"THE END"

lunedì 19 novembre 2012

L'Ignorante e la calcolatrice

Bruno Aliberti

Io sono un Ignorante, e lo dichiaro subito senza mezzi termini, perché ignorare non è offensivo. Offensivo è invece essere presi per idioti. Gli economisti sono troppo impegnati a parlare di spread, di borse in affanno o in calo, di nervosismo dei mercati, di Bot o a dire che “l’indice" Ftse Mib si attesta sul + 1,50%”, senza in realtà spiegare cosa significhi.
Loro, che hanno in mano gli strumenti tecnici e intellettuali per spiegarci questa crisi non lo fanno, e noi, comuni mortali, leggiamo i giornali e guardiamo la Tv senza capirci più di tanto. Sappiamo solo che questa crisi la pagheremo noi.

Io sono Ignorante e so solo che c'è un Debito pubblico accumulato negli anni e che oggi si attesta sui 2.000 miliardi di Euro. E poiché sono Ignorante e non vado ad intervistare gli Economisti, né partecipo a dibattiti televisivi, mi affido ai pochi strumenti a disposizione che ho: l'intelligenza e l'informazione in rete.
Una importante interrogazione parlamentare, sugli effetti infami della Legge Mosca, giace senza risposta dal 1998, ma gli illustri Economisti ed i diffusori di Verità in Rete che li intervistano nei loro blog e partecipano alle dirette Tv non ne sanno nulla e non ne parlano. La Legge Mosca è in vigore dal 1974, quindi da 37 anni, e ne beneficiano quasi 40mila soggetti, tra politici e sindacalisti.
Costoro percepiscono una pensione di circa 35 mila euro al mese.

Poiché sono Ignorante, ma non un cretino, con una miserabile calcolatrice da due soldi, facendo un paio di moltiplicazioni, scopro che ogni anno 35.000 Euro x 13 mensilità x 37.120 privilegiati rubano all'Italia quasi 17 miliardi di Euro (16,890 per l'esattezza). Quindi dal 1974, sempre con una banale moltiplicazione, 625 miliardi.

Ops.. quasi 1/3 del Debito Pubblico Nazionale...


Senza disperdermi nella valutazione di faraoniche opere pubbliche inutili e dannose costate 10 volte il valore iniziale, per effetto delle perizie di variante, desidero indirizzare l'attenzione sulle spese che meno capisco, sono Ignorante l'ho già scritto: le spese militari.


L’Italia è l’ottavo paese al mondo per spese militari, con uno stanziamento complessivo, ascritto per il 2011, al Ministero della Difesa pari a 20.494,6 milioni di € (milioni di euro). In effetti, sommando tutte le voci, si arriva a spendere più di 24 miliardi di euro (Massimo Paolicelli e Francesco Vignarca), ma sorvoliamo.

Prendo la calcolatrice di prima e così, 20 miliardi di Euro, sempre per 37 anni, sempre con una banale moltiplicazione, danno come risultato: 740 miliardi di Euro.

Ops... ecco un altro 1/3 del Debito.

Poiché sono Ignorante (l'avevo scritto?) mi chiedo se, chi ci ha prestato i soldi, stampandoli dal nulla (lo chiamano Signoraggio primario) e prestandoceli, lo avesse fatto all'interesse "legale" del 4,5%, cosa ci avrebbe guadagnato (lo chiamano Signoraggio secondario). Bene, stavolta il conteggio lo devo fare dal 1982, momento in cui fu svenduta la sovranità monetaria con l'inizializzazione della privatizzazione della Banca d'Italia, svincolandola dal Ministero del Tesoro.

Strano a scriversi ma, come per miracolo, la cifra sulla calcolatrice è rappresentativa dell'ultimo 1/3 del Debito Pubblico Nazionale.

Lo spread?... Cos'è lo spread?

Pubblicato da Catherine
http://crepanelmuro.blogspot.it

Nessun commento:

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...