"THE END"

sabato 14 luglio 2012

Aspetti del degrado occidentale: 1 – il gioco d’azzardo

Una cosa è innegabile. Dove arrivano “l’Occidente”e la “modernità”, arriva il degrado. Il degrado dell’essere umano. Tutto o quasi, esteriormente, può dare l’impressione di essere “nuovo”, “avanti” e “pulito” rispetto a chi è “rimasto vecchio, indietro e sporco”, secondo quella miope visione che ancora spopola tra le generazioni più ‘stagionate’ cresciute nel mito del “miracolo economico” e tra certi giovinastri ridotti a zucche vuote da un sistema sempre più vacuo dal punto di vista valoriale, educativo ed esistenziale. Ma si tratta della facciata, dell’apparenza, alla quale tiene così tanto chi si compiace di essere “moderno”. Ma il fuori è bello e il dentro è brutto, potrebbe recitare una pubblicità che presentasse sinteticamente cosa sia il “mondo moderno”.
Tuttavia il degrado, beninteso, una volta che s’insinua dentro l’uomo si rispecchia anche nel mondo esteriore, e già cominciamo a constatarne gravi e preoccupanti segnali, specialmente nelle grandi città. Ma quello che qui più mi preme è rilevare come la “modernità”, la “democrazia” compiuta, dopo aver abbagliato i più sprovveduti perché “indifesi” (e non vagamente “disinformati”) con i suoi abbaglianti specchietti, comporta un’inesorabile abdicazione dell’uomo da quella che dovrebbe essere la sua posizione “signorile” (rabbânî) nel contesto della Creazione.
I demoni preposti allo scopo di traviare l’essere umano in ogni modo e farlo così fallire ne studiano di tutti i colori. Intendiamoci: per ogni tipo umano, ciascun “carattere”, esiste un tranello, un’insidia, di grado commisurato al suo grado di “consapevolezza”, o meglio di “realizzazione”. Con la maggioranza degli uomini, l’Avversario gioca per così dire “sul velluto”, quindi gli basta davvero ben poco per sviarlo.
Uno di questi trucchi è il gioco d’azzardo.
Cominciamo col dire che questa pratica è stata sempre condannata dalle tradizioni regolari, e tra queste l’Islam. Il motivo è presto detto: essa implica un ‘calcolo’ sul futuro, che nessun essere umano può conoscere, e soprattutto genera denaro dal denaro, senza sforzo, il che la equipara all’usura, al prestito ad interesse, insomma, all’attività cosiddetta “legale” che caratterizza il moderno settore finanziario. E non è solo l’Islam a sostenere che tutto ciò è profondamente aberrante: a beneficio di chi si dichiara “cristiano” solo per darsi una “identità” o per dare addosso a qualcun altro, ricordiamo l’episodio evangelico di Gesù che esce letteralmente dai gangheri (ed è l’unica volta!) per cacciare i “mercanti dal Tempio”. “Mercanti” che in realtà erano dei “cambiavalute”, i quali, lucrando sui “cambi”, fornivano alla “povera gente” che disponeva solo della moneta locale, la divisa con cui dovevano essere versate le tasse all’Impero.

Lo Ior, la banca del Vaticano, ha tolto dalle banche italiane tutti i suoi depositi

Purtroppo nove istituti di credito italiani si sono visti sottrarre ingenti somme di capitali dallo Ior, la banca del Vaticano, che ha spostato tutti i depositi in Germania, patria di Ratzinger, Sommo Pontefice nonchè unico azionista e conoscitore del reale stato dei suoi bilanci. A perdere il prestigioso cliente sono stati ben nove istituti di credito tra cui Unicredit e Intesa Sanpaolo.
Lo Ior, la banca del Vaticano, ha tolto dalle banche italiane tutti i suoi depositi. La decisione presa in seguito a quella della Banca d’Italia che ha considerato l’istituto per le opere di Religione alla stessa stregua di una banca extra comunitaria.
All’Italia è stata preferita la Germania, patria del Sommo Pontefice (attualmente suo unico azionista) e giudicata, in seguito alla superiore potenzialità di crescita, come zona di migliori investimenti e maggiore stabilità finanziaria.
In realtà l’operazione ha avuto inizio l’anno scorso, ma solo adesso ne è stata data notizia, in seguito al controllo dei rapporti finanziari da parte della procura di Roma in seno alle attività presunte di riciclaggio avviate dalla banca vaticana. Il tutto partito dal sequestro di 23 milioni di euro “sospetti”.
A perdere il prestigioso cliente sono stati ben nove istituti di credito tra cui Unicredit e Intesa Sanpaolo.
Immediata la replica della Santa Sede che ha voluto precisare che lo Ior non è una banca ma una Fondazione di diritto sia civile che canonico regolata da un proprio statuto.
La prova? Il fatto che non emette prestiti. Forse un po’ poco per giustificare una mossa un po’ “strana”, soprattutto in un momento di grave carenza di liquidità da parte delle banche, sempre più costrette a rifiutare mutui per carenza di garanzia, come una recente indagine della stessa Banca d’Italia ha reso noto in una sua indagine conoscitiva.
La particolarità di questo istituto di credito ordinario (infatti è giuridicamente riconosciuto come tale e non come Fondazione di diritto), creato nel 1941, è quella di non avere sportelli ed avere bilanci molto discreti: sono infatti noti solo al Papa e a tre cardinali. Il che in tempi di necessarie trasparenze antiusura e antievasione suonano ancora molto “antiquate”. Per questo motivo più di una volta lo Ior è stato coinvolto, a vari livelli, in scandali di natura economica.
Nonostante questo ancora i dirigenti dell’Istituto si rifiutano di cambiare le disposizioni interne e di aprire i propri bilanci anche agli ispettori in fase di indagine. Delle due l’una: o è una banca extra comunitaria (quindi controllabile) o non lo è (quindi non deve amministrare capitali, né avere un’organizzazione mondiale di banche controllate). Tertium non datur…

Fonte

Gli uomini temono il pensiero




Gli uomini temono il pensiero più di qualsiasi cosa al mondo, più della rovina, più della morte stessa. Il pensiero è rivoluzionario e terribile. Il pensiero non guarda ai privilegi, alle istituzioni stabilite e alle abitudini confortevoli. Il pensiero è senza legge, indipendente dall'autorità, noncurante dell'approvata saggezza dell'età. Il pensiero può guardare nel fondo dell'abisso e non avere timore. Ma se il pensiero diventa proprietà di molti e non privilegio di pochi, dobbiamo finirla con la paura.

Bertrand Russell


Questo il Gesu che mi piace di più



Vedendo il telegiornale che in continuazione parla di borsa, di MERCATO, mi son detto quando faremo come GESU' , ma in TANTI?
La Terra è il nostro tempio,è ora di scacciare i mercanti.

La Francia tassa i ricchi, abbassa età pensionabile e aumenta i salari. Alla faccia della Fornero

Ma che volete, in fondo in italia si mangia bene, abbiamo il calcio e il santo padre, meglio di così, che pretendete? I nostri governanti, a differenza di altri paesi che insistono e premono perché i loro cittadini vivano al di sopra di una certa soglia, qui, nel bel paese, sic!, si preme sempre sul versante opposto, ovvero che vivano da poveracci ... e poi ci lamentiamo che non funziona niente? Avete presente quelle grandi fabbriche che prima di firmare un contratto con terzi mettono delle spie nell'ambiente lavorativo per vedere come la pensano i dipendenti a riguardo del loro datore di lavoro, quando sono tutti scontenti il contratto salta perché non saranno affidabili i prodotti che escono da quella fabbrica, ecco, noi siamo quelli, tutti scontenti e senza più un minimo di fiducia, non ci dobbiamo chiedere perché non funziona nulla in Italia, è dimostrato che quando le persone stanno bene rendono  di più ... ma questo i vecchi over 70 non lo sanno ancora, loro sono rimasti alla guerra e all'importanza di avere tanti, tanti soldi per non fare la fame, basta, oltre a quello non vanno!!!
Italia: ... ogni giorno chiudono i battenti ben 1.626 attività, Cassa integrazione: la richiesta supera il mezzo miliardo di ore, ed i lavoratori cassintegrati a zero ore sono più di 500.000, dobbiamo sommare coloro che sono nelle liste di mobilità,  NON DIMENTICHIAMOCI INOLTRE DEGLI ESODATI, un altro esercito di almeno 390.000 persone, forse di più
Italia: cassa integrazione per mezzo milione, licenziamenti, sfratti e pignoramenti


Buona lettura
Ha aumentato il salario minimo del 2%. Ha abbassato la soglia per le pensioni di anzianità a 60 anni. Ha annunciato un’aliquota sui redditi dei ricchi al 75%, una tassa sui dividendi del 3% e sulle scorte petrolifere del 4%. Ha assicurato che aumenterà i contributi – già altissimi – e l’imposta di successione e che recupererà la vecchia patrimoniale. Infine, ha promesso 65mila assunzioni nel settore pubblico. Insomma, per i fautori del libero mercato e delle riforme strutturali, François Hollande è un incubo. Se Mario Monti avesse azzardato una sola di queste misure, il famigerato spread avrebbe toccato vette inarrivabili.
Eppure, tutto tace. Mentre sui quotidiani stranieri, in particolare su quelli anglosassoni, i titoli continuano a somigliarsi tutti (tra i più gettonati: «la luna di miele finirà presto» e «la vie en rose durerà poco»), sui mercati finanziari l’incantesimo regge. Anzi. Non più tardi di lunedì i rendimenti sui titoli di Stato francesi a tre e a sei mesi, per la prima volta nella storia, sono stati negativi. Segno che il mercato pensa che la Francia somigli molto più alla Germania che alle peccaminose Italia o Spagna. Segno che la “rossa” Parigi è diventato un porto sicuro, alla pari dei Paesi “falchi” guidati da austeri conservatori à la Merkel che anelano allo zero deficit come alla panacea di tutti i mali.
Certo, anche Hollande si è impegnato sul rigore. I numeri però sono numeri. Nel primo trimestre dell’anno il debito è salito all’89,3% del Pil e il deficit veleggia a fine anno verso il 4,5%. Il premier Jean-Marc Ayrault si è impegnato a ridurlo sotto il 3% l’anno prossimo e di azzerarlo quello dopo. Ma anche le stime sul Pil sono state riviste allo 0,4% quest’anno e all’1-1,3% per l’anno prossimo. E Hollande non ci pensa neanche, per dire, a rimandarsi le assunzioni nel pubblico o a toccare la legge sui licenziamenti come gli chiedono in molti.
Gli analisti, ovvio, avvertono che bisogna guardare ai rendimenti dei bond decennali e non a quelli a brevissimo termine. E che nei prossimi mesi sono destinati a risentire dell’«effetto Hollande», se non farà anche riforme strutturali. Però lo spread francese, intanto, è inchiodato a 110 punti, a distanze siderali dal nostro. Con tutto che in Francia, negli ultimi 5 anni sono spariti 400mila posti nel manufatturiero e il Pil pro capite è sceso negli ultimi 10 dal 95 al 90% di quello tedesco. E con tutto che una settimana fa i maggiori economisti e imprenditori hanno chiesto allarmati uno «shock per il rilancio della competitività», che è un noto punto debole dell’economia oltralpe. I mercati, per ora, se ne infischiano. 

venerdì 13 luglio 2012

Le parole sono spie

Venerdì 13, Italia declassata una volta ancora. Leggiamo in giro i vari commenti, questo uno mio: ...  ma non era venuto per salvare il paese il bocconiano, professore, economista, tecnico, quanti titoloni per definire un povero ruffiano schiavo quanto coloro che calpesta!
... ora lo spread cresce ... ma se dopo quota 200 il paese non è più considerato degno di investimenti, e gli italiani a pagare, a lavorare come asini, modello marchionne, evviva, stiamo uscendo dalla crisi, ci sarà una ripresa e bla, bla , bla ... e chi ha mai visto un paese dove le fabbriche chiudono a ritmo crescente, il potere d'acquisto dimezzato, le mense caritas affollate, le strade piene e gente che arriva con le barche tutti i giorni per prenotarsi un nuovo posto da schiavi, ma un paese così si riprenderà solo se arriva un terremoto di almeno 8\9 della scala Richter!!!
Buona lettura, e usciremo di certo dalla crisi, prima o poi ...

E IL GOVERNO FA INSIDER TRADING POLITICO: MOODY’S PRIMO FIRMATARIO DELLA LISTA MONTI 
continua ...

Le parole sono spie

SponsorizzateMostra tutteSponsorizzate.JFX.comForex platform. Free Live Demo. Start Trading in 5 minutes Become fan.Mi piace · Piace a 30.606 persone.
Adesso
giugno
2010-2019
2012maggioaprilemarzofebbraiogennaio..2011dicembrenovembreottobresettembreagostolugliogiugnomaggioaprilemarzofebbraiogennaio..2010dicembrenovembreottobresettembreagostolugliogiugnomaggioaprilemarzofebbraiogennaio...
2009
dicembrenovembreottobresettembreagostolugliogiugnomaggioaprilemarzofebbraiogennaio.
.Anno di nascitaTrascina per riposizionare la copertina
Cambia copertina
Aggiorna informazioniRegistro attività10Visualizza come...Aggiungi un badge al tuo sitoModifica immagine del profilo
Pietro Ancona.Pietro AnconaDiarioDiarioInformazioniAmiciFotoMappa"Mi piace"AggiornamentiNote
DiarioDiarioInformazioniAdessoAdessolugliogiugno2012201120102009Anno di nascita
Adessolugliogiugno2012201120102009Anno di nascitaIn primo pianoIn primo pianoTutte le notizieRegistro delle attività...In primo pianoTutte le notizieRegistro delle attività...Stato
StatoFoto
FotoLuogo
LuogoAvvenimento importante
Avvenimento importante..
A cosa stai pensando?

LONDRA 2012: (STAR) WAR GAMES? Voci sempre più insistenti e indizi sempre più chiari

Faccio solo una piccola premessa prima di lasciarvi alla lettura dei due articoli:
... il primo spettacolo, quello d'inaugurazione, avrà luogo il 27-7-2012, oggi, venerdì 13 hanno declassato nuovamente il paese. Coincidenze semplicemente per molti, un significato chiaro per molti altri invece, una lingua a tanti sconosciuta. Ricordo che non credo nelle profezie ma piuttosto nell'arte dell'uomo di metterle in atto, e la numerologia ha un forte significato. I numeri sono vibrazioni mi diceva una persona che conosco e aggiungeva, Pitagora o Euclide come hanno scoperto quello che ancora oggi utilizziamo?
 ... tutto è vibrazione aggiungo io, basta capire un po' la fisica della materia, e non tutti sono all'oscuro che esistono formule tipiche di un’arte antica ... 
Buona lettura


Falso attacco alieno alle Olimpiadi di Londra 2012 - Voci sempre più insistenti e indizi sempre più chiari

1. Il logo delle Olimpiadi

Il simbolo delle Olimpiadi di Londra 2012, disegnato dal famoso designer di logo Wolff Olins, è stato più volte oggetto di controversie in quanto, secondo alcuni detrattori, rimanda a troppi simboli negativi, tra cui una svastica. L'accusa più grave è arrivata - addirittura - dal governo iraniano, il quale sostiene che il logo contenga un messaggio subliminale pro-israele. Scomponendo i vari elementi del logo e riordinandoli secondo logica berebbe fuori la parola "Sion", nome del monte sul quale poggia la città di Gerusalemme, ispiratore del famoso movimento sionista che riorganizzò, alla fine dellaseconda guerra mondiale, lo stato di Israele con capitale proprio Gerusalemme.


Inoltre, Londra sembra essere la Sion dei Massoni Rosacrociani, i quali diedero un grosso contributo alla ricostruzione della città, dopo l'incendio del 1666 (numero che non passa inosservato!). Altro grande scandalo, a mio avviso, è stato il costo di realizzazione del logo. Infatti, Wolff Olins ha chiesto la bellezza di 400.000 sterline (500.000€) per le sue prestazioni grafiche... è lui il vero terrorista!, continua ...



Da http://www.altrogiornale.org
LONDRA 2012: (STAR) WAR GAMES?
Le Olimpiadi di Londra prevedibilmente catalizzeranno l’attenzione di tutti, anche di squilibrati e terroristi.
Ma se un ex funzionario del Ministero della Difesa inglese e la fondazione Rockefeller assumono questi ruoli, di chi dovremo diffidare?

La Rockefeller Foundation è molto più che una fondazione filantropica, si tratta di un’organizzazione fondata nel 1913 e a sua volta collegata al Council on Foreign Relations, un “Think tank” fondato nel 1921 che ha annoverato tra i suoi membri anche 7 Presidenti degli USA (tra cui Bill Clinton e George W. Bush vedi sito del CFR) e a sua volta collegato alla Commissione Trilaterale che ha avuto tra i suoi Presidenti anche l’attuale Premier Mario Monti. Tutto questo per dire che qualunque documento venga elaborato, e soprattutto diffuso, dalla Rockefeller Foundation deve essere profondamente ponderato. E’ dunque molto “discutibile” lo studio pubblicato nel 2012 e intitolato Scenarios for the Future of Technologyand International Development , un documento con la finalità di proporre dei possibili scenari per il futuro:
Un importante e nuovo componente della nostra strategia è uno strumento di pianificazione degli scenari, un processo di creazione di racconti sul futuro sulla base di fattori che possono influenzare un particolare insieme di sfide e opportunità. Noi crediamo che la pianificazione degli scenari abbia un grande potenziale per l’utilizzo in filantropia, per individuare gli interventi unici, simulare e provare importanti decisioni che potrebbero avere profonde implicazioni, ed evidenziare aree precedentemente sconosciute di collegamento e di intersezione.

La Rockefeller Foundation ha dunque proposto degli scenari che evidentemente ritiene possibili, in uno di questi si parla proprio delle Olimpiadi di Londra 2012:

Il bicarbonato anticancro inguaia le case farmaceutiche

Il Dr. Mark Pagel della University of Arizona Cancer Center, riceverà 2 milioni di dollari dal National Institutes of Health per studiare l’efficacia della terapia personalizzata con bicarbonato di sodio per il trattamento del cancro al seno. In realtà, il bicarbonato di sodio è una delle cure più efficaci contro malattie acute come influenza e raffreddore, inoltre, se assunto per via orale e transdermica, ecco che il bicarbonato diventa una prima cura per il trattamento del cancro, malattie renali, diabete e, come detto prima, raffreddore e influenza.
In sostanza, il bicarbonato agirebbe sul grado di acidità del nostro sangue. Il pH del nostro sangue e dei nostri fluidi corporei non rappresenta altro che il nostro stato di salute e il bicarbonato rappresenterebbe un vero e proprio regolatore del pH agendo direttamente sul livello acido-alcalino alla base della salute umana.
La scala del pH è come un termometro del nostro stato di salute a tal punto che valori al di sopra o al di sotto di 7,35-7,45 possono segnalare sintomi di malattie o patologie gravi. Difatti, quando il corpo non riesce più a neutralizzare gli acidi, essi vengono trasferiti nei fluidi extracellulari e nel tessuto connettivo recando danni all’integrità cellulare. Tanto più il nostro sangue è acido, tanto più manca ossigeno, elemento fondamentale per il funzionamento delle nostre cellule.
Per farvi un esempio, un lago colpito da piogge acide, vedrà i suoi pesci morire soffocati per non disponibilità di ossigeno. Per riportare il lago in vita, e per portare ossigeno, bisogna alcalinizzare l’acqua. Questo esempio è fondamentale in quanto il cancro è sempre legato ad un ambiente acido (mancante di ossigeno). Un altro esempio è riconducibile all’effetto negativo dello smog e dell’inquinamento. Come sappiamo, l’inquinamento diminuisce l’ossigeno e ben conosciamo come l’inquinamento influisce in modo negativo sul nostro stato di salute. In tutto ciò, per praticare la cura del pH, non bisogna essere medici ma bisogna semplicemente capire qual è il funzionamento della cura e agire di conseguenza.
Quali ripercussioni per le case farmaceutiche? Sicuramente risentirebbero negativamente in quanto diminuirebbero domanda e consumi per medicinali chemioterapici, per la cura del cancro in genere, per la cura delle malattie come diabete e malattie più comuni come influenza e raffreddore. Un bel problema per le case farmaceutiche, un problema risolto per la nostra salute e per il nostro benessere.


Tratto da: http://www.informarexresistere.fr
- Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!

RAZZE ALIENE

Purtroppo credere agli alieni mi risulta sempre "troppo" difficile, pochi riscontri e prove nella realtà e solo teorie, avvistamenti e presunti rapimenti. Possono rapirti anche i militari senza bisogno che venga un astronave, e poi, e poi ...
Troppi i dubbi che non trovano riscontri, anche se ascoltando Mauro Biglino, oh cielo, gli dei erano astronauti oppure ELOHIM ovvero gli DEI della BIBBIA, non puoi non pensare a qualcosa di estremamente sconosciuto e taciuto da tutti, ovvero il nostro incrocio con razze superiori. Lo scrive anche la Bibbia, non perché sia fonte di verità al cento per cento, però è da considerare. In questo blog tratto questo argomento, ma ci vado cauto, poiché i dubbi da chiarire sono troppi a differenza del complotto in atto per danneggiare, o meglio schiavizzare il popolo, divenuto oramai chiaro e dimostrabile con una piccola ricerca di qualche ora al massimo! 
A Mauro Biglino porrei due domande: 
Gli chiederei, viste le traduzioni dall'aramaico antico che  parlano chiaramente di esseri tecnologici, secondo lui dove sono spariti, o non lo sono affatto? Perché noi, che tanto evoluti non siamo, il dna già lo modifichiamo ... e poi, gli ebrei vedetevi questo video a proposito, cosa hanno nascosto a tutti gli altri? E sopratutto come sono riusciti a imporre una religione con radice unica a tutto il mondo? Non dimentichiamo da dove proviene il loro sapere ... Islam e Cristianesimo hanno molto in comune, Quel misterioso salto evolutivo, infatti oggi noi parliamo di evoluzione come Darwin insegna, ma se l'anello mancante nessuno l'ha trovato che cavolo di valore ha questa teoria, che sempre e solo teoria rimane? Qualcuno di voi crede davvero che veniamo dalle scimmie? Qui se volete si ride sull'argomento ... ma io ricordo che da bambino pensavo, e poi crescendo volevano che smettessi ma non ci sono riusciti, come mai le scimmie non sono diventate umane? Eppure su yahoo answers che frequento a volte ho trovato una risposta di un anno fa che dice testuali parole:

Per quanto riguarda la Bibbia, le prove sia interne sia esterne dimostrano che è Parola di Dio. Io queste certezze non le ho proprio!!!So che molti di voi non la penseranno come me, altri invece si, e altri ancora diversamente, io non voglio indirizzare in nessun luogo, lascio solo informazioni nuove o differenti poiché ogni teoria è buona per accrescere la nostra consapevolezza ... comunque lascio questo articolo interessante sulle "presunte" razze avvistate, chissà come mai non ne ho mai avvistata una però seppure di cose nella vita non ne abbia viste poche!!!

Dioniso777

L'esobiologia è la scienza che studia come forme di vita extraterrestre possano sorgere, crescere ed evolversi. Le ricerche scientifiche in tal campo hanno scoperto che la chimica impone di costituire le cellule in modi ben determinati e, tutto sommato, anche abbastanza limitati. Perciò i meccanismi dell'evoluzione non possono condurre a delle forme di vita che siano troppo diverse da quelle che si conoscono già sulla Terra.

L'unione che fa la forza. Dedicato anche ai vegani ... che stimo e ammiro!

La battaglia di Kruger! Incredibile! da vedere 


Il re della foresta, carnivoro e cacciatore, messo in fuga dall'erbivoro bufalo imbufalito :-)
Ovviamente i leoni attaccano il più indifeso e vulnerabile dei bufali cioè il cucciolo, il bufalino, che in questo caso è stato veramente sfortunato perchè doveva rimanere in gruppo e non deviare verso l'argine, sia perchè andando in acqua alla fine è stato azzannato anche da un coccodrillo come si vede ... I leoni si guarderebbero bene di attaccare anche un solo bufalo sano.
Scelgono sempre gli esemplari vecchi, cuccioli, feriti ecc...
I più forti animali sul pianeta rimangono sempre gli erbivori e non i carnivori ... Elefante,Bufalo,Toro,Gorilla o Orango sono molto più forti e resistenti di qualsiasi carnivoro. Si dice "forte come un toro" non come un leone, e il toro non mangia carne ma erba da cui trae le proteine necessarie per i muscoli e la crescita, questo per dire quanto sia falso che mangiando insalate, frutta, ecc, si hanno carenze proteiche.

Attenzione, maneggiare con cautela!


Effettivamente, gli antichi ebrei sono stati un’etnia perseguitata, ma a quell’epoca era normale che popoli più evoluti e militarmente organizzati sottomettessero i confinanti per trasformarli in animali da soma. Quando asini e cammelli non bastavano più, si attuavano operazioni di conquista per razziare beni materiali e mano d’opera a poco prezzo.

Abbiamo quindi buone ragioni per credere sia alla schiavitù degli ebrei in Egitto, sia a quella in Babilonia, come descritto nel Vecchio Testamento. Nei secoli successivi è successo però un evento unico negli annali dell’umanità, con un popolo che si perde nelle nebbie della storia e un altro popolo che ne parassitizza il primo, sostituendosi ad esso e prendendo il suo posto.

Per essere più preciso dovrei leggere “L’invenzione del popolo ebraico”, di Schlomo Sand, ma non avendolo ancora letto basterà qui ora accennare al fatto che i kazariadottarono usi e costumi degli antichi ebrei, annullatisi nel frattempo in quella che è passata alla storia come la Grande Diaspora.
Ciò non di meno, la chiacchierata che ho fatto con un utente di Stampa Libera, Maksimiljan Kodzak, mi ha aperto gli occhi su particolari inediti che non avrei immaginato. Infatti, più di parassitismo dei kazari nei confronti degli antichi ebrei, si dovrebbe parlare di osmosi, giacché sembra che a un certo punto la casta sacerdotale ebraica, visto che il popolo ad essa sottomesso tendeva ad adottare cristianesimo e islamismo, decise di migrare verso nord, portandosi dietro la propria religione e stabilendosi in Kazaria, appunto, l’odierno Kazakistan.

Maksimiljan, ventinovenne di nazionalità slovena ma abitante poco oltre il confine italiano in un villaggio chiamato Vipulzano, mi ha spiegato che i sacerdoti ebrei, conosciuti come Leviti, stabilitisi in Kazaria, hanno esercitato sufficiente autorevolezza sulle preesistenti popolazioni pagane da ottenere un risultato unico nel suo genere: la nascita di un popolo dotato di connotati razziali ariani, ma di cultura mediorientale.
Poi, da lì, si sono spostati in tutto il mondo, soprattutto nell’Europa dell’est, dando vita alla linguaYiddish e mescolando i propri geni con popolazioni dalla pelle bianca e gli occhi azzurri. Tutto ciò accadeva nel nono secolo dopo Cristo e seguenti, ma fu solo con Theodor Herzl, appoggiato finanziariamente dai Rothschild, che nacque il sionismo, cioè l’ideologia del ripristino del regno perduto di Sion.
La spinta a riunire tutti gli ebrei sparsi nel mondo in un’unica località fu così forte nella mente di Herzl e dei suoi seguaci che dal 1933 al 1938 i sionisti si allearono con i nazisti tedeschi, dal momento che entrambi miravano a far allontanare gli ebrei dall’Europa. I nazisti lo volevano su basi razziste, con le buone o con le cattive, mentre i sionisti lo volevano e basta, magari in maniera coercitiva ma possibilmente senza arrivare alla soppressione fisica dei diretti interessati.

Il mondo come volontà (di sfoltire la popolazione mondiale) e rappresentazione (in forma di pentola a pressione)




Avevo pensato di esprimere questo pensiero in forma argomentativa e documentata. Ma vado per le spicce, e forse è meglio così.
Da sempre l’equilibrio su questa terra è stato mantenuto e preservato grazie ai Cavalieri dell’Apocalisse.
Pestilenza, Guerra, Carestia e Morte.
Immaginate il mondo come una pentola a pressione, dotata della sua valvolina che consente di mantenere un valore di pressione costante all’interno della pentola.
Consente il mantenimento di un punto di equilibrio.
Bene.
Pestilenza, Guerra, Carestia e Morte sono sempre state quella valvolina.
Da un secolo a questa parte ci si è resi conto che stiamo in una pentola a pressione con la valvolina guasta.
Non perché non ci siano più Pestilenza, Guerra, Carestia e Morte, ma perché, per quanto si diano da fare, la pressione continua a salire.
Le due Guerre Mondiali sono state un esperimento sociale. Fallito.
Per quanto terribili e devastanti siano state, non hanno abbassato di niente la pressione.
Strumenti inutili ormai, le Guerre.
Il mondo ne è pieno, e nessuno ci fa più nemmeno caso.

Non fatevi troppe illusioni.
C’è di peggio.
Ed il peggio sta accadendo.

Occorreva un nuovo strumento, e qualcuno da tempo si sta dando parecchio da fare per realizzarlo e farlo funzionare. Funziona alla grande. Ve ne siete accorti?

E’ fatto di strumenti economici.
Non richiede grande fatica mantenerlo in funzione.
Non c’è spargimento di sangue.
Consente di strozzare a piacimento intere nazioni.
Suscitare conflitti civili (divide et impera).
Decimare popolazioni in modo asettico.
Fare collassare continenti.
Spegnere la vita dentro di noi.

Una invenzione geniale.

giovedì 12 luglio 2012

SIGNOR PIERO ANGELA, PERCHE' LEI DICE CHE VACCINARSI "CONVIENE"?

Oddio, la parola signore non è proprio quella che userei, comunque ...
Fresco di stasera, ecco l'esperto, lo scienziato, sic, di scienza ne so di più io, almeno mi trattengo e non dico a milioni di persone le cavolate di angela & son

VACCINARSI VA BENE, sappiatelo, parola di angela, il giornalista, che da bravo lecchino è diventato scienziato. Le avete viste queste?
Ammirate chi sono questi due.
Alberto Angela - Ulisse: il piacere dell'ignoranza




E questi sarebbero i personaggi "professionisti" divulgatori del sapere? Peccato che raccontano un sacco di balle...e pensare che ci credevo da ragazzo ...

Che schifo, che ribrezzo, che nausea, che disgusto! Avessi di fronte a me certe personalità, gli sputerei in faccia, mi limito a parlare di sputo, non voglio essere troppo triviale nel linguaggio. Certi ‘finti’ intelligenti andrebbero messi in piazza e che ognuno potesse dirgli ciò che pensa di loro, VERGOGNA, è una vergogna che sedicenti scienziati possano raccontare simili idiozie, talmente vergognose che un bambino di otto anni non oserebbe pronunciarle, perché un bambino ha rispetto per la vita, questi personaggi invece basta che li paghino e sparisce ogni forma di rispetto sia per la morte altrui che nei confronti di un ETICA che nemmeno sanno cosa sia. Naturalmente abbiamo capito però che i bambini nascono e sono intelligenti, gli adulti poi, proprio come i due di cui parlerò sotto, lavorano bene per renderli imbecilli. Se questi hanno accesso al C.I.C.A.P., figuriamoci chi si presenta in classe a istruire i vostri figli!

Parlo di piero e alberto angela, che bel duetto, le minuscole sono volute, simili esseri non meritano di venir trattati come uomini. E pensare che quando ero ragazzino mi piacevano i documentari di piero angela, lo consideravo un professionista, molto bravo nella divulgazione (si, divulgare, bisogna vedere cosa si diffonde), ma chiaro, ero ragazzino e come tutti i ragazzini oltre che giovani si è pure un po’ scimuniti. Pensiamo che queste ‘autorità’ fanno parte del C.I.C.A.P.. Complimenti. Diviene chiaro il motivo per cui le persone sono talmente ignoranti che non sanno nemmeno in che mondo vivono e perché fanno quello che gli viene ordinato, già, eseguire gli ordini, le gerarchie...l'ho già detto vero a cosa servono le gerarchie? A far in modo che i più stupidi diano ordini a quelli intelligenti, altrimenti verrebbero fatti gli interessi del gruppo, la temuta anarchia!!! La realtà dei mezzi d’informazione si capisce perfettamente guardando questo video, un filmato dove si spinge sui sentimenti, sulle emozioni, non sulla razionalità. Da mezzo secolo controllano e disinformano gli esseri umani proprio facendo leva sui sentimenti, rappresentano il nostro lato primitivo, la nostra parte di fanciullo che sempre vive in noi, la pubblicità lo sa bene. LEGGETE I PERSUASORI OCCULTI, PACKARD 1956 o 55, non ricordo l’anno esatto, un libro che spiega benissimo gli esperimenti fatti per soggiogare la psiche e i comportamenti umani, cambiando delle parole il prodotto si vendeva, questa è psicologia, peccato che nessuno la voglia apprendere, si capirebbero molte più cose. E pensate che molti del clero che ho conosciuto l'hanno letto, che coincidenza, non credete?
Questi raccomandati, padre bugiardo (cercate su youtube il video dove afferma che le chemtrails sono una leggenda metropolitana), tira dentro il figlio, naturalmente bugiardo e privo di coscienza come il padre: “Chi possiede una coscienza avrebbe ritegno”, io non lo farei per nessuna cifra, raccontare simili balle alle masse, dovrei essere convinto che sono dei ritardati! E così vi trattano, e ve li fanno anche pagare a voi a questi, col canone, mica li pagano loro!!!
SVEGLIA. Come diceva un mio caro amico ‘Meglio andare a vivere sotto un vigneto’. Guardatevi il filmato e cominciate a prendere atto che vi considerano perfetti imbecilli e come tali vi trattano. Considerate che questi esseri sono privi di morale, vuoti, e senza nessuno scrupolo, privi di ogni forma di rispetto nei confronti degli altri. Vi rendete conto delle cose che vanno affermando? Ma con quale coraggio puoi divulgare simili idiozie e sentirti in pace con te stesso? Guardatelo e ditemi, Vi piace? Ne siete contenti? Non credo, perché voi, a differenza di questi cortigiani una coscienza l’avete, USATELA. E buttate la televisione dal balcone, perché se questi sono strapagati rispetto a chi davvero lavora, è solo perché c’è gente che li guarda. Pensateci.

E questo uno special dedicato alle fandonie che raccontano alla gente, e poi dovremo pagare il canone? Per essere presi per il sedere? O perché ci dicano vaccinate i vostri bambini ...

Dedicato ai geni come piero angela e company che...

SINCRONICITA', MULTIVERSO E SIGNIFICATO DELLA "PERSONA"


SINCRONICITA', MULTIVERSO E SIGNIFICATO DELLA "PERSONA"
di Francesco Lamendola

"Una mattina d'ottobre del 1829, la goletta australiana Mermaid salpò da Sydney diretta a Collier Bay, nella parte occidentale del continente. Il capitano Samuel Nolbrow era al comando della nave, sulla quale erano imbarcati 18 uomini d'equipaggio e 3 passeggeri. Dopo quattro giorni di navigazione, il Mermaid si trovava nel pericolosissimo Stretto di Torres, fra Australia e Nuova Guinea. All'improvviso il barometro cominciò a scendere a precipizio, mentre cupi banchi di nuvole nere si avvicinavano minacciosamente. Poi il vento cadde e la nave si immobilizzò. Prima di mezzanotte, una violenta tempesta si scatenò sulla zona, investendo in pieno la nave, che fu sbattuta contro un banco di coralli e si sfasciò irreparabilmente, nonostante gi sforzi disperati dell'equipaggio. I 21 uomini abbandonarono precipitosamente la nave tuffandosi in mare e raggiunsero a nuoto uno scoglio distante una cinquantina di metri al luogo del disastro. Il capitano vi giunse per ultimo e poté constatare con sollievo che tutti e 21 erano in salvo.

"Tre giorni e tre notti trascorsero prima che qualche nave passasse nella zona e si accorgesse ei naufraghi. Finalmente, il quarto giorno, il brigantino Swiftsure li avvistò e li raccolse, proseguendo poi il viaggio. Ma, per una strana coincidenza, anche questa nave, cinque giorni dopo, si trovò nel bel mezzo di una violenta corrente non segnata sulle carte e andò a sfasciarsi sugli scogli.
"La nave fu abbandonata in fretta e, fortunatamente, anche stavolta tutti riuscirono a mettersi in salvo. La sera stessa del naufragi, si trovò a passare di lì la goletta Governor Ready, con 32 uomini d'equipaggio, che prestò immediatamente soccorso ai naufraghi, accogliendoli a bordo.
"La goletta, un po' appesantita, riprese il viaggio. Circa tre ore dopo, stranissima coincidenza, un incendio violento e improvviso divampò sulla nave, costringendo tutti i passeggeri a calarsi nelle scialuppe di salvataggio. Disgraziatamente, si trovavano a molte miglia al largo della costa e per di più in un punto decisamente fuori mano. C'era di che disperarsi. Ma non passò molto che, improvvisamente, apparve in lontananza il cutter australiano Comet, sbattuto fuori rotta da una tempesta. La nave rispose prontamente ai segnali di richiamo dei naufraghi. Ma l'accoglienza che questi trovarono a bordo fu piuttosto fredda. Un clima di sospetto, di intolleranza, di superstiziosa diffidenza s'impadronì della nave, sulla quale aleggiava il presentimento di qualche altro disastro. Dopo cinque giorni di navigazione, per un'incredibile coincidenza, una violenta bufera si abbatté sulla nave, danneggiandola irreparabilmente, Fu calata in mare l'unica scialuppa disponibile, e mentre la nave affondava gli uomini degli altri equipaggi non ebbero altra risorsa che lanciarsi in mare alla disperata.

IL SISTEMA SIAMO NOI: La storia siamo noi, nessuno si senta offeso, nessuno si senta escluso ...


La storia siamo noi, nessuno si senta offeso, nessuno si senta escluso ...
Queste le parole di una vecchia canzone di De Gregori, e a parte il sistema siamo noi non c’è da aggiungere altro. Spesso si vedono articoli di disapprovazione, nello stesso mio blog ce ne sono molti e d’altronde come capire una cosa se non la critichi prima? La valutazione è solo l’inizio del processo evolutivo di una persona ...
Nessuno può dire “io non ho contribuito” a mettere in piedi tutto questo, e naturalmente deve attribuirsi il merito e la colpa, a chi è andata bene almeno una parte dell’esistenza ha partecipato attivamente a tenere in vita il sistema bestia che proprio sulle nostre debolezze, sul nostro continuo desiderare oggetti inutili e soprattutto sulla nostra stupidità e ignoranza ha puntato, e come il banco, ha vinto sempre, a quelli che è andata peggio invece si ritrovano così, e hanno lavorato per questi!
Eccoli lì nelle panchine del misero parco di quartiere a respirare l'aria inquinata della città che hanno contribuito a costruire. Hanno passato una vita lavorando. I più fortunati facendo un lavoro che piaceva. Molti altri dedicando la propria vita a fare azioni incomprensibili ed alienanti così come denunciato dall'impareggiabile "Tempi Moderni" di Charlot. E per chiedersi oggi "mio figlio cosa farà". Continua ...


E cosa dire in fondo se non che è tutto merito nostro? Il continuo colpevolizzare la burocrazia, la corruzione che tarocca tutto e ovunque sono spesso scuse per sentirsi non colpevoli, e va anche bene criticarle e magari farle anche sparire perché giocano a distribuire male i beni del pianeta che non sono di nessuno e che noi occidentali abbiamo rubato con le bombe e continuiamo a farlo, bombe che acquistano con i soldi che il cittadino versa … ma se ogni giorno facciamoqueste azioni, per esempio, come pretendere e sperare che tutto cambi? 
Se cambiamo noi spariscono anche loro ...
 Il cambiamento deve venire in primo luogo da noi, sono le nostre piccole azioni quotidiane a generare il tutto, con le nostre gesta lo abbiamo messo in piedi e lo manteniamo tale, se nessuno desiderasse più niente oltre il cibo e qualche passione sana a basso costo come la lettura e il dialogo, per esempio, certamente non sarebbe nemmeno più necessario pensare di scendere in piazza perché avremo un popolo più saggio e unito, invece cosa vediamo attorno a noi? Il contrario. Questo è sviluppo, il nuovo che avanza diranno i più ostinati … bene, allora prendiamo qualche esempio: Una vita a fare code, la macchina, grande utilità, peccato che serva a portare in media 70\80 kg perché tutti viaggiano da soli, sei sempre incolonnato e viaggi a una velocità media che fa cadere le prestazioni a quelle di un mulo, questo il comico Genovese lo ribadisce da anni, le prestazioni sono quelle del mulo ma a mantenerla costa un capitale, e se cerchi lavoro come primo requisito vogliono l’auto peccato che le paghe siano talmente inadeguate e vergognose che nemmeno la mantieni una macchina, provate voi a mantenerla con contratti da precari … e poi si meravigliano che diversi nemmeno lo cercano più il lavoro? Anche qui non c’è proprio niente di cui meravigliarsi! E chi cazzo lo vuole mi verrebbe da dire, ma non li cercano più i lavoratori, vogliono persone affamate, scappate dal terzo mondo e illuse che ci sia davvero il progresso nei paesi che li rendono affamati, ma una volta giunti qui loro stessi capiscono che questo è schiavismo e non lavoro. Paghe, costo della vita, affitti, interessi, mutui per trent’anni … se ti metti a calcolare il tutto è a dir poco “assurdo”!

E poi ci vengono a dire che siamo sviluppati? Ma dove ... la maggior parte della gente prende si e no un volo in tutta la loro vita, delle comodità disponibili cosa possono permettersi? Nemmeno la sanità oramai, quindi parlare di benessere è alquanto fuorviante, si lavora per quasi la metà del proprio tempo per pagare interessi, non debiti, proprio solo interessi, e tasse, tante tasse, il resto viene speso in oggetti inutili che servono solo a farti dimenticare per un momento quello che sei nella vita … e poi vedo commenti del tipo “pregate che la fine si avvicina”? Ma magari diranno questi incatenati a vita e non capaci di uscirne, proprio come il tossico che ogni giorno dice smetto ma nell’atto di rinunciare non riesce, lo stesso fanno le masse, sperano che arrivi un Grillo o un nuovo incantatore di folle alla Berlusconi e che si ponga a salvatore del regno, avete visto ieri? La salva il Papa l’Italia, chiamate il numero verde, sic!, nessuno arriverà a salvarvi se non iniziate voi a voler essere salvi. Purtroppo, come discutevo una volta con una persona a cena, manca l’esempio da imitare, non hanno mostrato le alternative e sembra che non esistano.

Però io dirò sempre che, se siamo arrivato fino a qui, è proprio perché la gente non si interroga sul senso della vita, scontato? Non penso ... la nostra esistenza deve avere un senso, anche valido solo per noi, ma lo deve avere e per ricercarlo bisogna interrogarsi su tanti di quegli argomenti che spesso diamo per scontati solo per il motivo che qualcono ha semplicemente detto che è così, ma così non sono, quello che facciamo di solito è credere ai dogmi e non cercare. E di questo si devono ringraziare anche tutti i media che per mezzo secolo invece di istruire hanno gettato fumo negli occhi, fumo che ultimamente è diventato polvere, fastidioso come la sabbia!

Dioniso777 

Il processo di decodifica del Tempo


Il processo di decodifica del Tempo, per giungere a quel nucleo pulsante che potremmo tradurre con ‘verità’, nella nostra lingua, disegna un percorso caratterizzato da un’ampia possibilità di percorrenza.

Tutte le ‘vie’ probabilmente portano al risultato finale, tuttavia ogni via ha proprie caratteristiche e, dunque, ‘durata o itinerario’ diversi. La via che scegliamo è funzione della nostra ‘storia individuale’, nella quale s’interfaccia anche la nostra ‘storia globale’.Ogni scelta contribuisce a rallentare o ad accelerare (rimanendo in una sfera della comprensione dove questi termini hanno ancora un senso).

La cosa difficile da digerire è che ogni rallentamento o accelerazione è sempre ‘utile’ alla nostra causa, soprattutto ogni rallentamento riesce sempre poco 'comprensibile'.

Ma, prima di tutto... occorre capire che stiamo rallentando.

Quello stato di senzienza è già un primo passo di consapevolezza. Ciò che ne deriva,quel ‘non digerirlo’, è già opera di buona ‘presenza’. Le forze che vengono chiamate in gioco, sono quelle egoiche, che corrispondono a vettori necessari al fine della futura maturazione della Spiritualità più completa.

Non è facile da capirsi. Farsene una ragione è quantomeno opera inestricabile.

Un punto di forza degli Ordini Iniziatici è che in essi si consolida il cammino, facendolo partire sempre su basi assodate per, da lì, fissare nuova terra sotto ai piedi e ripartire, step by step. Non si sente la necessità di ridiscutere ogni volta le basi di partenza del pensiero iniziatico caratterizzante il dato Ordine. 

Solitamente, nel percorso evolutivo spirituale condotto individualmente, consciamente o inconsciamente, le basi sono poco consolidate e, dunque, non si riesce a fissare quella pianta stabile capace di poter permettere una elevazione su suolo coerente. Si sente in continuazione l’impulso di mettere in discussione quello che solo il giorno prima era ‘lampante’

È come tentare di volare senza avere le caratteristiche fisiche per farlo. L’umanità ha inventato gli aerei, che frattalmente imitano il volo naturale, ma non è la stessa cosa.Quando Don Juan parla dell’erba del Diavolo, si esprime in questo modo:

la seconda porzione dell’erba del Diavolo serve per volare’.
Gli insegnamenti di Don Juan - Carlos Castaneda
Ecco che, allora, anche senza avere le caratteristiche fisiche per volare, la Natura ci viene incontro tramite la propria presenza alchemica e trasmutante. Il ‘volo’ non è solo mentale… Per chi ci crede.
  

Quello che mi spaventa sono ...

La Filosofia di Tyler Durden
                                                                                                                 
- Omicidi, crimini, povertà. Queste cose non mi spaventano. Quello che mi spaventa sono le celebrità sulle riviste, la televisione con 500 canali, il nome di un tizio sulle mie mutande, i farmaci per capelli, il viagra, poche calorie ...

- Va tutto a fondo, bello. Perciò vaffanculo tu e il tuo divanetto a strisce verdi Ohmashab della Stream. Io dico: non essere mai completo. Io dico: smettila di essere perfetto. E io dico: dai, evolviamoci, le cose vadano come devono andare. Per me, eh! Forse potrei sbagliarmi. Forse è una terribile tragedia.

- Le cose che possiedi alla fine ti possiedono.

- Siamo consumatori! Siamo sottoprodotti di uno stile di vita che ci ossessiona.

- Respingo i principi base della civiltà, specialmente l'importanza dei beni materiali.

- Protagonista: Devo cercarmi un albergo.
Tyler: Cosa... Un albergo?
Protagonista: Sì.
Tyler: Basta chiedere!
Protagonista: Di che sta parlando?
Tyler: Oh, Dio, tre boccali di birra e ancora non riesci a chiederlo.
Protagonista: Come?
Tyler: Mi hai chiamato perché ti serve un posto dove stare.
Protagonista: No, no, no, io non volevo...
Tyler: Invece sì, perciò chiedi. Salta i titillamenti e chiedi. Forza!
Protagonista: Sarebbe un problema... ?
Tyler: È un problema per te chiederlo?
Protagonista: Posso stare a casa tua?
Tyler: Sì

- Il primo sapone fu fatto con le ceneri di eroi, come le prime scimmie mandate nello spazio. Senza dolore, senza sacrificio, non avremmo niente.

- I nostri padri per noi erano come Dio. Se loro se la svignavano questo cosa ti fa pensare di Dio? Stammi a sentire, devi considerare la possibilità che a Dio tu non piaccia, che non ti abbia mai voluto, che con ogni probabilità lui ti odi. Non è la cosa peggiore della tua vita?

- Devi avere coscienza, non paura. Coscienza che un giorno tu morirai.

- Quelli a cui dai la caccia sono le persone da cui dipendi. Noi cuciniamo i tuoi pasti, togliamo la tua immondizia, colleghiamo le tue telefonate, guidiamo le tue ambulanze, ti sorvegliamo mentre stai dormendo. Non fare lo stronzo con noi!
- È solo dopo aver perso tutto che siamo liberi di fare qualsiasi cosa.

- Tu non sei il tuo lavoro, non sei la quantità di soldi che hai in banca, non sei la macchina che guidi, né il contenuto del tuo portafogli, non sei i tuoi vestiti di marca. Sei la canticchiante e danzante merda del mondo.

- Nel mondo che vedo uno si muove con gli alci, tra le umide foreste dei canyon intorno alle rovine del Rockefeller Center. Indosserà abiti di pelle che gli dureranno per tutta la vita. Si arrampicherà per le liane che avvolgono la Sears Tower. E quando guarderà giù vedrà minuscole figure che pestano granturco e posano strisce di carne di cervo sulla carreggiata vuota di qualche superstrada abbandonata.

anticorpi.info

Premonizioni, le opinioni di Jung e Cox

Un tema molto interessante, caduto nel “dimenticatoio” per anni, è sicuramente quello delle Premonizioni Inconsce.
Una premonizione è una percezione mentale senza la mediazione dei sensi, in un normale stato di coscienza, come sensazioni indefinite o come residuo di un sogno rimosso (la sensazione che il telefono stia per squillare, che un amico stia per avere un incidente e simili).


Nel caso delle premonizioni inconsce, l’individuo non si rende conto che un eventuale sua “scelta” ad una situazione è condizionata dal suo inconscio. Cosa ci fa prendere una decisione? Siamo realmente noi a decidere come dobbiamo reagire ad una situazione?
Per cercare di dare risposte vi propongo gli studi di W. E. Cox, psicologo e parapsicologo statunitense, che negli anni ’50 condusse diversi esperimenti e provò a rispondere ad alcune situazioni particolari. Secondo il suo studio sui treni che starebbero per avere un incidente vi sarebbero meno viaggiatori del solito. Poiché gli incidenti ferroviari non sono prevedibili, Cox concluse che molte persone, consciamente o inconsciamente, evitano di prendere il treno il giorno dell’incidente.

Il sedicente Occidente deve infatti la sua superiorità morale esclusivamente al suo potenziale di bombardamento




Il governo Monti è costretto a trovare alla svelta un centinaio di miliardi per pagare al Pentagono la fornitura di caccia F-35 e di droni. La dipendenza dagli armamenti statunitensi inoltre crescerà nei prossimi anni, perché quei velivoli da combattimento sono stati concepiti per impiegare solo munizionamento "Made in USA", come risulta dalle informazioni de "Il Sole-24ore". [1]
Grazie all'attuale ministro della Difesa, il funzionario della NATO Giampaolo Di Paola, la lobby delle bombe ha riportato un successo di rilievo agli inizi di questo mese di luglio, quando per la prima volta l'aviazione italiana ha avuto l'onore di partecipare ai bombardamenti in Afghanistan. La notizia ormai era attesa, e l'unica sorpresa è consistita nel fatto che nessun nostro aereo sia cascato. [2]
Quando il quotidiano confindustriale pubblica di queste notizie non riceve mai l'onore di rilanci da altri media; quando invece butta lì cifre senza pezze d'appoggio, come i "24mila statali in esubero", allora la conquista delle prime pagine è assicurata. Gli esuberi o gli sprechi per siringhe o lenzuola costituiscono più di un alibi per attuare tagli, diventano per i media l'occasione per una rigenerazione morale della nazione. Con meno siringhe e più bombe l'amministrazione diventa "virtuosa". Il sedicente Occidente deve infatti la sua superiorità morale esclusivamente al suo potenziale di bombardamento, che nell'800 si esprimeva con la Politica delle Cannoniere, ed oggi con i bombardamenti aerei. Il Bombing Business è uno dei moventi-interessi principali della cosiddetta politica estera degli Stati Uniti e dei suoi "alleati", cioè vassalli.

Grandi televisori per piccole menti



Marinella Andrizzi Sinibaldi

Se non capisco nulla di idraulica, potrei fare un impianto idraulico, non dico perfettamente, ma almeno decentemente funzionante?La risposta negativa mi sembra ovvia.

E questo vale per ogni settore. Meno che per la politica.
Ognuno crede, s’illude di sapere. In realtà, il 90% della popolazione, grazie alla quasi totale mancanza di logica, contribuisce alla distruzione dell’Italia attraverso il “non sapere” e il “non voler sapere”, abbeverandosi diuturnamente alla fonte dell’ignoranza dei media ufficiali.....
Credendo ancora persino nei partiti e abbandonandosi a futili e malate esternazioni maniacali relative a destra, sinistra, ecc.

Continuando pervicacemente a restare incollati davanti a televisori sempre più grandi, sempre più inutili. Mirabili dispensatori di menzogne e … di partite fasulle, ma ... obnubilanti.

Non hanno neanche trovato nulla da ridire che ogni settore, contro ogni minima ragionevolezza, sia stato invaso da guardiani e servi delle banche.

E questo perché la stragrande maggioranza delle persone non essendo giovani o giovanissimi, di ciò che sarà di noi, se ne fregano altamente! E continuano a guardar partite!

Unica mia consolazione e speranza: i necrologi. Tanto per poter dire: “Uno di meno”!
Cattiveria? Cinismo? No! Legittima difesa!

Pubblicato da marco cedolin

mercoledì 11 luglio 2012

Odifreddi: I mercati non sono contenti? Monti dovrebbe rallegrarsene


Lei che è un matematico che idea si è fatto di questa crisi che è economica, quindi fatta di numeri, ma anche valoriale e sociale?“Tutto dipende dagli indicatori che si scelgono per indicare la crisi. Quando sei mesi fa è scoppiata la crisi gli indicatori sono diventati lo spread rispetto ai titoli tedeschi oppure gli umori del mercato e da questo punto di vista io credo che una crisi ci sia”.Ma…“Ma io penso che questi indicatori non siano così significativi e non si debbano seguire così pedestremente”.Una teoria controcorrente la sua…“Secondo me, se i mercati non sono contenti di quello che uno stato fa c’è da rallegrarsi e non da preoccuparsi”.Quindi Monti dovrebbe essere allegro?“Non credo che si debbano seguire le misure di politica economica che questo governo sta seguendo perché sono misure che vengono prese all’esterno dell’Italia e del Parlamento e della volontà del popolo.

Sono misure imposte dalla Bce, dal Fmi e dalle Borse. E sono una buona scusa per fare cose che non si potrebbero fare democraticamente”.Per esempio?“Monti ha annunciato che farà una grande svendita di beni pubblici. Ecco questo in altri momenti avrebbe suscitato rabbia e indignazione ma adesso con la scusa della crisi lo si farà, lo stesso vale per la riforma delle pensioni. La crisi è una grande occasione per una parte della società di fare grandi affari”.Dove si nota invece una crisi etica, spirituale e valoriale?“La mancanza di etica appartiene a coloro che la crisi prima la creano e poi la sfruttano”.Lei studia i numeri. Numeri che hanno fatto un imperioso ingresso nel dibattito politico e che però spesso vengono usati magari sfruttando la scarsa conoscenza che di questi ha la popolazione.“I numeri non sono così oggettivi come può sembrare. Sicuramente si possono usare e abusare nei confronti di coloro che non hanno una alfabetizzazione e per questo bisogna fare una divulgazione scientifica per evitare di diventare preda di coloro che ci mettono i numeri di fronte agli occhi. Ma i numeri sono necessari altrimenti si rischia di parlare soltanto. L’economia è stata spesso preda di economisti che erano in realtà dei filosofi”. A chi si riferisce?“Se uno prende la teoria della mano invisibile di Adam Smith, che poi non è altro che l’inizio del capitalismo occidentale, in realtà quella è una bella immagine perché ogni operatore economico può fare quello che vuole perché poi intanto tutti i comportamenti individuali si coalizzano in un comportamento collettivo in cui tutti si avvantaggiano. In sostanza, la mano invisibile guida il mercato, ma poi uno si accorge che le cose non stanno così. L’economia è anche ideologia, quando invece si fa economia matematica c’è minore possibilità di presentare i propri pregiudizi come fossero dei fatti”. C’è collegamento tra la crisi e la religione?“Non vedo carenza di religione in Italia. Per esempio le manovre di Monti non hanno tolto un centesimo alla Chiesa e Monti non ci pensava nemmeno. E’ un governo di preti e banchieri, sono tutti baciapile…Non c’è un collegamento diretto tra la Chiesa, la religione e la crisi”.
Che idea si è fatto del fenomeno dei suicidi?“Penso che ci siano degli effetti di profezia autoavverantesi, è una questione psicologica, si comincia a trasmettere questa ansia da insolvibilità. E’ possibile che si sia creato un clima psicologico negativo…Se poi ci aggiungiamo che Equitalia funziona un po’ alla maniera sua e assume un po’ questo atteggiamento semiterroristico…”Che letture consiglia per uscire, almeno psicologicamente, dalla crisi?“Più che guardare al futuro si potrebbe guardare al passato, magari leggersi qualche bel classico, come Port Royal di Sainte-Beuven ambientato in un convento…Port Royal era famoso per le piccole scuole, organizzate in maniera contrapposta a quella di oggi: niente gioco, solo silenzio, studio regolare e sforzo intellettuale”.
fonte

Il codice dell'Anima


                                                                                  James Hillman è stato descritto alternativamente come uno psicologo indipendente, un mago, un visionario, un maniaco e un Re-filosofo contemporaneo. Ha studiato con il grande psichiatra svizzero Carl Jung ed ha insegnato in varie università americane. Malgrado queste credenziali, Hillman è lontano dall'essere considerato una figura appartenente al mondo della psicologia. Infatti è visto da molti suoi colleghi come un pensatore profondamente sovversivo, una spina nel fianco degli psicologi rispettabili.

Come fondatore della "psicologia archetipica", una scuola di pensiero diretta a revisionare e "reimmaginare" la psicologia, Hillman crede che la psicologia debba evolversi oltre il suo "riduzionismo" presente ed abbracciare teorie sullo sviluppo umano.

Dagli anni sessanta ha scritto, insegnato e tenuto conferenze sulla necessità di portare le terapie fuori dalle sale di consulenza e nella realtà del mondo. "La psicologia si è ridotta ad una ricerca banale ed egocentrica, egli afferma, piuttosto che ad un'esplorazione dei misteri della natura umana".

Uno dei più grandi di questi misteri, secondo Hillman, è la questione del carattere e del destino. Nel suo recente bestseller "Il Codice dell'Anima" afferma che il nostro carattere e la nostra vocazione di vita sono qualità innate e che è la missione della nostra vita realizzare quelle spinte. La chiama "la teoria della ghianda", l'idea che le nostre vite sono formate da un'immagine particolare, come il destino della quercia è contenuto nella piccola ghianda. Ecco il suo pensiero...

Dopo le lacrime, il sangue. Ecco la ricetta della democratica Europa!

Come scrivevo stamani non bisogna stupirsi di questo, siete solo cani infedeli! E bastardi, dimenticavo ... 

11 luglio 2012 - Madrid - Almeno 76 feriti durante una marcia di protesta contro le misure di austerita' del governo spagnolo avvenuta oggi a Madrid,la manifestazione era stata organizzata contro la chiusura delle ultime miniere di carbone del paese, come potete bene vedere dalle foto non sono state risparmiate le donnedalla violenta repressione delle forze dell'ordine.Pugno duro e manganellate questa e' la democrazia della nuova Europa,ricordatevi che questo e' solo un assaggio sono pronte le forze europee dell'Eurogendfor i droni aerei e restrizioni legislative che non permetteranno il dissenso,questo e' quello che ha deciso il Nuovo Ordine Mondiale!
terrarealtime

L'umanità asservita all'ebreo - FATTI, non opinioni

Ecco il motivo per cui me la prendo sempre  con le religioni, e in particolare con quelle monoteiste, nate appunto "tutte" dal pensiero giudaico: La Bibbia è il libro più venduto al mondo e per una grande maggioranza il solo letto. Non cambia per il musulmano, ("sottomesso ad Allah" o "devoto ad Allah"), il Corano viene insegnato nelle scuole e vedevo documentari di qualche anno che mostravano come nelle zone più povere fosse il solo libro presente sui banchi di scuola, e poi lo portano dentro per tutta la vita ... ho parlato con islamici pienamente convinti che se mentre sgozzi un animale dici la "parola sacra" la carne è migliore! Siamo nel 2012 ... e i giudei con il loro cibo Kosher garantito dal rabbino? Lo stesso concetto, non cambia niente, come noi da bambini che il venerdì mangiavamo pesce magari, è più puro ... che idiozie! Nel medioevo lo potevano pensare ma non oggi con la conoscenza che abbiamo, possiamo dirci evoluti a questo punto? No. 
Non sono pochi i pensatori che nella storia hanno evidenziato questo, uno su tutti che consiglio è Schopenhauer, ma sistematicamente vengono declassati, etichettati, ignorati e banditi nelle scuole. La nostra è una civiltà evoluta, certo, peccato che lo sviluppo sia fruibile per una minima percentuale della popolazione, (quanti di voi hanno preso un aereo nemmeno una decina di volte?), a tutti gli altri le briciole e per metà di questi nemmeno quelle! Che bel sistema cazzo! Ed hanno impiegato duemila anni per metterlo in piedi??? Complimenti ...

Breve documentario sulla questione ebraica ai giorni nostri. Analisi del problema ebraico mondiale nella finanza, nella politica e nella cultura, concentrandosi sugli Stati Uniti e l'Italia.NON TUTTI I SIONISTI SONO EBREI E NON TUTTI GLI EBREI SONO SIONISTI.

NO AL RAZZISMO! NO ALL'ANTISEMITISMO! NO AL SIONISMO!




Come in ITALIA CI SONO ITALIANI ONESTI E ITALIANI MAFIOSI, allo stesso modo anche nel POPOLO EBRAICO ci sono EBREI SIONISTI ED EBREI ONESTI. Molti EBREI CORAGGIOSI HANNO DENUNCIATO I CRIMINI DEGLI EBREI MASSONI - SATANISTI -SIONISTI!


Fonte

Pubblicato da krommino75

Multinazionali, banche, gruppi di potere, alta finanza: tentacoli dello stesso mostro


Alcune tra le più potenti multinazionali del mondo; L'80% del mercato mondiale è in mano a 147 multinazionali, alla cui base ci sono Goldman Sachs e/o Morgan Stanley e/o JP Morgan e/o Citigroup e/o poche altre super-banche d'affari, satelliti di quelle menzionate, che vanno tutte a braccetto con le banche Rothschild, i signori delle banche centrali. Controllano le agenzie di rating Standard & poor's, Moody's e Fitch che condizionano mercati ed i governi, controllati tramite Bilderberg, Commissione Trilaterale, Club di Roma, CFR, Aspen Institute etc... ovviamente controllano i principali mass media capaci di far eleggere o distruggere la reputazione a qualsiasi politico...

L'obiettivo? Controllare il mondo. Kennedy negli anni '60 aveva rivelato al mondo la presenza di questi "poteri forti" che volevano assumere il controllo del governo USA... un discorso che gli è costato la VITA... (vedi http://www.nocensura.com/2011/11/il-discorso-che-costo-la-vita-jf.html) purtroppo sono riusciti perfettamente nel loro intento, il governo USA è saldamente in mano a loro da molti anni, e stanno estendendo il loro dominio al mondo... per farlo hanno bisogno di avere dalla loro parte le nazioni più potenti e quelle che possiedono risorse naturali, e il quadro è praticamente chiuso... i loro uomini comandano in tutti gli stati europei, negli ultimi anni non si muove foglia che il Bilderberg non voglia... i "pezzi grossi" dell'UE sono tutti loro uomini, così' come lo è Monti, il neoeletto Hollande in Francia e la coalizione che ha vinto in Grecia... hanno dalla loro parte i principali partiti di maggioranza e anche quelli di opposizione, con l'arma del debito tengono tutte le nazioni in pugno, inoltre con i politici corrotti che ci sono trovano terreno fertilissimo...

Noi non vi chiediamo di crederci sulla parola, ma prima di tacciarci di "complottismo" informatevi... fate ricerche, leggete diverse fonti di informazione, magari se evitate l'informazione che gestiscono loro però è un tantino meglio... ;) Solo una persona ignorante (nel senso che ignora) può definire ''complottista'' questa realtà...

Vita!


Vita!
by Giuseppe Masala



“Ho provato a sostituire persone insostituibili e dimenticato persone indimenticabili.
Ho agito per impulso, sono stato deluso dalle persone che non pensavo lo potessero fare, ma anch’io ho deluso.
Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo; mi sono fatto amici per l’eternità.
Ho riso quando non era necessario, ho amato e sono stato riamato, ma sono stato anche respinto. Sono stato amato e non ho saputo ricambiare.
Ho gridato e saltato per tante gioie, tante.
Ho vissuto d’amore e fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore tante volte!
Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto.
Ho telefonato solo per ascoltare una voce. Io sono di nuovo innamorato di un sorriso.
Ho di nuovo creduto di morire di nostalgia e… ho avuto paura di perdere qualcuno molto speciale (che ho finito per perdere)… ma sono sopravvissuto! E vivo ancora!
E la vita, non mi stanca…
E anche tu non dovrai stancartene.
Vivi!
È veramente buono battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando, perchè il mondo appartiene a chi osa!
La Vita è troppo bella per essere insignificante!”


Charlie Chaplin

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...