"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

sabato 17 agosto 2013

Declino di un impero

Guest post di Alexander Ac

Da “Cassandra's Legacy”. Traduzione di MR

Dato che la città di Detroit ha ora ufficialmente dichiarato bancarotta, vale la pena guardare il quadro allargato. E' il destino della città, un tempo grande, solo una breve pausa sulla strada della prosperità? O è piuttosto un sintomo di qualcosa di più grande e più diffuso che riguarda il futuro di una società post industriale?
Senza esagerazioni, Detroit un tempo era un simbolo del “Sogno Americano”, caratterizzata dal più alto reddito pro capite dell'intero paese, della più alta crescita della popolazione, industrializzazione, crescita della ricchezza, ecc. La popolazione ha raggiunto quasi i 2 milioni di persone.
Ora Detroit è il simbolo del “Incubo Americano”, con una popolazione in declino*, povertà e criminalità in aumento, declino del valore della proprietà, declino dei servizi pubblici, ecc. Ora la popolazione è inferiore alle 700.000 persone.
Il periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale è stato caratterizzato da una crescita esplosiva della popolazione e del consumo di energia, aumenti incredibili di produttività portati dall'energia a buon mercato, globalizzazione degli scambi, innovazione tecnologica, specialmente nei campi dei computer e della comunicazione, amento della qualità della cura della salute e, si spera, la crescita collettiva della felicità della popolazione.
Lo stesso periodo può essere anche caratterizzato da diverse tendenza fondamentali, che probabilmente spiegano molto. Guardiamo il grafico seguente:

L'invasione dei “poeti alieni”.

Una indecente presunzione

Una indecente presunzione. E’ quella esibita da tanti che si autoproclamano “poeti” o “scrittori”. Tutti - scrive Montale - si sentono poeti. Una “massa sconfinata” di poeti. Nemmeno “un incendio universale” – aggiunge l’autore di Ossi di seppia - potrebbe far sparire “la torrenziale produzione poetica dei nostri giorni”. L’Italia è un popolo di “poeti”. Spuntano continuamente siti su internet che celebrano la saga di questi poeti. Il portiere del mio condominio mi assilla continuamente nel farmi leggere le sue “poesie”.
Parole carpite e affastellate. Una grossolana, indecorosa, banale, insignificante scrittura. Una noia mortale. Un insulto alla lingua italiana, la quale “piange umiliata e offesa” di fronte a “tanta robaccia” di scritti spacciati per “poesia”. Penose trame di plastica, perverse e pseudo trasgressive, improbabili e ridicole. Un materiale orrendo, dove non devono mancare scene “hot”, erotiche, volgari, droga e alcol. Talora in cima alla classifica finiscono il trash, la mediocrità, il peggio. E’ la promozione - precisa Paolo Di Stefano - della “spazzatura gratuita”, della “schifezza”. Per dirla con Fantozzi, è “una boiata pazzesca”.
E’ “L’invasione dei poeti alieni”- scrive La Capria. Il territorio della scrittura – aggiunge - è invaso da una folla di “alieni”, una “vera invasione barbarica”. Che cosa hanno a che fare con la letteratura? “Niente”. Da noi, la letteratura - quella vera - è “l’ultima ruota del carro”. Non viene “mai riconosciuta e promossa” per l’importanza che essa ha nello sviluppo dell’individuo e della società. L’invasione di questi “alieni” e la cattiva scrittura “immeschiniscono”. Si rimane “indignati e disgustati” dalla lettura di certi testi. Così non va bene. “Non va bene - sostiene con forza La Capria - non solo per “i veri poeti e scrittori, ma per la civiltà del nostro Paese”.
Leggere taluni scritti - dichiarava già Virginia Woolf - “è cosa che mi irrita”, come di fronte a “un disgustoso studente universitario che si schiaccia i brufoli”. Una scrittura “indigesta”, che fa venire - osserva O’ Brien - “la bava in bocca”. Un materiale che fa male allo spirito, alla cultura e alla decenza.
La poesia - ha sostenuto il premio Nobel Szymborka - “non è per tutti”. Essa tuttavia sembra appartenere alla terra di nessuno, aperta ad ogni incursione e vaniloquio. L’ingresso nella Rete è gratuito e tutto appare facile, accessibile, a portata di mano. Allora, giochiamo tutti a fare i “poeti”. “Poeti” dilettanti allo sbaraglio. Sul Web - ha affermato Pieluigi Battisti - “si legge di tutto, si veicolano messaggi deliranti, si vomitano malvagità, cattiverie, molestie, invidie, idiozie”. Si inculca il virus dell’odio e della violenza. Si scaricano frustrazioni e aggressività repressa Una pulsione distruttiva e autodistruttiva. La Rete - ha rilevato a sua volta Claudio Magris - sta diventando “una fissazione solipsistica e maniacale”. Una deriva del linguaggio e della volgarità, che produrrà “disastri sempre più gravi”. Molti autori invocano una nuova normativa e una nuova educazione. Un’opera grandiosa di bonifica. Che, visti i tempi, appare mera utopia.
E che dire poi dei premi letterari, che crescono in ogni piccolo e sperduto borgo italiano? Essi sono una “vuota cerimonia”, inventati più per il turismo, i politici locali, la vanagloria o il narcisismo di persone frustrate che per il “vero poeta o scrittore”, più per “usare” la letteratura che per “onorarla”. I premi letterari - rileva Umberto Saba - “sono una crudeltà”.
Infine, un breve cenno al fenomeno della compulsione a scrivere. Si tratta, sul piano clinico, di un impulso irrefrenabile che viene indicato con il termine “graforrea” o “grafomania”, cioè la frenesia “morbosa” a scrivere. E’ un bisogno che si manifesta negli stati di “mania” e “ipomania”, un eccitamento maniacale che è collegato ad “una verbosità insopprimibile”.

Guido Brunetti

http://www.riflessioni.it

David Icke - La Terra sequestrata

(Estratto dal libro "Ricordati chi sei" di David Icke, Macro Edizioni - Giugno 2013)

Stiamo per addentrarci in un territorio dove solo le menti veramente aperte possono entrare. In realtà ci siamo già stati quando abbiamo parlato della catastrofe cosmica, ma se pensate che tutto ciò sia strano e difficile da credere, beh... «Allacciati la cintura, Alice, che da adesso di meraviglie ne vedrai un bel po’», come dice Cypher in Matrix.
La Terra era una scena di devastazione; la maggior parte dell’umanità non esisteva più e si dovette ricominciare tutto da capo. La cosiddetta “evoluzione” implica un costante avanzamento delle specie, che le porti dall’ignoranza a una conoscenza e un potenziale sempre più grandi. Ma nella nostra realtà le cose non vanno in questo modo. La Terra ha ospitato innumerevoli civiltà che si sono avvicendate per periodi di “tempo” (così come lo decodifichiamo noi) assai più lunghi rispetto alla percezione della scienza convenzionale.

L’autore e ricercatore americano Michael Cremo ha studiato per anni e anni le prove secondo cui gli esseri umani sarebbero apparsi ben prima di quanto la versione ufficiale sostenga. Cremo dice di aver intrapreso queste ricerche dopo aver letto dozzine di relazioni scientifiche originali che descrivono ossa umane e manufatti antichi di milioni di anni, mai citati nei libri di testo. Alcune di queste civiltà terrestri erano assai più progredite di quanto lo siamo noi oggi, mentre altre erano estremamente primitive. «L’acceleratore si muove in entrambe le direzioni», dicono nelle gare motociclistiche, e lo stesso principio si applica anche all’“evoluzione”.

Un popolo progredito può diventare primitivo nel giro di pochi minuti se il pianeta viene colpito dal genere di eventi di cui ho parlato. Guardate cos’è successo all’indomani di grandi terremoti o disastri come l’uragano Katrina. Il “mondo moderno” finisce in un baleno finché non arrivano le squadre di soccorso e non si dà inizio alla ricostruzione. Ma... cosa accadrebbe se non ci fossero soccorritori o ricostruzioni perché la stessa catastrofe sta avvenendo in tutto il mondo? Come ho spiegato ne Il Risveglio del Leone, tra i sopravvissuti immediatamente si scatenerebbe un caos totale alla “cane-mangia-cane”, “ciascun-per-sé”, “trovati-da-te cibo e riparo” e così via.

La fine di Babilonia La Grande


Fonte: La verità universale
Testo di Lucilla Sperati


Ora che il demone Gora Yahveh, il falso Dio Padre della Bibbia (sua opera), è stato destituito dal comando del NWO (e lui controllava direttamente il falso papa francescano gesuita Bergoglio e tutto il Vaticano con i servi fedeli Gesuiti), tutto l'impero della Chiesa cattolica e i suoi inganni crolleranno poiché il falso Dio Padre Gora Yahveh ora non esiste più!
Anche i Templari furono tutti sterminati dai Gesuiti perché avevano scoperto la verità sugli inganni della Chiesa cattolica e delle false figure religiose del Gesù dei vangeli e del falso Dio padre della Bibbia e falsa sacra sindone, sulla quale fu impresso non il volto di Gesù ma il volto dell'ultimo dei Templari, Jacques de Molay, arso al rogo nel 1314 per ordine di Gora Yahveh. Il papa Gesuita Bergoglio è stato scelto da Gora, demone ai vertici del NWO ed è stato eletto il 13 perchè il 13 furono sterminati i templari dai Gesuiti, poiché avevano scoperto tutti gli inganni e falsità della religione e Chiesa cattolica, della falsa figura religiosa del Gesù dei vangeli, del falso Dio Padre della Bibbia etc. e il 18 Marzo morì l'ultimo gran maestro del loro ordine, arso al rogo seppur innocente... per questo l'investitura ufficiale di Bergoglio è stata fatta il 19...il NWO, Gesuiti e massoneria da sempre amano le coincidenze di date.... e le usano anche come simboli subliminali per preannunciare e firmare i loro crimini.
I Gesuiti sono ai vertici del NWO da secoli su questa terra (e controllano i papi e il Vaticano), insieme a Illuminati, Vaticano, ebrei sionisti, Rockfeller, Rotschild, Bilderberg, famiglie di sangue, etc... e sono la peggior cancrena di questo pianeta, poiché in nome del dominio e potere hanno commesso crimini e stermini efferati, uccidendo milioni di persone.
Jacques de Molay fu l'ultimo Maestro dell'ordine dei Cavalieri Templari. Venne condannato al rogo e morì il 18 Marzo 1314. Prima di morire fece 4 profezie:

1 - Rivolgendosi al Papa Clemente V gli disse: "Tu morirai entro 40 giorni". Clemente V infatti morì 33 giorni dopo.

2 - Rivolgendosi verso il Re Filippo IV di Francia, detto il Bello, disse: "Tu morirai entro la fine del 1314". Filippo il Bello morì il 29 Novembre 1314.

3 - Rivolgendosi verso la Monarchia Francese disse: "La casa reale Francese cadrà definitivamente entro la 13° generazione da Filippo IV". Luigi XVI fu effettivamente il 13° discendente di Filippo IV e ultimo Re di Francia.

4 - Rivolgendosi alla Chiesa Romana disse: "Il Papato terminerà entro 700 anni dalla mia morte". Ovvero il 18 Marzo 2014.

E dato che le precedenti profezie dell'ultimo dei Templari si sono avverate, si avvererà anche quella della fine della falsa Chiesa cattolica in sincronia con la profezia di Malachia con questo ultimo papa, il papa Nero dei Gesuiti che pascerà per ultimo il gregge sotto grandi tribolazioni... e dopo secoli di manipolazione e controllo mentale di massa, inganni, crimini e stermini in nome del potere temporale, tutto questo avrà fine. Amen.

Speciale Egitto: Ennesimo rito satanico oppure hanno solo paura? L'impalcatura si sta indebolendo ...

intro: Vi lascio una serie di articoli raccolti in giro che definiscono la situazione attuale in quel povero paese. Tutto questo male si riverserà su di noi, inevitabile visto che siamo un solo organismo, una sola cosa. Poi voglio ricordare che l'élite satanica adora fare sacrifici umani per rafforzare la propria posizione e incutere timore, PERDERANNO e lo sanno benissimo. HAARP, scie sopra la testa, schifezze negli alimenti, esercito che reprime, media che mentono sempre più spudoratamente ... sono tutti segni di indebolimento della struttura, di un castello di carta che sta cadendo, e chi gode dei benefici questo lo sa molto bene e perciò adesso inizia un'escalation di violenza che probabilmente finirà con la "loro" tanto sperata terza guerra. 
E' già in atto la guerra comunque e miete vittime ogni giorno proprio per sostenere questi inutili status quo, cieco chi non se ne accorge!
Buona lettura  

Elicotteri che sparano sulla folla, cecchini che colpiscono chi va a recuperare feriti o che
uccidono donne isolate. Carri armati e mitragliatrici che sparano sulla folla disarmata.
Questo è avvenuto in queste ore in Egitto, contro le masse islamiche che protestano per il colpo di stato militare.


Per fare questo occorre che qualcuno lo abbia deciso per un qualche motivo. Non avviene certamente per caso. E’ chiaramente una strategia che mira non tanto e non solo a reprimere una protesta, ma a creare un numero enorme di focolai di odio. Ma perché creare focolai di odio? Perché un regime dovrebbe decidere di farsi odiare da milioni di persone estremamente vendicative, come sono i fondamentalisti islamici?
Non ha alcuna logica, tranne quella che chi ha ordinato questi massacri provocatori lo ha fatto per gettare il paese nell’instabilità, nel disordine, nella guerra civile.

(Su queste motivazioni vedi il nostro articolo)
Ma perché dei generali egiziani dovrebbero farsi strumento dell’instabilità del loro Paese?
Certo non è logico dal punto di vista della visione superficiale degli avvenimenti.
Ma lo è se si pensa che questi ufficiali devono le loro fulminanti carriere all’appartenenza a determinate logge e gruppi sovranazionali. E quindi obbediscono a queste logge, alle quali devono i loro studi all’estero, in qualificate accademie, e le enormi spinte necessarie per ascendere ai più alti livelli gerarchici.

In effetti non obbediscono più agli interessi del Paese, ma a logge oscure
internazionali. Le stesse che si servono dei nostri governi, dei servizi segreti occidentali e della finanza internazionale. Le stesse che quando loro serviva hanno ordinato in Italia la morte di Moro, la strategia della tensione, la crisi economica… 

E che trovano pronti mercenari esecutori nei nostri generali, professori, politici e burocrati. Che loro hanno cresciuto in logge e scuole apposite. Macellai e mestatori per conto terzi, che hanno venduto l’anima alle peggiori forze anti-umane. Traditori dei loro concittadini.
Dove hanno studiato Al Sisi e gli altri generali egiziani che ora stanno scatenando l’inferno contro la propria popolazione? Basta vedere i loro curricula pubblici: nelle accademie inglesi e americane… dove hanno loro insegnato come fare le guerre e le
repressioni, ma soprattutto dove hanno valutato la loro obbedienza alle logge e la loro slealtà al proprio paese…
Dove, una volta capito quanto potevano fidarsi di loro come strumenti di trame, li hanno sostenuti nelle loro carriere.



L'Area 51 esiste. Si trova nel deserto del Nevada


Ieri pomeriggio mi trovavo alla stazione radio KPFK di Los Angeles, a fare un'intervista sull'11 settembre.
Ad un certo punto ho visto, attraverso i vetri della saletta in cui mi trovavo, una grande agitazione in corridoio. C'erano diverse persone che andavano e venivano, e parlavano concitate fra di loro. Ad un certo punto uno di loro si è avvicinato al vetro della saletta, mi ha guardato e ha sventolato sorridendo un foglio di carta.
Io fra me e me ho pensato: "Boh, sarà morto Dick Cheney".
Appena finita la trasmissione sono uscito, e mi è venuto incontro quello con il foglio in mano. "Guarda - mi ha detto - il governo americano ha appena riconosciuto l'esistenza dell'Area 51!"
"Ma scusa - gli ho detto io - se l'abbiamo già vista in 1000 documentari, presa da nord, da sud, dall'alto, dal basso, da vicino e da lontano… lo sappiamo tutti che esiste".
"Sì, ma adesso è ufficiale - ha risposto lui - Adesso lo hanno riconosciuto anche loro".
"Ma hanno detto almeno a cosa serve?"
"No, di preciso no."
"E allora? Stiamo esattamente al punto di prima, no? Anzi, vedrete che ci racconteranno che serviva per qualche ridicolo esperimento militare, e alla fine useranno questa notizia per debunkare l'idea che gli UFO esistono." [...]
Ed infatti, non mi ero sbagliato. Appena arrivato a casa ho dato un'occhiata alle news, e ho letto che "l'Area 51 veniva usata negli anni '50 come base segreta per sperimentare gli U2, durante la guerra fredda. Questi test fatti ad altissima quota - ci spiegano con dovizia i militari - hanno causato un incremento enorme nei presunti avvistamenti di UFO, mentre in realtà si trattava dei nostri U2."
Visto come si fa a prendere due piccioni con una fava?
"Continuate a rompere le scatole con questa storia dell'area 51? - avranno detto i militari - Benissimo, a questo punto noi ammettiamo che esiste, ma ne approfittiamo proprio per smentire l'idea dell'esistenza degli UFO".
È lo stesso identico giochino che è stato fatto con le scie chimiche: fino a che è stato possibile nasconderle, le scie chimiche non esistevano per nessuno. Quando è diventato impossibile negare il fenomeno, ci hanno detto che quelli sono dei normalissimi "cirri di condensazione", e che quindi non c'è nulla di cui preoccuparsi.
Se c'è una regola che a questo punto avremmo dovuto imparare a memoria è la seguente: i militari (e con loro la C.I.A. l'FBI, la NSA e compagnia bella) non ammettono mai niente, se non sono assolutamente costretti a farlo. E quando ammettono qualcosa, è soltanto per coprire qualcos'altro di molto peggio che sta sotto.
Vedi, ad esempio, la famosa "teoria dell'incompetenza" nell'11 settembre: "Ebbene sì, lo ammettiamo, non siamo stati capaci di unire i puntini" - ti dicono tutti compunti CIA e militari. E mentre te lo dicono ti uniscono tutti i brufoli sulla schiena con un pennarello, finchè esce la scritta "boccalone".

Massimo Mazzucco

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4311

Strane fibre e strane particelle nei Nuggets Mc Donald [VIDEO]



... a vedere il video mi viene in mente il documentario pubblicato in questo link: Umanità Sintetica

Mike Adams ricercatore forense della Food Investigation, mette sotto un potente microscopio digitale le famigerate crocchette di..........di?!

http://www.youtube.com/watch?v=-fuL-E2hPlc&feature=youtu.be

Marra alla buona magistratura: distruggere l’NWO, il progetto criminale massonico del nuovo ordine mondiale


La cosca dell’NWO (New World Order, Nuovo Ordine Mondiale) – il progetto criminale e demenziale partorito dai Rothschild e dai Rockefeller, e da loro gestito tramite la massoneria da 300 anni – quale ostacolo che la buona magistratura mondiale deve abbattere per far cessare l’era dello strategismo delittuoso (frutto dell’avvento dell’idiozia al potere), e causare così l’inizio dell’era dell’intelligenza, evitando quindi che l’umanità sia ora annientata dall’involuzione climatica e dall’inquinamento.
Da Alessandro al cristianesimo e all’ebraesimo, tutte le forme di potere hanno avuto l’obiettivo di creare un nuovo ordine mondiale.
Disgrazia ha voluto che l’ultimo potere ad essere riuscito, 300 anni fa, a instaurare il suo progetto di ‘ordine mondiale’ sono i Rothschild e i Rockefeller, dinastie idiote e criminali le quali, avvalendosi della massoneria, hanno realizzato un dominio del mondo che è totale dall’inizio, ma ora è giunto a una degenerazione estrema e ha acquisito, in virtù della tecnologia, la capacità di causare, non più solo il malessere dell’umanità, ma la sua fine.
Idiozia e criminalità che hanno però una matrice universale, che è lo strategismo.
Strategismo che, poiché la vita è rapporto di forza (e quindi volontà di vincere), è ineludibile, costituisce la principale chiave di lettura del comportamento umano e, nella sua versione non intelligente, è la causa di ogni male nonché di un ritardo di centinaia di migliaia di anni nello sviluppo della civiltà.
Ciò laddove per intelligenza si intenda capacità di svilupparsi passando attraverso lo sviluppo degli altri. Mentre la furberia, molto più semplice, consiste nella capacità di svilupparsi prevaricando gli altri.
Rothschild, Rockefeller e massoneria, ad essi venduta, responsabili dell’NWO e dell’attuale stato del mondo, che la buona magistratura deve fermare sconfiggendo, per cominciare, al suo interno, i purtroppo numerosi magistrati massoni o filo-massoni, alcuni dei quali persino pedofilo\satanici (vedi di seguito).

Lo strano caso di Marco Pantani e del Tour de France 1998


tratto da: Indagine su Marco Pantani.
link


Scrivo questo articolo con la consapevolezza che non necessariamente riuscirò ad avere una visione d’insieme obiettiva e consapevole perché parto con un handicap.
Infatti non sono mai stato un amante dello sport e non sono mai riuscito a capire il motivo per cui si debba tifare in modo incondizionato un campione o una squadra. Pur avendo praticato diversi sport (ad esempio per anni sono andato in bicicletta; ogni giorno, terminata la scuola, per anni ho inforcato la bici da corsa e mi facevo i miei 50-60 km al giorno) non ho mai assistito a una partita di pallone o a una gara sportiva, che ho sempre trovato mortalmente noiose.
Non sono mai riuscito a capire quindi cosa avesse Marco Pantani di tanto speciale. Eppure, pur non riuscendo a capire a fondo il fenomeno, un dato di fatto mi è sempre stato evidente: Marco Pantani era amatissimo, aveva migliaia di tifosi in tutte le categorie sociali, riceveva manifestazioni di affetto e stima da tutti, e continua a riceverle anche da morto.

Lo amano e lo amavano in tanti.

Qualche anno fa andai in vacanza in moto al passo Mortirolo, e trovai per la strada e sulle rocce, scritte, disegni, manifestazioni d’affetto a Marco.

Molti lettori del mio blog ci hanno scoperto grazie all’articolo sulla morte di Marco, e mi hanno detto spesso: “ho sempre avuto dei dubbi sulla sua morte, col tuo blog ne ho avuto la conferma, e poi ho scoperto quanto era marcio il sistema”.

Un lettore ci ha scritto (trovate il commento in questo blog) che è guarito dalla depressione grazie a Marco.

Una mia lettrice, Assunta Grasso, dipingeva un quadro solo per amore di Marco.

Non so quindi quale magia Marco fosse capace di evocare, ma il dato di fatto è che si tratta di uno degli sportivi più amati da tutti.

venerdì 16 agosto 2013

“Alieni sulla Terra e lavorano per gli Usa” (video)

Paul Hellyer, ex ministro difesa Canada: “Alieni sulla Terra e lavorano per gli Usa” (video)
Paul Hellyer, ex ministro della difesa canadese, ha testimoniato ad aprile presso la Citizen Hearing On Disclosure a Washington (evento in cui ex politici e militari hanno testimoniato e discusso sulla ‘questione extraterrestre’ sulla Terra, questo il sito ufficiale).
Hellyer ha sconvolto gli appassionati di Ufo (nel web e nella vita reale) con le sue dichiarazioni:”Gli alieni esistono, sono reali. Tanto da occupare ben sei poltrone all’interno del congresso statunitense.”

Ecco i punti più interessanti delle sue dichiarazioni:
  • Ci sono almeno quattro tipologie di specie aliena, e tutte visitano la Terra da migliaia di anni.
  • Le specie diverse hanno probabilmente fini diversi e non dovrebbero essere considerate come entità singole.
  • Una delle specie è quella dei “Tall Whites”, i Bianchi. Hellyer sostiene che due di loro lavorino per gli Stati Uniti.
  • Al momento sulla Terra ci sono degli extraterrestri.
  • Una società segreta formata dal Consiglio per le Relazioni Estere, il Bilderberg, la Commissione Trilaterale, i cartelli bancari internazionali, i cartelli petroliferi e membri selezionati dell’esercito, sta pianificando di creare un unico governo per tutto il mondo. Sono loro i responsabili della censura al pubblico delle notizie sugli alieni.

OGGI RICORRE LA DATA DELLA IPOTETICA MORTE DI ELVIS PRESLEY

Era il 16 agosto del 1977 quando il Re del Rock, Elvis Presley, fu stroncato da un infarto. Una vita di successi durata solo quarantadue anni. In un concerto tenuto a Indianapolis il 26 giugno del ’77, fu l’ultima volta che i fans videro un Elvis esibirsi sul palco ormai appesantito dei suoi 158 chili. Così si narra… In rete emergono fuori altri dettagli: al funerale i fan che ebbero la possibilità di vedere il corpo di Elvis dissero che non sembrava lui!
Nelle seguenti immagini si vede Elvis nel suo ultimo concerto dal volto paffutello e chiaramente sovrappeso, nella bara vi era posto un corpo dal peso di 90 kg.

Atro insolito dettaglio: Dopo accurati esami della grafia, viene accertato con tanto di dichiarazioni che la firma sul certificato di morte di Elvis appartenga alla stessa mano che per una vita intera ha autografato dediche e fotografie ai fans, lettere personali, biglietti, inviti, documenti ufficiali… e cioè ad Elvis stesso.

Di quella tragica notte, nessuno (tra medici e protezione civile) volle mai parlare. Si sono sempre rifiutati tutti, silenzio assoluto!

Stessa cosa vale per i medici che presero parte all’autopsia: tutti si rifiutarono di rispondere a qualsiasi tipo di domanda.

INTERVISTA A ROBERT SALAS EX UFFICIALE US AIR FORCE TESTIMONE UFO - A CURA DI SALVATORE GIUSA


Dopo una lunga serie di contatti, sono finalmente riuscito ad ottenere questa intervista dal Dottor Salas, un incontro al quale avevo già pensato da tempo, spesso rimandato per via dei suoi numerosi impegni, e che oggi sono onorato di poter inserire per interno nel sito del Centro Ufologico Siciliano.
Prima di iniziare sarà interessante dara qualche informazione in merito a questo personaggio e alla sua straordinaria esperienza.

Il Capitano Robert Salas si e' formato presso l'Accademia dell'Aeronautica degli Stati Uniti, e ha passato 7 anni in azione, dal 1964 al 1971. Ha mantenuto, inoltre, una importante posizione presso la Rockwell e ha passato 21 anni nella Federal Aviation Administration (aviazione civile USA) . Nell' aeronautica ha assolto al compito di controllore del traffico aereo e ufficiale responsabile del lancio dei missili, oltre ad essere stato un ingegnere per i missili Titan 3.

Robert Salas, fu testimone di un evento accaduto nel 1967, quando un UFO "rosso" di alcuno metri di diametro disattivò, sorvolandoli, dieci missili nucleari "Minuteman", ospitati nella base militare di Malmstrom, in Montana. I missili nucleari diventarono operativi simultaneamente in 2 basi di lancio differenti dopo che delle guardie videro sorvolare la zona dagli ufo: subito dopo questo avvistamento, gli venne ordinato di recarsi d'urgenza da un suo superiore, venne interrogato, venne obbligato a firmare alcune carte ed infine gli fu intimato di non rivelare a nessuno ciò che era appena accaduto. Oggi Robert Salas si batte perché la verità sugli Ufo venga resa pubblica, affrontando con coraggio e grande forza d’animo il cover up governativo.

Ecco cosa ci siamo detti nel corso dell’intervista:
Salvatore Giusa: Dottor Salas, grazie innanzitutto per l’opportunità di questa intervista.
In questi ultimi anni lei ha raccontato un fatto avvenuto nel 1967, quando un UFO "rosso" disattivò dieci missili nucleari "Minuteman sorvolando la base militare di Malmstrom, in Montana. Era il primo caso che si verificava in quella base? Ce ne furono altri in passato?

Un trillo per amico.


Giuseppe Tartini - Sonata per violino in sol minore - 'Il Trillo del Diavolo" 

Se c'è chi perde, c'è anche chi guadagna. Il fatto è che a perdere sono sempre i risparmiatori, mentre a guadagnare sono i soliti quattro o cinque.
Aldo Ravelli


Sintetico: non naturale, artificiale, creato dall'uomo…
Link

Qualcosa che, nonostante tutto, si “ostina” a rimanere nel reale (manifesto), come infrastruttura prevista dall’ordinamento legislativo della società, corrisponde a qualcosa che è spinta da interessi mirati di parte (effetto).

Essendo ogni “cosa” esprimibile ed inquadrabile sempre come alternativa a qualcos’altro, è facile intuire che “nessuna forma di realtà sia insostituibile”.

È, semmai, l’intenzione di attori non meglio precisati, molto spesso dietro le quinte, a trattenere una forma di realtà perché utile al proprio tornaconto.

L’attore più influente è quello “fuso insieme alle fondamenta delle città e, dunque, della società”
Colui che suona il proprio "trillo" per l'intera società...
Ossia, le città - in quanto perle di una collana di potere unica, continua e solidale entro se stessa - sono state forgiate/fondate secondo una modalità intenzionale di carenza e di “fame” per la popolazione attirata ed, inizialmente, proveniente dalla dimensione contadina a misura d’uomo.
Le "due facce della medaglia e lo spessore umano".

Io teorizzo perche penso, tu neghi perche non pensi o, peggio, sei pagato

Uno studio referato conferma che i negazionisti ed i loro portavoce sono i veri psicopatici e sociopatici
In breve, il nuovo studio di Wood e Douglas suggerisce che lo stereotipo negativo del “teorico della cospirazione”, un fanatico che aderisce alle interpretazioni di una frangia, descrive, invece, con precisione le persone che difendono la versione ufficiale del 9 11, non quelli che la contestano.

Recenti studi di psicologi e sociologi negli Stati Uniti e nel Regno Unito suggeriscono che, contrariamente agli stereotipi dei media tradizionali, quelli etichettati come "teorici della cospirazione", sono più razionali di coloro che accettano aprioristicamente la versione ufficiale dei fatti contestati. Inoltre, lo studio ha appurato che i cosiddetti “cospirazionisti” discutono il contesto storico (ad esempio, l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy come un precedente per il 911) più dei negazionisti. […]

Entrambi questi risultati sono amplificati nel nuovo libro “Conspiracy theory in America” del politologo Lance DeHaven-Smith, pubblicato all'inizio di quest'anno dalla University of Texas. Il Professor DeHaven-Smith spiega il motivo per cui ai ricercatori ed ai cittadini non piace essere definiti "teorici della cospirazione". La dicitura fu coniata e promossa dalla C.I.A. per calunniare e diffamare le persone che non accettavano la 'verità' della Commissione Warren circa l’omicdio di John Fitzgerald Kennedy!

"La campagna della C.I.A. per diffondere l'espressione 'teoria del complotto' nonché per rendere il tema della congiura un motivo di scherno e di ostilità deve essere riconosciuta, purtroppo, con me una delle più riuscite forme di propaganda di tutti i tempi".
In altre parole, i negazionisti che usano i sintagmi "teoria del complotto" e "teorico della cospirazione" come un insulto sono la dimostrazione di una ben documentata, indiscussa, storicamente vera cospirazione per opera della C.I.A. atta a coprire i veri responsabili della morte di J.F.K. Quella campagna, tra l'altro, era completamente illegale e gli agenti dell’Intelligence coinvolti erano criminali. La C.I.A., ordinariamente infrange le leggi federali per condurre operazioni che spaziano dalla disinformazione agli assassini.

La concezione della libertà in Krishnamurti

- Agosto 2013
Di Silvano Demarchi

Krishnamurti
fu uomo libero e lo dimostrò non solo attraverso il suo pensiero, ma con la sua vita, quando, sconvolgendo i piani di Annie Besant, che l’aveva cresciuto come un figlio intravvedendo in lui il novello Istruttore, sciolse l’Ordine della Stella d’Oriente e tra la delusione generale preferì far parte per se stesso, forse per non essere vincolato dal culto della Personalità. Da allora in poi, girando il mondo e tenendo conferenze dinanzi a migliaia di persone che accorrevano per ascoltare la sua parola, volle rimanere libero da ogni forma di condizionamento da parte di strutture organizzate o di ideologie. Nel libretto La vita liberata, che raccoglie le sue conferenze sul tema della libertà, si vede come egli cerchi costantemente di liberare la mente dell’uomo da dogmi, convinzioni assolute, forme d’intransigenza intellettiva, gusti preformati, ideologie religiose o politiche che, come abbiamo potuto constatare attraverso la storia, hanno sempre imprigionato la mente dell’uomo nell’illusione di presentare la verità e inducendolo agli eccessi del fanatismo per la sua propagazione o difesa. 
Scrive il Maestro: “Io combatto contro tutte le tradizioni che legano, contro tutte le adorazioni che limitano, contro tutte le partigianerie che corrompono il cuore. Se volete trovare quella verità verso cui vorrei indirizzarvi cominciate, come feci io, con l’essere scontenti, con l’essere in rivolta, col dissentire interamente da tutto ciò che vi circonda”. La libertà viene dunque intesa, filosoficamente, come liberazione, solo che il campo viene ampliato, non più liberazione dalle passioni che ci legano ai sensi e ai beni terreni, ma liberazione soprattutto della mente da ogni forma di tirannia e di imprigionamento, giacché dalla mente parte il comportamento umano. E dunque: “Se bramate la libertà combattete, come io ho combattuto contro qualsiasi genere d’autorità, perché autorità è antitesi di spiritualità”. Non ci debbono essere capi perché ognuno deve diventare il capo di se stesso. Queste affermazioni, che potrebbero apparire anarchiche, in realtà non lo sono perché inducono l’uomo ad essere pienamente se stesso e ad accettare l’autorità della propria coscienza.
“Quando siete liberi – dice Krishnamurti – come l’uccello nell’aria, la vostra vita diventa semplice. La vita è complicata solo quando vi è limitazione. Allora avete bisogno di tradizioni e di credenze per sostenervi”. Si pensi a questo riguardo a tutte quelle regole imposte dalle varie confessioni religiose - in particolare dall’islamismo che è il più restio ad evolversi col mutamento del costume verso la piena liberazione dell’uomo - che creano nell’essere umano una seconda natura, prospettando verità illusorie di natura escatologica che nessuno ha mai potuto verificare e costringendolo a pratiche inutili quanto mortificanti, a restrizioni nei confronti della donna ritenuta inferiore all’uomo.“Quando vi staccate da ogni cosa – prosegue Krishnamurti – allora vi staccate dal vecchio ordine per entrare in quella nuova vita che vi condurrà verso la perfezione, che è liberazione e felicità”. Come si vede, la libertà non è il fine ultimo, ma la condizione preliminare e indispensabile per raggiungere la perfezione, lo sviluppo interiore, per unirsi, come egli dice, con l’Amato. “Quando avete stabilito l’Amato nel vostro cuore, la sorgente e la foce sono unite e il tempo più non esiste, poiché avete in voi l’Eternità”.

Hyperloop: proiettili umani a 1000 kmh

Ti piacerebbe venire sparato a 1200 chilometri all'ora dentro un tubo d'acciaio, seduto nella tua capsula piena di comfort, con tanto di televisore e di aria condizionata? Se la risposta è sì, Elon Musk è l'uomo che fa per te.

Il noto miliardario americano, già fondatore di Paypal e inventore dell'auto elettrica "Tesla", ha presentato un progetto di trasporto rivoluzionario, che permetterà di viaggiare da Los Angeles a S. Francisco in poco più di 30 minuti, per la modica cifra di 20 $ a persona. Si chiama Hyperloop, e prevede un vero e proprio tubo d'acciaio a doppia corsia - andata e ritorno - lungo circa 800 Km, dentro il quale viaggeranno singole "capsule" capaci di trasportare una trentina di persone ciascuna.
Queste capsule partiranno a distanza di due minuti l'una dall'altra, ma - dice la presentazione del progetto - "nelle ore di punta le partenze potranno anche avvenire a 30 secondi una dall'altra". (Come sia possibile far sedere 30 persone con bagaglio in un siluro del genere ogni 30 secondi, non viene spiegato. A Disneyland ci vuole almeno un quarto d'ora per far sedere 30 turisti nella "Barca della Jungla", che è molto più comoda e spaziosa, e questo senza calcolare il nonno che inciampa e la zia che ha perso il nipotino).

Ma vediamo da vicino come il nostro Musk risolve i vari problemi legati a questo progetto. [...]

Prima di tutto, ovvia mente, c'è il problema della velocità: secondo la presentazione, nella prima e ultima parte del percorso la velocità sarà "relativamente bassa" - ca. 500 Kmh - poichè bisogna districarsi nella periferia urbana delle due metropoli, dove non è possibile costruire un tubo completamente dritto. Nel tratto intermedio invece, che viaggerà nel deserto, le capsule potranno tranquillamente raggiungere i 1.200 km all'ora, senza nessun disturbo per il viaggiatore.

Naturalmente, non ci sarà il classico "motore" d'automobile a spingere quelle capsule. Le alte velocità verranno ottenute grazie ad un sistema di accelerazione lineare elettromagnetica, molto simile a quello degli acceleratori di particelle.

Un attacco su più fronti


Fonte: La crepa nel muro
Testo di Cristina Bassi


Nel 2004 mi sono resa conto della guerra contro di noi. DalCodex Alimentarius, ai vaccini, agli OGM, all’industria farmaceutica, alle scie chimiche, i piani di depopolazione, ovvero una guerra contro la popolazione del mondo... tutto motivato da un’agenda genocida. I deboli saranno uccisi a beneficio dei forti. Il pianeta sarà depopolato a beneficio di un gruppo minoritario di psicopatici.
Il Codex Alimentarius è il responsabile della globalizzazione del cibo, che cambia la nostra struttura genetica e riduce il nostro tempo di vita.
I vaccini sono tremendamente pericolosi e non hanno un background scientifico. Sono nati nella frode e perpetrati in essa. Agiscono contro il sistema immunitario. Il loro scopo è fare denaro e creare infertilità, diabete...solo per citare alcuni "effetti collaterali". Per esempio la vaccinazione della polio. Ma poi si vede che c'è la polio post vaccino...la polio si è diffusa con la vaccinazione della polio.

L'industria farmaceutica non fa denaro se noi siamo sani, noi per loro siamo organismi finanziari.

Il training medico è una procedura di lavaggio del cervello per produrre medici compiacenti, dei pill-pushers (promotori di pillole).

L'energia nucleare ci fu detto che era energia a poco prezzo, sicura ed eterna...Ora si sa che le centrali nucleari costano tantissimo e che non c'è un impianto sicuro....

L'Ente Mondiale per l'Energia Atomica ha un mantra: "nessun danno per la salute umana". Ma Fukushima, da ultima, insegna esattamente il contrario.

Non c'è alcun livello di radiazioni sicuro.

Il nostro genoma è la somma totale del DNA nel nostro corpo, è il nostro presente, passato, futuro. Se tale genoma viene danneggiato, quel danno ha conseguenze ignote e passa alle generazioni future.

Magnesio: come e quando usarlo

Allergie, osteoporosi, digestione, invecchiamento cardiovascolare, stanchezza cronica, coloesterolo, problemi della prostata, stress e ansia: sono tantissimi i disturbi che migliorano con l'assuzione di magnesio

Lorenzo Acerra


PROVALO COME RIMEDIO PER LE ALLERGIE
Fra le tante guarigioni che l’uso di cloruro di magnesio portava all’osservazione di Pierre Delbet ne figuravano alcune legate allo stato allergico: raffreddore da fieno, rinite spasmodica, orticaria, pruriti, asma. L’azione anti-allergica e anti-istaminica della supplementazione di magnesio è stata documentata da numerosi studi sperimentali anche recenti. Pruriti e dermatiti rispondono particolarmente bene alla supplementazione di magnesio. Sulle allergie Raul Vergini [1994; N.d.A.] presenta tutta una casistica frutto di parecchi anni di osservazioni e utilizzo del cloruro di magnesio.

Asma: «la terapia con cloruro di magnesio mi ha dato ottimi risultati contro questa malattia», scrive Vergini [1994; N.d.A.], «utilizzando due volte al giorno la dose di 3 g in cicli di venta-trenta giorni o più; nei periodi critici è consigliato somministrare tre dosi da 3 g nella prima settimana passando poi alle classiche due dosi. Pollinosi: anche in questi casi (raffreddore da fieno, congiuntiviti ecc.) ho avuto ottimi risultati con la stessa posologia dell’asma.

Orticaria: spesso originata da un’allergia di tipo alimentare o da farmaci, ha risposto bene alla somministrazione di cloruro di magnesio per via orale (ogni sei ore) o, nei casi più gravi, per via parenterale.
Eczema: per l’eczema si sono avuti buoni risultati con terapie prolungate per almeno quaranta-sessanta giorni. Ovviamente andranno eliminati i fattori irritanti dalla dieta».

giovedì 15 agosto 2013

Gli alieni già vivono in mezzo a noi”: dichiarazione shock dell’ex ministro degli esteri cinese

sun-shili.jpgIn questo periodo storico, la Cina sembra essere sulla cresta dell’onda per quanto riguarda la corsa allo spazio e la questione della vita extraterrestre.
Nel 2013, seconda metà dell’anno, è prevista la missione che prevede l’installazione di un satellite orbitale attorno alla Luna, per studiarne in dettaglio la superficie, passaggio obbligato per costruire la mappa della regione in cui scenderà il primo astronauta cinese.
La Cina, che ha inviato il suo primo uomo nello spazio nel 2003 e compiuto la prima passeggiata spaziale nel 2008, vede il proprio programma spaziale come simbolo della sua crescente statura internazionale e una vera e propria affermazione del Partito che guida il Paese e che lo spinge con forza ad andare oltre. Anche i cinesi, infatti, vogliono andare su Marte per il 2030.
A tutto questo, bisogna aggiungere che la ricerca di vita extraterrestre e lo studio del fenomeno UFO sono materie molto apprezzate dalla comunità scientifica cinese, e debitamente riconosciute, tanto da essere oggetto sereno di dibattito pubblico e di nessun giudizio a priori. Secondo quanto riportato da un articolo pubblicato su Izvestia, la Cina, negli ultimi anni, ha registrato un altissimo numero di casi UFO, oggetto di studio da parte dei ricercatori.
Tra loro, c’è chi tenta di stabilire una sorta di contatto con gli extraterrestri. Le attività di queste organizzazioni sono protette e patrocinate dalla Società Nazionale degli Studi Extraterrestri, fondata 25 anni fa e finanziata dal governo. Nella società sono ammessi solo scienziati e ingegneri.
Inoltre, un requisito importante per farne parte è l’aver pubblicato, durante il dottorato di ricerca, almeno un articolo sul fenomeno UFO o la vita extraterrestre. Secondo le informazioni riportate dal Canadian Nationale Newspaper, circa un terzo di tutti i membri della società sono anche membri del governo cinese.
A differenza di quanto sembra avvenire in occidente, lo studio degli extraterrestri non è sistematicamente emarginato, troppo spesso vittima dei dogmi che la comunità scientifica impone a se stessa e alla ricerca in generale, anzi, sembra incoraggiata anche attraverso il lavoro di numerosi gruppi di “esopolitica” che si interessato dell’argomento.

Gli extraterrestri vivono tra gli umani?

Per quanto possa sembrare bizzarra e strana questa affermazioni alle nostre orecchie occidentali, in Cina, da diversi anni, gli scienziati affermano che gli alieni vivono tra gli umani.
Uno di questi, Sun Shili, un funzionario in pensione del Ministero degli Esteri e ora presidente della Beijing UFO Research Society, ha dichiarato candidamente che gli “waixingren” (“extraterrestri” in lingua cinese) vivono in mezzo a noi.

Un Mondo di Abbondanza


DI SUSTAINABLE MAN
TRADOTTO DA ALESSANDRO MAMMOLITI

Vi ricordate il film Balle Spaziali? In una scena il presidente Scrocco, interpretato da Mel Brooks, prende dal cassetto della scrivania una lattina di aria pulita “Perri-air”, dopo aver assicurato un’agenzia di stampa che “non c'è nessunissima carenza di aria”.Anche se può sembrare assurdo che ci possa mai essere carenza di aria pulita, vivere in città inquinate come Pechino, Manila o Los Angeles dimostra come di aria pulita non se ne trova poi più in abbondanza come una volta.

Per la maggior parte di noi è difficile immaginare una società abbondante. Il concetto di abbondanza risulta piacevole, come vivere in un mondo abbondante è una bella sensazione. Niente preoccupazioni di sopravvivenza. Accesso a qualsiasi cosa potremmo mai desiderare o aver bisogno. Ciò nonostante, a meno che non si faccia parte della cerchia di persone che godono dello 0.1% del reddito economico, la realtà di un mondo abbondante rimane un sogno irraggiungibile. Il contrario dell’abbondanza è la scarsità. Moltissime persone conoscono bene il concetto di scarsità – scarsità di denaro, di tempo e di significato per i più fortunati o di cibo, acqua e un tetto per i meno fortunati. Dando uno rapida occhiata alle condizioni della vita umana sulla terra si potrebbe giungere alla conclusione che viviamo in un mondo scarso, ma è davvero così? Se definissimo la scarsità come “insufficienza o mancanza di risorse”, allora sarebbe tutto sommato facile riconoscere se viviamo o no in un mondo scarso. Basterebbe rispondere alla domanda “c’è abbastanza X per soddisfare i bisogni di tutti gli esseri umani?” Vediamo… Secondo le statistiche, si stima che la fame nel mondo colpisce 925 milioni di persone, il che implica che ci sia scarsità di cibo. Tuttavia, il mondo produce quotidianamente 2720 chilocalorie di cibo a persona, più che a sufficienza per sfamare l’intero pianeta. La scarsità di cibo non esiste. Secondo le statistiche, vi sono circa 630 mila senzatetto negli Stati Uniti, il che implica che ci sia scarsità di abitazioni. Tuttavia, ci sono più di 19 milioni di case sfitte negli USA, più che abbastanza per alloggiare chi vive per strada. Il problema delle abitazioni nemmeno esiste.

A quanto pare, ci sono cibo e alloggi a sufficienza per soddisfare il fabbisogno mondiale, tuttavia per molte persone la realtà dei fatti non è così. Semplicemente non hanno abbastanza soldi per concedersi questi bisogni primari. C’è scarsità di denaro? Secondo le statistiche, il debito pubblico e privato supera i 34 trilioni di dollari negli USA, il che implica una mancanza di denaro. Tuttavia, esistono circa 10 trilioni di dollari nella massa monetaria. Aspetta un attimo! Quindi il denaro è scarso! E se si cercano le ragioni, si scopre che non è scarso a caso. Il denaro scarseggia per via della metodologia con cui viene prodotto attraverso il debito a tassi di interesse. 


Una lettera a tua tutela.

È il Sole ad inseguire la Luna, o la Luna ad inseguire il Sole? E il cielo si stancherà mai di far loro da terzo incomodo?
Jim Morrison
  • incomodo: che comporta una condizione di disagio
  • terzo incomodo: di persona la cui presenza costituisce motivo di disagio fra due.Link
Disagio: percezione di ostilità occulta.
Link


Disagio: incomodo per mancanza di ciò che è necessario… ai bisogni della vita.
Link

Tra giocatore e club vince il procuratore.
Lo spunto di riflessione arriva dai casi più spinosi e intricati di questa sessione di mercato: Adem Ljajic e Gareth Bale.

Sì, perché, in entrambe le situazioni, a fomentare la “guerra” psicologica tra giocatore e club c’è quasi sempre la strategia di chi ne gestisce i contratti.

Mai come negli ultimi anni i procuratori hanno assunto un ruolo chiave nelle trattative di mercato, spesso creando vere e proprie liti tra società, calciatore assistito e probabile futura squadra…
Link

È una pratica “ossigenante”, per l’intero complesso umano, quella di lasciarsi andare alla sincronicità di “quello che viene”, ossia… di quell’insieme di nozioni/informazioni/dettagli/approfondimenti” che, in qualche maniera, l’individuo contribuisce adattirare verso di sé.

IL POPOLO COGLIONE

DI MINCUO
comedonchisciotte.org

Il popolo è fatto di coglioni. Il suo ruolo da sempre è di essere un coglione. E’ allevato ed educato per essere un coglione.
In migliaia di anni quello è sempre stato il suo ruolo.
E’ un coglione anche perché non può essere altro.
- La cultura e l’informazione che ha sono completamente fasulle, ma non se ne rende conto, perché è un coglione e la cultura e gli strumenti che ha sono appositamente fatti perché non lo capisca. La cultura e l’informazione che gli hanno servito quelli che si occupano di allevare coglioni è appunto studiata a quello scopo, a farne un coglione.

- Non è organizzato, e se lo è non è lui che si organizza, ma lo organizza chi si occupa di organizzare dei coglioni. E i coglioni poi seguiranno quello che li organizza come dei coglioni, appunto.
- Non ha mezzi rilevanti. Se li avesse non sarebbe un coglione. Ai coglioni non si danno mezzi rilevanti, e da solo un coglione non è capace di procurarsi mezzi rilevanti.

Fino a 200 anni fa il coglione era un po’ meno coglione, perché almeno una cosa la capiva e cioè che era un coglione. Poi gli hanno inventato una favola, e cioè che il coglione non è un coglione, anzi è un protagonista, è lui che decide, e lui essendo un coglione la crede a tutt’oggi.

Fu creata con pieno successo. Un coglione è un coglione e perciò non ha strumenti, intelligenza, cultura, organizzazione, mezzi, strategie.
Non preoccupa.
L’unica cosa che aveva però era il numero. Cioè i coglioni sono coglioni ma tantissimi, e questa era l’unica cosa che preoccupava, e aveva anche dato qualche piccolo grattacapo.
Quindi si è inventata una favola per evitare che i coglioni fossero uniti, unica preoccupazione, per quanto modesta.

E' il tuo pensiero che crea il tuo mondo


IL CERVELLO E’ PIU’ POTENTE DI QUANTO IMMAGINI!

Le ricerche nel campo del cervello producono ogni anno nuove ed entusiasmanti scoperte, e la maggior parte dei progressi in questo settore sono state fatte negli ultimi 30 anni e può sembrare un ritardo notevole visto che la vita è apparsa sulla terra 3.500.000 anni fa. Se consideriamo che la posizione del cervello è nota all’uomo solo negli ultimi 500 anni, non c’è di che stupirsi. Inoltre, nonostante la presenza di strumenti incredibili come microscopi e computer, si è arrivati a scoprire meno dell’1% sul cervello. Quello che per ora riusciamo a dire è che

SIAMO CONSAPEVOLI CHE IL CERVELLO E’ INFINITAMENTE PIU’ COMPLESSO DI QUANTO PENSASSIMO IN PASSATO E CHE CHIUNQUE POSSIEDA UN CERVELLO “NORMALE” E’ DOTATO DI CAPACITA’ E POTENZIALE ENORMEMENTE SUPERIORI RISPETTO A QUELLO CHE SI CREDEVA NEL PASSATO.

Ciò che abbiamo scoperto negli ultimi 30 anni è che il cervello è diviso in due parti, che operano in misura diversa nelle diverse aree di competenza, che sono collegate da un corpo calloso centrale costituito da fibre nervose, e che comandano in modo incrociato le parti del corpo.

Nella maggior parte delle persone, l’emisfero sinistro e destro hanno queste diverse funzioni:

Quando una parte è attiva, l’altra è in stato di riposo, in stato alfa, pronto ad intervenire.

ILLUSIONE DEI SENSI


Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi.
Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi.
Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi.
Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia”.

Giordano Bruno

fonte


PS: Questo ve lo manda a dire il dionisiaco ... a tutti i cristiani, ce ne sono ancora? Spero sempre di meno perché fanno male al mondo ... un personaggio come questo, Giordano Bruno, l'avete messo sul rogo. I migliori vengono bruciati nella logica cristiano-perversa (sic, la chiesa di Babilonia). Guardatevi attorno il mondo di merda che vi spiaccicano addosso e ve lo fanno anche sostenere come foste voi quelli che ci guadagnano ... hahahaha, è proprio vero, ognuno ha quello che si merita: Cosa pretendevate d'altronde con quella logica perversa ...... e io da dietro la mia faccia, seria e preoccupata, me la rido come sempre ... tanto, alla fine, è solo un gioco e non c'è niente che valga la pena di esser preso seriamente, sopratutto in un sistema che va a scatafascio. E' l'equivalente di lucidare le maniglie del Titanic, qui va tutto a fondo bello :-)
... forse sto sbagliando però e questo è il sistema migliore che si possa generare, da una manica di c.......i senza dubbio!

mercoledì 14 agosto 2013

15 agosto la Madonna è stata assunta… e tutte le altre donne? Restano al chiodo – Due pesi e due misure di una religione

Secondo la leggenda cristiana il 15 agosto ricorre l’assunzione in cielo della Madonna. L’Assunzione di Maria divenne un dogma ufficiale della Chiesa Cattolica Romana nel 1950 per volontà di papa Pio XII.
Forse un modo per farsi perdonare il femminicidio perpetrato nei secoli e l’odio verso le donne in generale manifestato per duemila anni da “santa madre chiesa”… Il maschilismo religioso nel cattolicesimo e la volgarità della bestemmia. Sappiamo tutti che la posizione della donna nella chiesa cattolica è di serie “b”, infatti solo i maschi possono recitar messa, impartire i sacramenti, svolgere funzioni sacerdotali ed essere nominati vescovi, cardinali e papi.
Le donne possono solo occuparsi di penitenze e lavori sporchi (con vari esempi dalla Perpetua alla madre Teresa di Calcutta). Recentemente nella chiesa anglicana è stato inserito un concetto di parità fra i sessi concedendo alle donne di accedere alla carica vescovile ma difficilmente l’esempio potrà essere seguito dal vaticano per la sua nota posizione disprezzatrice delle donne, essendo inoltre tale opinione corroborata e sostenuta anche dallo Stato italiano….
Che la bestemmia sia considerata un’offesa ideologica perseguibile penalmente è uno degli strascichi del potere temporale della chiesa, confermato attraverso i Patti Lateranensi (e relative postille nei codici legislativi e costituzionali dello Stato), quello che meraviglia però è la sperequazione che si è venuta a creare in merito all’oggetto bestemmiato, ovvero se si offende il nome di dio padre o di suo figlio allora è reato mentre se viene offesa la figura femminile della madonna reato non è.
Tale evidenza non è un fatto stabilito nelle norme giuridiche, in cui si parla genericamente di “reato di bestemmia” ma è il risultato di una osservazione, meglio chiamarla interpretazione, del procuratore di Bologna Enrico di Nicola che nel 2007 dichiarò “non intendersi reato offendere il nome della Madonna, in quanto non espressione di divinità”. Ciò avvenne in seguito ad una querela per l’utilizzazione fatta dell’immagine di Maria da parte di un gruppo di omosex che facevano piangere sperma dai suoi occhi arrossati.
Ora a me non interessa nulla discutere sul sesso degli angeli e dei vari livelli del diritto canonico e delle sfere paradisiache sancite dalla chiesa, nemmeno mi interessano le volgarità e la misoginia di certi “maschi”.. Trovo però assurdo che si possa distinguere e distribuire male il castigo e la colpa se la trasgressione è diretta contro un dio padre o figlio (comunque maschio) oppure se indirizzata contro una santa madre (femmina). Intendo perciò riaprire una discussione su questo argomento.
Ma come la madonna non è l’altra metà del cielo? Non rappresenta il femminile universale, l’energia per la quale tutto si manifesta? Chi può fare a meno del femmineo sacro? Eppure offendere un “dio” frutto del pensiero, della concettualizzazione umana e di cui non abbiamo nessuna certezza è reato, per il procuratore Enrico di Nicola, mentre offendere l’umano nella sua radice (la donna) non è reato. Forse sarà così secondo una legge astratta dalla vita reale, può essere così per quanto riguarda il nostro sentire, il nostro stesso esistere? Che si possa offendere la madonna (non per un fatto religioso beninteso) equivale a dire che si può offendere la madre, la sorella, la moglie, la figlia, l’amica. Queste leggi e queste letture della leggi vanno bene per i sofisti della giustizia, per i cavillatori dello spirito, quelli che descrivono i sentimenti come merce sullo scaffale della mente….
Tale atteggiamento è solo il risultato retrivo di un maschilismo duro a morire, una proiezione psichica patriarcale e sessuofoba, ma guardiamo alla realtà dei fatti, in ciò che avviene in natura, osserviamo con gli occhi dell’istinto originario intrinseco che ci dice innegabilmente che non possiamo scindere il maschile dal femminile o rendere l’uno inferiore all’altro. E questo aldilà di ogni “immaginazione” religiosa. E in fondo, diciamola tutta, la Madonna sicuramente è vera, in quanto donna reale e madre, mentre la “divinità” del suo figliolo è solo una comoda assunzione fideistica.

Paolo D’Arpini
Circolo Vegetariano VV.TT.

fonte

Il potere del pensiero


Ci potete parlare del potere creatore che abbiamo qui ed ora nella materia ? In che modo possiamo metterlo in pratica giorno per giorno nella nostra vita? « Tutti voi siete degli dèi creatori, ma ignorate la capacità creatrice che si trova in voi. Il potere del pensiero è enorme, ma bisogna che sia in armonia con il vostro stato d’essere interiore, e quando desiderate servirvi del potere creatore, dall’ego non deve provenire neanche il più piccolo dubbio. L’ego è molto sottile, ha una sua vita propria, l’ego fa parte della vostra personalità. Nel momento in cui iniziate a realizzare l’unità in voi stessi, diventa molto più facile creare attraverso il pensiero. Siete ancora un po’ troppo inglobati nella materia ; dovete elevare ancora un po’ il vostro tasso vibratorio e soprattutto dovete applicare le Leggi Divine, cioè creare orientandovi sempre verso l’Amore, verso la Luce, donando voi stessi, ecc. Se non create con questo spirito, la vostra creazione potrebbe ritorcersi contro di voi, ma in linea di massima non vi verrebbe data la capacità di creare tramite lo spirito.
Attorno a voi esiste ciò che noi chiamiamo la materia dell’increato. Molti esseri umani, specialmente nelle antiche civiltà, possedevano la capacità di utilizzare la sostanza dell’increato per creare tutto quello che desideravano. Non avevano bisogno di tecnologia, non avevano bisogno di macchinari, creavano esclusivamente attraverso lo spirito.
In Perù esistono delle pietre gigantesche che oggi non potrebbero essere riprodotte da nessuna tecnologia umana, nemmeno da quella più sofisticata. Quando il nostro canale ha esercitato la psicometria su una di quelle pietre, questa le ha trasmesso tutto ciò che c’era in lei.
Il minerale registra tutto ciò che vive, tutto ciò che vede, perciò ha spiegato al nostro canale in quale modo è stata concepita. Questo è avvenuto ai tempi della civiltà dei giganti, esseri che non appartenevano a questo mondo e che erano a conoscenza di tutte le loro capacità creatrici. Non erano separati dalla Sorgente come attualmente lo siete voi. Possedevano la capacità di prendere la sostanza dall’increato per creare tutto ciò di cui avevano bisogno.
Ecco perché, specialmente sul Machu Picchu, ci sono delle strutture impossibili da costruire per degli umani "normali". Ma soprattutto non sono state costruite dagli Inca, come certi scienziati o certi archeologi, che sono in errore, amano affermare. Come fare per farglielo capire ? Gli scienziati hanno la presunzione di sapere tutto, o perlomeno così credono !
In un certo qual modo è così che sono state costruite le piramidi, sebbene con un più recente metodo creatore attraverso lo spirito che consisteva nel sottrarre la densità della materia per eliminarne il peso.


LA STRUTTURA PIRAMIDALE DEL POTERE

Franco Libero Manco

Se si osservano gli animali nel loro ambiente naturale ci si accorge che la figura del capo è presente in quasi tutti i branchi di animali superiori.
Il capo si impone al branco per mezzo della sua potenza fisica o (nel caso degli umani) perché in grado di proporsi come guida, in virtù di una maggiore esperienza o saggezza connaturata, o acquisita, che si rivela determinante in alcune decisioni a favore del gruppo.
Nasce così il primo schema di potere che si può identificare ad una base/massa con un solo picco al centro, il capo. L’esistenza del capo, anche se comporta l’obbligo di sottostare a delle regole, in genere viene accettata un pò per timore e un pò perché questo garantisce protezione e capacità di organizzazione contro eventuali nemici.
Ma un capo, anche se al è vertice del sistema, non è mai solo. Il timore suscitato dal capo/branco si estende ai membri la sua famiglia che tutti devono rispettare e che nello schema piramidale si collocano subito dopo il capo. Dove c’è una base ed un vertice ci saranno inevitabilmente fasce intermedie che formeranno il triangolo. E in realtà lo schema piramidale vero e proprio nasce quando alla figura del capo si associano alcuni individui, per simpatia o per interesse cercando protezione, che diverranno i consiglieri, persone di fiducia, (potere legislativo) che andranno a collocarsi nella fascia successiva a quella della famiglia del capo.
A causa della necessità di gestire masse sempre più vaste nasce l’esigenza del potere esecutivo, cioè di individui preposti all’attuazione pratica dei programmi del capo, che vanno a collocarsi nella fascia dopo il potere legislativo, ma sempre al di sopra della massa.
Tutte le caste che si sviluppano spontaneamente vanno a collocarsi poi per importanza e potere nella corrispondente fascia piramidale a seconda della loro vicinanza al potere rappresentato dal capo.
Accanto alla figura del capo, che esercita il suo potere in tutte le problematiche di natura pratica ed esistenziale, va delineandosi la figura del sacerdote (destinata a contendere al capo il suo dominio) il quale, sfruttando l’innata tendenza dell’essere umano a credere nell’esistenza di entità soprannaturali, si auto impone come messaggero della volontà divina. 

Additivi alimentari, dati choc: ne mangiamo più di 6kg all’anno a testa!


Nei paesi industrializzati le persone mangiano tra i 6 e 7 chili di additivi ogni anno! Ecco i dettagli.

Un panino di grano tenero con prosciutto e senape in una bella confezione triangolare di plastica.

Un pacchetto di patatine salate all’aceto, e una bottiglietta di una bevanda gassata all’arancia: è il genere di pranzo che le persone dei mondo occidentale mangiano ogni giorno. Sembra gustoso, non è particolarmente consigliato per la salute, ma è sicuramente un pranzo conveniente e che sazia. E si trova sulla mia scrivania.Il panino al prosciutto contiene non meno di tredici additivi con funzioni strane: emulsionanti, agenti trattanti, stabilizzatori, regolatori di acidità (indicati sulla confezione con una « E » seguita da un numero). Ci sono anche degli ingredienti sorprendenti: che cos’è il frumentone e perché non lo ho mai usato quando ho fatto il pane? Perché il prosciutto affumicato dovrebbe avere bisogno di acqua? Apparentemente le patatine sono adatte a vegetariani e ai celiaci, ma contengono ancora degli esaltatori di sapidità: glutammato monosodico e ribonucleotide di sodio. E la bibita? Contiene l’8% di succo d’arancia e poi sciroppo di glucosio-fruttosio, zucchero, aspartame e saccarina, conservante, aroma, colorante e qualcosa chiamato cloud (che, a chi interessa, è lo stabilizzatore E1450). Nel 2000, l’industria alimentare ha speso circa venti miliardi di dollari per dare al nostro cibo un aspetto più carino, un gusto migliore e una durata maggiore. Si tratta di un grande giro di affari, indotto dall’enorme bisogno che i paesi industrializzati hanno di nutrire a buon mercato – e con profitto – moltissime persone. L’industria degli additivi alimentari è convinta che questi prodotti chimici semplifichino la nostra vita. Permettono al nostro cibo di rimanere fresco per un tempo maggiore e hanno reso possibile il concetto di «cibi pronti». Senza gli additivi, sostengono, dovremmo spendere molto più tempo in cucina. Dovremmo anche impiegare più tempo per fare la spesa, dato che il nostro cibo durerebbe solo un paio di giorni prima di iniziare ad andare a male. E poi dimenticatevi la margarina (che non contiene grassi saturi), i piatti a basso contenuto calorico e i prodotti con vitamine aggiunte. Come dice la Federation of European Food Additives and Food Enzymes Industries, «l’utilizzo di additivi alimentari… ha reso possibile la preparazione in larga scala di cibo buono e sano a prezzi economici… in effetti, molti dei cibi odierni non esisterebbero senza additivi».

E’ FACILE IMMAGINARE LA DISCUSSIONE SUGLI ADDITIVI ALIMENTARI

Come un dibattito tra chimica e natura, ma non è affatto così semplice. Per secoli, gli uomini hanno usato sostanze naturali, quali sale e fumo, come mezzo per conservare il cibo. Nelle società primitive dove l’esito di una battuta di caccia non poteva essere certo e i raccolti potevano facilmente essere vittime di malattie, la ricerca di un modo per conservare le eccedenze di cibo era di vitale importanza. Ai giorni nostri, in rapporto al loro peso, meno dell’1% degli additivi alimentari servono alla conservazione del cibo. Il 90% è rappresentato da quelli conosciuti come additivi «cosmetici»: aromatizzanti, coloranti, emulsionanti (per rendere il cibo più omogeneo nella vostra bocca), addensanti e dolcificanti. 


La cupola aliena


E’ capitato anche a me! In quanto insegnante elementare, dovevo passare sotto la Forca Caudina dell’approvazione pubblica, ma essendo la cosa per me poco congeniale, ho finito per andare a sbattere contro l’ottusità della gente, attirandomi l’odio di molti genitori di bambini, preoccupati. Succedeva alla fine degli anni Novanta. Ora sta succedendo di nuovo. Dalle ricostruzioni fatte da Rosario Marcianò, sembra che il giornalista di Repubblica, Marco Preve, abbia confezionato un articolo che, se anche non me la sento di definire diffamatorio, usando la parola “antisemita” e dicendo che Antonio Marcianò crede agli UFO, ha tutta l’aria di voler far passare il professore, fratello di Rosario, come un povero pirla, per dirla alla lombarda.
L’attacco ad Antonio, che è stato lettore di Freeanimals finché non ho dato spazio all’acerrimo nemico dei Marcianò, Angelo Nigrelli, è un attacco che ci riguarda tutti, perché mette in ridicolo coloro che hanno una visione critica degli avvenimenti mondiali e, soprattutto, hanno il coraggio delle proprie idee. Per fortuna di Antonio, la preside del liceo di Sanremo dove lui insegna non ha nulla da eccepire sul suo operato come insegnante e non dovrebbero esserci conseguenze sul piano lavorativo, come non ve ne sono state per l’altro professore di cui ho seguito le vicende l’anno scorso: Antonio Chiumiento, ufologo di Porcia.

BANDO ALLE CIANCIE

UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALMENTE INVENTATO ( O ANCHE PROGETTATO da lungo tempo ?! )
Anteprima su trittico denuncia esposto con prove che verrà pubblicato a settembre
Ma dove vanno .. ?! 
PREMESSA PER CHI NON CONOSCE VICENDA A MONTE E A VALLE.

Per i pigri inguaribili semplifichiamo qui :

  • un magistrato ( noto, impegnato e ancor più stimato nel mondo giudiziario romano ) viene “messo in mezzo “ con tecniche varie in stile servizi deviati, ma scopre sempre qualche minuto prima quello che non doveva scoprire e che svela un intero vaso di pandora coinvolgente anche mondi militari ed altri ( oltre quello che gli accadeva vicino).
  • Per tappargli la bocca, visto che continuava ad approfondire e capire, lo sequestrano con una attività costruita a tavolino dalla psichiatria deviata secondo i moduli dell'ancient Tavistock Institute ( ti accerchiano, distruggono famiglie e situazioni personali e poi cercano di tombare il tutto compreso l'accerchiato ).
  • L'operazione non riesce per vari motivi, tra cui carattere coriaceo e speciale attitudini della vittima predestinata, così come falliscono i vari tentativi di inserire step e profili nella vita dello stesso magistrato, un po' ingenuo e puro ma tanto tanto odiosamente intelligente .
  • Di fronte ad una valanga di prove montante cercano di delegittimarlo per la via della ignominiosa dispensa dal servizio, ma questa è talmente incongrua sul piano della nota e reale professionalità del magistrato che fanno l'ennesimo autogol.
  • Non paghi perseguono la via del distruggerlo tramite la morte civile e l'infangamento e sinanche la nomina di amministratore di sostegno , dopo aver avviato lo strangolamento economico , destituendolo .
  • Cento conferenze, interviste e trasmissioni , dieci canali video, centinaia di migliaia di notizie e video in rete, la sua presentazione alle elezione come capolista al Senato in varie regioni e la crescita irrefrenabile della coscienza collettiva nonché il suo impegno politico e nuove e dettagliate denunce tutte arrivate a tutti i gangli dello Stato, fanno da contorno alle ulteriori ultime iniziative, sempre più caotiche, disordinate, confuse ed improvvisate a suo danno .
  • Mentre si comincia a delineare concretamente una Truman Show story reale ma da leggenda, con tanto di rivelazione da ascolto di tecniche di trattamento mentale, prove concrete verificabili da chiunque, in concreto , di attività criminali etc etc … siamo in attesa della giustizia .. ormai tutta analiticamente allertata ..

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...