"THE END"

sabato 25 giugno 2011

La "finta" guerra alla droga, creata ad arte, la disoccupazione, la crisi, create ad arte, la Missione di Pace in Libia

Nelle Ande le foglie di coca vengono masticate e utilizzate come infusi da migliaia di anni. Sono ricche di elementi nutritivi essenziali, riducono le difficoltà respiratorie e digestive e sono uno stimolante e un lenitivo naturale. La tradizione indigena e gli studi scientifici hanno confermato che, allo stato naturale, le foglie sono completamente sicure e non portano alla dipendenza, mentre per produrre la cocaina sono necessari ingredienti chimici tossici e un intenso processo produttivo. Ecco perché sempre più prodotti a base di coca sono presenti nei mercati dei paesi andini negli ultimi anni. […]La storia segreta di Coca-Cola, foglie di coca e cocaina-Coca-Cola è l’unica corporazione americana cui sia stato garantito il diritto di importare foglie di coca legalmente negli Stati Uniti

Articolo assolutamente da leggere, soprattutto per capire che “bella lotta alla droga” che hanno messo in piedi, e come al solito il costo è di vite umane per diventare miliardari, e per farne cosa poi di tutti questi soldi. Quanti morti in Colombia, Messico, Afghanistan, e in tutto il mondo a causa di questa guerra alle piante, ortaggi mi piace chiamarli, non c’è molta differenza in fondo.
Come l’America è in Afghanistan per assicurarsi che la produzione di oppio, da cui si ricava eroina, continui a crescere in modo esponenziale, come da quando gli americani hanno invaso il Paese. Leggevo un articolo qualche giorno addietro, di un soldato americano, “suicidato” con un overdose, proprio perché intendeva denunciare il fatto che l’esercito era colluso, o meglio collaborava nel traffico della droga. Il Papavero Bianco Mediterraneo, conosciuto come Papaver somniferum è chiamato mediterraneo proprio perché è tipico della nostra zona, i romani lo utilizzavano per svariate patologie, come gli egizi, ma cresce in Afghanistan, come la Colombia è stata scelta come sede operativa per la coltivazione della materia prima, (a costo ridicolo , per poi venderla a 100 euro\grammo al consumatore), sempre dalle istituzioni, perché inutile negarlo che sono proprio coloro che le proibiscono queste piante a trattarne il commercio ed il profitto enorme, naturalmente poi collaborano con le varie mafie e quindi in prigione vanno i poveretti che ne hanno pochi grammi in tasca, quando mai si è sentito che hanno chiuso una raffineria, quante volte scrivono o ripetono i media: “arrestata banda dedita allo spaccio”, ma mai “chiusa grande raffineria, di eroina o cocaina, soprattutto per l’eroina servono laboratori attrezzatissimi e medici, chimici che conoscano il processo per niente semplice .Quale modo migliore per fabbricare soldi?
Noi siamo nell’era in cui proibendo un ortaggio, cos’è altrimenti la coca, la cannabis, il papavero…hanno fatturato una quantità di miliardi che nemmeno oso pensare. E dove sono andati a finire tutti questi soldi, non certo al benessere della popolazione. Stessa cosa vale per la canapa, ogni anno l’alcool miete 30.000 vittime, non contiamo gli incidenti stradali e sul lavoro, ma viene pubblicizzato ogni 18 minuti nella televisione, invece persone in possesso di 5\6 piante di canapa sono finite in prigione e morte “pestate” a sangue. Tutto questo ebbe inizio meno di un secolo fa, infatti nel sino alla fine del 1800, inizio 1900 trovavate questo per le strade,

 , come la cocaina si poteva acquistare anche oppio nelle farmacie. Poi hanno “inventato” il termine “droga”, e i prezzi sono cresciuti in modo esponenziale, se cercate i filmati delle pubblicità, (sempre con i media hanno logorato i cervelli), che volgevano a proibire la canapa, vedrete delle cose assurde, una donna che si fuma uno spinello e scende dal quarto piano, amore prendi le scale dice il marito, ma no, mi butto dalla finestra che faccio prima J! Rendetevi conto come hanno criminalizzato l’utilizzo di piante medicinali usate da millenni. Io vi consiglio di vedere il film documentario sul sito luogo comune.net “La Vera Storia Della Marijuana”.
La guerra alle droghe è costata miliardi di euro di tasse, da noi cittadini comuni versate, poiché i grandi imprenditori di tasse ne pagano meno di chi vive lavorando, ha versato altre migliaia di miliardi nelle casse della criminalità organizzata e dei governanti che collaborano e gestiscono il traffico, inutile raccontarci balle, fanno miliardi dal nulla, (non è una novità che la CIA abbia avuto un ruolo fondamentale con lo smercio di sostanze chiamate droghe), è costata un numero enorme di vite umane, impegna ogni giorno un numero enorme di forze dell’ordine, finiscono in prigione i “drogati”, belli anche gli stereotipi che hanno associato al consumatore, e dopo quasi un secolo ha ottenuto “0” risultati, non si può dire che esista una guerra alla droga e che sia proibita quando in qualsiasi città del mondo tu sia, nel giro di quindici minuti al massimo ottieni la sostanza che cercavi. Perché ci vogliono prendere per il culo in questo modo? E ci sono riusciti, basta leggere nelle carceri quanti consumatori vi sono rinchiusi, e vedere nelle piazze quanto facilmente la si reperisca. Non parliamo poi delle cosiddette comunità di recupero,      


 ecco a cosa è servita la lotta alla droga, a far soldi a palate con un ortaggio, può esserci stata un epoca più assurda della nostra attuale? Poi cercando nella rete trovo[…] vedi quello che succede nella guerra in Libia, con il nome d’arte “Operazione Protettore Unificato” che oramai si trascina verso il suo quarto mese d’esistenza con più di 4.300 bombardamenti "umanitari" sulle spalle.

La cosiddetta “Odissea all’Aba”, considerato che è iniziata il 20 Marzo, a oggi 25 Giugno sono passati quindi circa 95 giorni, dividiamo 4300/95=45,…, o meglio un bombardamento ogni mezz’ora, che bel intervento umanitario! Lanciano missili che costano quanto cinque abitazioni, missile cruise, a centinaia, sempre con i soldi di chi fanno questo? Lo chiedo a voi, pensateci. E leggete invece qui sotto cosa ho travato sul sito altra informazione:
Questo tipo di efficienza è forse il nostro bene economico più prezioso. Per quanto possiamo esserne tentati, dobbiamo evitare i tentativi di aggiustamento del mercato del lavoro. Le proposte dei politici troppo indirizzate ad innalzare il tasso di occupazione possono provocare un calo della produttività.  

[...]Dalla metà del 2009 alla fine del 2010, la produttività oraria dei settori non agricoli negli Stati Uniti è cresciuta del 5,2% mentre le aziende hanno trovato il modo di spremere ancora di più i propri dipendenti. Ma la parte del leone di questi guadagni l’hanno fatta gli azionisti grazie al record dei profitti, invece che i lavoratori. Gli stipendi orari, aggiustati all’inflazione, sono cresciuti solo dello 0,3% secondo i dati del Dipartimento del Lavoro. In altre parole, le aziende hanno condiviso solo il 6% dell’aumento di produttività con i loro lavoratori. La proporzione era del 58% quando questi dati vennero rilevati per la prima volta nel 1947.

  un articolo questo, che si può considerare un ottima guida sul come rendere poveri e creare disoccupazione per moltiplicare i trilioni di dollari della solita èlite.
Chiaro, no? Le profezie di Marx sul consumismo, (“comunismo”, altro termine ch ha avuto lo stesso utilizzo della parola droga, quando invece si tratta che ogni essere vivente abbia delle basi per vivere decentemente), si sono avverate, hanno creato un esercito di disoccupati, disposti a venir spremuti sempre più e pagati sempre meno, i diritti del lavoratore non esistono per almeno i 2\3 delle persone che ogni giorno si recano sul luogo di lavoro, e i grandi investitori moltiplicano i loro trilioni di dollari, mentre il 48% degli italiani vive con meno di mille euro al mese. Chiaro che poi l’economia non cresce, meno di noi negli ultimi anni è cresciuta Haiti e un altro stato dell’Africa, di cui non ricordo il nome, con mille euro al mese cosa possiamo consumare quando un affitto non lo trovi per meno di 500!!? E comunque arrivare a più di 1.300 è impossibile, chiaro almeno che tu non sia un professionista. Non vedete in giro quanta gente che nemmeno riesce ad avere le necessità di base? Non vedete poveri pensionati che dopo una vita di lavoro e dopo aver fatto la fame nella guerra, si ritrovano con pensioni che gli fanno far la fame un'altra volta? Ma è solo l’inizio questo, se continuiamo in questo modo, le cose peggioreranno sempre più, le generazioni che oggi hanno 30\40 anni si ritroveranno con pensioni che non gli permetteranno proprio di vivere. Allora smettiamo di raccontarci balle, smettiamo di ascoltare questi cialtroni e criminali che distorcono il senso della vita, per cosa siamo nati per essere lo schiavo che riempie la piscina del padrone a secchi? Ma siamo fuori, cosa hanno fatto al cervello delle persone, come sono riusciti a spegnerlo ? Ma meglio mandare tutto a fanculo, il modello del consumismo abbiamo visto che non funziona, o meglio funziona per l’1% della popolazione mondiale, e il restante 99 come deve vivere, peggio degli animali d’allevamento, rinchiusi in appartamenti, basta vedere le periferie delle nostre città e i quartieri dormitorio…contatto con la natura zero, e poi pure svolgere lavori socialmente inutili, alienanti e sottopagati per giunta. Mi dispiace, io lavorerei e pagherei le tasse se questo contribuisse a far vivere bene la società in cui vivo, se quello che svolgo viene utile a qualcun altro perché viva in modo migliore, lo faccio volentieri, ma se devo arricchire vecchi psicopatici che godono nel dolore altrui, allora mi spiace, lascio il gioco a chi è contento di farlo! E’ pieno il mondo di gente che si scanna per ricevere la carità a fine mese, in fondo veniamo istruiti non a essere utili alla collettività, non bisogna collaborare, ma fregarci l’un l’altro, questo l’ hanno chiamato “essere competitivi”, io lo chiamo essere stolti, sono solo punti di vista differenti.

Dioniso777
PS: vi segnalo questo articolo http://mon-dart.blogspot.com/2011/06/fenomenologia-di-david-icke.html
Paolo De Bernardi ha fatto di Icke un ritratto accuratissimo e divertente allo stesso tempo, chiarendo oltre ogni possibile dubbio la tecnica usata nella sua attività di gatekeeper, articolo ben fatto che dal mio punto di vista descrive nel miglior modo l'attività di quest'uomo



venerdì 24 giugno 2011

Hanno chiesto scusa per i civili uccisi in Libia, come se noi domani....

Hanno chiesto scusa per i civili uccisi in Libia, come se noi domani, noi andassimo fuori uccidendo a caso qualche decina di persone e poi dichiarassimo: scusateci, non era nostra intenzione. Che differenza passa?
E poi perché in molti abbiamo la sensazione che il tempo scorra ‘troppo’ velocemente, e non percepite confusione mentale, apatia, stanchezza inspiegabile, difficoltà d’attenzione, nervosismo, dolori articolari, irrefrenabili impulsi sessuali o all'inverso calo del desiderio,  dai luminari della scienza vengono attribuiti tutti allo “stress della vita moderna”, ma è davvero lo stress a procurarci ciò? HAARP e i continui voli sopra le nostre teste degli aerei con le scie di condensazione che si allungano per chilometri e rimangono ore nel cielo, tra l’altro non vi sembra che stiano passando sempre più di frequente? Almeno nella zona dove abito Io di certo si. Ma anche qui lo dicono, http://www.ecplanet.com/node/2430, quindi non è solo una mia impressione. Che ruolo ha questo sul nostro stato di salute?
Andate anche a vedere http://www.disinformazione.it/sottoposti_a_tutto.htm, la nostra dose di veleno quotidiano. Poi leggete sotto, alla fine, una parte dell’articolo tratto da sempre da www.ecplanet.com, sono preoccupati i cosiddetti “grandi Bilderberg”,della troppa attenzione che iniziano a ricevere, stanno velocizzando il massacro di massa secondo me, perché l’informazione e la presa di coscienza delle persone sta avvenendo, abbiamo capito in molti che loschi piani vogliono attuare, e di cosa si sono resi colpevoli, forse davvero la televisione non è più sufficiente a rincoglionire le persone, andate a vedere a questo cosa gli è accaduto al computer http://scienzediconfineemistero.blogspot.com/, una cosa simile è capitata anche a me, non contiamo i video che vengono tolti da youtube, ma tanto dopo un giorno ritornano. Basta che leggete gli articoli che ho postato in questi ultimi due giorni, riti satanici e sacrifici dove erano presenti personalità di un certo rilievo che tutto dovrebbero fare tranne certe schifose azioni, pensate se fanno questo ai bambini, cosa possono fare a coloro che definiscono “gli outsider rompicoglioni”, cioè noi, la massa, la popolazione che li ha fatti arricchire.

In questo video, http://www.youtube.com/watch?v=Et8zWbh2WGc, dai 2 minuti inizia a dirlo, Bill Gates in una conferenza afferma che: “La popolazione mondiale sta arrivando ai sette miliardi, ma se faremo un buon lavoro con i vaccini potremo ridurla del 15%”. Ci rendiamo conto di quello che dicono? Non oso pensare cosa rimuginano nella loro scatola cranica, (badate bene, non cervello, ne sono privi!), e cosa attuano a nostra insaputa. Il venti per cento di sette miliardi significa uccidere 1 miliardo di esseri umani! Così, come se si trattasse di giocare a monopoli, stessa cosa, come i civili uccisi in Libia e quelli che sopravvivono contaminati dall’uranio impoverito, non sono sufficienti le bombe, serve anche il nucleare sparso nell’aria e nei terreni. Ma dove vogliono arrivare secondo voi? Io ho la brutta impressione che le pietre situate non ricordo in che stato degli Stati Uniti, dove parlano delle dieci regole per la nuova era e per un mondo perfetto, (http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/print.php?form=2&forum=42&topic_id=1073&post_id=17446)

Se cercate nell'archivio di http://neovitruvian.wordpress.com l'argomento è trattato in modo molto più approfondito

, una delle regole è ridurre la popolazione a 500 milioni di persone e vivere in armonia con la natura, non sia uno scherzo, sarebbe fare quello che hanno fatto agli Indiani d’America, ne hanno sterminato il 95%, purtroppo ho imparato che dalla storia non si impara niente, anzi la storia si ripete. Io credo che siamo solo all’inizio, chissà cosa vedremo nei prossimi anni, non credo nel 2012, è solo la fine di un ciclo solare attorno alla galassia dal mio punto di vista, ma il fatto è che lo creeranno loro il disastro, non vedete le cose negli ultimi sette, otto anni come sono cambiate e negli ultimi due, precipitate? Io ho dei gran brutti presentimenti, e nessuno si muove per cambiare le cose, la gente sembra ingabbiata, d’altronde la possibilità di fuga da questo sistema l’hanno resa impossibile, almeno che tu non ti ritiri a vivere in collina, ma un inizio sarebbe già ritirare i soldi dalle banche, ma la gente è felice di pagare per avere il loro denaro al sicuro.
Hanno anche scritto un libro: "Siamo governati da psicopatici", non ricordo l’autore, ma se ricercate lo troverete. Se questi che ci governano, gruppo Bilderberg, Illuminati, ecc, andassero una sola settimana in una clinica psichiatrica finirebbero rinchiusi in un manicomio criminale a vita. Invece hanno in mano le redini del paese e del mondo, completamente privi di un cervello che tale si possa definire, ignoranti, cafoni, arroganti e assassini, proprio questo è il fatto, che nelle loro nefandezze uccidono migliaia di esseri umani, così, tanto per farlo, tanto per interesse personale o depravazione personale.
Dire che fanno schifo è un eufemismo.

Uno scambio di informazioni tra organizzatori della conferenza Bilderberg 2010, sentito da un giornalista londinese del quotidiano «Guardian», rivela che gli elitisti, che attualmente si trovano presso l'hotel Dolce di Sitges, in Spagna, considerano le persone con reddito medio “una minaccia” ai loro ordini del giorno, evidenziando il fatto che i globalisti sono intenti a sviscerare la classe media e abbassare il tenore di vita mediante un aumento della povertà.
I dettagli della conversazione sono stati rivelati da Charlie Skelton negli ultimi blog Bilderberg per il sito web «Guardian». Skelton è stato l'ultimo giornalista a lasciare l'Hotel Dolce di Sitges. Aumentare la consapevolezza, l'attenzione dei media e le proteste contro il Gruppo Bilderberg incute inquietudine agli elitisti. Inoltre ciò che spaventa ancor maggiormente gli affiliati del gruppo Bilderberg è l'incremento e l'accelerazione del risveglio globale al nuovo ordine mondiale.
In una riunione del Consiglio per le Relazioni Esteri a Montreal tenutasi lo scorso mese, il prominente membro del gruppo Bilderberg Zbigniew Brzezinski ha reso attenti i compagni elitari su come i pericoli di un “risveglio politico globale” stiano minacciando di far deragliare la transizione verso un governo mondiale. “Per la prima volta in tutta la storia umana l'opinione pubblica è politicamente risvegliata – ciò è una nuova realtà globale – non è stato così per la maggior parte della storia umana”, ha asserito Brzezinski, aggiungendo che la gente è diventata “consapevolmente risvegliata delle ingiustizie globali, le disuguaglianze, mancanza di rispetto, lo sfruttamento”.
I membri del gruppo Bilderberg odiano ogni attenzione rivolta a loro e sono furiosi che gli sforzi degli attivisti, in combinazione con la crescita di Internet come strumento di media indipendente, sono diventati, negli ultimi anni, metodi invasivi per spiare sul loro intrigante segreto. Essi hanno ora molta paura di essere completamente esposti e di attirare migliaia di attivisti.[…] Il futuro dei prezzi del petrolio sono sempre un tema importante per Bilderberg e le rivelazioni che Tucker e altri investigatori hanno riferito da precedenti riunioni del gruppo si sono dimostrate veritiere quando i prezzi del petrolio hanno toccato i 150 dollari al barile nel 2008, che era esattamente quello che il Bilderberg aveva chiesto.
Il prezzo della benzina non saranno penalizzati più di quel tanto nel corso di questa estate, ha detto Tucket. Egli sostiene però che il prezzo della benzina inizierà a salire fino a raggiungere, verso novembre, i 4 dollari a gallone, nel momento in cui verrà creata una scarsità artificiale.  Da  http://www.ecplanet.com/node/1515

Satana è il Signore! Bisogna aggiungere altro?

Leggete bene tutti questi casi di satanismo rintracciati, provati e documentati in vari paesi del mondo, dettagli orribili. Una domanda mi pongo: "Se la chiesa cattolica non avesse imposto dio a milioni di persone esisterebbe il satanismo?". Cioè cerco di spiegarmi meglio, ai tempi degli dei romani e greci si facevano sacrifici umani? Di certo il sacrificio umano è un usanza antica, i maya arrivavano a sacrificare anche 20mila persone in una sola volta, prendevano ragazze vergini e ne estraevano il cuore, insomma non è mai cambiato nulla. Non mi sembra però che i greci facessero sacrifici a prometeo, ma sono ignorante in materia...


RACCAPRICCIANTE. Quanto ha recentemente svelato la maxi-inchiesta di Torre Annunziata sulla pedofilia via Internet, va al di là di ogni immaginazione. Centinaia, forse migliaia, di piccoli seviziati. Bambini stuprati, uccisi e filmati. Il turpe traffico, con diramazioni internazionali e basi in tutta Italia, è stato scoperto grazie anche all’aiuto di Telefono Arcobaleno. Tutto ha avuto inizio il 27 settembre 2000 quando la procura di Torre Annunziata, ha inviato sei ordini di cattura in Italia, per acquisto di immagini pedo-pornografiche, e tre in Russia, per la produzione e la vendita del materiale pedofilo. L’Italia ha appreso con sgomento che con sette milioni si può vedere uccidere un innocente, uno per spiarlo nudo, ecc. Ora si pensa, con orrore, alla tremenda fine che hanno potuto fare alcuni dei tanti giovanissimi scomparsi e, intanto, si cercano in tre città, Civitavecchia, Vercelli e Catania, alcuni bimbi dei filmati degli orrori.



Un numero incredibile di bambini che scompaiono.



L’allarme, tuttavia, era stato lanciato da tempo. Un numero incredibile di persone sparisce ogni giorno nel nulla, soprattutto giovanissimi. Molti di loro si trovano, di altri non se ne sa più niente. E’ come se si fossero volatilizzati, spariti. Nel mondo spariscono ogni anno molte migliaia di persone. Ogni anno in Italia sono dichiarati scomparsi oltre 2000 minori. Alcuni di loro tornano a casa da soli, altri vengono ritrovati dalle forze dell'ordine, altri ancora non hanno mai fatto ritorno. Secondo le cifre del Ministero dell'Interno, solo nel 1996, sono stati dichiarati scomparsi 2391 minori. Di questi, 1912 hanno riabbracciato le loro famiglie. Al marzo '98 i minori dichiarati scomparsi erano 1419, di cui 796 sono stati rintracciati dalle forze dell'ordine. Che fine fanno i tanti di cui si perderà ogni traccia?

Per farsi una pallida idea di quanto è grave il fenomeno basti sapere che, nel 1997, “Il Giornale” (15 Marzo 1997) titolava un lungo pezzo: “Dal ’90 quadruplicati i ragazzi spariti”. Oggi sono molti di più. Un calcolo, anche approssimativo, è impossibile. Il quotidiano, tra l’altro, denunciava: “Cresce il numero dei giovani, soprattutto tra i 15 e i 18 anni, che svaniscono nel nulla. Le piste: droga, sette religiose, voglia d’avventura e mercato degli schiavi” e, come vedremo, altro ancora. Nel mondo la situazione è molto più allarmante. Solo negli Stati Uniti ogni giorno scompaiono 2200 bambini. Tra questi “desaparecidos” tanti sono, anche, i bambini al di sotto dei dieci anni. E’ un problema grave, molto sentito in Europa, ne fanno fede la “Raccomandazione” (n.R-79-6) in relazione alle “Missing Persons” stabilita dal Council of Europe e la pubblicazione della Oxford Up. “The dictionary of national biography: missing person”.

Se molti di questi giovani vengono ritrovati, di altri non se ne saprà più nulla. Alcuni di loro finiscono nella rete della prostituzione, della pornografia, della pedofilia, altri nel sottobosco criminale dei devoti di Satana. Il giornale “La Stampa” (8/2/87) riporta la notizia di una sètta satanica che reclutava bambini. Ecco quanto scrive il quotidiano: “La sètta, “Gli scopritori” (Finders), fondata a Washington da un ‘santone’ che oggi ha 66 anni, Marion Pettie, si serve dei piccoli per i suoi riti demoniaci, imperniati sul sacrificio di animali e, si sospetta, anche su pratiche sessuali. ...La scoperta dell’organizzazione, sorta dai resti di una comune di hippies degli Anni Sessanta, ha sconvolto la capitale e tutti gli Stati Uniti”.



Pedofilia e satanismo.



Ciò che più lascia sconcertati di questa sètta è che, secondo Ted Gunderson, dirigente dell’FBI di Los Angeles fino al pensionamento nel 1979 e, da allora, investigatore privato e consulente per la sicurezza, è, a quanto scrive la rivista “Nexus. New Times”, n. 23 (edizione italiana), la sua affermazione: “La mia conferenza relativa ai ‘bambini scomparsi’ documenta che i Finders (Scopritori, ndt) di Washington, DC, sono un’organizzazione di facciata della CIA; si tratta di un’operazione coperta coinvolta nel traffico internazionale di bambini”. Egli, commenta Uri Dowbenko, autore dell’articolo sulla citata rivista, si riferisce ad un rapporto del Servizio Dogana U.S.A. che asserisce che il caso della sètta Finders deve essere chiuso per il motivo che è “un affare interno della CIA”.

Uri Dowbenko scrive ancora nel n. 23 di “Nexus”: “Bambini scomparsi, violenze sessuali su di essi e pedofilia a livello mondiale puntano tutti verso il coinvolgimento di una rete organizzata di criminali di alto livello che controllano di nascosto il sistema legale. L’ex agente del FBI ed investigatore privato Ted Gunderson si trova d’accordo. Egli sostiene che - esiste una considerevole sovrapposizione di vari gruppi e organizzazioni, tuttavia la forza trainante è rappresentata dal movimento del culto satanico odierno- ”.



La drammatica testimonianza di una giovane vittima.



Paul Bonacci, è un giovane recluso al centro correzionale di Lincoln, in isolamento, perché più volte minacciato di morte, per via di accuse gravissime rivolte dal giovane ad insospettabili uomini di potere. Lo psichiatra che lo ha sottoposto a perizia, Beverly Mead, ha dichiarato che il ragazzo è sano di mente e, a suo parere, dice il vero. Bonacci racconta: “Ero nelle mani di un gruppo denominato Namba (North American man – Boy Love Association) che mi portava in riunioni a New York o a Boston. All’età di 9 anni, fui portato in un hotel con altri 5 ragazzi e ci hanno costretti ad avere rapporti sessuali mentre ci filmavano. In seguito mi obbligarono ad avere rapporti con bambini. Solo nel 1986 sono riuscito a slegarmi dal gruppo. (…). Nell’estate del 1985, Larry King (leader del progetto repubblicano di aiuti alla comunità di colore americana, ndr) mi portò, insieme ad un altro ragazzo, Nicholas, di Aurora, nel Colorado, in California per girare un film. …c’era un ragazzo in gabbia. (…). Ci fecero spogliare e indossare dei vestiti tipo Tarzan e ci obbligarono ad avere rapporti con il ragazzo nella gabbia. Ci dissero di picchiarlo. (…). Arrivò un uomo e iniziò a sbattere il ragazzo come se fosse una bambola. Prese una pistola, gliela puntò in testa e sparò… (Bonacci poi fa i nomi di alcune delle persone che hanno abusato sessualmente di lui, ndr) Alan Bair, Peter Citron, Larry King, Harry Anderson, il deputato Barney Franks, a Washington. (…). …nel 1984 mi portarono al ranch South Fork, a Dallas, nel Texas, in corso la Convention Repubblicana e Larry King organizzava dei party-pedofili” (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, in “Avvenimenti”, 17 luglio 1991).

Paul Bonacci fu testimone di accadimenti ancora più spaventosi e prosegue il suo racconto con rivelazioni shoccanti: “Sono stato testimone del sacrificio umano di un bambino di pochi mesi. Era la ricorrenza del tempo della nascita di Cristo e, in questo rituale annuale, tutti cantavano per pervertire il sangue di Cristo. Con un pugnale uccisero e fecero a pezzi il bambino; poi riempirono una coppa col suo sangue mescolandola ad urina e ci obbligarono a bere dalla coppa mentre loro cantavano: ‘Satana è il Signore…’ ” (DeCamp J., The Franklin Cover-up, AWT, Inc. Lincoln, Nebraska 1992).

giovedì 23 giugno 2011

Guardate bene questo video e capirete a chi siamo in mano e come considerano la vita degli "inferiori"

Un altro Giudice che verrà suicidato? Cosa non ci nascondono i media, unica arma è diffondere le notizie, fatelo.



Sette, logge massoniche, illuminati, malati di mente, ascoltate cosa dice questo ragazzo e andate su http://paolofranceschetti.blogspot.com/ , 100.000 mila bambini all'anno che spariscono, solo 2.000 in Italia, metà dei quali non verrà mai più ritrovata...

Io dal 2004 faccio il possibile per essere un anacoreta, un asceta, insomma vivere del necessario e via ogni surplus, vitto e alloggio escluso, quando ce l'ho, perché naturalmente se non lavori e non conosci nessuno vivi anche in strada, c'è un prezzo da pagare per tutto, meno di 20 euro per internet al mese, 10 di tabacco a settimana vivo, e fanculo tutti e tutto. Mi hanno anche detto quando vivevo a Roma, ci sono stato per dieci mesi, è invivibile come città, la peggiore che abbia mai visto, comunque mi han detto: se fosse per te non esisterebbe niente. E sarebbe un male gli ho risposto? Ribadisco che per i propri ideali bisogna essere disposti anche a morire, coraggio è quello che manca, siamo tutti ipocriti, burattini e vigliacchi!
In fondo tutto sta in piedi grazie al lavoro di ognuno, se non lo hai già letto, leggiti questo sul mio blog:
http://fintatolleranza.blogspot.com/2011/03/perche-lavoriamo-facciamo-due-conti.html  e per questo si deve dedicare la vita al lavoro? Leggete anche questo http://www.altrainformazione.it/wp/2011/06/22/i-ricchi-e-il-debito-pubblico/, i ricchi pagano sempre meno tasse, mentre chi lavora viene dissanguato, e questo a cosa pota? Porta al fatto che i ricchi investono per diventare sempre più ricchi, ai poveri tolgono denaro, non consumano e le fabbriche chiudono, non c'è richiesta e quindi...sia chiaro, non è un male non consumare, anzi, dovremo smetterla di seguire la moda, la pubblicità, gli stereotipi inculcati dai media, ecc.

Sai che la metà degli italiani non arriva a mille euro al mese? In Spagna si guadagna di più se non uguale, ma tutto costa minimo il 30% in meno, e loro scendono in piazza, e NOI? Abbiamo un tasso di ignoranza nel nostro paese che è mostruoso, chiedi in giro cos'è il signoraggio, le scie chimiche, che il 90% dei farmaci non servono a nulla, anzi servono ad ammalarti così ne acquisti degli altri (Big Pharma, sapete cos'è?)...ti guardano come se avessero davanti un pazzo. Per forza si diventa misantropi! 

PS: Questi psicotici li dobbiamo fermare! Dobbiamo fermare tutto e riflettere, usare il cervello, non per far del male ma per vivere come fratelli...in fondo non siamo sulla stessa barca? Chiedono scusa per i civili uccisi in Libia: "Come se oggi partissi e cominciassi ad ammazzare gente a caso, sarei un pazzo pericoloso, non vi sembra?", ma poi domani chiedo scusa. Una vita di un essere umano, ricercate la divinità che è in Voi, non significa fare una cosa qualsiasi, uccidere è uccidere, in ogni situazione!!! Vi sembra normale tutto ciò? Amare la vita, almeno rispettarla, questa è la prima regola per un mondo vivibile, noi invece siamo abituati a sopravvivere, non a vivere che di differenza ne passa, leggete il post che ho scritto prima di questo, che ne pensate? Sono solo allucinazioni, deliri o cosa?


Da dove provengono i miei pensieri

E’ da una vita che mi chiedo:”Da dove provengono i miei pensieri”, se sapessimo questo credo che avremo scoperto il senso della vita.

Vedete, spesso rifletto, e vedo nel mondo la voglia di soffrire, di far soffrire, l’odio che permea il mondo, quell’odio che lo puoi sentire nell’aria, quella divisione che abbiamo tra di noi che ci rende nemici l’uno dell’altro senza nemmeno saperne il vero motivo, o meglio la motivazione c’è, ma è solo illusione. Leggo molto, mi informo, cerco di capire perché le persone soffrano ma non facciano niente per vivere meglio. Siamo o non siamo noi i padroni della nostra mente a questo punto?
Poiché se Io davvero sono consapevole di essere e pretendo da questa vita, da questo mondo splendido (che stiamo riducendo a una montagna di cemento e spazzatura), bene, sarebbe normale che voglia per forza essere sereno, felice, fiero di vivere la vita che vivo. Non mi sembra però guardandomi attorno e parlando con le persone di sentire almeno soddisfazione, almeno questa, in quello che fanno, si molti sorrisi, molta ipocrisia, ma se scavi con semplici domande da bambino, scopri che non è la loro essenza, la facciata che ti mostrano, è l’opposto di quello che hanno dentro. La nostra è l’epoca dell’Ipocrisia. Ieri ho visto la prima ora del film documentario “LoSfidante”, lo guarderò a pezzi per forza, dura quasi quattro ore, ma ho trascritto in questo articolo delle frasi, pensieri che provengono da popolazioni antiche e da gente dei nostri giorni, teorie che spiegherebbero il motivo per cui la nostra intelligenza, la nostra splendida mente ci spinga a rendere la vita su questo meraviglioso pianeta un inferno. Buona lettura, leggete, ne vale la pena,è molto interessante, e in fondo, non sono poi teorie così assurde se riflettiamo e prendiamo un po’ di consapevolezza di chi e cosa siamo.


Non essere capaci di smettere di pensare è un afflizione terribile, ma non ce ne rendiamo conto perché quasi tutti ne soffrono, per cui è considerato normale. Eckhart Toller
Gli antichi sciamani lo chiamavano il silenzio interiore, perché è uno stato in cui la percezione non dipende dai sensi, ma da un'altra facoltà dell’essere umano, la facoltà che lo rende un essere magico, la facoltà che è stata depotenziata, non dall’essere umano stesso, ma da qualche influenza estranea. Carlos Castaneda

Può la mente pensare di non pensare? No.  

1)La vostra mente non è sotto il vostro controllo
2)Esiste qualcosa in voi, che non è la vostra mente, che articola pensieri inutili,confusi, inarrestabili

Ma chi siete voi, perché la vostra mente che pensa è fuori controllo? Da dove provengono i vostri pensieri e le vostre azioni?
Noi parliamo incessantemente a noi stessi del nostro mondo, ed è proprio grazie a questo dialogo interiore, che lo preserviamo, lo rinnoviamo gli infondiamo vita, energia. E’ mentre parliamo a noi stessi che scegliamo le nostre strade, e così ripetiamo le stesse scelte e le stesse strade sino al giorno della Morte, perché fino a quel giorno continuiamo a ripeterci le stesse cose. John Michael Abelar

 E così il qui e ora, la cosa più preziosa della nostra vita, il presente, viene ignorato, questa è la mancanza di consapevolezza, questo è quello che ci ha portato a quello che siamo diventati, ingabbiati in una storia che definiamo normale solo per il motivo che miliardi di esseri umano lo fanno, in questo modo veniamo tenuti in scacco, in uno stato inconsapevole e identificato con costruzioni mentali irreali.

Ecco  uno sciamano dei Toltechi cosa dice:Nella nostra mente creiamo il giudice, una parte di noi che giudica costantemente tutto ciò che facciamo o non facciamo, tutte le emozione che proviamo o non proviamo. Normalmente il giudice ci trova colpevoli e pensiamo di doverci punire, la parte della mente che sente il giudizio e sente il bisogno della punizione è la Vittima. La vittima è quella parte di noi che dice povero me, non sono abbastanza bravo, forte, intelligente, come faro? Come posso anche solo provare? “. Il giudice e la vittima reggono la loro esistenza sul nostro sistema di credenze, cioè su ciò che crediamo e su ciò che non crediamo, un sistema che c’è stato instillato nella nostra mente fin da bambini, quando credevamo a tutto quello che gli adulti ci dicevano.
I Toltechi chiamano questo meccanismo Giudice-Vittima-Sistema di credenze con il nome di parassita. La mente umana è malata a causa di un parassita che le ruba l’energia vitale e la gioia. Il parassita si trasmette come un virus, dai nonni ai genitori per arrivare fino a noi che a nostra volta lo passiamo ai nostri figli, il suo cibo sono le emozioni negative che provengono dalla paura. Il parassita è un essere costituito di energia emozionale, e si tratta di un essere vivo, sopravvive alle emozioni negative e si nutre di sofferenza. Il parassita, un entità che vive e si alimenta a spese di un'altra, senza dare niente in cambio.

Carlos Castaneda scrive nei suoi libri: “Gli sciamani dell’antico Messico scoprirono qualcosa di trascendentale, scoprirono che abbiamo un compagno che resta con noi per tutta la vita, è un Predatore che emerge dalle profondità del cosmo, (aggiungo Io, in una realtà dove vediamo nemmeno il 5% delle onde elettromagnetiche che formano il tutto, e sentiamo una minima parte di ciò che esiste, come possiamo dire di conoscere il mondo?), e assume il dominio della nostra vita e noi siamo suoi prigionieri, se protestiamo soffoca le nostre proteste, se tentiamo di agire in modo indipendente, non ce lo permette. Il Predatore ha preso il sopravvento su di noi perché siamo il suo cibo, la sua fonte di sostentamento. E’ stato il predatore a instillarci i sistemi di credenze, il concetto di bene e male, le consuetudini sociali. E’ stato lui a definire le nostre speranze e aspettative,  nonché i sogni di successo e i parametri del fallimento, ci ha dato avidità e desiderio smodato e codardia. Ci ha resi abitudinari, centrati nell’ego e inclini all’autocompiacimento. Facendo leva sul nostro egocentrismo, l’unico aspetto consapevole rimastoci, il predatore crea fiammate di consapevolezza e poi procede spietatamente a consumare. Il Predatore ci da problemi futili per forzare tali fiammate a emergere, e in questo modo ci fa sopravvivere per continuare a nutrirsi della nostra energia delle nostre pseudo preoccupazioni. Gli antichi sciamani vedevano il predatore, lo chiamavano il “volador”, quello che vola perché si muove a balzi nell’aria, non è un bello spettacolo, è un ombra nera di un oscurità impenetrabile che salta nell’aria e poi atterra.  Da “Il lato attivo dell’infinito”, Castaneda.

Il dolore accumulato nel vostro corpo è un campo di energia negativa che occupa il corpo e la mente. Se lo considerate un entità invisibile a sé stante vi avvicinate molto alla verità. Si tratta del corpo di dolore emozionale. State in guardia per scoprire eventuali segni di infelicità in voi, sotto qualunque forma, può essere il corpo di dolore che è sveglio. Può assumere la forma di irritazione, impazienza, malinconia, desiderio di offendere, collera, furore, depressione, necessità di avere qualche dramma nei rapporti personali, e così via. Il corpo di dolore vuole sopravvivere al pari di ogni altra entità esistente e può sopravvivere soltanto se vi induce a edificarvi inconsapevolmente con esso. Allora può impadronirsi di voi, diventare voi e vivere attraverso voi, deve alimentarsi tramite voi, siete il suo cibo. Si nutrirà di ogni esperienza che entra in risonanza con il suo stesso tipo di energia, ogni cosa che crei dolore sotto qualunque forma: collera, capacità distruttiva, odio, afflizione, dramma emozionale, violenza, perfino malattie. Il dolore può alimentarsi soltanto di dolore e una volta che il corpo di dolore si è impadronito di voi, necessitate di altro dolore e diventate vittime o persecutori. La sua sopravvivenza dipende dalla vostra identificazione inconsapevole con esso, nonché dalla vostra paura inconsapevole di affrontare il dolore che vive in voi. Eckhart Tolle,” il potere di adesso”


Io ho seguito diverse conferenze di Corrado Malanga,Ricercatore e docente di Chimica Organica presso l’Università di Pisa dal 1983, egli si interessa dell'esplorazione nel campo degli oggetti volanti non identificati per oltre quarant'anni, durante i quali dapprima organizza la ricerca per il Centro Ufologico Nazionale (CUN) in qualità di responsabile del Comitato Tecnico Scientifico, e poi si stacca e fonda il Gruppo Stargate Toscana.Le sue teorie sul parassita, che in questo caso sarebbe un extraterrestre, nonostante possano sembrare strampalate, darebbero la risposta a molti quesiti irrisolti. Per esempio,Io non ho mai visto un UFO, ma ho conosciuto gente che li ha visti, non posso essere certo che esistano, ma come mai per secoli abbiamo vissuto in un modo e negli ultimi cento anni abbiamo fatto un passo così avanti, non vi sembra strano, non vi sembra che una spinta l’abbiamo ricevuta? Ma guarda a caso anche qui si parla di parassiti, in fondo esiste una specie vivente che non abbia parassiti? E noi uomini perché dovremo esserne esenti da questo?      

  PS: Guardate, non si può essere certi di nulla nella vita, ma le risposte ai nostri comportamenti quotidiani non ci sono, ci comportiamo e viviamo il mondo da schizofrenici, siamo psicotici, non c’è niente di normale, di accettabile nella realtà che ci circonda, ve ne rendete conto? E come mai tutto si ripete e non abbiamo imparato nulla dalla storia? Vero, si parla di Nuovo Ordine Mondiale, ma se il nostro stile di vita cambiasse da domani, il NWO andrebbe a fallire, per esistere ha bisogno della nostra partecipazione, o sbaglio?

Dioniso777

mercoledì 22 giugno 2011

Quando esco e parlo con la gente mi sembra di essere un extraterrestre, o peggio, un pazzo!

Quando esco e parlo con gli "IMBECILLI", nessuno sa cosa sia il signoraggio, nessuno parla delle scie chimiche, nessuno parla male dei vaccini e delle medicine che per il 90% sono INUTILI, insomma sembro Io il pazzo, che sia per questo che gli italiani in piazza non scendono e non scenderanno mai se non per fare le manifestazioni di un giorno? Siamo il paese delle manifestazioni che durano otto ore! Sono Ignoranti come le capre, loro lavorano, pagano le loro belle tasse, che se calcoliamo il guadagno, ridicolo, del lavoro di ogni mese finisce tutto in mano a chi c’è l’ha dato, leggete http://fintatolleranza.blogspot.com/2011/03/perche-lavoriamo-facciamo-due-conti.html se non l’avete ancora fatto e vedete, lavori per indebitarti, ma gli italiani, che tra i paesi industrializzati e sviluppati sono quelli con il reddito più basso e i prezzi più alti (Dato di ieri, il 46% degli stipendi non raggiunge i mille euro), sono felici, nessuno protesta e nessuno fa niente per cambiare le cose, abbiamo un numero di cellulari e macchine pro capite che è molto sopra la media, ma loro son contenti :-) . Come puoi relazionarti con persone così ignoranti, che nemmeno si rendono conto che stanno lavorando per pagare guerre, avvelenamenti, false ricerche scientifiche,


[…] "Nel 2008, la Commissione europea ha stimato che le reazioni avverse al trattamento uccidono quasi 200.000 cittadini dell'Unione europea ogni anno ad un costo 79 miliardi di euro.
La notizia arriva in un momento in cui i costi dei nuovi farmaci sono in aumento creando un sempre maggiore onere per il SSN."[…]Lo sa,  il Sig. Remuzzi, che "
su 100 sostanze che hanno superato i test su animali, 92 falliscono nelle prove cliniche sull’uomo."??????
Dato tratto da Equivita, un comitato scientifico NO PROFIT, a differenza di Big Pharma che ha ben altri propositi.[…]
http://dadietroilsipario.blogspot.com/2011/06/sul-corriere-e-apparso-un-delirante.html


possibile che nessuno se ne accorga o che siamo una manciata di persone, i cosiddetti sovversivi, a rendersi conto di quello che accade ogni giorno nel nostro bel mondo occidentale, sviluppato e democratico e guerrafondaio ?
Sotto ho estratto pezzi di un articolo bellissimo e che condivido al cento per cento, LA CHIESA, quanta colpa ha la religione di tutti i mali che subiamo? Di tutti i soprusi che quotidianamente ogni uomo e donna in questo paese schifoso, ignorante, ipnotizzato e reso schizofrenico dai media, quanta colpa ha la sacra chiesa cattolica? Non a caso ha sede proprio qui in Italia il caro, sacro e schifosamente ricco Vaticano. Se leggi Vaticano SPA ti girano i coglioni a mille!http://fintatolleranza.blogspot.com/2011/04/le-sette-che-governano-il-mondo-chi.html E sul signoraggio, che nessuno sembra conoscere, o addirittura dicono sia una paranoia, http://dmonax.blogspot.com/2007/09/ecco-cosa-significa-essere-schiaviil.html



[…]molti commentatori disapprovano il fatto che la morte di un militare volontario e stipendiato debba valere più di quella di un operaio che muore in un cantiere. E, com’è notorio, la morti sul lavoro sono molte di più di quelle sul fronte. Dunque, anche a coloro che non hanno particolari predisposizioni verso il pacifismo appaiono chiare le incongruenze, la malafede, i due pesi e le due misure, quando le istituzioni celebrano la morte di un soldato in un attentato dei malvagi talebani e quella di un muratore che cade da un’impalcatura o un operaio che muore asfissiato in una cisterna.[…] Non occorre essere filosofi, neanche di origini ebraiche, per capire che mandare ad ammazzare, e a farsi ammazzare, moltitudini di giovani maschi necessita di un impianto mistificatorio di camuffamento e travisamento dei valori naturali della vita, in primis quelli inerenti l’istinto di sopravvivenza e, secondariamente, quello che attribuisce alla nostra indole, basilarmente, un carattere pacifico e collaborativo, dal momento che siamo una specie gregaria e altamente sociale. […]sembra quasi che venga attuata una specie di ipnosi collettiva, ci si deve chiedere come nascono e si sviluppano questo genere di fenomeni. Ovvero, com’è possibile che migliaia di persone si lascino incantare dalle sirene del nazionalismo e del patriottismo? Chi suona quella musica ipnotica come faceva il pifferaio di Hamelin con i topi? Da quali bocche esce il malefico canto che ammalia e instupidisce migliaia di giovani e meno giovani?[…] Questo è infatti il primo responsabile: l’apparato scolastico.
Le scuole sono la fucina dei soldati. L’armamentario va dal canto dell’inno nazionale, alle visite guidate il 4 novembre di ogni anno, o anche in altre occasioni, a caserme o aeroporti militari. Dalle lezioni tenute in classe da esperti militari, con la scusa della lotta al terrorismo e l’aumento della sicurezza, allo stesso contenuto dei testi scolastici, unitamente all’apporto verbale di maestre e professori. Il risultato è una predisposizione mentale, programmata, che farà dello studente, divenuto adulto, facile preda del nazionalismo e del militarismo. Con la carenza di lavoro per i giovani, un posto fisso nell’esercito sarà una meta altamente desiderabile.
Il secondo responsabile, ma non per importanza, è la religione istituzionalizzata. La Chiesa cristiana che fa tanto per i poveri, i diseredati, i carcerati e le popolazioni povere del Terzo Mondo, è la stessa che oggi come nei secoli passati favoriva e incrementava i conflitti arrivando a benedire gli eserciti in guerra e le loro armi, da entrambe le parti, così da rendere schizofrenico quello stesso Dio a cui dichiaravano fedeltà.[…] Dei quattro funti focali di cui sopra, da cui ha origine la mistificazione, che ripeto sono la scuola, la religione, i militari stessi e la politica, il primato della perversa dannosità spetta senz’ombra di dubbio alla religione organizzata. Quella che conosciamo meglio, e che è stata causa di morte per milioni di “pecorelle”, è la Chiesa Cattolica.[…] Oltre alla intitolazione di strade e piazze, ai monumenti nei giardini pubblici con fanti, alpini, bersaglieri, marinai e artiglieri, vi sono sparsi qua e là i sacrari che contengono i resti dei caduti in battaglia, la maggior parte dei quali ignoti. Quello delle foto è il Tempio Ossario di Udine, una chiesa che conserva nella cripta gli scheletri di 25.000 soldati. Moloch è a casa sua![…] Chi affibbia loro la patente di sacralità? Solo chi è autorizzato a farlo, la Chiesa, che del sacro ha il monopolio. Non si arrabbino dunque prelati e cardinali se la gente troverà per lo meno ipocrita il loro comportamento, nel momento in cui da una parte si riempiono la bocca del messaggio di pace di Cristo e dall’altra concedono il benestare divino ai massacri fratricidi che nulla hanno a che vedere con il messaggio evangelico. Anzi, che ne sono lontani anni luce. Purtroppo, a scandalizzarsi di tale ipocrisia sono solo quattro esaltati anarchici e atei, facilmente neutralizzabili, mentre la gente comune, quella che subisce le perdite dei loro familiari, rimane come intontita e rassegnata e questa è un’ulteriore prova che nella società agiscono agenzie educative volte a distorcere la verità. E non da ora, ma da quando questi meccanismi del potere hanno cominciato ad agire. La PNL è solo la versione moderna di antiche sistematiche menzogne elargite dalle classi dirigenti al popolo.

http://www.stampalibera.com/?p=27940 , da leggere, Moloch e i suoi subdoli adoratori


[…]In uno stato equo (mi si perdoni l’ossimoro utopico), se la tassazione fosse proporzionale al censo dei cittadini e se tutti versassero il dovuto, il gettito sarebbe sufficiente per fornire provvidenze all’intera popolazione. Anzi, gli economisti seri ci insegnano che una sola imposta indiretta sarebbe bastevole per tutte le esigenze. Allora perché lo stato inasprisce vie più la pressione fiscale e non è mai pago di fagocitare risorse, moltiplicando gabelle, sanzioni pecuniarie, vessazioni tributarie di ogni sorta? Che cosa non quadra? Per quale motivo non solo le casse dell’erario sono vuote, ma addirittura lo stato è oberato di debiti? Con chi si è indebitato? L’annosa questione del signoraggio è una risposta, non l’unica. Il signoraggio bancario genera un debito abnorme che non potrà mai essere saldato. Le nazioni, soggiogate dai banchieri internazionali, non possono restituire le somme prestate con gli interessi, con il risultato che s’innesca una spirale di insolvenza da cui non è possibile uscire in nessun modo. Denunciò l’abominevole usura lo scrittore statunitense Ezra Pound: perseguitato dal suo governo (Nemo propheta in patria) fu rinchiuso in un campo di concentramento alleato, con l’accusa di essere un sostenitore del fascismo. L’unica maniera per puntellare un’economia ed una finanza traballanti, è emettere altri titoli di debito pubblico, erogare altri onerosi prestiti, fino a quando il sistema non va in pezzi. Si pensi al caso della Grecia.[…] http://www.tankerenemy.com/2011/06/scie-chimiche-e-fisco.html

Andate e leggete cosa costa un ora di volo di un MD 80 : 10.000 euro, vi rendete conto perché state lavorando? Per farvi vivere da cani e avvelenarvi!

Dioniso777

martedì 21 giugno 2011

Oggi voglio parlare di Odio, è veramente come lo immaginiamo il mondo?

Ora il senso di identità si fonda sull’odio, sull’odio per chi non è identico. Bisogna coltivare l’odio come passione civile. Il nemico è l’amico dei popoli. Ci vuole sempre qualcuno da odiare per sentirsi giustificati nella propria miseria. L’odio è la vera passione primordiale. E’ L’amore che è una situazione anomala. Per questo Cristo è stato ucciso: parlava contro natura. Non si ama qualcuno per tutta la vita, da questa speranza impossibile nascono adulterio, matricidio, tradimento dell’amico, e molto altro di peggio. Invece si può odiare qualcuno per tutta la vita, purchè sia sempre li a rinfocolare il nostro odio. L’odio riscalda il cuore.

Umberto Eco: Il cimitero di Praga, anno 2011 (Libro bellissimo che svela i veri risvolti della storia, unità d'Italia per esempio: cercate in rete ogni singolo avvenimento descritto nel libro e troverete riscontri, per esempio Leo Taxil!)

Eccolo, un libro che tratta degli anni dell’unità d’Italia e della nascita dell’odio verso gli ebrei, naturalmente non come a scuola ve lo hanno insegnato, cioè con le bugie. Ma lasciamo stare questi che sono argomenti che vanno approfonditi in altri articoli. Il discorso sull’odio mi piace, perché come al solito l’uomo predica una cosa e ne fa un'altra, un po’ come dire che il bianco è bello ma vestirsi di nero. Cosa giace nel profondo del nostro cuore e perché?

Amiamo forse questo mondo o le persone che ci circondano quotidianamente? Non mi sembra proprio che sia il voler amare qualcuno o qualcosa che fa andare avanti il mondo, come nella frase sopra scritta, abbiamo sempre bisogno di qualcuno di diverso da noi da odiare, e questo proprio perché la miseria della vita quotidiana è tale che se non ne scarichiamo la colpa su qualcuno, invece di scavare dentro di noi, sarebbe insopportabile il vivere quotidiano. Ti odio perché sei di destra, ti odio perché sei di sinistra, perché sei di una squadra oppure dell’avversaria, sono tutte illusioni lo sappiamo questo, ma ci piace illuderci d’essere i migliori, e quindi poter odiare i diversi, gli opposti, come se la vita non fosse composta di notte e giorno, freddo e caldo, giusto e sbagliato,ecc. PS: Quello che per me è buono e giusto per te è cattivo e sbagliato.

Noi dobbiamo riconoscerci un uno schieramento ed essere “illusi” che questo nostro modo di essere e pensare sono quelli giusti e gli altri sbagliati. Se riflettete un attimo, su dai non è difficile usare la logica, destra e sinistra sono la stessa cosa, solo due facce della stessa medaglia. Tifare per una squadra o per l’altra, cosa cambia, tanto ogni 2\3 anni, viene fuori che tutto è truccato. Vi ricordate il caso moggi? Su 39 partite 28 erano comperate dalla Juventus (ho scritto giusto? Io il calcio lo detesto, che senso ha passare un ora e mezza a seguire 22 persone che rincorrono un pallone? Giocarlo è bello, ma noi siamo addestrati a essere passivi, noi osserviamo…). E oggi cos’è cambiato? Nulla.
Però il bisogno dell’essere umano è quello di sentirsi dalla parte giusta, buona, onesta, quando fin dall’inizio, sin da bambini abbiamo visto che ogni cosa è corrotta, programmata e concordata dai più alti livelli sino ai più bassi. Per ogni nostra azione vi è un compromesso. L’odio è un sentimento molto poco nominato, forse perché la nostra natura, come ho già detto, ci spinge a mostrare agli altri proprio l’opposto di quello che dentro di noi ha vita quotidianamente. Il classico esempio che ci viene dato dalla chiesa, predica bene e razzola male. Pensateci, nelle varie ore della vostra giornata che sentimento prevale, ODIO o AMORE? Se prevalesse l’amore non esisterebbe la concorrenza, il pensiero IO sono migliore di TE. Dovrebbe prevalere io sono ciò che sono e tu sei la mia parte complementare, quello che a me manca in te lo posso trovare, facciamo parte della stessa identica realtà, siamo parte di una sola cosa, differenti in determinati comportamenti, ma simili nei sentimenti, nelle idee, negli stereotipi, insomma, siamo piccoli frammenti di DIO sparsi per l’universo, venuti a provare esperienze, conoscere e vivere. Invece cosa insegnano ai bambini sin da piccoli? Esistono i voti, le valutazioni, ecc, date da chi da esseri erranti come noi! Allora che senso ha il tutto? Noi non conosciamo l’amore perché non vogliono che sia così, se conosci l’amore ami la vita e tutto quello che di questa ne fa parte, invece noi dobbiamo odiarci e lupo mangia lupo, SOLO in questo modo una manciata di persone può controllare il pianeta, il paese, lo stato. Pensateci, sono tutte balle quelle che ogni giorno vi raccontano. Non esiste il migliore o il peggiore, esiste solo il diverso, lo so che fa paura all’inizio, l’ho vissuto con persone provenienti dai quattro continenti, (mi manca l’Australia), si, all’inizio hai dei pregiudizi ma poi scopri che impari, impari da ogni uomo che conosci, il mondo e le persone sono diversi MA uguali in fondo. Sapete cosa manca all’essere umano per capirlo? Le esperienze. Noi nonostante possiamo provare mille cose nella nostra vita, in realtà siamo più poveri che l’uomo dell’età della pietra, quotidianamente proviamo sempre e solo le stesse identiche situazioni. Ma vale la pena di vivere in questo modo? Io farei come gli Stoici, digiuno sino alla morte, disprezzo della vita! Una vita che non è dedita al conoscere è una vita sprecata. Socrate.


E poi voglio aggiungere la mia perla, o meglio quella di Platone che più amo, la metafora della caverna:, libro settimo della Repubblica: "Immaginate degli uomini rinchiusi in una caverna con l'ingresso aperto verso la luce... che si trovino qui fin da fanciulli con le gambe e il collo in catene in maniera da star fermi e guardare solo davanti a sé, incapaci di volgere intorno la testa. E che, dietro di loro, arda una luce di fuoco e che tra il fuoco e i prigionieri ci sia un muro, con molti uomini, alcuni che discorrono e altri in silenzio, e attrezzi di ogni genere e statue e figure di viventi. Questi strani prigionieri vedono la realtà di sé e degli altri attraverso le ombre proiettate dal fuoco sulla parete della caverna di fronte. Ogni volta che uno dei passanti sul muro proferisce una parola, essi ritengono che sia un'ombra sul muro a proferire quella parola rimbalzata dall'eco della caverna e che il vero non possa essere altro se non le ombre degli oggetti sul muro".
"Un prigioniero si libera e rivolge la faccia verso l'uscita della caverna. I suoi occhi sono abbagliati dalla luce del fuoco, le forme portate dagli uomini sopra il muro gli sembrano meno reali delle ombre. Quando gli sono mostrati gli oggetti e la fonte di luce rimane incredulo e, non sopportando il bagliore del fuoco, preferisce volgersi ancora verso le ombre. Fuori dalla caverna rimane accecato dalla luce del sole senza riuscire a vedere nulla. Con il passare del tempo riesce a sostenere la luce e guardare gli oggetti. Vuole allora tornare nella caverna per liberare i suoi compagni, il problema, però, è proprio quello di convincerli ad essere liberati. Infatti, dovendo riabituare gli occhi all'ombra, dovrebbe passare del tempo prima che il prigioniero liberato possa vedere distintamente nel fondo della caverna; durante questo periodo, egli sarebbe oggetto di riso da parte dei prigionieri, in quanto sarebbe tornato dall'ascesa con "gli occhi rovinati". Questa sua temporanea inabilità potrebbe spingere gli altri prigionieri ad ucciderlo se tentasse di liberarli e portarli verso la luce, in quanto, non varrebbe la pena di subire il dolore dell'accecamento e la fatica della salita per andare ad ammirare le cose da lui descritte".
Siamo sia i prigionieri che le guardie di noi stessi. Per uscire dalla caverna bisogna spegnere la televisione e ritrovarci in piazza a discutere, a vedere quali sono le idee giuste, a unirci cavolo, invece oggi come fanno vivere l'uomo? : Solo, nemmeno la famiglia esiste più. ore e ore davanti al monitor ipnotizzante dei media, e come ci ritroviamo? Soli, tutti contro tutti e narcotizzati, 
http://fintatolleranza.blogspot.com/2011/05/siamo-tutti-drogati-e-nessuno-lo-dice.html, dite che è abbastanza per la legge "dividi et impera" ? L'unione fa la forza, questo lo sappiamo tutti, ma hanno diviso le persone su tutto, squadra di calcio, modello d'auto, marca di sigarette, marca di vestiti e scarpe, la moda, il taglio di capelli, il botulino, le tette naturali e quelle rifatte, come i sederi, non vedete che i media espongono donne che sono tutte di plastica, finte, fanno pena, tanto vale comperare una bambola di plastica (Di Britney e altre già le vendono...), siamo alla schizofrenia, cercatevi la descrizione dello schizofrenico e vedete se non siamo noi.

Ma la storia della caverna da sempre mi affascina, è la nostra realtà, NOI odiamo delle ombre, degli stereotipi, degli uomini, o donne, che però sono proprio come noi, identici sotto certi aspetti e contrari sotto altri: “Beh, la vita non è fatta di opposti? E allora perché non odiate il giorno e la notte, perché non odiate la luna e il sole, ma li ammirate, non sono entrambi splendidi?”. Perché , il perché vi dovete sempre chiedere di ogni singolo evento, di tutto chiedetevi il perché, proprio come fanno i bambini, imparate a ritornare bambini, sono più intelligenti di NOI adulti, questo è certo J
Imparate a vivere fratelli, potrebbe essere l’esperienza più bella della vostra vita!!!
Dioniso777

domenica 19 giugno 2011

Oggi voglio parlare di AMORE, amore e Prodotto Interno Lordo: PIL

Oggi parliamo di AMORE. Eh si, l’amore, quante volte al giorno se guardi la televisione, i film, i talk show o i serial televisivi senti parlare d’amore, oddio il mondo è pieno di amore, che bello! Nei serial vedete poliziotti amorevoli e protettori, nella realtà succede questo con la polizia penitenziaria   http://www.stopcensura.com/2011/01/marcello-lonzi-morto-in-carcere-con-8.html   e per un tentato furto, nemmeno compiuto, tentato. Non ho nulla contro le forze dell’ordine sia chiaro, anzi ho conosciuto persone davvero brave con la divisa, ma quando scendete in piazza e come a Barcellona in tenuta antisommossa massacrano di botte i disarmati, possono essere fieri di se stessi? In fondo hanno lo stesso nemico in comune, perché massacrare i deboli, gli indifesi? Anche a loro hanno eseguito un buon lavaggio del cervello, difendere lo stato, chi è lo stato però?
Ora vi parlo di una forma di amore che nessuno considera. Forse è stato il nostro troppo amore per il consumismo a creare la crisi? La crisi non esiste, ricordatelo, è il sistema bancario che l’ha creata, lo stesso sistema bancario che con “amore” finanzia le campagne elettorali dei politici, lo stesso sistema bancario che finanzia e indebita le multinazionali, le stesse multinazionali che mandano in onda la pubblicità sui media, sono questi soldi che scrivono i copioni delle televisioni poiché anche un bambino lo capirebbe che zero pubblicità uguale chiusura del media, Tv o giornale che sia. Zero soldi per la campagna elettorale uguale che come politico non esisti neppure, come fanno a votarti se non conoscono la tua esistenza?

Ricercate e non fidatevi mai di quello che leggete, cercate conferme: Grillo diceva che Obama era nato dalla rete, lo ricordate “yes we can”? Andate a vedere chi ha finanziato la sua campagna elettorale, altro che web! Questi banchieri che finanziano (io direi corrompono, ma è un termine troppo forte), sono gli stessi che poi li tengono per le palle i nostri politici e faranno in modo che vengano approvate leggi a favore del cosiddetto libero mercato, per gli orribili comodi che le banche devono portare a termine, MAI approveranno leggi che portino benessere al lavoratore, ma anche questo è amore. Questa è una forma di amore in fondo, amore per il denaro e amore per il malessere e la miseria per milioni di famiglie. Ma IO sono un pazzo, paranoico e psicotico, in fondo esiste Dio, questo vi hanno insegnato, l’amore di Dio vi rende felici, dio vi ama, come Gesù vi ha amato tanto che per i vostri “peccati”, per VOI è finito in croce per sedere alla destra del padre, anche voi dovete seguire il suo esempio, cioè finire in croce, sofferenza e tribolazione sono le regole per andare vicino al Padre. Dio vi ama, e questo ve lo insegnano sin da bambini coloro che con il denaro hanno molto a che fare, esiste una banca al mondo più libera da vincoli dello IOR del Vaticano? No, loro non debbono rispondere a nessun giudice, nemmeno quando i boss depositano sui loro conti i soldi proveniente dal racket dell’usura e dello spaccio di droga, ma in fondo anche spacciare droga è una forma di amore, vi narcotizzano così soffrite meno, (MAI nella storia è stato proibito l’utilizzo di una pianta, MAI), vi ha anche dato il libero arbitrio, infatti potete scegliere che mutuo fare, fisso o variabile, potete scegliere che macchina acquistare, naturalmente certe auto sono prestigiose, altre no e voi dovete essere prestigiosi altrimenti come fate a confrontarvi con i vostri colleghi, con i vostri amici? Ma siete liberi, liberi di scegliere di comperare una marca di scarpe oppure un'altra, sempre costruite sempre in Cina, con molto amore, da bambini ed esseri umani ridotti allo schiavismo puro., ridotti a lavorare anche quindici ore al giorno per pochi dollari, ma voi lo fate per amore nei loro confronti, li aiutate in quel modo. Peccato che NON siete liberi di vivere in mezzo alla natura, coltivare un orto e magari circondati dagli animali, no , gli animali si devono far vivere e massacrare nel peggiore dei modi, e poi con i soldi guadagnati lavorando acquistare quella carne “marcia” fonte di tumori, carne talmente zeppa di antibiotici, farmaci per la crescita rapida che gonfiano l’animale, non lo ingrassano, lo gonfiano, lo imbottiscono di ormoni e di tutto il peggio che gli possono dare. BASTA, basta con questa ipocrisia, ma che hanno fatto al cervello degli uomini?   http://fintatolleranza.blogspot.com/2011/06/non-fare-agli-altri-quello-che-non.html      Non saremo mai esseri umani sino a quando non rispetteremo tutte le forme di vita, noi le portiamo all'estinzione! Ammazziamo 317 animali al secondo se fate i calcoli!
                      
 Non si può parlare di amore in un mondo dove tutto gira attorno al denaro, ogni cosa, ogni azione ha come scopo il denaro. Il PIL, i paesi con il PIL più alto spesso sono i paesi dove le persone sono meno felici, più depresse, stressate e ansiose, e le vendite di psicofarmaci  vanno alle stelle, che bella la nostra società così carica di amore, amore e PIL!

PS: Se Io amo qualcuno cerco di dare il meglio di me stesso a questa persona, se amo la natura, come se amo una persona, la rispetto, cerco di starle il più possibile vicino, insomma faccio l’opposto di quello che le masse fanno: una coppia che si vede poche ore al giorno, che manda i figli in mano agli estranei, e tutto per il denaro può parlare di amore?  Pensate solo che a Settembre vi è un culmine di separazioni, passano tutto il giorno assieme durante le vacanze e non si sopportano più, non ci credete? Informatevi. Ecco perché soffro di misantropia http://fintatolleranza.blogspot.com/2011/03/misantropia-ma-cose-in-realta.html, non concepisco il modo di vivere della nostra società, se tale se può chiamare...

Leggetevi anche ""I persuasori occulti di Packard Vance" è ancora peggio, e correva l'anno 1958, pensate oggi a 50 anni di distanza come hanno lobotomizzato le masse!

Ora voglio scrivere un discorso di J.F.K, non sarà stato un santo, ma sentite cosa disse: “Non troveremo mai un fine per la nostra nazione, ne una nostra soddisfazione personale nel mero proseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni, non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell’indice Down Jones, ne i successi del paese sulla base del PIL. PIL comprende anche l’inquinamento dell’aria e la pubblicità delle sigarette, comprende anche le ambulanze usate per ripulire le nostre autostrade dalle carneficine del fine settimana. Il PIL mette nel conto le serrature speciali per le vostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende la distruzione delle sequoie, perdere e distruggere le nostre meraviglie naturali con la cementificazione selvaggia. Il PIL cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, comprende anche la ricerca per migliorare la disseminazione della peste bubbonica e di altre malattie virali. Si accresce il PIL con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari. Comprende programmi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro vita e della loro educazione o della loro gioia nei momenti di svago. Non comprende la bellezza delle nostre poesie o la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere o l’onestà dei nostri servizi pubblici. Il PIL non misura la nostra arguzia, ne il nostro coraggio, ne la nostra saggezza, ne la nostra conoscenza, ne la nostra comprensione e compassione. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta! Può dirci tutto sull’America, ma non se possiamo essere orgogliosi di essere americani”. J.F.K.

Belle parole, vero? Infatti è stato ammazzato, è sufficiente per capire dove vogliono portare il mondo?  Non lasciamoglielo fare, ribelliamoci, togliete i soldi dalle banche, Io con le banche non ho più affari dal 2004 e ne sono orgoglioso, siate anche voi orgogliosi di voi stessi, inizierete ad amarvi davvero.

Dioniso777

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...