"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

sabato 2 giugno 2012

... dimentichiamo che sono solo convinzioni personali

Propongo ora uno scritto breve, ma incisivo, sulle nostre idee e il valore che hanno.
Ho ascoltato un Podcast di Italo Cillo, in fondo trovate i link, e in apertura trattava proprio il tema dell'accanimento con cui difendiamo, a spada tratta, le nostre idee. Ma cosa sono le nostre idee se non dei pensieri? Saggio colui che vede la realtà in modo “vasto”, ampio, e con un’intelligenza aperta a tutte le possibilità ponendosi delle domande. Quello che a me piace, e che la vita mi ha insegnato tra parentesi, è proprio questo: un giorno confermare una tesi e sostenerla con tutto me stesso e le conoscenze che possiedo, e nei giorni successivi provare a metterla in dubbio con tutte le possibilità, teorie,  prove e conoscenza . La nostra rudezza logica, imposta da molto tempo su ogni essere umano che nasca, ci porta spesso, diciamo sempre, a ridurre tutti gli avvenimenti attorno a noi come giusti o sbagliati, non considerando “mai” la sola opzione esatta e cioè che siano a noi complementari. La nostra ossessione nei confronti delle idee ci porta a questo nefasto comportamento che nell’arco dei secoli ha generato il “dividi e impera” regnante oggi sulle nostre teste. Un’idea è sempre e solo un’idea, non è giusta o sbagliata, è solo un pensiero, giusto per te in quel momento, in quei giorni, ma tu in prima persona ti renderai conto dopo qualche giorno di riflessione che la tua opinione su di una cosa era in realtà sbagliata o perlomeno da mettere in dubbio: Le idee, come le opinioni, sono sempre relative e mai esatte. Vanno bene per me oggi, ma non vanno bene per un abitante della Cina tra un anno, o solo oggi. La monogamia ne è un esempio, per noi valore assoluto con la V maiuscola ma se andiamo in certe civiltà prestare la moglie diventa educazione. Chi ha ragione allora? Nessuno, entrambi fanno parte di questo pianeta così com’è, se uno dei due non esistesse più non esisterebbe nemmeno il pianeta così come lo conosciamo, certo, entrambe le idee sono in continua evoluzione, in cambiamento, ma cosa non lo è in questa dimensione? Tutto è in continuo divenire e niente è assoluto ed eterno. Questo troverete nel file che propongo stasera. Io ricorderei quello che Socrate diceva: Abbiate sempre voglia di stupirvi, di imparare ed essere curiosi, chiedetevi il perché di ogni cosa proprio come quando eravate bambini, i migliori filosofi sono proprio loro, i bambini, perché provano meraviglia davanti a tutto … poi si cresce e acquisiamo certezze, ma dimentichiamo che sono solo convinzioni personali, niente di più di questo e per quello che valgono vanno prese! Qui il Podcast ,molto bello, di Italo Cillo, qui il blog
Che dire di questo personaggio? Molto intelligente ... 

Dioniso777

Il Papa a Milano: Ecco il bigottismo medievale che avanza!!!


Già nei giorni scorsi, per dire la più stupida, addirittura sono state rimosse le copie diPlayBoy in vendita nelle edicole dell' aeroporto di Linate, e sostituite con copie diFamiglia Cristiana (ma come stiamo messi????) ... oggi invece in piazza Duomo un uomo è stato portato via a forza ... la democrazia secondo il Vaticano ...
Sulla schiena dell' Inquisitore si leggeva la scritta 'Madonna, perché non togli le ricchezze del Vaticano e aiuti la gente che sta morendo di fame o ha perso il lavoro'.
Aveva forse detto qualcosa di sbagliato?

Ma come siamo messi? Davvero! E' tutto reale e lo accettano coloro che vanno dal Papa ... evidentemente ... c'è qualcosa che non va ...
Nel 2012 questi si comportano ancora come nel medioevo quando bruciavano chi leggeva le sacre scritture, oppure le donne “streghe” … insomma i deboli, presi a casaccio per dare esempi di potere, semplicemente i più fragili, i poveri, i disarmati. Loro con la ricchezza sfrenata e tutti gli altri in miseria, mortale possibilmente, così sono disposti a tutto pur di vivere, PROPRIO COME PIACE a loro, che si apprezzi la vita di merda senza piaceri e senza diritti e affermare pure che è sacra: Sacra? Ma mi tiro un colpo in testa se devo vivere in quel modo, sarà mica vita quella che predicate? Stiamo scherzando? No, quante persone ci saranno in piazza a Milano? Cioè, persone è una parola grande … lo sapete che un Vescovo non è “OBBLIGATO” a denunciare un prete pedofilo? Niente obbligo, come la cuffia in piscina … cioè no, la cuffia è obbligatoria! By Crozza. Ah, cari illuminati l’obiettivo di dare un limite allo strapotere della chiesa nei secoli è quello che più apprezzo della vostra corrente di pensiero, deve finire che questi impongano l’ignoranza alle masse per tenerle miserabilmente povere e prive di piaceri quando la vita è un piacere in se stessa. Nietzsche, il grande, la chiamava la religione delle femminucce o della morte, tutto quello che è piacevole per loro è MALE. Oggi, quelli che vanno dal Papa ad ammirarlo come fosse un dio li detesto più che mai, oggi la possibilità di avere una cultura, una conoscenza, la hanno tutti se vogliono e IDOLATRARE un essere umano vicino ai criminali, come loro si comporta, e in un modo così "spudoratamente" OPPOSTO al grande Gesù nel Vangelo è pura “demenza” per non usare termini peggiori. ODIO LA CHIESA, si capisce?
PS: In quanti hanno letto il Vangelo, o Vangeli, prima di recarsi dal pontefice? Magari tanti ma bisogna vedere cosa hanno capito di quello che hanno letto ...
Dioniso777

Qui le immagini e la fonte 

Il "perfetto" mondo delle idee


Spessissimo passeggio solitariamente in luoghi selvaggi e strade frequentate,i più mi dicono ......
Ma a che pensi durante le tue passeggiate.
In questa domanda c"è l"essenza del sentire comune,la gente,i più,non possono fare a meno di pensare.
Ma io non penso, OSSERVO, osservo sia i pensieri esterni che quelli interni.
Un lombrico che mi attraversa la strada,questo lombrico è un PENSIERO MATERIALIZZATO,che mi puo far nascere nuovi pensieri,,, tempo addietro andavo a pesca,che schifo attaccare un lombrico con le mani sull"amo.
Ma subito dopo arriva un bel pettirosso,lo osservo, possono,  o non possono ,partire i pensieri,ma sempre con un pensiero vivente sono,il PETTIROSSO.
Insomma sono totalmente rilassato e vedo il film della vita,i pensieri le immagini,sia quelle materiali reali,sia quelle che creo io con i pensieri,mi passano sullo schermo della mia coscienza.
Per stare bene bisogna soltanto conoscere questo trucco,far emergere il meno possibile i pensieri,CHE NASCONO DALLE TUE PROBLEMATICHE.
Questi ultimi infatti,sono i piu irreali ,e sorgono soltanto perchè,non si osserva il mondo circostante.
Se hai un problema, la risposta è nel problema,CHE DEVI AVERE DAVANTI A TE NUDO E REALE,se cominci a pensarci su ,non lo vedi realmente,ed allora è impossibile risolverlo.
Nel problema di fronte a te reale,non un tuo pensiero,ma il pensiero MANIFESTANTE,c’é la RISPOSTA CONFEZIONATA PROPRIO PER TE.
Inoltre il pensiero non reale,il pensare in continuazione,è come il FIORIRE di una pianta,cioè un eccezionale dispiego di energie,ci si svuota ,in particolar modo con il pensiero negativo.
Non si è immersi nella realta,nei PENSIERI REALI,che ci ricaricano in continuazione,essere totalmente nel presente ci ricarica in maniera impressionante,ed allora ecco che la nostra energia vitale si abbassa.
In un ambiente con bassa energia vitale prolificano virus e batteri,vai in farmacia, e li stermini un po.Bravo hai iniziato a creare nuove e più DISTRUTTIVE MALATTIE,il problema non era quei virus e batteri,ma la tua scarsa vitalita.
Ecco il trucco è tutto qua,per star bene non bisogna altro che,CARICARCI con felicita ,nel mondo pieno di pensieri reali intorno a noi,il nirvana è tutto qua.
CARICO,non potrai che diffondere la tua fragranza,qualche ape ti trovera,ma anche se nessun ape arrivera,sempre estatico sarai.Certi fiori nascono dove le api non ci sono.
Sei nel flusso,la tua vita diventa psichedelica,l’IO l’hai mandato al diavolo, galleggi in questa meravigliosa esistenza,il corpo un giorno si sfascera,ma che problema ci sarà,se hai imparato ad essere nel flusso della vita.
Fonte

Commento
 by Dioniso777
Il "perfetto" mondo delle idee di Platone si materializza, imperfetto, nella nostra dimensione.
Tutto è pensiero alla base e il pensiero non muore, è eterno. E poi ti dico una cosa: Lo spettacolo più bello e grande è proprio quello della vita ... ed è GRATIS!!!
Perché disturbarsi tanto? Tu sei un illuminato, haahaha!! Altro che chiacchiere ...
Il nostro io, la nostra vocina interna: Ricordi Siddharta? Quanto tenta di suicidarsi? Proprio nel mentre quella voce non la sente più da tanto, dopo che aveva visstuto nella ricchezza per anni,  nel mentre “sta” annegando nella sua testa la sente di nuovo, il fantastico suono "om" è quello che prende forma nella sua mente dopo anni di silenzio e lui ritorna a riva nuotando e pensa "ma che cavolo stavo facendo!". La vita ricomincia, più forte di prima, infatti lo condirrà al senso di tutto ciò … che libro quello!

5 giorni di ferie bancarie in Europa prima della fine dell’Euro

Gli insider predicono 5 giorni di ferie bancarie in Europa prima della fine dell’Euro, il Renminbi (moneta cinese; ndt) potrebbe sostituire il dollaro USA nel mese di settembre.
La resa dei conti finale nella guerra finanziaria in atto appare imminente. Il BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa; ndt) e l’alleanza di 140 nazioni si stanno preparando ad offrire di comprare tutti i dollari statunitensi in contanti e sostituirli con una nuova moneta sostenuta da un paniere di materie prime, compresi i metalli preziosi; secondo molte fonti.
Dopo questo movimento, nessun denaro stampato dal sindacato del crimine americano, la Federal Reserve Board, sarebbe accettato come moneta dal gruppo dei 140 Paesi. Tutto ciò porterebbe alla fine dei giochi la Cabala criminale che ha preso il potere illegalmente negli Stati Uniti.
Prima di questa mossa però, ci saranno cinque giorni di ferie bancarie in Europa, a cui seguirà la fine dell’Euro e la reintroduzione delle vecchie monete nazionali come il Marco e la Dracma; dicono fonti della famiglia Rothschild.
La situazione, tuttavia, rimane estremamente volatile e ci sono segni di manovre pericolose e finali da parte della Cabala.
In Giappone, il tentativo di creare il panico sul terrorismo nucleare a Fukushima, attraverso i media controllati dai cabalisti, è accompagnato da rinnovate minacce di deflagrazione atomica.
La nave di perforazione in acque profonde, Chikyu Maru, è stata avvistata al largo della costa del complesso nucleare di Rokkasho Mura nella Prefettura giapponese di Aomori; secondo l’intelligence militare nipponica. La nave ha un equipaggio di americani e di schiavi giapponesi che hanno subito il lavaggio del cervello.
Rokkasho Mura è il luogo di un gigantesco complesso di trattamento del plutonio che ne ha già prodotto talmente da fabbricare 5000 armi nucleari.
L’invio della Chikyu Maru per forare le testate atomiche tattiche nel fondo del mare al largo della costa di Rokkasho Mura, è un tentativo della Cabala per ricattare il Pianeta con un olocausto nucleare.
Shoichiro Kobayashi, consigliere della Kansai Electric Power e Yoshiyasu Sato, consigliere della Tokyo Electric Power, entrambi membri della Commissione Trilaterale, il sindacato del crimine Rothschild, saranno presi per un interrogatorio vigoroso sulla loro conoscenza di questa reiterata minaccia terroristica.
Ci si aspetta che cantino come canarini e puntino il dito direttamente sui gangster Rockefeller dietro a queste più recenti intimidazioni.
Messaggio alla famiglia Rockefeller:
“Esonerate David, David Junior, Nicholas e J. da ogni responsabilità e cedete il controllo dell’organizzazione Rockefeller ai membri femminili della famiglia. Se non lo fate, ogni singolo discendente di John Rockefeller sarà cacciato ed eliminato da tutti i livelli di esistenza per sempre.”

Libertà

Vi è una linea ideale all’interno della quale si muove l’esistenza di ogni uomo, una linea le cui estremità si chiamano libertà e sicurezza.
Libertà da una parte, sicurezza al suo opposto.
Definire la libertà non è semplice, e mai lo è stato.

Vi sono innumerevoli definizioni che a tale concetto si sono date nel corso dei secoli, così come vi sono diversi piani in cui l’idea di libertà si può applicare: quello fisico, quello mentale, quello più propriamente intimo.
E l’essere liberi in assoluto è una chimera, dal momento che in ogni aspetto del nostro vivere sono presenti regole e costrizioni, più o meno grandi, doveri e legami, più o meno sentiti.
Più semplice, al contrario, descrivere la sicurezza, poichè il suo campo è più prettamente ‘materiale’, concreto, terreno ed utilitaristico.
La sicurezza è un sentimento strettamente connesso con l’istinto primario di ogni essere animale, ovvero la sopravvivenza, e l’uomo, come si suol dire, non fa eccezione in questo.
Per l’essere umano, nello specifico, il concetto di sicurezza si traduce concretamente nella possibilità di soddisfare i suoi bisogni primari, e vitali.
La sensazione di sicurezza è quindi garantita dalla possibilità di avere del cibo, un riparo, dei vestiti, e prima ancora, dal non doversi preoccupare per la propria incolumità fisica.
Vivere senza temere di essere in pericolo di vita, prima di ogni altra cosa.
Si può facilmente constatare come questa necessità primaria sia stata, dalla notte dei tempi, la giustificazione per ogni forma di potere che nei secoli ha avuto il compito di guidare la vita delle varie società.
La presenza di qualcuno che “garantisca la sicurezza” è da sempre il motivo principale, infatti, per il quale gli uomini delegano a quel qualcuno l’esercizio del potere.
Uno degli esempi classici che descrivono tale fenomeno, e che in qualche modo sintetizza tale processo, è quello dell’europa alto-medioevale, laddove gli ex sudditi dell’ex impero romano ormai scomparso si mettevano volontariamente sotto la protezione dei signori locali, in cambio della protezione che questi ultimi potevano assicurare.
Si cedeva parte della propria libertà, affinchè fosse garantita la protezione.
Libertà in cambio di protezione: quello era, questo è, il prezzo che si doveva, e si deve, pagare.
Due estremi che delimitano un segmento, e gli esseri umani nel mezzo non possono avvicinarsi ad uno di essi senza inevitabilmente allontanarsi dall’altro.

venerdì 1 giugno 2012

IL CROLLO DEL SISTEMA

DOPO DI QUESTO CONSIGLIEREI DI LEGGERE UN PREZZO DA PAGARE PER IL NWO visto che sono complementari e che comunque è da leggere.
Nel quotidiano gli italiani si ammazzano, perche' gli importa piu' fare i furbi che essere intelligenti, di questo siamo pieni di esempi che vengono elevati a monumenti d’astuzia che non coincide con l’intelligenza, questo lo vediamo a ogni terremoto, nei paesi civili un terremoto provvoca del panico e qualcosa che cade dalle scaffalature nel bel paese crolla tutto con vittime allegate, ovvio, siamo furbi e risparmiamo facendo il cemento “magro”, costa poco … e crolla prima, che pretendete? Poi che queste vittime siano lavoratori sfruttati per meno di mille euro al mese poco conta tanto valore non lo avevano nemmeno prima. Il paese delle raccomandazioni, delle spinte e delle simpatie, cosa questa che ci portiamo addosso dai tempi del nepotismo, non sa vivere civilmente ancora nell’anno 2012 e di questo passo forse davvero le sole cose grandi che abbiamo sono i monumenti, tutti datati e poco tenuti, basta vedere la città che rappresenta la capitale: Roma. Che dire se non che è perfetta come capitale? Sporca, immondizia spinta persino nelle griglie delle finestre, metropolitana finita di costruire nel 1980 e che dimostra invece almeno mezzo secolo … i turisti dicono frasi del tipo: la cosa più orribile che abbia mai visto oppure si fermano a fotografare il treno “spettacolo” di turno, anche questo vecchio, sporco e dipinto. Aggiungiamo che non esiste nessuna organizzazione? Certo perché lo scempio viene non viene dal governo o dalle leggi solamente, viene dai nostri piccoli comportamenti quotidiani, intolleranti, egoistici e superficiali, sintomo di una società emozionalmente piatta, con valori resettati a consuma e appari, rimango convinto, che nessuno potrà mai cambiare l'Italia se non cambiando il quotidiano degli italiani e questo vale per tutto il sistema. Essendo la quotidianità il male  del paese, ovvero essendo i disastri italiani il risultato inevitabile del comportamento quotidiano della popolazione molto piu' di quanto non lo sia del comportamento dei politici per ricostruire un sistema migliore occorre distruggere il quotidiano. Per questo esiste la trinità, la più saggia è quella indiana secondo me Shiva-Vishnu-Brahma, il primo distrugge, poi arriva Brahma che costruisce e Visnu mantiene, che vi piaccia o no questa è l’essenza del creatore, e non lo dico io lo dicono i testi sacri più antichi e copiati del mondo, dove sarebbe stato per esempio Gesù fino ai 30 anni? India, lo dicono in molti e oltretutto li c’è ancora la sua tomba; Platone, Eraclito e gli altri da dove hanno preso le idee se non dall’Asia minore? Da sempre i cicli storici sono andati in questo modo e si ripeteranno proprio come la natura insegna. Basterebbe osservare la natura tante volte per capire cose apparentemente misteriose. Come scrivevo oggi si devono fare sacrifici non comuni per arrivare a quello che sogniamo, e lo dobbiamo fare assolutamente, per il nostro bene, credetemi se vi dico questo, abbiate fede. 
Il 90% del vostro tempo non e' assegnato da voi,  ma dal quotidiano. Io noto, nel mio piccolo, che la gente alle cose belle preferisce il lato oscuro, il male, ne è affascinata in maniera morbosa, tanto che se tu scrivi un articolo positivo al massimo e uno catastrofista la lettura del primo in proporzione al secondo sarà di uno a dieci bene che vada a favore del pessimista. Volete un parere mio personale? Eccolo
Dioniso777

Sapete perche' quando potete, ogni volta che potete, attaccate qualcuno? Perche' c'e' sempre una parola di odio verso gli altri? Perche' sperate di fare QUESTO:



Questo e' quello che sperate di fare. Aprire un piccolo buchino. Non vi importa chi sia: il tassista, il farmacista, il notaio, il politico. Quello che volete e' che CASCHI IL MURO. La prigione. Forse hanno conosciuto davvero persone che vedevano ogni giorno e non avevano mai conosciuto davvero. Avete visto il terremoto in Emilia? Le vite di quelle persone sono cambiate, adesso sono in tenda. Fine della quotidianità. Ma non sono liberi. Non lo sono perche' sono ancora li', perche' le loro cose sono li', perche' la loro storia e' li', perche' i fornitori e i clienti e le banche sono li'. La loro vita ed i loro obblighi sono crollati , almeno in parte. Certo, in parte alcune catene si sono spezzate. Forse erano anni che non passavano intere giornate insieme a non fare niente, a parlare coi vicini. Ma non e' bastato. Si, voi volete di piu'. Volete il "disastro sistemico" : volete che TUTTO salti, perche' voi vi sentiate liberi. Ma adesso andiamo per ordine. Ditemi, di preciso che cosa vi aspettate dal disastro sistemico? Che vi faccia l'asilo sotto casa? Che vi dia una promozione sul lavoro? Che vi aumenti lo stipendio? Che vi trovi lavoro piu' vicino a casa? Che cancelli il traffico ma lasci le strade? Che vi abbassi il mutuo? Ma questo non e' il ritratto di un disastro sistemico, questo e' un mondo migliore. 
L'opposto di un disastro sistemico.  Fonte





UN PREZZO DA PAGARE PER IL NWO


Ecco un’ottima descrizione, (coincidenza oggi ho letto tre articoli che trattavano lo stesso tema), del perché il sistema procederà inesorabilmente verso il proprio obiettivo finale: “Portare l’essere umano a una fase adulta”, dove ognuno prenderà in mano le redini della propria vita e parteciperà alla comunità senza più guide, la domanda è una sola: “Era possibile senza mettere in atto tutto quello a cui abbiamo assistito e assisteremo nei prossimi anni?”. No, purtroppo, o per fortuna, se desideriamo un mondo migliore e sviluppato assieme, dobbiamo prima attraversare e provare, se questo non viene imposto dall’alto e con la forza, vista l’etica rude e primitiva insita nel genere umano, nessuno mai lo farà. Un giorno dovremo ringraziare chi ci sta “illuminando” con prove quotidiane e generazionali che oramai si protraggono da qualche secolo, e dovranno anche essere lodati per la loro astuzia e intelligenza, effettivamente superiore, e avremo capito che senza dolore non si cresce mai: “Dovremo essere grati alla vita per i momenti di sofferenza e non per i momenti di felicità, poiché nella sofferenza impariamo sempre qualcosa ... ”, A.Schopenhauer, che ci piaccia o no la vita è dolore, questo Buddha lo diceva molto tempo prima del filosofo tedesco, d’altro canto non si ha mai niente senza pagare un prezzo ... oppure niente è gratis, come preferite.

PS: Lo ricordate Star Trek? Tutti a collaborare per un interesse comune, comportamenti civili, tecnologia all'avanguardia, niente denaro ... in molti di voi, come me, l'avranno visto quando un computer a casa non ce l'aveva nessuno e parlare a distanza con un aggeggio da pochi grammi era impensabile, oggi il cellulare come il Pc lo abbiamo tutti quasi ... bene, per chi conosca i messaggi inviati dall'élite attraverso i media credo che non si debba aggiungere altro! La pensate un'utopia, un mondo troppo perfetto? In fondo sono secoli che lo rincorriamo ...
Sarebbe pronta l'umanità a tutto questo se fosse possibile averlo? Questa è la domanda ... IMHO

Buona lettura
by Dioniso777


Bene: è giunto il momento di cercare di operare una sintesi tra tutti i dati finora raccolti, dati che, nonostante tutto, ancora non hanno una loro organicità, una chiara logica interpretativa, un coerente legante interno.
Troppe restano le contraddizioni, e troppe le domande senza risposta: la prima delle quali è: "PERCHE' ??" ...

Se è infatti a questo punto evidente che la classe dominante stia seguendo un proprio preciso progetto che a noi non viene comunicato, restano per ora senza risposta alcuni forti interrogativi: vediamoli, e poi vediamo se riusciamo a formulare una più coerente teoria storica avvalendoci di tutte le teorizzazioni fin qui enunciate: teorizzazioni a cui manca ancora la "chiave di volta", la chiusura del cerchio, la chiara visione della loro escatologia finale.
Scorriamo quindi brevemente i principali interrogativi che ancora rimangono senza risposta:

- SONO DUNQUE TUTTI DIABOLICAMENTE PERVERSI E MALVAGI ??  Questo è senza ombra di dubbio il primo quesito che ci si pone non appena ci si rende conto di quanto diverse siano le reali dinamiche del mondo da quelle cui la nostra educazione tradizionale ci ha indotto a credere. ( E si badi bene: non è solo questione di questi ultimi anni: come abbiamo visto, questo è un modo di procedere che appartiene almeno agli ultimi secoli, almeno a partire da quel '600 quando il "debito pubblico", introdotto attraverso la Banca d' Inghilterra ed in seguito sempre mantenuto, anzichè venire periodicamente "rimesso" come avveniva nelle precedenti società teocratiche, assurge a dinamica sociale costante e viene trasformato in vero e proprio "motore storico". Del resto, il sibillino enunciato di "Corsi e ricorsi storici" di Giambattista Vico stava a propagandare, elevandola a scienza, proprio tale pratica, con un' operazione di "induzione del giusto pensiero" del tutto simile a quelle che vediamo anche oggi essere messe in pratica allo stesso scopo ... )
Ma c'è ancora qualcosa che ci sfugge ...

Super poteri a SuperMario, il cameriere delle banche, o dei guerrafondai?

Banche e guerrafondai sono la medesima cosa, perdonate!

L’Unità: Crisi/ Usa confermano:Videoconferenza Obama-Monti-Hollande-Merkel
New York, 31 mag. (TMNews) – La crisi dell’Eurozona e le violenze in Siria sono state, ieri sera, al centro di una videoconferenza a quattro fra il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, il presidente del Consiglio, Mario Monti, il presidente francese, Francois Hollande, e il Cancelliere tedesco, Angela Merkel. Dopo le indiscrezioni uscite sul sito del Corriere della Sera, confermate in ambito diplomatico, anche la Casa Bianca ha reso noto, nella notte italiana, che i quattro leader hanno discusso “degli sviluppi in Europa, dopo il summit del G-8 di Camp David e l’incontro informale in seno all’Unione europea. I leader continueranno a tenersi a stretto contatto in vista del G-20 in Messico del prossimo mese” ha informato Washington. Inoltre, “i leader hanno discusso dei recenti sviluppi in Siria e hanno condiviso l’opinione che sia importante porre fine alle violenze del governo contro la sua stessa popolazione e urgente ottenere una transizione politica”.
di Gianni Lannes http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/05/poteri-speciali-monti.html


POTERI SPECIALI A MONTI

Singolari coincidenze? Solo in Italia la realtà supera la fantascienza. Dopo l’attentato di Brindisi ed il terremoto stragistico in Emilia Romagna è imminente la guerra all’Iran? Cos’altro ci vuole a persuadere i recalcitranti? Diamo un’occhiata all’ultima trovata. «Norme in materia di poteri speciali sugli assetti societari nei settori della difesa e della sicurezza nazionale, nonché per le attività di rilevanza strategica nei settori dell’energia, dei trasporti e delle comunicazioni»: è il titolo della recente legge dello Stato italiano, numero 56, promulgata l’11 maggio 2012 e passata inosservata alla gran massa dell’opinione pubblica. Strano. In calce reca la firma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Primo Ministro non eletto dal popolo tricolore. Il proponente è proprio il maggiordomo dell’alta finanza speculativa (Trilateral Commission, Goldman Sachs, Bilderberg, Aspen, eccetera) a cui mancavano i super poteri. Il Premier abusivo – recentemente volato in Usa a prendere nuovi ordini – precisamente il 9 marzo scorso aveva indicato tale auto-attribuzione (mediante un Decreto-legge) giustificata dalla «straordinaria necessità ed urgenza». Il Parlamento ha approvato all’unanimità: infatti al Senato i contrari risultano zero, mentre i favorevoli 246 (20 gli astenuti). Alla Camera, infine, hanno votato a favore ben 401 deputati (42 contrari e 2 astenuti). Quali saranno i criteri d’esercizio di tali poteri speciali? L’esercizio del golden share è lo specchietto per le allodole. C’è ben altro: l’arbitrarietà del concetto di minaccia effettiva. Ovvero di grave pregiudizio per gli interessi essenziali della difesa e della sicurezza nazionale. Chi attenta all’Italia? E’ un pretesto per restringere ulteriormente la sbandierata libertà (di impresa) in democrazia? Come mai neanche un’apertura di tg (locale) per questa clamorosa notizia? Strano che nessun impiegato della comunicazione in servizio permanente effettivo (la dittaTravaglio & Santoro) abbia detto alcunché. E Grillo, pardon Casaleggio, tace inspiegabilmente? Come mai nell’occasione Vendola non ha pontificato, visto che mette il becco su tutto, peggio del prezzemolo avariato? Latita perfino Saviano (neanche uno sfondo su Repubblica). E Fabio Fazio che balbettava dinanzi a Piero Pelu’ che aveva accennato alla scie chimiche? Che peccato: un’occasione bruciata per dirne quattro allo Zio Sam. Caos programmato dall’Intelligence Usa alle porte. Una domanda spontanea. A parte il Memorandum bellico stipulato fra Italia ed Israele (siglato da Berlusconi), perché le forze militari del Belpaese si sono esercitate recentemente nel deserto del Negev? E’ davvero singolare che il Regolamento dell’Unione europea (264) concerne «misure restrittive nei confronti di determinate persone, entità e organismi in considerazione della situazione in Iran» (Gazzetta Ufficiale, serie speciale Unione Europea, numero 41 del 24 maggio 2012). Forse andrebbe letto alla luce del Trattato di Lisbona e del Trattato sull’Ue, che assoggettano il Vecchio Continente in termini militati alla Nato? Qualche europarlamentare italiota avrà almeno letto prima di firmare in bianco? Eurogendfor (con sede nella caserma dei Carabinieri Chinotto di Vicenza) di cui abbiamo accennato già due anni fa, vi dice nulla? I compiti e gli incarichi dell’Egf - che non necessita di un mandato giudiziario per operare, compreso l’ordine pubblico sottratto alla Polizia di Stato – esulano dal controllo parlamentare e della magistratura.

Prodotti alimentari così puri da poter essere mangiati dagli ebrei!

Kosher: cibo sano e buono? Garantisce il rabbino
Marcello Pamio - 28 marzo 2011; tratto da  http://www.disinformazione.it 

Moltissime persone che stanno leggendo questo articolo, mangiano senza saperlo, cibo Kosher: cibo “puro e sano” certificato da un rabbino!
Le più grandi aziende alimentari italiane, nel silenzio più assoluto, hanno comperato la certificazione ebraica Kosher, in pratica dichiarano che i loro prodotti alimentari sono così puri da poter essere mangiati dagli ebrei!
Non è certo una notizia di oggi, anche perché, fin dal 1965 l’Ente rabbinico di Roma, legato a quello israeliano, rilascia, oltre alla “Certificazione Kosher”, anche una periodica supervisione dei processi produttivi, inclusi la fornitura di macchinari particolari.
Cerchiamo di capire cosa significa Kosher.

Il mondo Kosher.
Kosher in ebraico (o Kasher) significa “atto” o “adatto”, ed è un termine impiegato per definire cibi preparati in conformità con le regole alimentari ebraiche.[1] In pratica cibo adatto agli ebrei.
Non a caso i primi precetti impartiti agli esseri umani furono proprio per il cibo, con la proibizione ad Adamo ed Eva di mangiare i frutti dell’Albero, e da allora, gli ebrei di tutto il mondo hanno sempre posto grande enfasi sull’autocontrollo alimentare.[2]

Le leggi dell’alimentazione ebraica (Kashrùt) affondano le radici nella Bibbia e vengono osservate da più di tremila anni.
Ma perché l’alimentazione deve essere gestita addirittura da leggi?
Semplice, secondo i rabbini del Talmud mangiando cibo non Kosher, cioè non adatto, si riducono le facoltà spirituali, “interferendo la comunicazione con la propria anima”.[3] Non inisce qua, perché per il pensiero chassidico[4] tutto ciò che mangiamo diventa parte integrante del nostro sangue.
Religioni e dogmi a parte, queste sono profonde verità, perché intossicando il corpo, cioè il Tempio dello Spirito, con alimenti sbagliati, cibi putrefattivi e putrescenti, metalli pesanti, ecc. ne risente la qualità stessa del sangue (che non a caso è un derivato delle digestioni) e di conseguenza anche il mondo animico e spirituale.
La Bibbia afferma che siccome “il sangue è l’anima”, mangiando cibi vietati, considerati impuri, questi diventano parte dell’anima rendendo impuri gli ebrei.

GATTO VOLANTE

video
Mai vista una cosa del genere!!!

CI VUOLE UN PO' DI CORAGGIO

CI VUOLE UN PO' DI CORAGGIO

"Vi dibattete con fatica immane, vi disperate, vi consumate la vita, per acchiappare ombre. Avete degli 'eroi' che per far soldi ed essere 'divi' vi incoraggiano a continuare. Dovreste odiarli, ma li amate.
Berlusconi? E dov'è il problema?
La Camorra? E dov'è il problema?
Le guerre imperiali? E dov'è il problema?
La fame nel mondo? E dov'è il problema?

Sono tutte espressioni dei Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi. E dov'è il problema?
I Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi sono la cosa più comune della Storia dell'umanità, nulla di nuovo, ci sono sempre stati: gli imperi coloniali, la schiavitù, la barbarie, l'Inquisizione, le tirannie, lo sfruttamento delle masse, dei bambini, i fascismi, certi comunismi, tutti fenomeni confronto a cui Berlusconi e la Camorra sono minuzie. Vogliamo forse paragonare i Conquistadores spagnoli alla Lega? I Gulag alla Campania? Ma i popoli si sono organizzati, e li hanno sempre uno a uno spazzati via. Lo hanno fatto quando non c'era la Tv, non c'era Internet, non c'erano le democrazie. Lo hanno fatto quando rischiavano la tortura, lo sterminio, la sparizione nelle fosse comuni, e quando non esisteva una giustizia di alcun tipo a tutelarli. Ma lo hanno sempre saputo fare.
Il dramma del nostro tempo è che non siamo più capaci di farlo. Tutto qui. Pensateci.
Il dramma non è l'esistenza di Berlusconi o di Putin, del Fondo Monetario o di Wall Street. Il dramma non è che ci manca l'informazione, non è infatti che non sappiamo quanto brutali, corrotti, avidi essi siano.

Il dramma è che non sappiamo più spazzarli via. E siamo i primi nella Storia a essere così pavidi.
Potreste pensionare ogni vostro 'paladino' dall'Antisistema per 200 anni, senza perderci assolutamente nulla. Perché il dramma siete voi, noi, tutti noi e la nostra pavidità.
Paolo Barnard

Assolutismo monarchico

Nell'Italia repubblicana esiste un reato che richiama l'assolutismo monarchico e la figura di Luigi XIV: il vilipendio del presidente della Repubblica. L'articolo 278 del codice penale recita "Offese all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica. Chiunque offenda l'onore o il prestigio del Presidente della Repubblica è punito con la reclusione da uno a cinque anni". Il reato di vilipendio deriva dal Codice Rocco del periodo fascista. Nel ventennio si tutelava dal delitto di lesa maestà la figura del re e di Mussolini, dal dopoguerra i presidenti della Repubblica. Il reato di vilipendio non è qualcosa rimasto sulla carta, a monito. È stato invocato innumerevoli volte, spesso dai partiti a scopi politici, e anche applicato. Giovannino Guareschi fu condannato a otto mesi per una vignetta in cui il presidente Luigi Einaudi sfilava, invece che tra i corazzieri, trabottiglioni di Nebiolo della sua tenuta, impreziositi dall'etichetta "Presidente della Repubblica Italiana". Io dovrei aver già accumulato una decina di ergastoli.
Il confine tra satira, critica e vilipendio ("considerare vile") è materia più indefinibile del sesso degli angeli. Inoltre un cittadino, perché il presidente della Repubblica sarà il primo dei cittadini, ma sempre cittadino rimane, non può essere più uguale degli altri di fronte alla legge. Dai tempi del duce e di Einaudi qualcosa è cambiato. È arrivato Internet. Per analizzare eventuali vilipendi non sarebbero sufficienti tutti i poliziotti incaricati di scandagliare il web al lavoro per 100 anni. La Rete è troppo grande per essere conosciuta, "Too big to know", come sostiene David Weinberger nel suo libro dallo stesso titolo. Che si fa? Si spara nel mucchio alla dove prendo prendo?
Io credo che Il Presidente della Repubblica giunto alla fine del suo settennato potrebbe chiedere l'abolizione dell'articolo 278, o almeno la sua depenalizzazione. Sarebbe un bel gesto con cui farsi ricordare.

Ps. In Sardegna, le elezioni comunali 2012 si terranno il 10 e 11 giugno. Sarò ad Algherosabato 2 giugno alle ore 20 in piazza della Mercede, e a Quartucciu (CA) domenica 3 giugno alle ore 19 in piazza del Crocifisso, per sostenere le liste civiche del MoVimento 5 Stelle.

www.beppegrillo.it

La SVIZZERA di che si preoccupa?

Questo l'artcicolo visto sul blog italiadallestero . Sono preoccupati per la violenza sulle donne in Italia ... non si sono accorti che il nostro è un paese da terzo mondo in tutto? Non sembra visto che si sono sforzati tanto a chiamarlo in bel paese per 40 anni quando eravamo fermi al tempo prima dell'illuminismo rispetto a loro. Consiglio per chi non lo avesse fatto ancora di leggersi i vaniloqui della vagina, scritto da una dona tra parentesi, su questo tema che tanto va di moda. Quanti uomini sono morti sul lavoro da inizio anno e l'hanno fatto per meno di 1000 euro al mese a contratti da schiavi?  Come mai questo non merita così tanta attenzione? Perché sono una massa di capre, tutto quello di cui sentono parlare poi discutono e idee originali ... per carità! Che non si pensi! Ah, è vero, anche perché nell'era del "finto" benessere e della globalizzazione questo rappresenta la norma. Tra poco metteranno le catene al piede ai lavoratori, e perché no, una frustata ogni tanto così si impegnano e lavorano meglio saltando i pasti. Cioè, va bene, è un fatto degno di nota quello trattato dal quotidiano svizzero ma bisognerebbe anche ricordare che solo  nell'anno 1981 è stato abrogato il delitto d'onore e d'altro canto con un Vaticano che considerava, la donna come essere non pensante e poco più che superiore all'animale che ci aspettavamo che in solo trent'anni tutto si normalizzava? Non credo proprio, dovranno venire i figli dei figli di quell'epoca perché le cose tornino a un livello accettabile. Invece di separarsi uomini e donne dovrebbero unirsi e prendere a calci in culo qualcuno ... in comune accordo.

Cresce la preoccupazione per le stragi di donne in Italia

Dall’inizio dell’anno in Italia, sono state uccise circa 60 donne – per mano dei loro mariti, conviventi o ex fidanzati. Cresce la protesta contro la violenza domestica.

A Piazza Montecitorio a Roma, davanti al Parlamento uomini e donne sollevano in aria 55 cartelli, su ognuno dei quali c’è scritto un nome, Vanessa, Antonella, Francesca, Tiziana, un cognome e l’età. Sono i nomi delle donne che dall’inizio dell’anno sono state assassinate in Italia da familiari maschi.
La violenza è considerata un tabù

Mentre si parla di terremoto avvengono alcune cose di cui ben poco si parla o che vengono distorte dai media

Fonte  http://scienzamarcia.blogspot.it

Mentre si parla di terremoto avvengono alcune cose di cui ben poco si parla o che vengono distorte dai media
Mentre consiglio a tutti di leggere l'ultimo dettagliato articolo sul terremoto in Emilia apparso sul sitonwo-truthresearch dal titoloTerremoto in Emilia cosa succede?, vi invito a osservare cosa succede in questi giorni in cui la nostra attenzione è dirottata sul disastroso terremoto (e magari dalla truffa del calcio-scommesse e lastrage di Brindisi). Ecco alcune notizie passate sotto silenzio o distorte dai mass media ufficiali.

Dal sito francese http://www.lesechos.fr grazie alla traduzione di http://www.informarexresistere.fr apprendiamo che:
L’ex presidente della BCE stima che l’Unione Europea deve poter gestire il budget di uno stato membro in caso di stallo.
Jean-Claude Trichet ha proposto giovedì che l’Unione Europea possa gestire il budget di uno stato membro se essa constata la sua incapacità di mettere in ordine le proprie finanze, come parte delle misure da prendere per preservare l’Euro dalla crisi greca.


L’ex presidente della Banca Centrale Europea, il cui mandato è terminato a novembre, propone, in assenza di un’unione federale politicamente difficile da attuare, l’attivazione di un meccanismo eccezionale, quando la politica fiscale di un paese minaccia l’insieme dell’unione monetaria.
Insomma appare chiaro che con la scusa di una crisi economica si va a minare la sovranità nazionale. Prima si è tolto alle nazioni il potere di emettere moneta, delegato ad una banca privata cosiddetta "nazionale" (come bankitalia), quindi si è formato un ente bancario privato sovranazionale (BCE) ancora meno legato alla giurisdizione dei singoli stati. Come se non bastasse il fatto che gli stati non possono decidere autonomamente la propria politica monetaria ecco che persino la politica finanziaria potrebbe essere commissariata in maniera autoritaria da un ente sovranazionale. Ecco forse vero significato dalle parole di Monti quando annunciava (quasi fosse una bella cosa) che l'Italia dovrebbe rinunciare alla propria sovranità.

Corse agli sportelli: Dopo Grecia e Spagna anche il "bel paese"

Corsa agli sportelli: in Italia hanno preso il volo 274 mld di euro!
Prosegue quasi inarrestabile il deflusso di capitali dall'Italia verso il Nord Europa.

La chiave di volta di una notizia che tiene banco da mesi e che è stata commentata anche dal premier Mario Monti, trova per la prima volta conferma ufficiale in un passaggio del Bollettino della Banca d'Italia sull'evoluzione "dei saldi del sistema di pagamento Target 2".
Dietro al titolo dell'analisi di certo non accattivante c'è però un dato significativo: gli italiani stanno spostando ingenti masse di denaro dalle banche domestiche a quelle estere. Si tratta di una cifra molto consistente, che a marzo avrebbe toccato 274 miliardi di euro.
Le cifre ufficiali si fermano però a dicembre del 2011, quando l'emorragia era da tempo in atto e sfiorava 200 miliardi; a tanto ammonta infatti la "passività verso l'Eurosistema" della Banca d'Italia, ovvero tutti i pagamenti, importazioni e investimenti all'estero, del sistema Italia, intermediati dalle banche del Belpaese per via della banca centrale e che diventano un debito nei confronti della Bce, che funge a sua volta da cassa di compensazione finale.
"Dall'avvio della crisi del debito sovrano si è registrato un forte incremento dei flussi di pagamento per il tramite del sistema di regolamento transeuropeo Target 2 dai Paesi dell'area maggiormente interessati dalla crisi verso quelli ritenuti più solidi dagli operatori di mercato", scrivono gli economisti di Palazzo Koch. "Tali andamenti hanno determinato ampie variazioni nella posizione creditoria o debitoria, registrata nella voce altri investimenti della bilancia dei pagamenti di un Paese, delle diverse banche centrali nazionali nei confronti della Banca centrale europea".
Via Nazionale addebita questa emorragia alle tensioni sul debito pubblico e alla crisi dell'economia italiana che fa fuggire gli investitori stranieri e anche i capitali domestici. Con effetti pessimi sulle banche.

Fonte: 
http://www.ecplanet.com/node/3302

Lista partecipanti Bilderberg 2012. I capi mafia e i loro burattini riuniti





Bilderberg Meetings
Chantilly, Virginia, USA, 31 Maggio – 03 Giugno 2012
Lista ufficiale dei partecipanti


FRA Castries, Henri de Chairman and CEO, AXA Group

  • DEU Ackermann, Josef Chairman of the Management Board and the Group Executive Committee, Deutsche Bank AG
  • GBR Agius, Marcus Chairman, Barclays plc
  • USA Ajami, Fouad Senior Fellow, The Hoover Institution, Stanford University
  • USA Alexander, Keith B. Commander, US Cyber Command; Director, National Security Agency
  • INT Almunia, Joaquín Vice-President – Commissioner for Competition, European Commission
  • USA Altman, Roger C. Chairman, Evercore Partners
  • PRT Amado, Luís Chairman, Banco Internacional do Funchal (BANIF)

Da Ravenna, dentro al terremoto


giovedì 31 maggio 2012

E la Spagna è saltata. Fuori uno?

Proporrei di lggere anche 
ROCKFELLER-ROTHSCHILD: MATRIMONIO D’INTERESSE di Gianni Lannes: iniziamo a focalizzare i responsabili primi di questo disastro economico!
di Gianni Lannes
Fusioni finanziarie a spese del pianeta Terra e dei suoi esseri viventi. Da loro dipende il destino dell’Europa dormiente. Rothschild e Rockfeller insieme: due delle maggiori dinastie finanziarie del globo terrestre si alleano per rafforzare i loro imperi, acquistando asset da banche o da altri ipotetici venditori sotto pressione. La partnership strategica siglata cementa l'amicizia fra il nobile inglese 76enne LordJacob Rothschild e il 96enne David Rockfeller, nipote di John D. Rockfeller. segue  ... ecco la crisi a cosa serve ... 



La Spagna è saltata, l’Italia dorme, l’irresponsabilità impera di Oscar Giannino.

In Spagna ieri si è dimesso il banchiere centrale spagnolo, ma nessun giornale italiano gli ha dedicato una riga. Capisco: il terremoto, i corvi del papa, il calcio marcio, tutto quel che volete voi. Ma Angel Fernandez Ordonez si è dimesso, anzi è stato sacrificato dal governo di fronte a una richiesta parlamentare di commissione d’indagine sul crac di Bankia, le sette casse di risparmio vicine ai Popolari riunite l’anno scorso per tentarne il salvataggio: invano. E c’è di più. Perché nel frattempo – anche su questo in Italia non vola una mosca, mah – la BCE ha stroncato il piano governativo di salvare Bankia, iniettandovi non 19 miliardi di capitali pubblici – il governo non li ha – ma 19 miliardi di titoli del debito pubblico, per girarli subito come collaterale alla BCE. Ciò che costituisce violazione dell’impedimento al finanziamento monetario del debito, nell’euroarea. Dunque siamo al crac bancario iberico, ed è per questo che oggi lo spread spagnolo è andato verso quota 520, il record per quel Paese dacché c’è l’euro, e noi siamo a quota 460.
Eppure a nessuno sembra fregare niente. Rajoy punta al ricatto. O Berlino e BCE dicono sì all’eurosalvataggio di Bankia senza passare per la procedura di aiuti EFSF-ESM, che implicherebbe il commissariamento della politica spagnola “alla greca” tramite Trojka Ue-Bce-Fmi, oppure comunque tra poche settimane con la Grecia salta tutto. La stampa tedesca stamane è insorta come un solo uomo. Da Stefan Ruhkamp sulla Frankfurter Allgemeine a Markus Zydra sulla Suddeutsche Zeitung, il coro di stroncature alla mossa del governatore e del governo spagnolo è unanime. Dovrebbe suonare come un allarme rosso per l’Italia. Domani si tiene l’assemblea Bankitalia. Ma un piano d’emergenza per le banche italiane non c’è. Ed è un grave errore.

Victoria Grant bambina di 12 anni fa tremare le banche, ITA

poi leggetevi sotto il tenore di vita che hanno i Canadesi. E si lamentano!  (*)


‘Vi siete mai chiesti perché il governo impone ai canadesi così tante tasse? Vi siete mai chiesti perché i banchieri delle più grosse banche canadesi siano sempre più ricchi e noi no? Vi siete mai chiesti perché il nostro debito nazionale supera gli 800 miliardi di dollari e perché noi spendiamo 160 milioni di dollari ogni giorno a banchieri privati per soli interessi sul debito nazionale?’.
Victoria, da brava scolaretta, ha trovato però anche delle risposte. Secondo lei, il problema centrale è che il governo canadese prende denaro a prestito dal sistema privato delle banche, pagando un tasso di interesse. ‘Così ci derubano due volte’ attacca la bambina dall'aspetto angelico nel video proiettato anche a un incontro del Public Banking Institute di Filadelfia. ‘Ci derubano come cittadini perché ci prestano soldi con alti tassi di interesse. E poi come contribuenti, perché i soldi che il governo usa per ripagare i prestiti sono anche quelli nostri’. 

Concludendo è diventato dolorosamente ovvio anche che per me, una ragazzina canadese 12 enne, che siamo stati derubati e defraudati dal sistema bancario e dal governo complice: COSA DOBBIAMO FARE PER FERMARE QUESTO CRIMINE? Cosa dovremo fare per assicurarci che la prossima generazione sia salva da un economia basata su FALSO denaro e possa finalmente crescere? 


(*)
 bisognerebbe considerare che in Canada il tenore di vita è questo: vedete qui per esempio. Si parla di stipendi molto più alti (anche facendo il paragone con il costo della vita). Il Canada è uno dei migliori Paesi del mondo!!! Ormai l'Italia è diventato uno degli ultimi paesi d' Europa, ci hanno superato anche il Portogallo e la Spagna. Qualsiasi lavoro fai a vancouver sarà più retribuito.Non esiste lo sfruttamento come in italia. 1200 dollari a settimana sono 64200 all'anno se per caso sono lordi, come prevedo io, ti dovrebbe rimanere intorno agli 800 dollari settimanali, offerta piu' che conveniente per cominciare... perche un afftto di una stanza come nell'altra offerta ti costera dai 300 ai 400 dollari al MESE.
Se sei solo con 800 dollari a settimana ti puoi permettere tutto o quasi, casa macchina e sfizi vari: E noi che ci possiamo permettere? NON SUPERIAMO 1300 euro che si riducono a 900 per i neoassunti ... "IL BEL PAESE", sic!

IO NON SO più in che LINGUA DIRLO: Il problema è l'ignoranza! Siamo ignoranti, una persona colta non si vende per 800 euro al mese, noi si! Come nel medioevo, infatti chi trovano a lavorare per gli stipendi a contratto "flessibile" di oggi? Dai, che lo sapete ... Se dai una vita decente assicurata a tutti magari si siedono a iniziano a informarsi ... IL POTERE DEL VATICANO: Tra ricchezze e privilegi: ringraziamo questa cancrena che contratta con tutti i governi delle leggi per garantirsi parte delle vostre tasse, ma sopratutto per tenervi ignoranti! Esempio? Eccolo: Ogni dieci anni, si arriva a oltre 100 miliardi di euro, pari ad oltre 200 mila miliardi di lire… No comment. Mi limito a dire che questa Chiesa, così bene ingrassata con i nostri soldi regalati dal nostro Stato. Tratto dal link Il potere del Vaticano ... renderli poveri per poi apparire come i salvatori che li aiutano: ma per colpa di chi sono ridotti così? http://nwo-truthresearch.blogspot.it/ per avere molte informazioni sul governo ombra della chiesa. NOI abbiamo la metà dei laureati della media europea, 20% contro 37% ... e la Fornero: "imparare un mestiere è fondamentale, non avere una laurea", certo, senza l'ignoranza dilagante lei sarebbe disoccupata, fa bene a ricordarlo se vuole il posto fisso a quanti mila euro?!!? Fosse per me tu sei al circolo di cucito ... per anziani però! 

Questo l'articolo che mi ha fatto conoscere il video, da leggere!



Pubblicità e virus nell'azienda Italia.

Quest’oggi ci facciamo un ‘giro’ attraverso le news, le parole, il linguaggio, le domande el’ingenuità che dovremmo avere quando ci poniamo davanti alla questione ‘paradigma’ attuale.
La società di anche 'solo' trent'anni fa, come avrebbe reagito di fronte ad immagini pubblicitarie simili a quella riportata in apertura di articolo? Oggi va di moda essere 'aperti' e non 'bacchettoni' o 'vecchi dentro'. Ok. Allora, di conseguenza, abbiamo un ottimo terreno virale per tutto quello che ne consegue in termini di 'effetti collaterali'... legati all'abitudine.
Cerchiamo di fissare bene davanti a noi, come se fosse un’immagine stampata sulla retina o direttamente nel ‘chiodo fisso della mente’, come quando abbiamo un pensiero ansiogeno ossessivo, il fatto inequivocabile che ‘siamo abituati a vivere in un certo modo, costituito da una serie di programmi o di routine che svolgiamo quotidianamente ai quali ci siamo assuefatti’. 
Ossia che non vediamo più la realtà con occhi ‘innocenti’, come quelli dei bambini, ma che vediamo la realtà a cui ‘tutto’ in noi si è abituato a vedere.

Allora. Partiamo dal dato di fatto che l’Italia è un’azienda privata ‘coerentemente’ registrata alla S.E.C. di Washington D.C., negli Stati Uniti d'America, come ha sapientemente scoperto e condiviso Italo Cillo nel suo profondo ‘Tempo di Cambiare 8’. 

In onore di chi ci pensa complottisti! Di chi non vede un piano ai danni del popolo ingenuo

Posto questo articolo proprio in onore delle correnti di pensiero opposte, potrei anche dire delle menti pure e candide che non vedono complotto ... ma tanto candide non sono e nemmeno pure alla fine.
In quanti modi si può veder la realtà! Il pezzo che propongo è di un blogger che vede le mie teorie del grande complotto come farneticazioni di uno incazzato per vari motivi personali con la società, che fa guerra alla don chisciotte, ecc, ecc. Io invece penso sempre che le carte in tavola ci sono per un grande bluff solo che non se ne accorgono tutti, forse perchè giocano poco a carte: Io sono più intelligente o furbo? Non credo, uso una frase letta ieri per descrivere le mie ragioni: Cari lettori disorientati che, magari per caso, vi ritrovate su questa pagina delirante, sappiate che avete avuto una botta di culo perché avete beccato un profeta che funziona, non quelle patacche col turbante che vi spacciano in tv. Io sono un profeta di sventura e, proprio per questo motivo, ho spesso ragione, ergo, le probabilità giocano a mio favore, hahaha ...
Interessante comunque vedere come la pensa chi ha idee opposte alle tue, sempre mantenendo però la disponibilità a un confronto, se iniziamo con le offese e le censure della serie non si può dire, allora non inizio nemmeno a discutere perché a quelle condizioni è imposizione a tutti i costi, lascio che ognuno si tenga le proprie ragioni, magari ho torto io ... magari no però!
Tempo fa mi imbattei in questo blog, http://www.keinpfusch.net/, uno pseudo scrittore fantascientifico, una sorta di Asimov erotico, sfrontato e metallaro, (lo ero anch’io e tutt’ora non detesto il buon metal ...), il quale ha scritto dei libri che potete scaricare in rete, cercate su google Uriel Fanelli e non sarà un problema trovarli. Tempo fa per un diverbio di opinioni sulle scie di “condensa”, o chimiche che dir si voglia, venni censurato dai commenti del suo blog e nonostante l’avessi tolto dai siti che seguo per principio lo inserii nuovamente poiché ritengo il modo in cui analizza la realtà degno di attenzione nonostante non abbia molto amore per i suoi punti di vista, dualistici al mille per mille, troppo chiusi alle novità, io da persona che tenta, non è detto che mi riesca, di usare il cervello, tendo a vedere molte più possibilità. 
Il cervello è come un paracadute, funziona solo se aperto. Apro con un suo pezzo forte : La teoria della montagna di merda e passo poi a un commento a favore di questo articolo, gli altri li trovate sul suo blog personale. Questo invece è l’articolo che lo critica con relativi commenti, trovato sul indicato sopra dal titolo: I nuovi pasticci di Uriel
Quello che di lui sono arrivato a pensare è molto confuso: personaggio che seguo, oddio seguo ... alcuni pezzi che scrive che sono interessanti, cinici e umoristici ma se vai sul ragionamento intellettuale trovi un muro, non di gomma ma bensì di pietra, poi ho avuto degli scontri ideologici e grazie alla censura ricevuta lo avevo catalogato come disinformatore inizialmente, poi ho cambiato e l'ho messo nella classifica dei convinti e oggi sinceramente non saprei dove collocarlo ancora, tanti i dubbi sul suo modo di vedere il mondo, provvocatorio e ribelle ma allo stesso tempo chiuso, due aggettivi che convivono male. A questo punto penso: Lavora in Germania, per me non l'ha mai vista ... forse ... le scie chimiche non esistono perché lui prende un volo a settimana ... e da quando le hanno filmate da un aereo ... per me si invia i commenti da solo con più browser, tanto non ha un cazzo da fare visto che è sempre in aereoporto e si porta la famiglia al lavoro ... non c'erano al terremoto del 20 Maggio, glielo chiedevano preoccupati i suoi fan perché è nativo delle zone, almeno dice, che cazzate mio dio, porti la famiglia all’estero con te se ci lavori?  ... e poi sempre tette e allusioni al sesso, insomma sesso è sesso ma discussione o ricerca non possono condividere le stesse pagine di un paio di tette … ma, SOPRATTUTTO, dice TUTTO e NIENTE secondo me.
Qualcuno di voi ne sa qualcosa in più o non c’è null’altro da scoprire secondo voi?

Buona Lettura
by Dioniso777


La teoria della montagna di merda
Scritto da Uriel Fanelli

A grande richiesta, mi chiedono di ripostare la "teoria della montagna di merda" dal vecchio blog. Essa risale a qualche anno fa. Eccola qui.

Alcune persone godono nel particolare hobby di fare "debunking". Il debunking e' l'abitudine di dimostrare, punto per punto, che le teorie cospirazioniste ( UFO, HAARP, rettiliani & co) siano false. 
Non ho voglia di spiegare che la cosa piu' difficile da dimostrare al mondo sono proprio le verita' piu' semplici, direi quasi gli assiomi, se non fosse che non si dimostrano affatto, ci si limita a constatare che siano assiomi e che siano necessari o presenti , per chi si occupa di matematica inversa. 
Quanto piu' vicini siamo alle evidenze ed agli assiomi, quanto piu' complesso sara' dimostrare qualcosa, nella media. I problemi sulle qualita' di base dei numeri sono quelli che, come la congettura di Riemann, resistono di piu' all'assalto intellettuale dei dimostratori.
Allo stesso modo, dimostrare che nessuna industria farmaceutica ci stia irrorando GRATIS di anticoncezionali perche' agli azionisti piace VENDERLI, e' di una complessita immensa; entrerebbero in gioco Peano e Pareto, e come scrive qualcuno tutti mi darebbero immediatamente del fascista.

NON DONATE NIENTE CON "SMS" PRO TERREMOTATI!!!

Se davvero volete aiutare chi ha bisogno fatelo di persona, non delegate nessuno, ci sono le mail per contattare, poste pay, e tanti altri modi per aiutare, primo perché quando deleghi tutto va a puttane, come mostra il sistema marcio che abbiamo attorno e secondo perché siamo in Italia, un paese di merda! 


Che questo articolo vi serva da monito per le richieste che in questi giorni stanno propagandando in tutte le Tv farlocche che non valgono niente. Lo dicevo ieri a una persona: non vedono nemmeno un euro di tutto quello che la gente dona, ci saranno personaggi che si costruiscono la villa con quei soldi ma state tranquilli che ai terremotati non finisce un cazzo! Aiutateli di persona, ci sono le mail per contattare, poste pay, e tanti altri modi per aiutare personalmente chi ha bisogno, NON DELEGATE NESSUNO perché sulle disgrazie rubano più del solito, come sempre, hanno addirittura ringraziato il cielo per un terremoto ... cosa vi aspettate che gente del genere dia i soldi che voi donate con tanto buon cuore a chi ha davvero bisogno? Mi direte lo mostrano in Televisione ... APPUNTO! Guardate il post di dieci minuti fa chi sono quelli che lavorano in televisione, MILLE persone morte in carcere e nessun media che ne parli, in compenso creano un finto massacro di bambini in Siria, questi cialtroni, questi yes man disposti a dire qualsiasi cosa pur di essere pagati, bavosi zerbini fate pena!!! Se tutti fossero come voi che cazzo di mondo avremo? Questi non ce l'hanno un cervello e tanto meno un'anima ... vergognoso e non capisco chi ancora la ascolti la televisione con fior fiore di "intellettuali" ed "esperti" tuttologi che sparano una minchiata dietro l'altra, è come andare ad ascoltare una predica di Papa Ratzinger, che spende milioni di euro per un viaggio, (alla faccia vostra che morite per mille al mese per non perdere uno schifo di lavoro schiavista!!!), e lui prega, è vicino col cuore, con la preghiera .... come la D'Urso insomma ...  a questo punto non dico nemmeno dove potrebbe mettersela la sua vicinanza! Avete capito, no? I giornali per fortuna non vendono niente perchè in Italia non si legge, e poi sono uno la fotocopia uno dell'altro, ma nonostante questo prendono milioni di euro di soldi pubblici, alla faccia del periodo di crisi. Scusate i termini e lo sfogo ma queste cose, prendere per il culo chi ha perso tutto dopo un terremoto e accettare in silenzio significa essere delle merde come loro! STOP! Mi fermo perché degenero troppo.
QUANDO si sveglieranno gli italiani?


Dioniso777

I proventi delle donazioni raccolte via sms in favore degli alluvionati della Liguria - soldi raccolti addirittura 7 MESI FA, CIRCA 6 MILIONI di euro a inizio Novembre - non sono ancora arrivati a destinazione! E non si sa che fine abbiano fatto di preciso: è stata presentata un'interrogazione in Regione, e ci auguriamo che sia fatta luce al più presto. Una notizia di quelle che fanno male, che farebbero perdere le staffe anche a Ghandi. Ci auguriamo caldamente che quei soldi giungano al più presto a destinazione, con tanto di umili, umilissime scuse da chi aveva la responsabilità di farli arrivare a destinazione, e dopo quasi 8 mesi non lo ha ancora fatto. Con il terremoto in Emilia Romagna di questi giorni è ripartita la raccolta di fondi via sms, e vorremmo poterla sponsorizzare senza alcun dubbio sul fatto che arrivino a destinazione. Anche se questa raccolta fondi è gestita da enti diversi, apprendere queste notizie non può che fare diventare diffidenti i cittadini dall'effettuare donazioni di qualsiasi genere.

COME E' POSSIBILE E GIUSTIFICABILE CHE A DISTANZA DI QUASI 8 MESI I SOLDI RACCOLTI PER L'ALLUVIONE NON SIANO ARRIVATI A DESTINAZIONE?!? 

Di seguito l'articolo .Fonte

Un salto indietro di 60 anni in pochi mesi


Hanno messo la fiducia e l’hanno trovata, ci saranno centinaia di esperti che ci racconteranno che l’equilibrio è giusto, si è trovata la formula giusta di compromesso sull’art.18 in linea con gli standard europei, come ha sottolineato la ministra, un salto indietro di 60 anni in pochi mesi velocissimo perchè siamo in crisi, pare che la crisi non dipenda dalle speculazioni delle banche, dei parassiti della finanza, dai profitti illegali dei titoli tossici la Fornero e Monti ci hanno detto che la crisi è dovuta ai troppi diritti dei lavoratori, precari e disoccupati in testa.
I partiti della maggioranza di solidarietà nazionale si sono trovati uniti nel pugnalare i lavoratori e se siamo in linea con gli standard europei l’Europa fa parte del quarto mondo. Il governo dei banchieri e delle multinazionali ha riformato le pensioni, in peggio, in una settimana ed ha speso qualche mese per demolire l’art. 18 ed i diritti dei lavoratori, la Repubblica Italiana non è più fondata sul lavoro ma sulla speculazione, le banche, la borsa e l’evasione.
Fortunatamente il governo dei tecnici, sostenuto dalla maggioranza responsabile del Paese, ha salvato la razza protetta, la borghesia finanziaria parassita e le banche, sacrificando nell’altare dei diritti e dell’uguaglianza milioni di lavoratori.
Ne vanno pure fieri, come vanno fieri dei tagli nei servizi, nella sanità, alle politiche sociali e di sostegno.
I grandi patrimoni sono salvi, i miliardi di profitti prendono il volo per l’estero e la civiltà sociale, economica e politica è tornata ai primi dell’ottocento, se i lavoratori torneranno alle lampade ad olio il lavoro si potrà ritenere concluso, l’obiettivo raggiunto. Il governo delle banche e della borghesia parassita, sostenute dalla maggioranza dei partiti responsabili, hanno salvato il Paese, il loro, dando fuoco ai villaggi hanno salvato il castello.
Pera e Sacconi non hanno partecipato al voto, ai lavoratori sono rimasti ancora troppi diritti, pretendono addirittura di mangiare e respirare e propongono un nuovo contratto per i lavoratori che vada oltre lo Statuto dei lavoratori sulla falsariga della mezzadria di due secoli fa.  … è solo una conseguenza, una conseguenza di continuare a dire che siamo liberi e civili: SIAMO INCATENATI E SOTTO IL POTERE DI CRIMINALI, altro che liberi e sviluppati, AL MEDIOEVO siamo ancora fermi, dei vassalli col cellulare!!!  
Ci manca il Re, il Signore, a cui baciare i piedi la Domenica in piazza con la benedizione del Vescovo di turno e la forca per impiccate l’eretico di turno. by Dioniso777
I lavoratori verranno assunti a stagione, la produzione sarà del padrone che stabilirà quanto elargire al lavoratore-mezzadro in base al mercato, alla crisi e garantendosi il profitto, quello che avanzerà, il nulla, sarà diviso con i lavoratori-mezzadri.Se ai lavoratori, alla Fiom, alla Cgil, non starà bene dovranno fare San Martino e cercarsi un altro posto.Saranno sostituiti da altri lavoratori-mezzadri, precari, della Cisl e della Uil, andranno bene anche i lavoratori-mezzadri non iscritti al sindacato purchè restino muti e producano incessantemente per competere con i paesi più avanzati nello sfruttamento intensivo.

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...