"THE END"

sabato 19 novembre 2011

I cattivi siamo noi, noi che non sappiamo riconoscere le cose veramente importanti della vita.


“I seguenti estratti forse potrebbero mostrare che non sono affatto gli artisti, i cattivi, ma SIAMO NOI, ognuno singolarmente, a faticare a riconoscere le cose che veramente dovrebbero avere valore nella vita.” Dal mio punto di vista, ritengo sarebbe inutile fingere di ritornare a riproporre un’arte etica, se quell’etica non è presente dentro di noi.
 Il cambiamento bisogna sostenerlo senza SVENDERSI, rimanere LIBERO, e non solo CONTRO. Qui la fonte di questo grande articolo dal blog di L.L.Hacker, che tratta dell'arte, il nostro bigotto senso di libertà e la manipolazione mediatica, psicologica e propagandistica che pare abbia bruciato il cervello a livello globale. Altrimenti non mi spiego la frase qua sotto che scrivo come dedica e introduzione:
"Dedicato a tutti coloro che buttano la propria vita, in fabbrica a 1200 euro al mese, o magari dopo una laurea a lavorare per 600 euro al mese, così si comportano le masse, e naturalmente ne pagano\restituiscono, 900, tra interessi dei mutui, prestiti, imposte, iva e salassi vari.
Fino a che non ci fermeremo non cambierà niente, e se non si fermano, le persone, le masse, significa che stanno bene così. A me non andava, e ne sono uscito, piuttosto di bruciare la mia vita per far vivere da signori gli estranei ed io da miserabile, prendo una pistola  e mi faccio un buco in testa . . . bruciata per bruciata scelgo la seconda."



THE FULL MONTI IL MITO  IL MITE ED IL MUTUO



Nell’elenco dei 43 massoni italiani che abbiamo pubblicato qualche mese fa (elenco consultabile qui) il nome di Mario Monti c’era.
Il nostro futuro premier, così ben voluto da tutti, é un massone. Ha preso parte alle riunioni segrete del gruppo Bildeberg numerose volte, fa parte della Commissione Trilaterale (la più potente loggia massonica del mondo) ed é membro della Golden Sachs, la più potente banca d’affari dell’intero pianeta, la grande burattinaia dell’intero mercato finanziario internazionale.
La massoneria gestisce l’ intera speculazione finanziaria mondiale. La stessa speculazione che ha preso di mira l’Italia e che ci sta facendo sprofondare sempre di più nella recessione.
Mario Monti: Salvatore della Patria o massone doppiogiochista? Avrà più a cuore il suo Paese o la sua loggia massonica? Due interessi pericolosamente contrastanti che confluiscono inquietantemente nella figura del nostro nuovo Capo del Governo.
Il Capo del Governo uscente, l’unico imputato per la crisi economica, in realtà non é il principale artefice della recessione italiana. Lui e le sue fastidiose leggi ad personam, le sue crociate contro quei comunisti dei magistrati e la sua eccessiva fiducia nell’incompetenza reiterata di Tremonti hanno sicuramente contribuito al disastro economico italiano, ma non possono essere le uniche ragioni.


La vera ragione della crisi é la massoneria mondiale. Una cricca di potenti, tanto ricchi da poter creare a piacimento crisi e risanamenti nei conti di una intera nazione. Sono loro che smuovono immense quantità di capitali, che mettono in moto ogni singolo meccanismo speculativo sul mercato finanziario. La morsa che hanno stretto su Grecia, Irlanda, Portogallo e Spagna, ora sta soggiogando l’Italia.
Il fatto che uno di questi massoni si trovi ora alla guida dell’Italia é una situazione davvero molto pericolosa, perché a loro interessa il crack finanziario del nostro Paese e ora vedremo il perché.

ANALIZZIAMO IL PROBLEMA:
In questi giorni, ogni volta che il governo prendeva una spallata e iniziava a vacillare pericolosamente, il mercato dava fiducia all’Italia e lo Spread si assestava. Di contro, ad ogni indizio che portava alla stabilità del governo, specie in concomitanza con le dichiarazioni pubbliche di resistenza del Cavaliere, lo Spread volava. É come se il mercato credesse nell’Italia ma non nel suo governo.
É proprio questa la situazione: la massoneria mondiale non gradiva più Silvio Berlusconi. L’ex premier, che ha goduto per tutti gli anni dei suoi mandati dell’appoggio delle logge, era diventato scomodo. Ero uno ostacolo per la “conquista” dell’Italia.
Ecco le tre motivazioni per le quali la massoneria voleva silurare Berlusconi e vuole il tracollo totale della finanza italiana:


PUNTO PRIMO: La politica energetica italiana da’ molto fastidio ai confratelli anglo-ebraici-americani. Il cavaliere, per quanto criticabile sul tutti i fronti, è però riuscito a instaurare rapporti commerciali energetici con Libia e Russia. Ucciso Gheddafi è rimasta soltanto la Russia di Putin, l’E.N.I. é in difficoltà, nessun accordo con il nuovo governo libico é stato ancora intavolato. Attualmente, il 30% dell’E.N.I. è in mano pubblica. Un altro 20% lo possiedono gli investitori anglo-ebraici-statunitensi che tirano le fila del mercato globale e che vogliono mettere le loro avide mani, grazie alla crisi economica creata ad arte, sulle decine di miliardi che una maggiore proprietà dell’E.N.I. significherebbe. Se l’Italia affonda, deve svendere le sue azioni. Se le svende, i grandi burattinai ci guadagnano.

PUNTO SECONDO: Con quasi 2500 tonnellate di oro, l’Italia possiede la terza maggior riserva di oro al mondo, dopo Stati Uniti e Germania. Il Fort Knox (precisamente 2.451,80 tonnellate) fa gola a molti. Mettere in ginocchio un paese con le tasche così piene d’oro é il sogno di ogni potente speculatore.
PUNTO TERZO: L’Italia é un paese con un importante patrimonio pubblico. Se l’Italia va male lo deve per forza svendere. I capitali stranieri sono voraci in termine di patrimoni pubblici. Ogni volta che un Paese va male, o é scosso da un accadimento che lo ha fortemente indebolito, gli avvoltoi sono lì, sempre pronti per nutrirsi di disgrazie(fonte: disinformazione.it)
 

Il "Terzo Reich" bancario


Prima metto questo bel video di soli tre minuti che assieme all'articolo rende bene l'idea del futuro che ci attende. Buona Fortuna, ne avete bisogno . . . 



Invece di chiedere il lavoro, le persone, dovrebbero chiedere prima la giustizia, ergo, potersi cibare dei frutti che la terra offre, non mi piace molto mangiare carne, la mangio meno possibile per non dire quasi mai, una volta che la giustizia esiste all'uomo non serve un lavoro. Artisti siamo nati, il vecchio e defunto artigianato si poteva chiamare lavoro, dove si costruiva qualcosa, oggi le persone non sanno più fare niente, nemmeno una borsa o un paio di scarpe, la catena di montaggio hanno il coraggio di chiamarla "lavoro". Sappiamo che con la teoria degli uomini umili e pieni di buona volontà che andranno in paradiso hanno governato il primo mondo. Il benessere di una società non si misura in base al PIL o peggio ancora con le società di rating, e chi sono costoro che si inventano dall'oggi al domani quello che avremo come futuro con il nostro tacito consenso, siamo forse una civiltà che vive bene noi? Segnalo questo articolo a riguardo. 
Dioniso777.

Buona lettura.

Paolo Barnard su Giulietto Chiesa

Uso questa occasione per dire una cosa fondamentale per chiunque voglia fare ‘resistenza’, una cosa che ho già detto, ma qui forse passerà meglio. Il testo è tecnico, ma non importa, importa la conclusione.
Il mio rapporto con Chiesa è sempre stato ostacolato dal fatto che anche se da una parte apprezzo profondamente la sua svolta, dall’altra siamo su piani metodologici inconciliabili. Giulietto è sicuramente da ammirare per quanto segue: era noto, era established, talmente established da essere persino sospettato di contatti ambigui con ambienti dei servizi USA e dell’Est. 

In Tv, una sedia fra i protagonisti gli era garantita. I giovani devono apprezzare che quando loro non erano neppure nati, questo uomo era un doppiopetto del giornalismo mainstream assai famoso, che io stesso leggevo quando pubblicavo i miei primi articoli proprio sulla Stampa di Torino, dove lui era un grosso calibro. Poi ha fatto una serie di giri politici che io non condivido, ma questo importa relativamente. Perché c’è stato solo lui in Italia a quel livello di fama, che io sappia, che si è scrollato di dosso tutto ciò per abbracciare indagini radicali, rischiose e antagoniste.
Chiesa poteva tranquillamente scalare poltrone di potere mediatico centrali, se fosse stato come tutti gli altri. Invece da anni gira centri sociali, piazze, angusti teatri, si batte con un pubblico avventuroso e di estrtema minoranza. Oggi lo si trova, assieme a un altro reporter come me, a farsi bastonare e ridicolizzare a Matrix da un fesso qualsiasi, pur di dire la verità. Do a Chiesa un 10 e lode e tanto di cappello per tutto questo.
Ma ha un difetto, da correggere, assolutamente. Chiesa intuisce spesso il filone giusto di un tema scottante, ma poi, mentre ci si fionda con la freschezza di un trentenne, a volte perde alcuni pezzi cruciali per la strada. Capisco che il suo pubblico e il movimento che lo vede leader si aspettino da lui analisi in tempo reale, ma ahimè questo nel nostro mestiere di investigatori in cose di dimensioni globali non è sempre possibile. Le cose vanno studiate con una cura incredibile, esattamente come fa il Vero Potere, che non si fionda su blogs, Facebook o Twitter, ma sta sul pezzo per anni con una competenza micidiale. E poi, infatti, all’affondo devastano. Se vogliamo contrastare i colossi del Vero Potere dobbiamo essere tanto chirurgici quanto loro. Ora vi pongo un esempio.
Chiesa ha impostato un teorema sulla speculazione dei golpisti finanziari che si basa su assunti come il seguente, che prendo da una sua intervista suCado in piedi, dal titolo ‘Monti è una trappola’: “Ritengo che siano i grandi gruppi della finanza internazionale, guidati dalle grandi banche di investimento, tra cui la più famosa, ma non l'unica, si chiama Goldman Sachsma ce ne sono anche altre: Citigroup, Bank of America, Deutsche Bank etc., tutte le banche che, tra il 2007 e il 2010, sono tecnicamente fallite ma che hanno recuperato fantasticamente dopo essere state ricapitalizzate dalla Federal Reserve che ha erogato 16 trilioni di dollari inesistenti, inventati per tenerle in piedi. Dopodiché queste banche, con questi soldi, si sono gettate sugli unici asset che ritenevano praticamente invincibili, immarcescibili, ovvero gli asset dei bond degli stati europei che, essendo protetti dall'Euro, venivano considerati al riparo dal rischio di default, impossibilitati a azzerarsi o a vanificarsi come invece era accaduto per tutti gli asset dei cosiddetti mutui facili su cui ha fiorito la finanza americana nel corso di questi ultimi 8 anni. Queste banche si sono dunque precipitate in Europa e hanno cominciato a comprare i buoni del tesoro, le emissioni delle banche centrali europee, andando alla ricerca di quelli che avevano i più alti tassi di interesse. Sono andati a comprare i bond greci in primo luogo, perché erano quelli più esposti che davano tassi di interesse più alti, poi sono andati a comprare quelli italiani, visto che l'Italia è considerata tra i Paesi in difficoltà a causa della dimensione del debito pubblico”.
Ok. Pezzo per pezzo: “Ritengo che siano i grandi gruppi della finanza internazionale, guidati dalle grandi banche di investimento, tra cui la più famosa, ma non l'unica, si chiama Goldman Sachs ma ce ne sono anche altre:Citigroup, Bank of America, Deutsche Bank etc., tutte le banche che, tra il 2007 e il 2010, sono tecnicamente fallite ma che hanno recuperato fantasticamente dopo essere state ricapitalizzate dalla Federal Reserve che ha erogato 16 trilioni di dollari inesistenti, inventati per tenerle in piedi. Dopodiché queste banche, con questi soldi, si sono gettate sugli unici asset che ritenevano praticamente invincibili, immarcescibili, ovvero gli asset dei bond degli stati europei…
No Giulietto, impossibile. La FED comprò gli assets tossici delle banche americane (29 trilioni, non 16) semplicemente accreditando le riserve di quelle banche che stanno sui propri (della FED) conti elettronici. Quei soldi stanno lì, non possono essere spesi dalla banche all’esterno. Con quei soldi non possono correre a comprare bonds europei da chicchessia in Europa (bonds significa titoli di Stato o di privati) . Possono solo comprare bonds già detenuti dalla FED. Questo perché la banca centrale opera esclusivamente muovendo numeri elettronici sui suoi computer che controllano i conti depositati al suo interno. Che significa? Se Bank of America, per esempio, vuole comprare un bond con le riserve che gli ha creato la FED (con il salvataggio che tu citi), prima di tutto la FED deve possedere quel bond. Se lo possiede, la FED semplicemente sposta i soldi di BoA dal conto di BoA alla FED al conto del Tesoro che ha emesso quei titoli, e che sta sempre presso la FED. Li sposta da qui a lì sempre al suo interno. Quindi per rendere possibile lo scenario che tu descrivi, la FED USA avrebbe dovuto detenere già al suo interno quantità immense di titoli di Grecia, Portogallo, Italia, Irlanda, Spagna (gli Stati detti PIIGS). Cosa che non è mai stata. Detto ciò, credo che il tuo errore sia stato quello di prendere la cifra dell’esposizione bancaria USA coi PIIGS, cioè 641 miliardi di dollari, e considerarla come acquisti di debito pubblico PIIGS. Ma non è così, perché le banche USA hanno acquistato immense quantità di titoli europei di ogni sorta e tipo, fra cui anche titoli di Stato, certo, ma lo hanno fatto emettendo propri titoli di debito, non coi soldi che la FED gli aveva dato col famoso salvataggio. Cosa vuol dire? Che le banche americane hanno emesso propri bonds, con questi hanno preso in prestito denaro da chi li ha comprati (privati, non la FED), e con quel denaro hanno comprato masse di debito europeo di ogni tipo, scommettendo sul fatto che i tassi che dovevano pagare ai loro creditori fossero più bassi dei tassi che guadagnavano sul debito europeo che avevano comprato, fra cui anche titoli pubblici dei PIIGS. La frazione di questo debito europeo da loro comprata e che è solo titoli PIIGS è bassa, molto bassa. E comunque ripeto: sono titoli PIIGS che le banche USA hanno comprato emettendo loro stesse del debito, quindi nulla di selvaggio e pagato dai trilioni della FED.
In realtà ciò che è accaduto è che le mega banche americane e soprattutto i money market funds USA hanno comprato montagne di debito delle banche europee (titoli emessi da loro), e queste coi soldi così presi in prestito hanno a loro volta comprato montagne di bonds dei PIIGS.
Conclusione: non è accaduto ciò che tu dici, e il teorema della speculazione delle maga banche di Wall Street sui bonds dei PIIGS non regge. Ma c’è dell’altro.
Hai anche scritto: “Dopodiché queste banche, con questi soldi, si sono gettate sugli unici asset che ritenevano praticamente invincibili, immarcescibili, ovvero gli asset dei bond degli stati europei che, essendo protetti dall'Euro, venivano considerati al riparo dal rischio di default”.
No Giulietto. 

venerdì 18 novembre 2011

La forma perfetta per diventare un robot

 Leggere notizie, la forma perfetta per diventare un robot


Manuel Freytas


Nel suo obiettivo essenziale, la notizia “express”, il “fast food” dell’informazione, non è orientata ad alimentare la conoscenza ma ad ingrassare l’ignoranza in massa. E’ la risorsa più efficace che usa la struttura mediatica per trasformare il cervello umano in un microchip ripetitore di slogan al servizio del dominio senza l’uso di armi.
In un sistema (livellato come “mondo unico”), solo una minoranza elabora (e consuma) analisi o interpretazioni sugli avvenimenti che si succedono nel pianeta.

A livello di massa, le “notizie” o l’”informazione” pubblicata si sintetizza in titoli, volantini, paragrafi corti che si riassumono in se stessi. Nascono e muoiono alla stessa velocità della lettura.
Non c’è contesto, non c’è storia, non c’è relazione nè casualità tra avvenimento e avvenimento, e, le notizie, come le immagini, si fissano solo (e restano) nella retina mentre le guardiamo, le leggiamo o le ascoltiamo.
Per le agenzie di stampa, giornali e grandi catene mediatiche (locali o internazionali), questo formato di “consumo” è l’ideale.
Così si è livellata mondialmente la comunicazione “express” (veloce), l’informazione del consumo veloce, solo titoli, paragrafi corti, fatti memorizzati facili da digerire e da ricordare.
E il “grande pubblico” (il richiedente massivo d’informazione express) si è abituato ad assimilare informazione “sciolta” (senza come nè perchè) e senza analizzare nè riflettere sulla sua autenticità ed origine.
Facile e breve, è la formula imposta. Una specie di “mondo di slogan”, che il “grande pubblico” ripete come un pappagallo elettronico nella sua vita privata, nel suo lavoro, e in tutte le chat e reti sociali in cui lo lasciano inscriversi....
E l’informazione “express”, livellata e manipolata su scala globale, ha creato un mondo d’immagini e di somiglianza: Il mondo degli “opinionisti” compulsivi programmati da slogan sciolti delle notizie “express”.
E come emergente logico, la funzione della riflessione e dell’analisi (naturale nell’umano), è stata sostituita dal “commento” senza sostegno, e dalla speculazione delle voci e teorie cospirative senza fondamento razionale.
Oggi una prima spiegazione tecnica: La funzione del giornalismo non è quello di promuovere la conoscenza (la comprensione ragionata) della notizia ma promuovere il dibattito senza regole, la discussione irrazionale e schizofrenica (senza analisi dell’informazione trasformata) dei titoli diffusi come “immagini sciolte” per produrre attrazione commerciale.
Programmare lettori, spettatori, o utenti internet con slogan che si confrontano con altri slogan, è la funzione e la missione essenziale che sorge dalla struttura operativa del giornalismo di massa che vende “notizie” come se fossero hamburger negli scaffali.
E si produce il miracolo cercato: Il pubblico di massa, l’alienato programmato (AP), consuma informazione “express” allo stesso modo in cui consuma musica, spettacoli, prodotti, fino a presidenti e norme di vita venduti come se fossero deodoranti per ambienti.
Quella sensazione di “libertà senza frontiere” che lascia negli “opinionisti” compulsivi l’informazione di consumo veloce (come il cibo schifezza del Mc Donalds) permette loro, con totale impunità, di “criticare” o di “giudicare” qualsiasi avvenimento senza avere informazione nè elementi di base di analisi sull’argomento di cui si discute.
In questo contesto, è molto comune, per esempio, che un AP (alienato programmato) “opini” sul conflitto dell’Iran senza saperlo identificare sulla cartina geografica. 
Nel suo obiettivo essenziale, la notizia “express”, il “cibo veloce” dell’informazione, non è orientata ad alimentare la conoscenza ma a ingrassare l’ignoranza in massa.
E’ la risorsa più efficace che usa la struttura mediatica per riconvertire il cervello umano in un microchip ripetitore di slogan, mentre il sistema, governi, banche e aziende capitaliste (che finanziano la struttura mediatica) continuano a depredare e a fare affari nel mondo reale.
Dal punto di vista del suo uso mediatico, la notizia “express” si fonda e si serve delle tecniche di controllo mentale.
Operativamente, il controllo mentale è una tecnica orientata a captare e/o manipolare la condotta delle persone, controllando le sue emozioni e la sua capacità di “riflessione”, con la finalità di orientare comportamenti (sociali o individuali) verso le finalità cercate dal “controllore” (Governi, gruppi di potere, ecc).
Questo modello di manipolazione del comportamento sociale (controllo mentale) è riassunta nel pensiero "branco" in cui l'individuo è dimesso la sua capacità di "proprio pensiero" in cambio di protezione da parte del leader (sviluppatore) del gruppo.
E il controllo mentale, perché abbia successo, ha bisogno del “pensiero settario”, la cui struttura è composta da un “ricettore passivo” (il manipolato con il controllo mentale) ed un “emittente attivo”.
Di modo che, in questo schema funzionale, non c’è una identificazione critica con la notizia (un feedback tra l’emittente e il ricettore), ma una memorizzazione passiva orientata ad impedire la comprensione totalizzata degli avvenimenti sui quali apparentemente si “informa”.
Il risultato (che si può verificare facilmente): Il lettore, spettatore o ascoltatorediventa un diffusore passivo di titoli (vuoti di contenuti critici e riflessivi) che si retroalimentano come ordini nella massa cerebrale.
Questo crea l’atomizzazione schizofrenica, e permette, per esempio, che il ricettore, passi, senza nessuna connessione riflessiva nè emozionale, da una notizia sulla morte di 200.000 persone in Haiti, ad un’altra sull’ultima produzione discografica di un cantante di moda.
E questo fenomeno spiega, a sua volta, l’indifferenza della maggioranza di fronte a stermini militari in massa di essere umani indifesi (come quelli di Israele a Gaza) che, senza mediare l’alienazione atomizzante mediatica, produrranno reazioni in massa contro i suoi perpetratori. 
Questo effetto si produce per un’operazione riduzionista e atomizzante con le notizie “express”. Per esempio: Se io intitolo “Israele è in guerra con Hamas”,senza chiarire che Israele è la potenza che aggredisce e Hamas l’aggredito, si lavano le operazioni di sterminio dello Stato ebraico da qualsiasi connotazione genocida.
Trasferito a qualsiasi altro livello, il ruolo delle notizie “sciolte” (fuori dal contesto e senza connessione tra di esse) è orientata ad impedire che la maggior parte (attraverso il pensiero riflessivo) prenda coscienza di chi è il dominatore e chi il dominato.
Questa è la ragione che giustifica il bombardamento giornaliero con “titoli” che presentano gli avvenimenti sgozzati e privi di qualsiasi senso di totalità interpretativa.
Distrutto il suo pensiero critico (attraverso l’informazione fuori dal contesto e senza storia) l’alienato programmato si massifica e si livella in trasmittente passivo di un unico messaggio: che diffonde (a modo del Grande Fratello) la struttura mediatica che commercia con le “notizie”.
La struttura del “pensiero del gregge” si traduce in un assioma funzionale: Il sistema non vuole che pensi con la tua testa, ma che tu obbedisca agli ordini.
Questi ordini (nell’era del controllo mentale) non sono militari ma “persuasivi”. Non agiscono per imposizione fisica (la tortura e la paura della morte) ma per imposizione psicologica (la “persuasione” sociale).
Il momento della “colonizzazione delle società” con il consumo dei prodotti, cominciata negli anni '80, ha reso possibile l’era della “colonizzazione mentale” con il consumo dell’informazione perfezionata con l’avvento in massa di internet e delle comunicazioni globalizzate negli anni '90.
Quando il sistema capitalista transnazionale, attraverso il consumo, ha livellato un“modello unico di pensiero”, ha messo le basi psicosociali per il controllo politico-ideologico attraverso l’informazione giornalistica manipolata da operazioni psicologiche.
In modo che, le tecniche e strategie del controllo mentale si rivalorizzassero in metodi scientifici per indirizzare la condotta delle masse, e si sono convertiti inun’efficiente strategia di dominio senza l’uso delle armi.
Mediante la manipolazione e l’indirizzamento della condotta da un mezzo psicologico, l’individuo massa si trasforma in “soldato cooperante” dei piani di dominio e di controllo sociale stabiliti dal capitalismo transnazionale e la potenza imperialista direttiva di turno.
E’ allo stesso tempo, vittima e carnefice, delle operazioni psicologiche, dato che si trasforma in una cellula consumista- trasmittente sia dei piani di consumismo capitalista come dei piani di controllo e di repressione sociale manipolati senza l’uso delle armi.
Le notizie “express”, l’informazione del “consumo veloce”, sono la colonna vertebrale di questa strategia.
Fonte:  www.vocidallastrada.com

Pubblicato da Catherine a 
00:09 



commento lasciato sul blog di Catherine

*Dioniso*777* ha detto...

Ciao.
Bell'articolo, come al solito mi trovo d'accordo, tutto questo bombardamento di notizie flash, in cui viene detto tutto e niente, produce come effetto una frenesia di massa per avere sempre nuove notizie. Leggendo solo qualche ora i blog della rete si ricevono più informazioni che non nella vita intera dei nostri nonni. A cosa serve poi alla fine se nemmeno abbiamo letto i classici del pensiero e della letteratura? Serve a creare confusione, disperdere energia, il pensiero alla fine non si focalizza su niente, governa solo una gran confusione. Vuoi mettere un bel libro??!
Purtroppo però...la realtà è un altra, ecco il commento che ho lasciato sul blog di Cedolin, il corrosivo, al link 
http://ilcorrosivo.blogspot.com/2011/11/e-nato-il-governo-vichy.html, non perdetevi questa pagina: http://multimedia.lastampa.it/multimedia/in-italia/lstp/96307/Nuovo governo, nessun politico: ecco i 16 ministri, Curriculum Vitae di tutti e sedici i nuovi "comandanti" della tecnocrazia, ed oggi, 18/11/2011, come al solito tutti si sono alzati dal letto per mantenere le banche e questi privilegiati tutti, o quasi, rigorosamente over 55 che nulla fanno e tutto hanno. Mio dio, ma in che epoca siamo nati??!!!

Preparatevi. Eravate poveri, state lavorando tutta una vita o l'avete già fatto, e per cosa?
Per ritornare poveri.

Qui bisogna mettere in gioco il concetto di lavoro, ogni concetto dovrebbe essere ripreso da zero, ma che brutta cosa è il lavoro del 21° secolo, modello cinese che si suicida in fabbrica perché non ne può più...schiavismo direi io usando un eufemismo. Quanto ridate al vostro caro stato del vostro guadagno annuale? Contate IVA, imposte, ritenuta fiscale di oltre il 70% su tabacco e benzina, assicurazioni, bollo, canone, IRPEF, ICI sulla seconda casa che magari avete sudato una vita per averla, INPS i quali servizi si riducono sempre più, e poi sicuramente dimentico qualcosa.......quanto vi rimane alla fine? 

Oddio, cristo santo, ma in che società di rimbambiti sono nato? Ma possibile che nessuno se ne accorga che "paga per lavorare?". C'è una lacuna in matematica? Oppure non si sa come usare il tempo libero? Un grosso problema di fondo c'è sicuramente, guardate sotto alle grinfie di chi siete finiti e magari qualcuno qualcosa capisce...mah, non lo so, credo invece che la maggior parte moriranno senza aver capito niente. 
Nessun si offenda, come un consiglio prendetelo, un nulla facente e nulla tenente è una persona libera e non ricattabile. Dura il primo mese, ma poi averlo saputo prima!




Dioniso777


iso777


giovedì 17 novembre 2011

Cosa pensare quando si legge un simile articolo?


Si rimane perplessi senza dubbio. Noi siamo abituati troppo a credere alle menzogne con cui le masse vengono addomesticate, certo che alcuni fatti descritti in questa intervista sono a dir poco da criminali, ma d'altronde cosa ti puoi aspettare da chi demolisce due grattacieli e ammazza poi centinaia di migliaia di esseri umani, donne e bambini compresi, solo per far soldi? Io penso che ci possiamo aspettare anche di peggio di ciò che troverete in questa intervista. 
Paranoia? Chiedetelo alle banche, per esempio :-)

Apocalisse (rivelazione) imminente?

INTERVISTA ESCLUSIVA - DI DAVID WILCOCK


DW: Il 14 settembre 2011 ho intervistato una delle figure più interessanti e più controverse sulla Terra. Le informazioni contenute in questa intervista hanno il potenziale per scuotere il mondo. Se la storia è vera, è fatta. Ecco l'intera trascrizione dell'intervista (per chi comprende la lingua inglese, è possibile scaricare e ascoltare la registrazione mp3 dal sito
http://divinecosmos.com/podcasts/Wilcock_Fulford_2011-9-14.mp3).

BENJAMIN FULFORD: TRENT'ANNI DI GIORNALISMO FINANZIARIO

DW: Buongiorno. Sono David Wilcock, e vi farò scoprire un'intervista esclusiva a Benjamin Fulford.
Fulford ha lavorato per la rivista Forbes come caporedattore per la regione dell'Asia-Pacifico.
Alcuni hanno tentato di attaccare la sua credibilità su questo fronte, ma è certificata. Ho controllato le referenze personalmente. Dico anche che Fulford ha dei contatti con un numero incredibile di fonti diverse. Egli sembra confermare quali sono le fonti - per quanto sia umanamente possibile.... 

ATTACCHI NUCLEARI CONTRO ALCUNE BASI SOTTERRANEE

Queste fonti lo hanno recentemente informato che i sismi che si sono verificati nel Colorado e nella zona di Washington DC, intorno al 22 e 23 agosto, furono apparentemente attacchi nucleari contro installazioni militari sotterranee.[Queste basi sotterranee] sono state costruite dal governo americano, diciamo dall'inizio degli anni '60, a un costo di miliardi di dollari con il denaro dei contribuenti che è andato in questi "progetti
occulti".

La ragione per la quale ho contattato Benjamin Fulford è che ho letto tutto questo sul suo blog e sono rimasto sorpreso.Poi ho contattato le mie fonti personali, che sussistono per il fatto che sono una figura pubblica su internet dal 1999, conquistando la fiducia di molte persone in vari programmi riservati.
Ero davvero stupito all'inizio delle mie ricerche, scoprendo che tutti quelli che conosco, a eccezione di qualcuno che probabilmente non aveva desiderio di sapere, hanno confermato che questo attacco è avvenuto.

NON HANNO MAI IMMAGINATO CHE CIÒ' POTESSE ACCADERE

Veniamo ai fatti. Mi rivolgo a Ben (Benjamin Fulford) tra un secondo. Un'altra cosa che voglio dire è la seguente: se voi non avete compreso la gravità delle implicazioni di quello che vi dirò adesso, è importante sottolineare una cosa. Questi tipi non hanno mai immaginato che quelle installazioni sotterranee avrebbero potuto essere attaccate. Mai.
Quello che è successo è dunque una svolta epocale nella guerra interna - che è, senza dubbio, altrettanto significativo quanto lo sono state le bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda Guerra Mondiale.
Potrebbe, infatti, essere benissimo opera dell'Universo, in termini di Karma che le persone responsabili di quegli attacchi li debbano subire (a loro volta) adesso.

CODICE ROSSO - BISOGNO DI SAPERE

C'è un'innegabile significato per questo evento. Sono rimasto stupito dalla profondità dei dettagli che ho potuto ottenere dalle mie fonti su quanto accaduto.
Mi è stato detto che la situazione è attualmente considerata come un codice rosso. Tuttavia,questa è anche stata negata dalla maggioranza delle persone di questi programmi riservati.
Divulgazione alle persone strettamente interessate.
Anche le fonti con le quali sono in contatto, tutte tranne una, non erano sufficientemente accreditate per conoscere la ragione di questo evento. O chi ne fosse responsabile!

ESTRAPOLARE INFORMAZIONI

Quindi l'unica cosa che sappiamo è che i "poteri che furono", come mi piace definirli, hanno raccontato su internet delle storie circa questo evento. Quello che in realtà fanno è cercare di estrapolare informazioni. Vogliono sapere chissà cosa. E io sono sorpreso dal fatto che alle mie fonti mancava ciò che sa Benjamin Fulford riguardo ai responsabili di questo ... e al perché ciò è stato fatto.

FINO A 60.000 MORTI - E NESSUN PRIVILEGIATO È AL SICURO

I miei informatori mi dicono che è possibile che almeno 30.000 persone fossero presenti in ognuna di queste città sotterranee al momento dell'esplosione. Stiamo parlando di 60.000 morti possibili.
Parliamo anche della possibilità che qualcun'altro che lavora per questi programmi e si trova dentro una di queste installazioni - potrebbe verosimilmente trovarsi sotto terra o fuori, come in una stazione spaziale sulla luna o altrove ... - si sia ritrovato totalmente solo e senza protezione.
Loro non saranno protetti e non sono al sicuro. E i loro superiori non li informano dei rischi che corrono in questo momento nel trovarsi in questi luoghi.

PRECISAZIONE

Voglio fare una precisazione. Vorrei sentire dalla bocca di Benjamin Fulford di prima mano ciò che accade, chi ha fatto tutto questo, perché l'hanno fatto e quali sono le implicazioni.
Quindi Ben, questa è la mia presentazione. Noi ti ascoltiamo, adesso. Sono molto interessato.

BRETTON WOODS FU UNA MESSA IN SCENA

BF: C'è stata una battaglia molto esoterica per il controllo del macchinario per la stampa di dollari per il sistema finanziario mondiale.
Quello che accadde alla fine della seconda guerra mondiale, con gli accordi di Bretton Woods nel 1944, tra Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti, fu che questi ultimi ottennero il diritto di controllare la moneta mondiale. Avrebbero dovuto avere un Piano Marshall per sviluppare l'Africa, l'Asia e l'Europa, ma hanno rinnegato la loro promessa, e hanno invece iniziato una falsa "Guerra fredda" con l'Unione Sovietica, progettata per supportare le industrie militari.

77 NAZIONI NON ALLINEATE APRIRONO CONTI DI GARANZIA MONDIALI

BF: Poi un gruppo di nazioni non allineate - 77 nazioni - misero i loro beni in comune ... tutte le loro ricchezze, l'oro e altri valori ... e aprirono dei conti mondiali di garanzia. Volevano utilizzare questo denaro al fine di iniziare il Piano Marshall per l'Asia e l'Africa.

KENNEDY CERCO' DI METTERE FINE AL SISTEMA DELLA FED (Federal Reserve) - E ALLA GUERRA FREDDA

BF: Il presidente John Fitzgerald Kennedy era d'accordo a proseguire questo piano, dopo aver scoperto l'esistenza di un gruppo che tentava molto seriamente di fare in modo che l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti si distruggessero a vicenda. Fu la crisi dei missili a Cuba. Mi riferisco allo storico accordo Hilton Green Memorial, che è disponibile a tutti i seri ricercatori della storia finanziaria.
Il presidente dell'Indonesia, Sukarno (Kusno Sosrodihardjo, detto Sukarno), firmò per conto di questi paesi. Egli avrebbe dato a Kennedy - egli diede a Kennedy 140.000 tonnellate d'oro. Kennedy promulgò una legge che permetteva al Congresso, e non all'ufficio della Federal Reserve, di creare i dollari (a partire da questi conti secondari mondiali, essendo stato donato l'oro agli USA).
Kennedy disse anche: "Andiamo sulla luna, invece di questa guerra fredda, per incentivare l'industria. Aiutiamo lo sviluppo dei paesi poveri e sviluppiamo lo spazio al posto di avere questa falsa Guerra Fredda".

KENNEDY FU ASSASSINATO - E L'OROLOGIO SI FERMO' NEL 1994

BF: Kennedy emise moltissimo denaro, ma fu assassinato. Come lei ben sa, il programma spaziale pubblico è sparito nel corso degli anni '70 quando la finanza si esaurì e si fermò completamente.
Sukarno fu perseguitato.
L'accordo internazionale che lasciava a Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti la responsabilità del
sistema finanziario mondiale scadde nel 1994.
Per questo hanno sciolto l'Unione Sovietica
(dicembre 1991). Dopo il 1994, non c'erano accordi al livello superiore del sistema finanziario
mondiale per dire chi sarebbe stato il prossimo in carica. Ci fu una divisione all'interno delle parti.


LA CINA E LE NAZIONI NON ALLINEATE VOLEVANO UN CONTROLLO FINANZIARIO


BF: La Cina e le nazioni non allineate facevano pressione sulle oligarchie che avevano diretto le
cose dopo la seconda guerra mondiale, per trasferire il controllo della stampa del dollaro - il
sistema finanziario - ma erano reticenti.
I cinesi si rivolsero alla Corte Internazionale di Giustizia dell'Aia a causa dell'oro che i proprietari
della Federal Reserve dovevano restituire loro.


LA FED (Federal Reserve) DOVEVA PAGARE IL 12 SETTEMBRE 2001

BF: I proprietari della Fed persero il processo e fu detto loro di consegnare l'oro ... dal 12
settembre 2001. Invece, il giorno 11 settembre 2001, come tutti voi sapete, hanno iniziato questa
enorme, falsa guerra mondiale al terrorismo. Ciò faceva parte del tentativo di controllare il mondo
da parte dei gruppi fascisti della seconda guerra mondiale.


VOLEVANO UN FASCISMO MONDIALE - E IL 90% DI PERSONE IN MENO

BF: I nazisti e i loro simpatizzanti fascisti in USA e in Inghilterra, in Italia, con un gruppo che è
possibile scoprire nei militari, nel Congresso, e in Vaticano, avrebbero costituito un governo
fascista mondiale.
Allo stesso tempo, credevano fermamente che ci sono troppe persone nel mondo. Soprattutto troppa gente inferiore, secondo loro, di tipo colorato. Volevano ridurre la
popolazione mondiale del 90%.

DW: E' documentato?

BF: Si, è molto ben documentato. Sono stato invitato a unirmi a questo gruppo da Heizo Takanaka,
che fu il ministro delle finanze giapponese per cinque anni. Ho una registrazione su cassetta di
questo invito che lo prova.

VOLEVANO RIFUGIARSI SOTTO TERRA DOPO AVER BOMBARDATO IL PIANETA CON ORDIGNI NUCLEARI

BF: Avevano pianificato di rifugiarsi nelle basi sotterranee dopo aver scatenato un olocausto
nucleare. Il piano di partenza era di scatenare una guerra nucleare tra l'Iran e Israele. In seguito
l'hanno utilizzato come pretesto per istituire una legge marziale nei paesi del G7. Poi questa nuova
forza militare sarebbe stata utilizzata per preparare una guerra contro la Cina.


LA RUSSIA E LA CINA LI HANNO INTERROTTI

BF: Questo piano è crollato quando la Russia li ha mandati a spasso - e Putin ha fatto valere
l'indipendenza della Russia. Questo li ha privati del controllo - l'industria petrolifera - e ha fatto sì
che il piano non funzionasse per nulla.
I Cinesi hanno anche smesso di comperare i buoni del
tesoro americani per un periodo sufficiente a mettere pressione su questo gruppo.

HANNO OFFERTO DI PRENDERE LA CINA COME PARTNER IN VISTA D'UNA DITTATURA MONDIALE

BF: Hanno dunque cambiato di strategia. Hanno cercato di risucchiare la Cina e offrirle una
dittatura mondiale ... come partner di questo gruppo. È per questo che si è visto in pubblico
Obama, in visita in Cina nel 2009, offrire un "G2" (G2: «Gruppo di 2»), gruppo informale di
discussione e di partenariato economico tra gli Stati Uniti e la Cina. (Questa espressione mediatica
risale dagli anni 2000, Wiki).

Ecco come si può spiegare questo.

HANNO TAGLIATO LORO I VIVERI E SONO A CORTO DI DENARO

BF: Comunque sia, questo gruppo che ha diretto gli attacchi dell'11 settembre (2001) è stato sotto
una pressione crescente ed è stato isolato ai massimi livelli. Sono a corto di denaro, hanno tagliato
loro i viveri.


CHE NE E' STATO DEI 2,3 TRILIONI DI DOLLARI?

DW: Ben, poco prima dell'11 settembre (2001), molte persone l'hanno dimenticato: Donald
Rumsfeld
(segretario alla Difesa) si presenta alla TV nazionale per dichiarare che il Pentagono negli ultimi dieci anni aveva perso 2,3 trilioni di dollari. (ndr: A più riprese, il segretario alla Difesa
Donald Rumsfeld aveva annunciato gli avvenimenti dell'11 settembre 2001).
Questo ha a che fare con la storia dell'oro di cui lei ha parlato?

BF: Certo, si.

IL FINANZIAMENTO DI UNA "SOCIETA' DELL'OMICIDIO"

BF: Questo denaro servì a finanziare Blackwater - un esercito privato non controllato dal
Pentagono. Il Pentagono non si sarebbe lasciato controllare da questa Cabala.
Così hanno cercato di fare quello che hanno fatto i nazisti durante la seconda guerra mondiale:
creare un corpo d'élite SS che potesse intimidire l'esercito regolare.

È lì che è andato il denaro, per quanto ne sanno le mie fonti.

mercoledì 16 novembre 2011

La povera società



 Bel articolo, tratto da un blog che seguo e da una persona che ammiro, lo ammiro perché ha avuto il coraggio di tirarsene fuori e iniziare a vivere, oltre che per le sue opinioni. Ha scritto un libro ed ha lasciato le abitudini quotidiane . . . pensateci.

  Interessante questo concetto, è quello che sostengo da diversi anni, leggete e magari applicate la povertà alla vostra vita, una società di minimalisti, allora le cose cambieranno, non aspettatevi mai che le cambino gli altri per voi, agli altri va tutto bene così. Bella anche la frase che che chiede: 

La povertà produce valore aggiunto per la persona che la vive?  Secondo me, se si è pronti, sì.

Decisamente, la penso in questo modo, la ricchezza toglie bene aggiunto dato che ti toglie tutto il tuo tempo, è difficile far soldi oziando. Gli antichi Greci lodavano l'ozio, non era per loro come è per noi padre di tutti i vizi, noi"Civilizzati - Evangelizzati  - Addomesticati"  . . . 

Buona lettura. Dioniso777

-Il potenziale pericolo che deriva dalla massa povera è sempre stato temuto sin dai tempi antichi. Una simile e numerosa comunità di nullatenenti ha il potere di non essere ricattabile come lo è il resto della popolazione.

La dottrina sociale cattolica ha sempre sostenuto che l'equa distribuzione dei beni è prioritaria
Benedetto XVI 23 settembre 2007
La scissione tra ‘reale e ideale’ rende sempre più confusa l’opera esistenziale umana. Il tempo che ‘sfugge via’ comporta un restringimento della percezione tra quello che ‘è’ e quello che ‘dovrebbe essere’. 
Nella mente si confondono le due polarità, mentre ci si convince che il modello sociale sia una lotta continua per la sopravvivenza e, allo stesso tempo, quando se ne ha la possibilità si riesce a capire che ‘quello che manca continua a sfuggire perché non si ha il tempo di dedicarsi ad una ricerca seria’.
Tempus fugit.
La frase dell’attuale Pontefice è ‘esemplare’, in tal senso, in quanto esprime una grande verità ‘ideale’, che non trova nessun riscontro nella ‘realtà’ di tutti i giorni. Ciò corrisponde ad una separazione talmente evidente e ‘vasta’ da dichiarare ‘fuori luogo’ la versione ideale della verità in questione.

Homo homini lupus.

Crisi: in Usa 49,1 mln di poveri, il 16% della popolazione. 
Sono 49,1 milioni i cittadini degli Stati Uniti in povertà. Lo afferma il Census Bureauche ha diffuso nuovi dati dopo quelli pubblicati a settembre che davano la cifra a 46,2 milioni.
Secondo la nuova stima (riferita al 2010) i poveri sono il 16% del totale della popolazione Usa, contro il 15,1% della precedente rilevazione.
Link 

Crisi: Bankitalia, il 23,4% dei giovani non lavora ne studia. 
Link 

La condizione di povertà è attualmente un qualcosa 'di cui vergognarsi' da entrambe le polarità della prospettiva. Il povero è visto come una zavorra da gettare il prima possibile nel dimenticatoio o ‘sotto al tappeto’. Ma come si mette se di poveri iniziano ad esisterne a decine di milioni? Come ‘nasconderli sotto al tappeto?’…

‘Narcotizzando’ il resto della popolazione e i poveri stessi.

La situazione dei poveri nel mondo antico romano divenne particolarmente grave in coincidenza con la crisi dell'Impero

Fino ad allora le stesse classi sociali più ricche avevano provveduto ad attenuare le condizioni dei poveri allo scopo di evitare sommovimenti sociali: periodiche elargizioni di beni, soprattutto alimentari, riuscivano così a conservare l'ordine sociale.
Link 
 Il ‘ricatto’ deve diventare più pratico e 'costoso' per il Controllo:

cibo, prima di tutto, e una parvenza di futuro gestibile all’orizzonte.

Osserviamo come il povero costituisse, tempo fa, una precisa responsabilità per la Chiesa, in quanto organo più vicino, per ‘mandato’, alla possibilità di assistenza e cura dei più bisognosi:  

nel Medioevo il patrimonio della Chiesa, enormemente accresciuto per le donazioni dei re franchi, era espressamente definito come proprietà dei poveri che si doveva amministrare con la cura del pater familias, imponendo a tutti di non pesare su di esso qualora non ci fossero stati i requisiti della povertà, e difendendolo anche con minacce di sanzioni come la scomunica. Solo chi non poteva sostenersi con il proprio lavoro aveva il diritto di ricorrere alle proprietà ecclesiastiche.

Anche il clero si doveva sostenere con il proprio lavoro: ‘Il chierico provveda al vitto e al vestito con un lavoro artigianale o contadino... anche il chierico erudito nella Parola di Dio’ (IV concilio di Cartagine del 398).  

Chi attenta al patrimonio dei poveri è da considerarsi necator pauperum, assassino dei poveri come affermano molti concili della Gallia nei secoli VI-XI che stabiliscono anche che nessuno, neppure i vescovi possono alienare né vendere nessun bene che sia stato dato alla Chiesa perché con questi beni vivono i poveri (canone IV del concilio di Adge dell'anno 506), altrimenti saranno considerati anch'essi necatores pauperum e subiranno la scomunica.Link

E ancora:

il povero era stato per tutto il Medioevo un simbolo di valori cristiani: in ogni povero c'era la sofferenza di Cristo e la stessa elemosina più che un carattere di solidarietà sociale assumeva un valore religioso. 

La figura del povero prima assimilata a quella dell'eremita, del viandante pellegrino ora si confondeva con quella di un esercito minaccioso di miserabili. Link

Il ‘peso specifico, o etichetta, discriminante il povero, cambia nel tempo. La società inizia a riflettere e generare abbagli, come il caricare sui più bisognosi tutti i problemi del Mondo. Il giudizio necessita di capri espiatori, di alibi indiretti per rovistare tra la parvenza di coscienza e metterla a tacere con rara disinvoltura.

Nell'Inghilterra dell'ormai avviata rivoluzione industriale era giunto il tempo di una nuova legge per la povertà che, emanata nel 1834, aboliva la ‘carità legale’, proibiva l'aiuto a domicilio e costringeva i poveri nelle nuove workhouse (case di lavoro), nuove versioni degli ospedali generali con il medesimo rigido regime del passato di costrizioni e di privazioni, nonché di separazione secondo il sesso e l'età. Link

Il povero diventa sempre più ‘scomodo’, raccolto e ghettizzato. Questa classe numerosa di ‘separati in casa’ è oggigiorno un importante ‘asset’ da sfruttare per l’industria del 'business'.

Il povero ‘moderno’ ha migliorato la propria condizione esistenziale rispetto ai tempi del medioevo. Oggi una famiglia ‘disagiata’ ha comunque quasi sempre un tetto sulla testa, una tv, un cellulare, magari un lavoro sottopagato però in grado di non far mancare il pane ai propri figli. Mediamente il Controllo cerca di non far ‘imbufalire’ questa classe sociale, la quale vede rosso solo quando inizia ad ‘avere fame’

I tumulti nel nord Africa sono iniziati quando il prezzo del pane è andato alle stelle per via della speculazione e delle mire strategiche di chi si nasconde dietro alla ribellione.

I poveri moderni europei sono i ‘precipitati’ dal centro che l’introduzione dell’Euro ha contribuito a separare secondo l’effetto a clessidra, ossia con un centro rarefatto e due grandi estremità. I poveri moderni vivono a vista, non possono pianificare ed in questo sono più ‘liberi’ della rimanenza della popolazione, anche se non ne hanno consapevolezza.

Un bimbo di otto anni che ha vissuto da sempre in una favelas ed uno della stessa età che ha trascorso il proprio tempo in una grande città dell’occidente, in realtà non hanno la stessa età: l’apertura dell’uno corrisponde alla chiusura dell’altro.

Storie diverse assegnate per una sfortunata coincidenza relativa alla nascita? Non penso. Il caso non esiste. Piuttosto una valorizzazione di un ‘vuoto Animico’ che necessita di essere colmato attraverso la scuola auto educativa della Terra Antisistemica 3d, nella location più opportuna per poter maturare 'valore aggiunto'.

La povertà produce valore aggiunto per la persona che la vive?  Secondo me, se si è pronti, sì. La società tassa il valore aggiunto tramite l’Iva. Un segno netto che testimonia come ogni ambito sociale sia sottoposto al ricatto energetico e debba produrre energia da barattare con una speranza di Vita maggiormente dilatata, come una sorta di patto con il Diavolo.

C’è sempre un dare e un avere.
 
La società del Pil ‘cresce’ sempre se c’è ‘movimento’ e il movimento c’è quando si crea una corrente che spinge. La corrente nasce dalla separazione, dalla dualità, dagli estremi che si dibattono credendosi unici.

È un motore che brucia di tutto in maniera anacronistica.

Fuori dal tempo . . .  Un motore 'povero'.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2011

martedì 15 novembre 2011

A volte succede che . . . . .


Forse succede a tutti prima o poi, nel bel mezzo di una vita, a trentacinque anni, che si possa essere presi da un esplicabile senso di vuoto, come quando si è di fronte ad un abisso. Capita soprattutto quando la via seguita non sembra più quella giusta, e si arranca irrequieti tra le spire malsane della solitudine, e tutto improvvisamente pare insulso, vanitas vanitatum, persino il fatto di essere dove si è, perché si era partiti con altre aspirazioni. Se si vuole essere onesti con se stessi occorre ammettere un mezzo naufragio, altrimenti si rischia di aggrapparsi a illusione scadute, di crearsi un alibi per il fallimento, di proseguire il viaggio cullandosi tra le menzogne poco rassicuranti di una “falsa” coscienza . . .
Magari è solo un attimo quello in cui si percepisce l’inganno e si avverte sopra di sé il silenzio insopportabile dei cieli. Il senso della vita degli altri, il senso della sua, li dov’era, e le storie di tutti in quell’attimo gli parvero non più importanti delle generazioni d’erbacce che si avvicendano nei prati. Avesse dovuto chiuderla così, si domandò quale fosse stato il significato di quella incongrua sequenza di fatti minimi che era stata la sua vita.
A vent’anni no però, a vent’anni non ci si può rassegnare. A quell’età la testa è piena di sogni e sei certo che prima o poi compirai quel tuo destino luminoso scritto nelle stelle, e così ti fingi un avvenire nell’alone caldo dell’approvazione altrui, pacche affettuose sulle spalle e applausi dalla gente, non sai nemmeno tu per cosa. Invece poi smetti di vivere per l’approvazione altrui, hai avuto la fortuna di aver capito che l’altrui approvazione non è un buono e sincero sentimento. E poi pensi: tanto nessuno farà caso a come te ne andrai tu, ciascuno com’è, chiuso nel suo istinto di salvarsi, cieco tra ciechi, lupo tra lupi, questo sei, sia che tu fuggi o ti batta sino all’ultimo respiro, non sei altro che questo, un mucchio di acqua, carne e ossa che si muove come un animale in trappola. No, a tutto questo a vent’anni non ci si può ancora rassegnare . . . o forse è solo perché quando hai passato i cinquanta i ricordi iniziano a pesare più delle speranze, e i ricordi spesso non valgono più di un penny. Fonte: “Il libro segreto di Dante” di F. Fioretti

Illusione, fede, speranza, sogni, queste sono le catene che tengono appesi i disperati, molti pregano, altri sperano e credono che il giusto trionferà, e così passano gli anni vivendo sulle false credenze, per poi rendersi conto, alla fine sovente, che la loro vita non è stata altro che una bugia, un tradimento di ogni ideale, perché di ideali la gente ha solo quelli che gli forniscono gli altri. Se l’essere umano avesse degli ideali non sopporterebbe la vita quotidiana dove regali metà del tuo tempo per avere cose futili e non indispensabili assolutamente. Abbiamo visto, qui in Italia, come il gioco si è svolto, hanno barattato la loro vita per un piccolo, piccolo benessere le generazioni passate, e mentre si guardava Drive In, Dallas, anche i ricchi piangono e stupidaggini simili, dietro alle quinte veniva preparato il nuovo millennio. Perciò non ci si deve lamentare, abbiamo partecipato anche noi, come prostitute di basso rango ci siamo venduti a poco prezzo. La cosa brutta è che tutt’oggi c’è gente che si vende per 600 euro al mese, se li date a chi vi comanda seicento euro al mese si mettono a ridere! Eppure dal blog http://italianimbecilli.blogspot.com, ho trovato questa strana conversazione che vedete sotto, le opinioni dello schiavo perfetto era il titolo del post. Pensate che proprio ieri ho sentito una signora anziana dire ancora che si è fatto tutto da solo e non ha varato leggi buone per il paese perché glielo hanno impedito. Una frase del genere può uscire solo da chi ha un Q.I. inferiore alla norma, 80 è la media, un pochino ritardati diciamo, se hai appena un po’ di intelligenza arrivi a 110\120, e magari cerchi di informarti il più possibile, ma noi veniamo dalla generazione riprogrammata dai mezzi televisivi, e l’ignoranza è spaventosa, è la causa di ogni male l’ignoranza, eppure la gente vi sguazza dentro felicemente. Volete un esempio di cosa state creando con il vostro lavoro quotidiano? Eccolo, 

Gli Stati Uniti hanno speso in 10 anni mille miliardi per le guerrehttp://caneliberonline.blogspot.com/2011/11/varie-dal-mondo.html
ANNA LISA NON C'E' PIU'
Uscire dall'incubo
Controllo elettronico e climatico da disinformazione.it
Inventare malattie disinformazione.it
Pagina malasanità  disinformazione.it
DRAGHI E NAPOLITANO DEVONE ESSERE ARRESTATI E PROCESSATI, invece in prigione finisce chi ruba una gallina, tossicodipendenti e disperati che non hanno denaro per difendersi, la libertà e l'innocenza si sono sempre vendute, cos'erano le indulgenze in fondo se non gli avvocati di oggi, vuoi il perdono? PAGA!

Difficile per un complottista trovare buone notizie, ma ora mi prendo il mio farmaco per l'ansia e poi leggerò blog più interessanti e meno negativi, il gossip sarà un toccasana. E poi è giusto ridurre la qualità della vita per le masse, affamarle e rapinarle di tutto quello che hanno messo via in una vita di lavoro, va bene lavorare competitivamente nei confronti della Cina, gli schiavi perfetti, dobbiamo essere umili e servili al cospetto di dio, non dimentichiamolo mai, giusto? Questa l'ho copiata da Fine del delirio e ritorno alla normalità, la frase della pillola, esilarante, pensate che in America il complottista sarà un malato mentale secondo la psichiatria, ah si, li devono pur vendere quei stramaledetti farmaci e nel frattempo proibire le cure naturali perché non si possono brevettare, erba per esempio, vedi come ti passa l'ansia. Fa male! Si perché la chemioterapia, gli aerosol quotidiani ed il cibo che ingozziamo fanno bene è vero.
Il delirio ora è finito. Ho preso la mia pillola quotidiana per evitare di vedere rose rosse, omicidi rituali, e complotti ovunque, e sono tornato sereno.
Ora mi rendo conto che sicuramente sarà un caso che Draghi si chiama Draghi, e che Monti provenga dal sistema bancario di cui sia la massima espressione.
Se lo votano sia la sinistra che la destra, sicuramente è perché vuole il bene del paese. Loro, i politici, si sa, in fondo lavorano per il bene del paese.
Ora leggiamo il giornale, e vediamo cosa dicono i giornali. Quelli sì che fanno informazione. No come tutti questi siti internet complottisti che pensano che i politici siano tutti d’accordo sullo sfascio del paese. 
Questo articolo mi è rimasto impresso, mi sono fatto delle grandi risate, alla faccia . . .

[…] il male distrugge anche se stesso. Aristotele, Etica Nicomachea


Dioniso777

lunedì 14 novembre 2011

Un esempio. Ecco come la si potrebbe vedere la realtà del 21° secolo. Che sviluppo ragazzi!!!

Questi sono i sintomi di una malattia che degenera
se non vi interessa o già visto questo passate al grassetto sotto, chi vedete con questa malattia?
Intro
Sostengo da tempo che una schizofrenia in atto, degenerata, non dimentichiamo questo, sta portando al baratro in poco tempo la vita di troppe persone. Ora cosa dovrà pagare in più il cittadino oppresso e consenziente. Ma nulla cambia, reazioni pari a 0.05% della popolazione, e quando mai si sono visti milioni di cittadini in strada? Questa è la realtà. Qui 
Lui è un banchiere, ce l'hanno fatta, uno di loro governa! Ma dico, e la costituzione? Il video l'ho trovato Qui.


Giulietto Chiesa, non è un mio paladino, non lo è nessuno, ma qui la dice chiara in pochi secondi, Monti firmerà il trattato Draghi - Triche, i redditi diminuiranno del 20%, l'Europa diventerà competitiva con la Cina, si lavorerà a 250 dollari al mese con i lavoratori che si suicidano, e ti credo, (su questo tema è molto interessante il trattato sul suicidio di Schopenhauer, dove si trovano frasi del tipo fossi nato minatore mi sarei già ficcato un proiettile in testa, meno male che son nato agiato), non siamo molto lontani sapete da queste realtà, non è che parlino solo di competitività, parlano anche di Art. 18 e sapete quanta gente si trova per strada toccandolo e vengono sostituiti dai nuovi ingranaggi che costano meno? Guardate che le cose vanno sempre più in quella direzione e noi non facciamo nulla, siamo vegetali?. Qui la risposta, curano anche i sani con medicinali che alterano la coscienza?. Sembra proprio di si che oltre agli psicofarmaci, anche gli "standard" hanno effetti sull'umore. I farmaci di uso comune hanno  effetticollaterali  anche sulla psiche www.disinformazione.it mi piace come sito, molto dettagliato e chiaro, trovi di tutto su ogni tema.
Leggevo ieri una pagina che descrive la malattia, perché l'avevo letta tempo fa e ricordo che subito pensai:"allora abbiamo masse da curare, ed in effetti qui ne parlano. Ma leggiamo attentamente i sintomi, ho tagliato un paragrafo sulle allucinazioni, ma vediamo il resto:


Questi sono i sintomi di una malattia che degenera. 

-1) la dissociazione (nella psichiatria tedesca il termine è "spaltung") del pensiero in parti reciprocamente indipendenti della vita psichica.Dissociazione come limitazione, distorsione o perdita del normale svolgimento logico del pensiero, perdita delle comuni associazioni di pensiero, della corrispondenza tra idee ed emozioni, tra contenuto del pensiero e comportamento.

- 1) Oggi.Qui sulla dissociazione non c’è molto da dire, anche un bambino lo capirebbe che il mondo attuale esiste solo su uno schermo, e non nella realtà che puoi osservare passeggiando per strada il comportamento delle masse, mi sembra a volte di veder il film “Essi vivono”, dove la gente ride sempre quando comunica e dice solo cose futili, stronzate insomma. Ora, immaginatevi 150 anni fa, se qualcuno si fosse fermato davanti ad un piccolo rettangolo immobile che emette immagini in una piazza, per ore zitto a guardare quello che esce, (in 2D, perché la Tv è a 2 dimensioni, non esiste che il cubo esterno in 3, tutto quello che esce non ha odori ne profondità, esiste?), per poi imitare tutto quello che vedeva, chi non l’avrebbe rinchiuso in un qualche manicomio velocemente? Quanti oggi passano ore della propria vita ad imitare, assorbire e osservare da un monitor? Computer o televisione che sia. Non è normale dai . . . basta solo leggere un libro ambientato nel medioevo, età molto simile alla nostra sotto certi aspetti, per vedere cosa era un uomo non molto tempo fa, e cosa è diventato oggi; non solo, consideriamo che fino all’anno 1900, eravamo un miliardo e mezzo al massimo ed ora siamo sette? Le stime più o meno, nonostante sia molto difficile stimare una popolazione mondiale con precisione. Oggi siamo sette, ed il nostro stile “occidentale” ed evoluto è stato preso a modello dalla Tv, quanti emigrati in Italia ho sentito dire che a loro son cadute le palle quando hanno visto come si vive davvero in Italia, altro che televisione, eppure quanti milioni di persone ne abusano tutti i giorni? Di un'altra cosa si abusa troppo, la descrivo al punto “deliri”, il quarto.

-2) l'autismo, termine che proviene dal greco antico e significa "se stesso", e descrive la situazione di individui interamente assorbiti dalle proprie esperienze psichiche interiori, ed incapaci di provare interesse per la realtà esterna, le persone, le cose.

- 2) Oggi.Noi mostriamo interesse per le cose esterne sin da bambini, peccato che nel quotidiano una volta adulti e vaccinati non ci freghi di una beata minchia di tutto ciò che non siano i nostri interessi, che alla fine diventano quelli altrui, (Hegel con seme, - albero - frutto o meglio azione – reazione – soluzione, aveva ragione Schopenhauer a dire che era un cialtrone . . . ), altrimenti come si spiegherebbe il comportamento delle masse oggi che tutto subiscono come non fosse storia loro?

-3) disturbi della affettività , sia nel senso di una inadeguatezza affettiva rispetto alla situazione (paratimia, cioè risposta affettiva inadatta o contraddittoria rispetto alla situazione), sia in quello della coesistenza di sentimenti o atteggiamenti contrastanti (ambivalenza)

-3) Oggi. Passiamo ora ai grandi deliri, la nostra vittima esemplare del test era un signore con i tacchi, non a spillo, il parrucchino in testa e con le chiappe nelle gote ed il botulino un po’ ovunque, questo signore abusava di sostanze psicotrope e\o stupefacenti che gentilmente gli pagavano gli altri che lavoravano per lui, e gli dispiaceva star solo a questo signore, così per delirio arrivò a leggere Platone, e fare confusione, non aveva capito perché nel Simposio la presenza femminile era stata trascurata, allora da mediocre gestì la situazione. . .

-deliri e cioè: idea o insieme di idee che il soggetto professa e che, nonostante siano palesemente non reali, vengono ritenute reali, anche se la prova della loro non realtà viene data al soggetto attraverso discussioni o esperienze pratiche.

- 4) Oggi.Dico solo una cosa, Dio, il dio della Bibbia, pregato ancora da milioni e milioni di persone, si parla di due miliardi quasi di cristiani nel mondo, interessante vedere dove si è sviluppato di più o di meno, una cosa certa, l’America Latina con le sue dittature secolari è cristianissima. Più son poveri e più son cristiani. Bello questo link
Presi dai mille avvenimenti di politica interna, pochi hanno notato una preoccupante notizia.
Con un sorprendente voltafaccia, la Corte Europea ha stravolto una sua stessa precedente sentenza, permettendo agli stati dell'unione di vietare la fecondazione eterologa alle coppie sterili.
L'ennesimo segno dell'infiltrazione vaticana nei livelli massimi della politica mondiale, volta a cancellare diritti umani universalmente riconosciuti. Fonte

- 5) Oggi.E voi continuate a pregare e dare soldi a questo dio che ne ha sempre e tanto bisogno di soldi, meno male che quando arrivò si mise la tonaca e visse di povertà, perché se avesse passato la vita che passano i nostri alti prelati non credo che molta gente avrebbe pianto alla sua crocifissione, altra cosa provata con cialtroneria sinora, castronerie del tipo sindone, e dico nostri perché noi li manteniamo spesso, proprio a livello economico vivono sulle spalle dei credenti, coloro che credono alla favola e sono timorosi di quel dio impazzito del testo sacro, un dio così è schizofrenico come noi, uccide senza pietà per futili motivi, è sempre incazzato nero, ce l’ha a morte con uno che voleva essere come lui a tal punto che lo scacciò, non si sa da dove ma lo mandò via, ergo dio ha casa. Come dice Odiffredi, per rendere un cristiano ateo, fargli leggere la bibbia, (chissà perché gente come Nice, e molti altri, crescono in mezzo al clero e da adulti si schierano così, diciamo, dall’altra parte?).
Altro delirio. Eden, remissione dei peccati, paradiso, inferno, bene e male, (e pensate che sino a poco tempo fa le dicevano in latino, immaginate la reazione della gente, sembravano frasi da stregoneria, formule magiche, ancora ci credono oggi che sono in italiano, pensiamo a quei tempi . . . ), ognuna di queste piccole cose ha innescato nella mente della massa la corsa al paradiso, ergo, io sono l’eletto. Eletto dal Signore, quale frase suona meglio di questa? E qui inizia. Poi passano altri tragitti gli umanoidi, vengono indottrinati per la maggior parte della giornata i primi anni dopo la loro nascita. Pnl. Avrete sentito parlare di “Programmazione neurolinguistica.” I dipendenti dei media per esempio già da dopo la seconda metà degli anni ottanta se non ricordo male andarono in America a studiare, ed hanno fatto in molti corsi di questo tipo, e perciò non c’è più bisogno di torturare le masse, vengono addomesticate, non siamo molto differenti dai cani, vi sono quelli per ciechi, da caccia, da tartufo, da compagnia, da guerra, noi siamo lo stesso, programmati che si pensano liberi, tolto ogni delirio, ogni colonna su cui si basano le nostre giornate vissute su questa terra e tutto crolla magari non sapendo più chi e cosa diventare. Senza offesa per i cani. Lo preciso perché misantropo, un'altra patologia dopo quella del complotto :-

-Il delirio può essere: acuto, isolato, episodico, ricorrente, cronico, strutturato, destrutturato, lucido, confuso, e può manifestarsi in varie forme:
-delirio di colpa: tipico di chi si attribuisce colpe mai commesse per dare un senso alla propria sofferenza
-delirio di compensazione: che il soggetto costruisce per rivalersi di una situazione vissuta come negativa o spiacevole
-delirio erotico: il soggetto é persuaso di essere segretamente amato da una persona in genere famosa o altolocata
-delirio fantastico: costruzione di teorie o idee filosofiche, religiose o scientifiche per risolvere i mali del mondo
-delirio di gelosia: una gelosia al di là della razionalità
-delirio di grandezza (megalomania)
-delirio di interpretazione: col quale il soggetto pretende di spiegare tutto in base a proprie teorie
-delirio di negazione: in cui il soggetto é convinto che il mondo stia per finire e che il proprio corpo sia svuotato o morto
-delirio di persecuzione: il soggetto é convinto di essere al centro di un complotto ai suoi danni
-delirio querulomane: converge su un torto realmente subito o immaginato, ed il soggetto reagisce con cause giudiziarie, citazioni, lettere aperte ai giornali
-delirio di riferimento esterno: il soggetto ha l'impressione che tutti si riferiscano a lui con sguardi e allusioni, oppure che lui stesso sia l'oggetto di azioni esterne impossibili
-delirio di rovina: relativo alla situazione economica, familiare, la posizione sociale ed il prestigio, spesso con sensi di colpa
PS: Non ricordo il link dove ho trovato le frasi in nero, l'originale, mi scuso.


PPS: Come vivevano questi vorrei provare a vivere, gli indiani d'America, http://altrarealta.blogspot.com/2011/11/puo-darsi-che-siamo-fratelli.html, inizia così:"Ma come potete comprare o vendere il cielo, il colore della terra? Noi non siamo proprietari della freschezza dell'aria o dello scintillio dell'acqua: come potete comprarli da noi?
Ogni parte di questa terra è sacra al mio popolo. La linfa che circola negli alberi porta la memoria dell'uomo rosso."

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...