"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

sabato 21 settembre 2013

L'Indebolimento Programmato del Genere Umano

Chiunque ha potuto constatare questo strano fenomeno: tutti gli ambienti politici occidentali, all’unisono e nello stesso momento hanno preso a legiferare per le «nozze omosessuali», come se fosse il problema più grande ed urgente da risolvere. E ciò mentre la recessione mondiale ne poneva di ben più pressanti e giganteschi: dallo strapotere della finanza speculativa senza freni alla disoccupazione di massa nell’Europa periferica, dall’iniquità sociale assurdamente crescente, agli astronomici debiti pubblici, fino allo smantellamento dello Stato sociale che aveva garantito per oltre un secolo dignità, sicurezza e una relativa uguaglianza alle cittadinanze d’Europa. Tutto questo passava in seconda linea davanti al Problema della «discriminazione contro i gay», la loro «parificazione» alle coppie normali, compreso il matrimonio e il «diritto di adottare» bambini altrui. Proteste e persino manifestazioni di piazza, indicanti una vasta opposizione a questo progetto da parte della popolazione, sono state rigettate con spregio. Per chi è appena informato di ciò che si decide dietro le quinte, è apparso evidente che i poteri governativi obbedivano ad un ordine dato. Da quali centrali è partito quest’ordine?
Il libro di Michel Schhoyans comincia a rispondere alla domanda. Schooyans da decenni analizza le strategie emanate dalle Nazioni Unite come «fabbrica» della nuova etica «invertita» allo scopo di creare un «uomo nuovo», non un più cittadino politicamente responsabile, libero e detentore di sovranità democratica, ma un essere di «genere» indeterminato, volto ai suoi piaceri privatissimi che reclama come «diritti». Diritti che i poteri forti transnazionali son ben disposti a dargli visto che non costano nulla, mentre lo spogliano della sovranità politica che è quella che conta per loro. Difatti, l’imposizione della nuova etica non è che una fase per l’imposizione del Nuovo Ordine Mondiale: un governo globale tecnocratico, governato da «tecnici» e non più da politici votati, tecnici poi selezionati dal sistema finanziario transnazionale.
Si sta dunque avverando, con velocità impressionante, la tesi che Schooyan enuncia in questo libro, indicando le Nazioni Unite come la fabbrica della nuova etica e impositrice dei «nuovi diritti», con lo scopo essenziale di delegittimare gli Stati nazionali intaccandone il loro sistema giuridico, e di completare una inaudita trasformazione dell’uomo in essere zoologico.

Dal libro, riporto questo stralcio:

La «violenza delle istituzioni»: è proprio quella che ci sta opprimendo in questo tempo storico, e ciò proprio mentre ci dichiara «liberi»: liberi di ogni trasgressione, ma guai a chi si oppone alla trasgressività legalizzata: è «omofobo», e cade sotto le punizioni dell’intolleranza conformista del nuovo tipo. L’Inquisizione civile, creata apposta per controllare i dissidenti, è onnipresente: il poliziotto psichico non solo ha dalla sua le alte istituzioni dello Stato, ma anche l’«opinione pubblica», formata continuamente dalla propaganda-pubblicità onnipresente.

E’ chiaro come la legalizzazione forzata e propagandistica dell’omosessualità sia un non-problema, ossia uno degli effetti collaterali della diffusione dell’idea di falsa libertà che i governi mondiali, fieri esponenti proni al nuovo ordine mondiale, stanno distribuendo tra le popolazioni ignare e distratte da ben altre preoccupazioni. Il governo Letta non fa eccezione e si prodiga ad eseguire gli orridi dictat imposti dal governo ombra. Disumanizzare, annacquare ed intorpidire i popoli sembra siano gli obiettivi da raggiungere in un crescendo di vuote concessioni alla perdita definitiva della centratura dell’uomo nel suo ambiente naturale. Le scie chimiche, le radiazioni, gli alimenti adulterati dalla ingegneria genetica, la programmazione degli eventi, concorrono a livellare in basso, molto in basso, le caratteristiche proprie di questa umanità morente, probabilmente destinata ad una fine ingloriosa e prematura.

Una forma di riscatto è legata indissolubilmente alla conservazione della memoria e delle nostre caratteristiche migliori, represse in ogni modo, quali la creatività, il libero pensiero e l’assenza di deferenza, propria degli spiriti fieri e liberi. Guardate le genti prone illanguidire, sedotte dalle vuote lusinghe della tecnologia, l’arma per eccellenza degli inquinatori interni ed esterni. Osservate la fine di chi ha perso la memoria, la forza del passato, la chiave di lettura del futuro. L’umanità sa e saprà reagire prima che venga sommersa dal nulla. La loro è una battaglia persa, condotta con lucida disperazione da parte di chi sa di essere in difetto di possibilità di comprensione superiori. Gli scagnozzi del nuovo ordine mondiale sono degli imbecilli privi di sensibilità, vuote marionette in mani altrui, robot invidiosi di chi è ancora libero e non ha venduto la sua anima per trenta denari di latta.

Dal sito Effedieffe di Maurizio Blondet, dalla prefazione al libro di Michel Schooyans ‘ Il Complotto dell’Onu contro la vita’:
fonte

QUANDO LA MELATONINA LA DAVA DI BELLA ERA TRUFFA, ORA CHE E' FARMACO


L'Epigenetica e l'autoguarigione a livello cellulare


Le innate e straordinarie facoltà di guarigione della mente umana: parola di Bruce Lipton

Effetto "Luna di Miele"

Cosa condividono le cellule del nostro corpo con l'amore? Secondo Bruce Lipton, biologo cellulare per formazione e autore di best seller internazionali quali La Biologia delle Credenze, si tratta di una relazione perfetta, tanto che Lipton parla di "Effetto Luna di Miele".

Chi di noi non si ricorda di essere stato, almeno una volta nella vita, innamorato? Durante l'innamoramento - sostiene Lipton - la nostra percezione del mondo si espande, i nostri occhi colgono la realtà con meraviglia, stupore, gratitudine. La nostra attitudine positiva non si riflette solo verso il partner: si tratta di un vero e proprio innamoramento nei confronti della vita stessa e delle sue manifestazioni. Siamo più disponibili nei confronti del prossimo e delle novità, facciamo più facilmente amicizia, sperimentiamo nuovi cibi, nuove attività ricreative e non. I nostri sensi sono maggiormente in allerta: sentiamo di più, condividiamo di più e concediamo più tempo ai piaceri della vita.

Ora, la cosa sorprendente è che, secondo Litpon, ognuna delle cellule del nostro corpo è un essere umano in miniatura.
Dentro di noi, cinquanta trilioni di cellule-essere umano lavorano insieme per far funzionare il nostro cuore, i nostri polmoni e le milioni di azioni necessarie affinché la vita possa pulsare. E quando ci sentiamo innamorati, tutte le nostre cellule percepiscono questa vibrazione d'amore: una gran bella notizia a pensarci bene! ...

Geni attivati e geni disattivati: l'influenza dell'ambiente

Tutto comincia con la vita, che viene definita da Lipton come "movimento". Le proteine, elemento primario della vita, si uniscono in catena e si muovono in risposta ai segnali che provengono dall'ambiente. Sulla superficie di ogni cellula, i recettori delle proteine ricevono i segnali dall'ambiente mentre le proteine effettrici trasformano i segnali in vibrazioni e le trasmettono al cervello che le interpreta. Non ci vuole tanta immaginazione per capire che differenza passa per le nostre cellule tra l'essere immersi nelle gioie dell'innamoramento piuttosto che in una vita di stress e continuo nervosismo.

La biologia aliena, American Dream, I POLITICI SONO IDIOTI; la prova scientifica


Per sogno americano (American Dream) ci si riferisce alla speranza, condivisa sia dagli estimatori degli Stati Uniti d'America sia da parte degli abitanti, che attraverso il duro lavoro, il coraggio, la determinazione sia possibile raggiungere un migliore tenore di vita e la prosperità economica. Questi valori erano condivisi da molti dei primi coloni europei
  ... wikipedia
Questo ideale è strettamente correlato alla figura di Horatio Alger.
Molte tra le sue opere sono descritte come storie che narrano il passaggio da una vita di miseria a una di opulenza, mostrando come giovani squattrinati riescono a realizzare il sogno americano e a raggiungere la ricchezza e il successo per mezzo di duro lavoro, coraggio, risolutezza e preoccupazione per gli altri. È tuttavia più esatto dire che i tipici personaggi di Alger non conseguono una ricchezza estrema, ma piuttosto una condizione di sicurezza, stabilità e buona reputazione caratteristica della classe media; sempre da wikipedia


... nelle parole il senso? Ritenere un sogno che attraverso il duro lavoro, il coraggio, la determinazione, sia possibile, significa in primo luogo che si proveniva da un'epoca di grande schiavitù, ma inoltre, vi ricordano qualcosa questi termini? Le parole delle rivoluzioni odierne a me ricordano. L'American Dream è rimasto tale, tutt'oggi è un sogno, non è nemmeno concepibile e quindi possiamo anche definirla utopia, sogno, che tutte le virtù sopra elencate non siano seguite da "conoscenze" o chiamiamole, se vuoi, "raccomandazioni" che fanno in modo di mantenere il sistema a compartimenti stagni, dove la gerarchia governa senza molte difficoltà. 
150 anni di mafia e di massoni, 150 anni di raccomandazioni, Litfiba, Grande Nazione.
... poi, si vede da titoli come questo sotto, come la faccenda sia molto più ampia, globalizzata anch'essa nel mondo occidentale, la minoranza del globo. 
... e poi, ci supporta spiritualmente l'idea che ... 

I POLITICI SONO IDIOTI; la prova scientifica
È ufficiale: la politica fa male al cervello. Ecco perché la nostra appartenenza ci fa ignorare le prove più evidenti.
PAOLO MASTROLILLI
INVIATO A NEW YORK

La passione politica è così forte e congenita negli esseri umani, che impedisce alla gente di pensare in maniera chiara. Diventiamo persino incapaci di fare semplici operazioni aritmetiche, se il loro risultato contraddice le nostre convinzioni. Questa triste sentenza sui nostri meccanismi intellettivi viene da uno studio condotto alla Yale University dal professore Dan Kahan. Il titolo è complicato: “Motivated Numeracy and Enlightened Self-Government”. La traduzione, per i profani, è che la politica sabota anche le nostre abilità basilari con i numeri. segue

“panem et circense”. Chi chiede all’Italia di vendere i suoi gioielli, per pagare il debito, sono gli stessi che causano il debito e che intendono comperare i gioielli

Avrete notato di sicuro che il Presidente del Consiglio Enrico Letta si fa vedere in televisione quasi sempre in camicia senza giacca. Questa considerazione è solo per attirare – messaggio subliminale – l’attenzione che lui è Il Presidente di tutti che si da da fare per il Paese tant’è che il Decreto Legge approvato dal Parlamento si chiama “Del Fare”.
Pochi forse sanno che Enrico Letta è ‘membro del comitato europeo della Commissione Trilaterale, un gruppo di interesse di orientamento neoliberista fondato nel 1973 da David Rockefeller. Nel 2012 ha partecipato alla riunione del Gruppo Bilderberg. E’ anche membro del comitato esecutivo dell’Aspen Institute Italia, un’organizzazione americana finanziata sempre dalla Rockefeller Brothers Fund, che ha lo scopo di incoraggiare e diffondere le idee e i valori universali. del “Nuovo Ordine Mondiale”

Ma veniamo alla questione dell’IVA aumento si – aumento no.
E’ chiaro che questa diatriba è solo specchietto per le allodole – la massa – visto che il principio che vige è sempre quello dell’Impero Romano ovvero “panem et circense”, e vi spiego il perché.

Il governo deve aumentare l’IVA perché deve recuperare 1 mld. di euro cifra ridicola se si pensa che dal 2014 l’Italia ha aderito in Europa al progetto denominato “fiscal compact” in cui per i prossimi 10 anni bisogna abbattere il debito di 50 mld di euro all’anno.
Se lo Stato non riesce a recuperare 1 mld adesso come farà a recuperare 50 mld all’anno per 10 anni?
In formula Uno prima dell’inizio di ogni gara c’è il giro di prova. La prova che sta facendo il governo adesso è quella di dismettere i bene pubblici per recuperare 15 mld di euro. Questa prova serve perché dal 2014 si dovranno vendere beni del Paese Italia per 50 mld che poi verranno utilizzati per abbattere il debito.
A questo punto la successiva domanda è? Chi può comperare beni dello Stato per 50 mld di euro all’anno.
Chiaramente verranno acquistati dalle 13 famiglie che comandano il mondo – non loro ma tramite le loro associazioni – le quali verseranno allo Stato Italiano i 50 mld. 50 mld. che per loro non è un problema – dato che hanno la facoltà di stamparli – e che a fine anno gli rientreranno visto che lo stesso Stato li deve versare per abbattere il proprio debito, versamento che verrà fatto a chi vanta il credito che alla fine sono sempre le 13 famiglie.

In sostanza nel giro di 10 anni il Paese Italia sarà privato dei gioielli, ma il debito non si abbatterà mai, perché cresce ogni anno di 90 mld d’interessi.

Se Enrico Letta è la camicia il culo sono i poteri forti che ci fanno il culo a noi.

Come diceva Albert Einstein: La mente, dopo essersi aperta a nuove idee, non torna mai alle dimensioni originali e il culo anche.


Un saluto a tutti.

Claudio Zanetti

Supera la Tempesta con la Saggezza - Introduzione a "Paura" di Thich Nhat Hanh


La maggior parte di noi vive una vita piena di momenti meravigliosi e di momenti difficili. Molte persone tuttavia, anche quando sono al culmine della felicità, sentono la paura celarsi dietro la gioia. Temiamo che quel momento finirà, che non otterremo ciò di cui abbiamo bisogno, che perderemo le cose che abbiamo o che non saremo al sicuro. Spesso la nostra paura più grande è la consapevolezza che un giorno i nostri corpi cesseranno di funzionare. Così, anche se siamo circondati da tutte le condizioni che portano alla felicità, la nostra gioia non è completa.

Pensiamo che, per essere più felici, dovremmo reprimere o ignorare le nostre paure. Quando pensiamo alle cose che ci spaventano non ci sentiamo a nostro agio, così allontaniamo i nostri timori negandoli: «Oh no, non voglio pensarci». Cerchiamo d’ignorare la paura, che tuttavia continua a restare presente.

Il solo modo per liberarsi dalla paura ed essere davvero felici è riconoscerla e cercarne le radici profonde. Invece di tentare di rifuggirla, possiamo invitarla ad affiorare alla coscienza e osservarla con uno sguardo limpido e profondo.

Abbiamo paura di cose che sono al di fuori di noi e che non possiamo controllare. Ci preoccupiamo di ammalarci, d’invecchiare e di perdere le cose cui teniamo di più. Cerchiamo di aggrapparci con tutte le nostre forze a ciò che ci è caro: la nostra posizione, i beni che possediamo, le persone amate. Tenerci stretti tutto questo non allevia la nostra paura. Un giorno finiremo per dover lasciare tutto. Non potremo portarci dietro le cose a cui teniamo.

Potremmo credere che, se ignoriamo le nostre paure, esse ci abbandoneranno. Se seppelliamo le ansie e le preoccupazioni nel profondo della nostra coscienza, esse continueranno ad assillarci e ad arrecarci sofferenza. Abbiamo una gran paura di essere impotenti, eppure abbiamo il potere di guardare in profondità le nostre paure, per non esserne più in balìa. Possiamo trasformare la paura. La pratica di vivere pienamente nel momento presente – ciò che definiamo consapevolezza o presenza mentale – ci può infondere il coraggio di affrontare i nostri timori senza più esserne totalmente oppressi e dominati. Essere consapevole significa rivolgere uno sguardo profondo alla nostra vera natura di inter-essere, toccarla e riconoscere che niente è mai perduto.

La forza degli opposti


Anche se non si tratta di “classici opposti”, la misericordia e la tecnologia riflettono tratti salienti piuttosto lontani per l’apparente “calore” che sono in grado di “evocare” (l’evocazione è soggettiva anche se molto strategica, se una parte conosce molto bene l’altra, ossia se c’è “disparità” di potere/conoscenza):
  • misericordia = sentimento (calore)
  • tecnologia = memoria (freddo).
Il motto dell’ultima campagna pubblicitaria “Porsche”, recita appunto:
la forza degli opposti.
Se si osserva una “sezione” della Natura, non è difficile comprendere che l’acqua scorre solamente se c’è un dislivello, ossia, una differenza di potenziale ("+ e -" nel caso della corrente elettrica), tuttavia… si vive anche a “testa in giù”, osservando il Pianeta dallo Spazio, per cui:

  • il “dislivello è un piano convenzionale”.
La forza di gravità permette che le altre leggi fisiche possano avere un senso.
Ossia, esiste una “forza” che tutela un certo tipo di funzionamento.
La gravità non appare e non è possibile accorgersi di lei, dal punto di vista umano, senza cognizioni scientifiche né consapevolezza.
continua alla fonte

BOHEMIAN GROVE IN USA: SEGRETEZZA E RITO OSCURO, SOLO PER POTENTI UOMINI

Gli attivisti stanno iniziando a riunirsi fuori dal Bohemian Grove in Monte Rio per protestare contro l'annuale meeting del sindacato del crimine globale, che consiste di politici, banchieri, magnati dei media e amministratori delegati e che ha luogo dal 13 al 28 luglio. Il club, segreto, per soli uomini, fondato nel 1872, ha storicamente sostenuto alcuni degli uomini piu' potenti del mondo, tra cui: Henry Kissinger, George W. Bush, Bill Clinton, Ronald Reagan, Richard Nixon, Donald Rumsfeld, Karl Rove e Dick Cheney.
Oltre ad un meeting "ufficioso" tra alcuni dei piu' potenti uomini del mondo, uno degli aspetti piu' controversi della riunione di 2 settimane, è quello che prevede la cerimonia della ‘Cremazione della Cura’ , che rappresenta un falso sacrificio di un bambinO che viene svolto di fronte ad una enorme civetta di pietra alta 40 piedi, che viene chiamata Moloch e che molti credono sia una cerimonia satanica.

Se sulla scia del meeting Bilderberg del mese scorso, notizia che ha ricevuto per la prima volta - storica- notevole attenzione dei media (una vittoria per i manifestanti e attivisti di media alternativi), credevate che questo genere di meeting per nulla etici e segreti possano diventare notizie del mainstream... vi si potrà perdonare.
Si, il Bohemian Grove continuerà ad essere ignorato e questo serva da memo su come siano effettivamente controllati i media ed indichi anche quanto lavoro ancora dobbiamo fare per smascherare i meetings segreti che consentono l'esistenza dei lobbisti e la formaizone della politica globale.

venerdì 20 settembre 2013

Galassie, nebulose e costellazioni

Ciao a tutti gli amici del blog, approfitto dell’ultimo oggetto ripreso per mostrarvene altri catturati nelle settimane passate: in ordine cronologico troviamo NGC6781, una nebulosa planetaria di magnitudine 11,4 visibile nella costellazione dell’Aquila:

seguita da M74, galassia a spirale compresa nei confini della costellazione dei Pesci di magnitudine 8,4 circa. Segnata dall’incrocio delle due linee, è visibile la supernova scoperta il 25 Luglio 2013:

Un grande sonnifero, la specializzazione

La specializzazione,il renderci delle macchine,il ridurre le nostre immense potenzialita,l"impedirci di vedere la vita come un immenso mistero,l"uniformare ogni giorno. Non c"è scampo la vita non ha confini,ma per lo specializzato la sua specializzazione,crea invalicabili limiti. Ho conosciuto lavorando in fabbrica qualche anno moltissimi specializzati,la loro immensa paura, qualcuno che gli rubi il posto, paura di perdere la propria catena. Il sistema addormentando le coscienze e obbligandole a vedere come una ricchezza la propria schiavitu, permette a pochi di approfittare di tantissimi schiavi inconsapevoli di esserlo. Siamo tutti dei Budda,ma per comprenderlo bisogna imparare a volare, la societa occidentale al contrario c"impara a strisciare, le poche ore di liberta ci sembrano chissa che, ed allora vogliamo provare di tutto, possiamo essere liberi ma abbiamo una tremenda paura della vita del grande mistero,che non possiamo fare a meno delle catene. Queste le portiamo fino alla pensione,e a quel punto talmente abituati alle stesse,come conseguenza ci ammaliamo,nelle case di riposo altre catene ancora peggiori,ci obbligano a sopravvivere, un giorno in una casa di ricovero incontrai un bambino con la sua innocenza mi disse; sai io non posso vedere i vecchietti mi fanno pena. La nostra evolutissima societa invece di eliminare quelle sofferenze, creano un inferno vero, non bisogna andare all"inferno cioe morire per conoscere qualche diavolo, ma andare in un ospizio dove delle inservienti addirittura in nome dell"amore, producono delle torture inimmaginabili,obbligare a vivere tra i tormenti una delle cose più odiose, in questa folle societa e addirittura posta come virtu. Non posso percio che concordare con Silvano Agosti, questa e la peggiore societa, ma in quanti se ne stanno rendendo conto????

SCIE CHIMICHE VERITà IMPRESSIONANTE


22 CITAZIONI DEI GRANDI DEL PIANETA, CHE VOGLIONO DECISAMENTE SFOLTIRE LA POPOLAZIONE

“La piu’ parte degli Americani [e presumibilmente anche i loro satelliti, tra i quali noi…] non ha la piu’ pallida idea di come una oscura filosofia si stia diffondendo tra la elite globalista. Si tratta di quel credo ossessivo che vede l’umanità come un cancro che sta distruggendo la terra. Un gran numero di leader globali sono convinti che l’esplosivo numero della popolazione mondiale sia diventato come un virus o una peste e che percio’, come tale, debba essere combattuto.

Difficile non notare l’ossessivo pensiero della elite globale in merito al controllo della popolazione. L‘ONU pubblica documenti sul tema, le università ha corsi interamente dedicati a questo, i sostenitori di un radicale controllo della popolazione sono stati nominati alle maggiori cariche politiche del mondo ed alcuni tra i piu’ ricchi sul pianeta, si riuniscono”solo” per parlarne”

Coloro che credono in questa filosofia, parlano costantemente del “bisogno di maggiore accesso all’aborto, alla contraccezione o altre pianificazioni famigliari”. Ma nonostante i loro sforzi il mondo si espande e … quelli che credono in questa filosofia del controllo della popolazione, si stanno innervosendo.

Ma chi sono quelli tra la elite globali sta che credono ferventemente nel controllo della popolazione? Puo’ darsi che alcuni dei nomi che seguono vi lascino basiti , dato che molti sono “dei grandi nomi nel mondo” .

Per esempio il Principe Carlo ha tenuto un grande discorso nei giorni scorsi in cui deplorava la rapida espansione della popolazione : “Potrei scegliere Mumbai, Cairo o Mexico City;ovunque guardiate la popolazione sta crescendo velocemente. Una crescita che eguaglia, ogni anno, l’intera popolazione britannica . Il che significa che questo povero nostro pianeta, che già lotta per sostenere 6.8 miliardi di persone, in qualche modo ne dovrà sostenere piu’ di 9 miliardi nei prossimi 50 anni”


Ricordiamoci della nostra natura angelica

I laici stanno prendendo il posto del clero, sia esso cristiano o buddista. E lo fanno sebbene si tratti solo di uno spot pubblicitario. Il messaggio è antico come le montagne, per dirla come uno smilzo fachiro seminudo, nato, vissuto e morto da quelle parti, che diede filo da torcere all'impero britannico. Il messaggio commuove perché tutti sappiamo che è vero e genuino e, proprio per questo, alieno alle nostre consuetudini. Vedo il meglio, ma al peggior m'appiglio è una condanna che ci portiamo dietro da sempre, ma fare un ripasso non ci nuoce. Il merito del Papa e dei suoi dipendenti sparsi sul territorio è forse solo quello di ricordarci che ad essere buoni tutta l'umanità ci guadagnerebbe ma essere buoni è anche contro natura, la nostra natura di feroci predatori. Tra il dire e il fare, la Chiesa sceglie di adeguarsi alla natura predatoria, anche se a parole dice il contrario. Con i buddisti è ancora peggio: così miti e sorridenti, così vegetariani e ossequiosi, ma anche crudeli mangiatori di cani, nonché feroci combattenti: i Gurka vengono da quelle parti, se non sbaglio. Tre minuti di video da vedere con i fazzolettini a portata di mano. fonte

A quali valori possiamo ancora fare riferimento per vivere con dignità?


A quali valori possiamo ancora fare riferimento per vivere con dignità?

Sono restio a comunicare pubblicamente in questo periodo particolare, nel quale credo non convenga sbilanciarsi con rivelazioni personali, non tanto per il rischio che possano essere equivocate dai pochi lettori abituali ed estimatori occasionali, ma dalle istituzioni, che essendo ormai alla frutta (secca, amara ed ammuffita) nel loro trincerarsi dietro la fossilizzazione parassitaria e difensiva ad oltranza, non può che coltivare pregiudizi ed accanimento preventivo, per cercare di posticipare la fine e l'inevitabile cambiamento o tracollo o collasso dir si voglia.

Prima di andarsene perché costretti dagli avvenimenti, continueranno a far danni e depredare e proiettare le colpe su altri, autolegittimandosi. E' tipico della psicologia del potere, che è assai elementare ed infantile, meno complessa di quel che si creda.

Per cui tanto per capirci, se qualcuno dovesse affermare pubblicamente che per cambiare questo paese e rinnovarlo, occorrerebbe passare per le armi (metaforicamente) la classe dirigente (quindi non solo i politici al governo),farebbe la fine dei NO TAV: denunce penali, perquisizioni in casa, sequestro dei computer e tutti i documenti personali, magari pure i libri evidenziali e con commenti a margine, i propri diari se ce ne fossero, ecc., e poi un imputazione di incitazione alla violenza, terrorismo, ecc.. Ma non preoccupatevi, dicono sia una democrazia e qualcuno ci crede pure.

Quindi ricapitolando, non ho tendenza a scrivere assiduamente in questo periodo perché quanto scriverei mi renderebbe vulnerabile e potrebbe essere usato contro di me (la famosa formula pronunciata dai telefilm polizieschi anglosassoni …).

Del resto lo stato ha fatto già "tutto e di più" (come lo slogan della Rai di alcuni anni fa) per rendere la vita una trappola per topi.

Dall'aumento smisurato delle tasse, leggi e procedure, fino a divenire il paese più opprimente al mondo dal punto di vista fiscale e burocratico, all'aumento della corruzione e della devastazione ambientale e cementizia nonostante la crisi in corso da anni (per cui avrebbero dovuto capire che gli immobili sarebbero rimasti invenduti e le iniziative speculative fallimentari).

Dall'aumento dei costi di esercizio delle abitazioni (bollette) oltre ogni decenza (pur essendo già le più care in Europa, per non confrontarle con gli USA che altrimenti ci sarebbe da piangere), alla trasformazione dei mass media, soprattutto televisivi, in un coacervo di demenza mistificatoria ed oscenità intellettuali e culturali, roba da far accapponare la pelle e suicidare i neuroni.


Il caso Damien Echols e il caso Bestie di Satana.

Il caso Damien Echols.

Nel maggio del 1993 in un bosco di West Memphis in Arkansas vengono trovati tre bambini assassinati e orrendamente mutilati.
Per settimane la polizia brancola nel buio e i giornali ipotizzano piste sataniche ed esoteriche.
A giugno vengono individuati i feroci assassini che avevano commesso quel delitto senza lasciare tracce: si tratta di tre ragazzi, uno diciottenne e altri due minorenni.
Il diciottenne si chiama Damien Echols, gli altri due sono Jason Baldwin e Jessie Misskelley.
Come vengono individuati?
Grazie alla confessione di uno dei tre, Jessie, che all’epoca era non solo minorenne ma anche ritardato mentale.

Dal momento che il ragazzino si autoaccusa viene ritenuto attendibile, nonostante le innumerevoli contraddizioni, le lacune nella ricostruzione dei fatti, e le dichiarazioni strampalate che facevano a pugni con la logica.
Peraltro, durante il processo, Jessie ritratterà le sue dichiarazioni.
Ai tre ragazzi vengono offerti significativi sconti di pena qualora confessino e accusino gli altri.
Nessuna prova fisica, o intercettazione ambientale, ricollega i tre ragazzi al delitto.
Come prove circostanziali vengono portate:
- le abitudini di vita dei tre ragazzi, che vestivano sempre di nero e ascoltavano musica metal e nient’altro;
- un disegno di Echols con 4 lapidi che vennero ritenute la prova che Echols voleva sacrificare bambini a Satana;
- alcuni testimoni, minorenni, che dichiareranno di aver partecipato a orge sataniche nel bosco, mentre una testimone dichiarerà che Damien con la sua auto l’aveva accompagnata ad un sabba.
Damien Echols viene condannato a morte.
Dopo 18 anni di battaglie legali Echols riesce a far valere le sue ragioni e viene liberato. Oggi è libero, e ha scritto un libro, e sta per uscire un film sulla sua vicenda.
La vicenda, se letta attentamente, è chiara: si doveva cercare un capro espiatorio per quegli omicidi, e i veri responsabili vengono coperti incastrando degli innocenti che non siano in grado di difendersi, non essendo abbastanza maturi, essendo privi di appoggi familiari, e non avendo soldi per una difesa adeguata.

tre paradossi

Stamani faccio una cosa che non facevo da tempo, leggo Repubblica, e mi hanno colpito questi due paradossi.
 Sono paradossi, portano via tutto a un senza fissa dimora, che per definizione non possiede nulla, e governano invece, milioni di cittadini, dei soprammobili .... 
Sono vere entrambe.

Qui in Italia non ci date la possibilità di organizzarci la vita. Cosa veritiera, ma che lo dica persino questo tizio che vedete sotto in foto, secondo voi cosa significa? Lo chiamano blitz municipale, e infatti coi soldi del municipio le fanno queste azioni, o sbaglio? E questi sono davvero i lavori che le forze dell'ordine si impegnano a fare, pardon, eseguire gli ordini, evidente che non c'è nient'altro di più importante da fare nel nostro paese, no?!! 
Cosa succede a delegare il potere a certa gente ce lo ricorda poi Grillo, sempre acuto nelle osservazioni: Oggetti di arredamento del potere abbiamo in parlamento, già, ma perché sprecare parole sulla quintessenza della nostra società e delle leggi che la governano ... 

Trastevere, "blitz" della polizia municipale
giù la casa del blogger "senza fissa dimora"
Da anni Roberto vive in via di Monte Fiore insieme al suo cane Brenda. E' benvoluto da tutto il vicinato. E piano piano si è costruito una dimora a cielo aperto dove non manca nulla, dalla cucina al computer grazie al quale vede le partite e cura un suo diario. Ma ora gli hanno portato via tutto ... segue
Trastevere, blitz della polizia municipale giù la casa del blogger "senza fissa dimora"
Roberto e la sua casa a cielo aperto

Grillo all'attacco contro la Boldrini:
"Oggetto di arredamento del Potere"


Il leader del M5S dopo lo scontro in aula tra i grillini e la presidente della Camera, a cui è pervenuta anche la solidarietà di Napolitano: "Non voglio i queruli rimproveri di una signora che dal suo scranno tratta i nostri rappresentanti come scolaretti". La replica: "Attacco a tutte le donne". Zanda: "Volgarità maschiliste". Solidarietà bipartisan da un gruppo di deputate. 
fonte repubblica

Aggiungiamo Siria, Assad a Fox News  e facciamo un bel quadretto dell'informazione, e della realtà ..... in tempi di "olocausto economico" qualcuno afferma, ammiriamo la portaerei nucleare USS George Washington abbinata all'immagine del cattivo, e poi incolliamo qui due righe sempre d'attualità: Bernanke, quello dell'affermazione sopra, (nella foto) si è rifiutato di disarmare i cannoni, sorprendendo tutti, con i quali sta inondando l'economia mondiale di liquidità a costo zero. Continuando a comprare 85 miliardi di titoli di Stato al mese la Federal. 
Stanno inondando l'economia mondiale, ce ne siete accorti tutti ... 
Il presidente siriano Bashar al-Assad, nel riquadro la portaerei nucleare USS George Washington (AFP)
Il presidente siriano Bashar al-Assad, nel riquadro la portaerei nucleare USS George Washington (AFP)
segue alla fonte
3 paradossi che generano altrettante realtà

 Volete il quarto? 
Potremo dire ai rifugiati, presenti e futuri, di accogliere l'invito di Papa Francesco.
Papa: "Chiesa come ospedale da campo.Misericordia per gay e divorziati"

L'OLOCAUSTO FINANZIARIO

La nuova teologia. L"economia,e il cretininismo economico Ogni tanto in tv,nella trasmissione la gabbia, scopro persone che pensano.
Diego Fusaro

fonte
L'OLOCAUSTO FINANZIARIO
DI SUPERBONUS
dagospia.com

Come un vero dottor Stranamore, Bernanke (nella foto) si è rifiutato di disarmare i cannoni con i quali sta inondando l'economia mondiale di liquidità a costo zero. Continuando a comprare 85 miliardi di titoli di Stato al mese la Federal Reserve è come se stesse innescando la miccia per l'olocausto finanziario: un dato sul l'inflazione USA superiore alle attese e BOOM! Tutti inizieranno a vendere a rotta di collo i titoli a tasso fisso di ogni paese ed impresa sulla Terra! La presuntuosa scommessa è che questo non accada, che "le spinte inflattive sono sotto controllo", la stessa presunzione che spinse Alan Greenspan a mantenere i tassi troppo bassi e troppo a lungo.
continua


Banche gemelle

giovedì 19 settembre 2013

L'America in un dipinto del 1451


Un dipinto di Piero della Francesca, datato 1451 e situato nel Tempio Malatestiano (Tempio Malatestiano) in Rimini, rappresenta senza dubbio le coste del continente nordamericano.
Di Riccardo Magnani

Il Tempio Malatestiano di Rimini è la chiesa principale della città e per questo motivo di solito è indicato dai cittadini come il Duomo, la Cattedrale. Completamente rinnovato a partire dal 1447 con il contributo di artisti come Leon Battista Alberti, Matteo de 'Pasti, Agostino di Duccio e Piero della Francesca, anche se non completa, è l'opera chiave del Rinascimento di Rimini e una delle architetture più significative del 15 ° secolo italiano
Sotto la signoria di Sigismondo Pandolfo Malatesta, fu immediatamente deciso di costruire una cappella dedicata a San Sigismondo, santo omonimo e patrono del cliente, in un primo momento di assegnare il progetto di Matteo de 'Pasti da Verona, per poi affidare il restante restauro per l'artista più quotato Leon Battista Alberti.
Non è mia intenzione qui per fare un'analisi del Tempio. Invece, voglio portare l'attenzione su qualcosa di molto importante al fine di definire, o meglio dovremmo dire ri-definire, gran parte della nostra storia e gli eventi che l'hanno caratterizzata. Mi riferisco a un dipinto di Piero della Francesca si trova nella seconda parte del Tempio, che è appunto caratterizzata da azioni di Sigismondo Pandolfo Malatesta.
Qui sta l'affresco di Piero della Francesca nel 1451, che, a parere dei biografi e studiosi raffigura Sigismondo Pandolfo Malatesta a pregare San Sigismondo. In questo quadro, "la glorificazione del cliente è al culmine, si intreccia tema religiose con aspetti dinastici e politici, come nelle caratteristiche di San Sigismondo si nascondono quelli dell'imperatore Sigismondo di Lussemburgo, che, investendo il Malatesta come cavaliere nel 1433, legittimato la sua successione dinastica, e ratificato la sua presa del potere "(De Vecchi-Cerchiari) ...

ASC

By umoremaligno


I muri sono fatti per essere scavalcati

Capita anche a voi di pensare che al di là del mare vive una città dove gli uomini sanno già volare? È con questa pessima ed inopportuna citazione che UM apre e chiude l’orazione funebre di Andrea Scettri, per tutti Asc, tra i pochi del collettivo cui possa attribuirsi la verve dell’umorista classico: ironico e amaro, alto e tragico, riflessivo e subitaneo; vivivssimo nel guizzo, nella sentenza, nell’epigramma; eppure aforista disincantato. Vogliamo ricordarlo con questa breve silloge sperando di far cosa gradita agli amici ed ai familiari tutti, a cui vanno le nostre condoglianze e la nostra vicinanza.

****

C’è da dire che l’Italia è stata una dei primi paesi a prendere una posizione netta nei confronti della situazione siriana: “Boh!”

Siete tutti bravi adesso a dare del satanista a Tiziano Ferro. È facile così. Dove eravate quando da solo puntavo il dito contro Nikka Costa?

18 anni fa si suicidava Kurt Cobain. Smell like old corpse.

Il bello delle prime pagine dei giornali di oggi è che puoi trovare parole come Senso dello Stato, Troie, Responsabilità, Puttanieri, Credibilità, Vaffanculo, una accanto all’altra. (27 marzo 2013)

La rielezione di Napolitano era ciò di cui il Paese aveva bisogno. Una fresca ventata di pastiglie valda.

Benedetto XVI: “Nel Vangelo c’è grande spazio per le donne”. E Dio lo vuole pulito e lucido come uno specchio.

Anch’io aderisco alla giornata contro l’omofobia: picchiamoli senza paura.

Tutti giustamente scandalizzati per la chiusura del programma “La Storia siamo noi”. Ma dove eravate quando hanno cancellato “Colpo grosso”?

Bossi: “Denuncerò chi ha utilizzato i soldi della Lega per sistemare la mia casa”. Avete visto che ristrutturazione di merda?

Stanton Friedman critica aspramente “Astronomy Magazine”

Un recente articolo sugli UFO apparso sulla rivista “Astronomy Magazine” del mese di maggio 2013, ha mandato su tutte le furie – per le evidenti omissioni sulla tematica degli oggetti volanti non identificati – il fisico nucleare e ricercatore UFO Stanton Friedman. Ecco di seguito la sua lettera aperta apparsa sul sito di “UFO Chronicles” e inviata alla stessa rivista di astronomia :

“Come scienziato che ha studiato le prove sugli UFO dall’anno 1958, devo elogiare la rivista Astronomy per la pubblicazione di un così splendido esempio di fallimento intellettuale della pseudoscienza dell’anti-ufologia, vale a dire Philip Plait con l’articolo dal titolo ‘The Science Behind UFOs‘ (maggio 2013). Egli evita tutta la Scienza! Ci sono cinque studi scientifici su larga scala. Nessuno viene menzionato. Ci sono almeno 12 tesi di Dottorato sugli UFO. Nessuna viene menzionata. Ci sono numerose testimonianze radar-visuali. Nessuna viene menzionata. Ci sono più di 5.000 casi di tracce fisiche, provenienti da 95 Paesi, raccolte da Ted Phillips. Nessuno viene menzionato. C’è un numero di casi ben studiati di rapimenti UFO investigati da professionisti, come lo psichiatra di Harvard Dottor John Mack. Nessuno è menzionato.
Il più grande studio effettuato è il ‘Project Blue Book Special Report No. 14‘ ed è stato redatto da ingegneri e scienziati del Battelle Memorial Institute sotto contratto della USAF. Ha più di 200 tabelle, diagrammi, grafici, mappe, eccetera e si occupa di 3.201 avvistamenti di UFO , di cui il 21,5 per cento è stato definitivamente catalogato come SCONOSCIUTO, completamente separato dal 9,3 per cento catalogato con ‘informazioni insufficienti‘. Migliore è la qualità dell’avvistamento, maggiore è la probabilità di essere catalogato come ‘sconosciuto‘. Una giusta analisi statistica ha mostrato che la probabilità in cui i casi catalogati come SCONOSCIUTI sono diventati CONOSCIUTI è stata inferiore all’uno per cento.

CREDO MUTWA: LE ORIGINI DEGLI DEI


In molti paesi occidentali, quando una persona muore, è semplicemente la morte di un vecchio essere umano che ha trascorso la vita e i cui giorni sulla terra sono arrivati alla fine. Ma in Africa la morte di un anziano, donna o uomo, diventa un gran disastro perché alla mente di quell’essere umano spesso è stata tramandata una conoscenza passata da genitore a figlio

Una conoscenza che non è solo di valore per l’Africa e i suoi figli, ma a tutto il genere umano. Non importa dove andiate in Africa, non importa quando vi addentriate nel continente nero, troverete sempre storie antiche che sono incredibilmente simili. Troverete tribù e razze africane, che vi diranno di discendere da dei che sono scesi dal cielo migliaia di anni fa.

Alcuni tuttavia dicono che questi dei giunsero a loro dal mare in barche magiche fatte di canne, legno o rame o persino oro. In alcuni casi questi dei e dee sono descritte come meravigliosi esseri umani le cui pelli erano sia azzurre, verdi o persino argentee. Ma la piu’ parte delle volte troverete che si dice che quei grandi dei, specialmente quelli che giungevano dal cielo, non erano umani, ma creature squamose, che vivevano la piu’ parte del tempo nel fango o nell’acqua. Creature di aspetto estremamente inquietante, spaventevole e brutto. Alcuni dicono che queste creature erano come coccodrilli, come tali per cio’ che riguarda denti e mandibole, ma con teste molto grandi e tonde.

Altri dicono che queste creature erano esseri molto alti, con teste a forma di serpente, su colli molto lunghi, gambe e braccia molto lunghe. Questi sono quelli che i dicono che questi dei che vennero dai cieli, viaggiando in barche magiche, fatte di metallo lucente, argento, rame o oro. Barche che avevano la capacità di navigare sull’acqua ma anche di volare nei cieli come uccelli.

Poi si dice anche che alcuni di questi dei dal cielo, portavano le loro anime in piccole borse che pendevano alle loro cinture. E queste anime avevano la forma di sfere di cristalli chiari. Sfere che potevano fluttuare nella’ria, e che emettevano una luce abbagliante, che poteva illuminare un intero villaggio la notte.

Ci è stato detto che alcuni capi africani molto coraggiosi, erano solite tenere questi grandi dei in ostaggio, semplicemente prendendo un pezzettino dei globi lucenti della loro anima e nascondendoli in profondi buchi nella terra.

Per tutta l’Africa ci viene detto che questi esseri misteriosi insegnarono agli esseri umani molte cose: per esempio a come avere leggi, conoscenza di erbe medicali, di arti e dei misteri della creazione e del cosmo tutto. Ci vien detto che alcuni di questi dei avevano la capacità di cambiare le loro forme secondo loro volontà.

Bambini iperattivi, il tè, il caffè e la coca-cola


Ciao, ultimamente non si parla altro che di bambini malati ed iperattivi, ma nessuno si dà da fare a capire quale ne possa essere la causa principale, anzi approfittano di questa situazione per farsene LUCRO. Questa ricerca vediamo di farcela personalmente onde porvi un eventuale RIMEDIO? Parto da una esperienza personale, al riguardo, vissuta pochi giorni fa.

Inizio questa esperienza con una considerazione sulla MEDICINA, dati i discorsi che si sentono su vari programmi televisivi: Si dice che grazie alla vita moderna e alle persone che si dedicano alla sua salute con MEDICINE (CHIMICHE) e le invenzioni TECNOLOGICHE di ogni tipo per le quali si spendono GROSSE FORTUNE, l'uomo vivrà più a lungo ancora ed in salute e con una qualità di vita mai vissuta dall'HOMO SAPIENS per lui e per i sui figli e dopo ancora i loro figli.
Vogliamo vedere insieme se questo è vero?

Non posso fare a meno di riportare una esperienza vissuta in questi giorni di sole sulla spiaggia.

Come di abitudine l'albergo cui pernottiamo ci ha riservato un ombrellone e due lettini su una spiaggia che quì a Cesenatico è il numero 43.

Naturalmente, dato il periodo ed il bel tempo siamo circondati da molti lettini e di ombrelloni e di conseguenza da molte persone che ne usufruiscono della loro ombra o a prendere il sole.

Siamo vicini alla passerella dove le persone passano per recarsi sulla spiaggia.
Di fronte a noi una mamma con due bambini, una sorella ed una nonna. Il bimbo più piccolino sta ancora nel passeggino mentre il più grandicello ha circa 3 anni. Un discoletto super attivo che a tenerlo fermo non bastano le tre donne che devono rincorrerlo senza sosta. Fin qui tutto bene, poiché è naturale che questo bimbo sia vivace e pieno di risorse.

EVITARE L’ACIDOSI


Uno dei pericoli più gravi dell’organismo è l’acidosi. Abbiamo già 75 trilioni di cellule che per il loro normale funzionamento ci scaricano nel corpo, senza sosta e 24 ore al giorno, i loro residui metabolici, di tipo acido, per cui non abbiamo per niente bisogno di acidificarci ulteriormente con alimenti industriali, elaborati, raffinati, sintetizzati, pastorizzati, cotti, arricchiti, concentrati, salati e zuccherati.

I cibi naturali dal gusto acido e dal test acido non sono affatto acidificanti come la gente pensa e crede. Gli acidi deboli della frutta (citrico, malico, tartarico) si alleano facilmente con i minerali per formare ottimi sali, per cui sono tutti alcalinizzanti. Caso classico quello del limone, fortemente acido in partenza e maggiore alcalinizzante tra tutti gli agrumi.

Frutta, mandorle, semini, verdure e ortaggi sono alcalinizzanti.

Cereali, legumi secchi, succhi di frutta conservati, farinacei cotti, cibi salati e zuccherati, sono acidificanti (ovvio che cibi animali, the, caffè, alcolici, cole, bevande gassate, farmaci, vaccini, stress psico-fisici ed emozionali, sono tutti fortemente acidificanti).    .... continua alla fonte

La minaccia ed il senso.

La minaccia, in diritto penale, è il delitto previsto dall'art. 612 Codice Penale, che recita:

chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a euro 51.
Se la minaccia è grave, o è fatta in uno dei modi indicati nell'articolo 339, la pena è della reclusione fino a un anno e si procede d'ufficio…

Link

Io sarò sempre con voi, al vostro fianco, decaduto o no: si può fare politica anche senza essere in Parlamento.
Silvio Berlusconi

SPS identifica, nelle parole del “Cavaliere”, gli estremi della minaccia personale:
pur essendo, SPS, una figura non fisica, risente "il suo canale" di una simile espressione, pronunciata attraverso l’emissione mediatica, a cui difficilmente si riesce a sfuggire, anche senza avere un televisore o senza leggere i “giornali”, tanto è pervadente, ossessivo ed invasivo il tam tam sociale, ripetuto “pappagallescamente” da tutto quello ch’è dotato di capacità comunicativa, persone comprese.


Per cui, essendo di fatto impossibile rendersi impermeabili ad una simile “eco”, SPS ritiene di essere minacciato, a livello sottile (che per una “persona non fisica” significa anche rischiare l’annichilimento, per opera di un simile campo energetico in costante e crescente pressione).

Le parole di Berlusconi risuonano d'archetipo, pertanto, come una minaccia nei confronti di SPS, il quale crede nel proprio “Stato di Diritto”, garantito dalla presenza – a quanto pare – di uno Stato che lo sancisce e persegue…

Oppure, no? Che dici?

  • La facciamo prendere questa multina da 51 Euro al "Silvione" nazionale?

See… è forse più semplice catturare un’astronave aliena, piuttosto che costringere una colonna a piegarsi senza spezzarsi.

Il rischio che corre Berlusconi è quello di “spezzarsi”, così come il lavoratore che va in pensione e, da un giorno all’altro, si trova proiettato in una dimensione radicalmente diversa rispetto all’usualità degli ultimi 40, 50, 60 anni, vissuti nel lavoro…

È come mettere un leone in gabbia o un uccello in casa.

Per questo motivo, egli, inveisce a destra e a manca; si sente prossimo alla “pensione” e il suo Ego non accetta un così mesto destino. Lui che era abituato a sorvolare l’Italia ed il Mondo sui propri jet, ora potrà continuare a farlo da semplice cittadino multimiliardario. Che triste fine… Povero lui e poveri i suoi familiari. Come faranno, adesso?

Nell’aria, non si sa perché, c’è come “profumo di festa”; non lo pensi anche tu?

Quando un "pezzo da 90" lascia un po’ più di spazio, gli altri gradiscono, altro che balle.

SIRIA: IL VELENO NELLA CODA. IL RAPPORTO DEGLI ISPETTORI ONU SUL GAS A GHOUTA

DI FRANCESCO SANTOIANNI
francescosantoianni.it

E che volete di più? Il Rapporto dell’ONU parla chiaro: hanno trovato il Sarin. E pure i missili con caratteri cirillici. E pure la traiettoria dei missili suggerisce il punto di lancio: una postazione di Assad. Quindi, il colpevole (anche se questo Rapporto per “statuto” non poteva indicarlo) è l’infame Assad che, nella “immane strage di Goutha”, ha ucciso centinaia e centinaia di persone. A proposito, dove stanno i loro corpi? Beh, quelli gli Ispettori dell’ONU non li hanno trovati. Anzi, non li hanno nemmeno cercati. Nonostante la, certamente disinteressata, collaborazione dei “ribelli” che li aiutavano nell’indagine sul campo.

Una indagine sbalorditiva questa dell’ONU. Che si direbbe volutamente sciatta, ambigua, fatta per prendere tempo. E permettere agli aggressori della Siria (dopo la loro debacle diplomatica) di tenere in caldo l’opinione pubblica, per quando (Rambouillet insegna) sarà chiesto al governo di Damasco –magari con qualche inaspettata clausola al programma di dismissione delle armi chimiche – di mettere la testa nel capestro. E scatenare la guerra.

... continua alla fonte

AGENTI DI INFLUENZA, OVVERO INFILTRAZIONE E CONTROLLO !!!

video Reporter News inserito a inizio articolo
CONTROPIANO. ORG
di DANTE BARONTINI


Abbiamo scelto di pubblicare questo articolo, tratto dalla rivista di intelligence dell'ex Sisde, Gnosis, per dare una scossa a una certa mentalità “di sinistra” che ha rimosso completamente la percezione del conflitto reale e delle sue forme concrete; e che riconosce l'agire repressivo solo quando si manifesta platealmente con arresti, perquisizioni, ecc.
Solo dopo che il danno è statosubìto, insomma.
In questo testo si riassume sinteticamente una figura non nuovissima di “infiltrato politico” che finora non aveva però avuto né menzione ufficiale (tantomeno sulla stampa quotidiana), né riconoscimento o ammissione d'esistenza da parte delle strutture ufficiali di spionaggio.
L'”agente di influenza” è del resto figura sfuggente già nella definizione (“attività condotta da soggetti, statuali o non, al fine di orientare a proprio vantaggio le opinioni di un individuo o di un gruppo”), ma concretissima nella sua azione.
Il ventaglio di applicazione di questa figura è immenso, praticamente senza limiti. Può andare dall'”agente” (un singolo o un gruppo) che cerca di condizionare la politica di uno Stato fino al più “normale” sbirro che si infila in un gruppo, un collettivo, un centro sociale, per orientarne alcune scelte, assumere informazioni che non viaggiano per telefono o Internet, favorirne la disgregazione, ecc.

Una figura che si complica ulteriormente quando le si affianca l'”agente di influenza inconsapevole”, ovvero il cretino (singolo, gruppo, movimento, partito) che fa spontaneamente ciò che interessa a un'entità statuale, senza averne ricevuto alcun input.
Qui il terreno diventa immediatamente più politico che “spionistico”, con qualche aspetto comico ben espresso dalla battuta “vorrei sapere chi è il mandante delle cazzate che faccio”.
Tanto più se “il mandante” viene trovato magari strada facendo.
Un esempio? Beh, nella “sinistra italiana” - anche in quella “estremissima” - non ne mancano davvero. 


Gli alieni ci controllano: oggetto extraterrestre trovato in un uomo

A giudicare da quanto accaduto a Ron Noel, un americano di 49 anni, gli alieni ci marchierebbero come animali e ci controllerebbero dalle più lontane galassie: dopo 40 anni da quando gli alieni lo avrebbero rapito, l’uomo ha infatti scoperto di avere nel proprio corpo un sofisticato e potentissimo trasmettitore composto da una sostanza metallica, che secondo il dott. Roger Leir che sta studiando il caso, sarebbe in grado di stimolare la generazione di cellule ossee e perciò non provocherebbe né rigetto né infiammazioni.


L’uomo era andato a farsi fare delle radiografie perché gli era stata diagnosticata la sindrome del tunnel carpale ed il radiologo, forse notando qualcosa di strano ma non identificabile, gli chiese se avesse degli impianti metallici. La stessa sera, per caso, Ron vide una trasmissione televisiva in cui si parlava del dottor Roger Leir come il massimo esperto di estrazione di impianti alieni e come uno dei maggiori rappresentanti della ricerca nel campo dell’ufologia: decise perciò di interpellarlo.

Lo sport all’aria aperta è pericoloso


Le analogie con il “mostro di Firenze” ci sono. E anche con l’omicidio di Meredith Kercher. La vittima, una studentessa di giurisprudenza di 28 anni, incarna la speranza dei giovani dell’attuale generazione di trovare lavoro. Se ipotizziamo che si tratti dell’ennesimo omicidio rituale massonico, sarebbe come se i padroni universali ci dicessero: “Mettetevi il cuore in pace. Non c’è più lavoro. Per nessuno, nemmeno per chi studia e fatica per tutta la giovinezza per prendersi quello che una volta si chiamava pezzo di carta”.

Se la Costa Concordia è stata fatta naufragare per lanciare il messaggio subliminale che la concordia in Europa è finita, l’uccisione di giovani studenti (Meredith Kercher e Silvia Gobbato) sta a significare che non c’è futuro per i giovani e che la società attuale è destinata a fallire.
Oltretutto, essendo l’Italia una colonia degli Stati Uniti, si cerca anche da noi di instaurare un clima di paura che, secondo quanto afferma Giulietto Chiesa, è fondamentale per il mantenimento degli equilibri sociali negli USA, e anche in Italia già da un po’ la Massoneria attua per puro diletto – per il piacere di rimanere impuniti – omicidi di cui non si trova il colpevole. Per non parlare di picconatori come Kabobo che sembrano sbarcati da Marte e che attuano comportamenti inspiegabili dal punto di vista delle persone normali, ma che fanno sospettare l’impianto di microchip o di altre diavolerie, in chi bazzica un po’ i siti internet specializzati in teorie del complotto.

COME INTERNET CI INTRAPPOLA



Due nuove puntate dell'ebook "Progressisti in divisa" di Patrick Boylan

Per venderci le loro guerre, i poteri forti hanno saputo
mobilitare i siti "progressisti" ed infiltrare i forum pacifisti.


Presentazione delle due puntate:

Internet ci fa dialogare con la gente in tutto il mondo liberamente? E' un prezioso strumento di democrazia diretta, che ci consente di auto-organizzarci in movimenti d'opinione, al di fuori dei partiti? Così ci sembra. (E così è stato, effettivamente, alle origini.)

Ma quell'1% della popolazione che detiene la metà di tutte le ricchezze (i “poteri forti”) non è rimasto con le mani in mano. Se possiede tutte quelle ricchezze a scapito di noi che le abbiamo prodotte nelle fabbriche, nei campi, negli uffici, è proprio perché ha saputo perfezionare tecniche in grado di condizionarci e di farci accettare, pur controvoglia, lo status quo. Figuriamoci, dunque, se quell'1% non ha saputo, attraverso i suoi esperti di comunicazione virtuale e di sociologia delle masse, elaborare metodi per volgere al proprio vantaggio gli strumenti informatici che, invece, avrebbero dovuto liberarci.

Le puntate 5 e 6 dell'ebook Progressisti in divisa illustrano due delle tecniche messe in pratica dai poteri forti. La puntata 5 illustra come essi creino “siti trappola”, solo in apparenza progressisti e gestiti dagli utenti -- come il sito Avaaz.org, esaminato in dettaglio. La puntata 6 illustra, invece, come i poteri forti ricorrano ai "troll" (manipolatori delle conversazioni su Internet) per condizionare i nostri discorsi "liberi" nei forum e nei blog pacifisti, ma anche nei blog comuni: in pratica, la voce del padrone viene fatta passare per la vox populi.

Il caso di Avaaz è particolarmente interessante perché il sito riesce a raccogliere centinaia di migliaia di adesioni alle sue petizioni a favore di campagne apparentemente condivisibili da tutti (nel caso descritto nella puntata 5, si tratta di una campagna per salvare una foresta pluviale) ma in realtà finalizzate a sostenere la politica espansionistica statunitense e a screditare chiunque vi si opponga.

Infatti i poteri forti sono riusciti a farci accettare, alla lunga, le loro guerre in Iraq, in Libia e in Afghanistan (ancora in corso, nell'indifferenza più totale), anche perché hanno saputo mobilitare i siti "progressisti" ed infiltrare i forum pacifisti, per confonderci le idee, facendoci considerare necessarie o umanitarie queste guerre e distraendoci con dibattiti su temi “più urgenti”.

La TV Presenta l’Aggressività come Soluzione per i Conflitti


 DI LAURA TUSSI

Per quanto concerne la rappresentazione diretta della violenza, i programmi televisivi ne propongono in abbondanza, mentre altri mezzi di comunicazione si sono imposti varie forme di autocensura. La maggiore assuefazione a tali fenomeni, deriva dal fatto che il contenuto violento è recapitato direttamente in una casa, in una famiglia, al bambino. Da queste preoccupazioni ha preso inizio un assiduo studio di ricerca sui risvolti dell’utilizzo frequente della televisione, soprattutto da parte dei bambini. Risulta abbondantemente dimostrato l’effetto dell’esposizione a questi modelli televisivi sul comportamento di adulti e bambini.

Le modalità in cui la violenza è rappresentata riduce le inibizioni, presentando giustificazioni abbondanti per aggirare le remore morali. L’aggressione fisica è presentata regolarmente come risoluzione ultima dei conflitti, assumendo una connotazione di giustizia e di prestigio. Un’analisi puntuale dei contenuti televisivi dimostra che i maggiori produttori di cadaveri in televisione sono gli eroi positivi ed i supereroi in genere. Il messaggio diretto ed esplicito consiste nel dimostrare che la violenza è lo strumento principale per il trionfo del bene sul male. Favorendo l’identificazione con il modello aggressivo, questa connotazione di valore ne pone in rilievo l’efficacia didattica. Le dinamiche violente ed aggressive dei contenuti televisivi comportano negli atteggiamenti infantili degli stati di emulazione che possono rivelarsi altamente dannosi nelle relazioni tra bambini che manifestano azioni intimidatorie durante i momenti di gioco e di svago con conseguenti atteggiamenti di odio e vendetta tra pari. Il palinsesto televisivo dovrebbe sempre tener conto della influenzabilità e suscettibilità dei bambini che facilmente imitano i personaggi “vincenti” della televisione. Di conseguenza sarebbe necessario proporre contenuti alternativi portatori di valori inerenti l’importanza del dialogo anche tra persone e personaggi differenti, la necessità di una relazione positiva in cui si rispetti sempre l’idea dell’altro, traendone ricchezza e giovamento.

Dall’interazione reciproca non deve scaturire violenza e competizione esasperata, ma ricchezza interiore, creatività, contenuto nei valori del dialogo e della pace che sorgono da un incontro proficuo tra persone, comunque sempre portatrici di implicite differenze ed intrinseche diversità.

Bibliografia
Bandura A., La violenza nella vita quotidiana, in “Psicologia Contemporanea”, 1981
Varin D., in “Vita e Pensiero”, 1985
Winn M., La droga televisiva, Armando, Roma, 1978


FONTE: PSICOPEDAGOGIKA

mercoledì 18 settembre 2013

Zepp-LaRouche: l'intervento in Siria potrebbe condurre all'estinzione della civiltà!

6 settembre 2013 (MoviSol.org) - In una dichiarazione elettorale del 27 agosto la presidente del Movimento Solidarietà tedesco (BüSo), Helga Zepp-LaRouche, ha messo in guardia dal grave pericolo di una guerra mondiale chiedendo un drastico cambiamento di politica nel mondo transatlantico. Ecco alcuni stralci dalla sua dichiarazione:
"L'intervento militare minacciato da una nuova coalizione dei volenterosi potrebbe essere l'inizio di una terza guerra mondiale termonucleare che potrebbe condurre all'estinzione della civiltà umana. Esso equivale all'invasione della Polonia da parte della Wehrmacht il 1 settembre 1939. Il rischio non è solo quello di una conflagrazione in tutto il Medio Oriente, ma anche di uno scontro con Russia e Cina, con tutte le conseguenze del caso.
"Questa politica verso la Siria è solo un altro tassello nel mosaico della politica di 'cambiamento di regime' che condusse alla guerra in Iraq, basata come ben sappiamo sulle menzogne di Tony Blair e George Bush Jr. Anche la guerra in Afghanistan era basata su menzogne, le menzogne sull'11 settembre, e lo era la guerra contro la Libia. E ora, con un altro intervento basato su menzogne rischiamo la guerra termonucleare.
"La politica del cambiamento di regime fu la risposta di George Bush Senior e di Margaret Thatcher alla fine dell'Unione Sovietica. Tutti i governi che si fossero opposti al nuovo impero anglo-americano, quello della globalizzazione, sarebbero stati destituiti con la forza. Tale 'globalizzazione' va di pari passo con la totale deregulation dei mercati finanziari, la trasformazione dell'economia reale in un'economia basata sul gioco d'azzardo della speculazione e della sfrenata massimizzazione dei profitti.

POLIMERO CAPACE DI RIGENERARSI + VIDEO

GLI SCIENZIATI SPAGNOLI HANNO CREATO UN POLIMERO CAPACE DI RIGENERARSI SPONTANEAMENTE SENZA L’AUSILIO DI ALCUN INTERVENTO ESTERNO.Per questo motivo è stato soprannominato ‘Terminator’ a causa della sua somiglianza con il T-1000, robot capace di autorigenerarsi (autoripararsi). “Il nuovo materiale potrebbe essere utilizzato per migliorare la sicurezza e la vita delle parti in plastica in prodotti di uso quotidiano,quali componenti elettrici, automobili e persino nella costruzione di case, cottage e altri biomateriali”- cosi commenta David Mecerreyes, specialista nella chimica dei polimeri presso l’Università dei Paesi Baschi, Spagna.Questo primo polimero in grado di ‘auto-guarirsi’ a temperatura ambiente, è in grado di raggiungere la riparazione spontanea significativa in assenza di un catalizzatore.

HANNO DIMOSTRATO CHE DOPO ESSERE STATO TAGLIATO A META’ per ri-assemblare i pezzi, questi mostrano una efficienza di riparazione pari al 97% in sole due ore. Questa notizia è stata riportata dai ricercatori sulla rivista “Orizzonti dei Materiali” della Royal Society of Chemistry.L’auto-guarigione di questi “elastomeri termoindurenti” è stato realizzato con materiali polimerici comuni semplici e a basso costo, ha detto il ricercatore Ibon Odriozola, un elettrochimico della Technologies Centro CIDETEC a San Sebastian. “Che la poliurea e poliuretano, che hanno una composizione chimica simile e proprietà meccaniche, potrebbero essere utilizzati in una vasta gamma di prodotti commerciali, il che rende questo sistema molto attraente per una facile e veloce applicazione in campo industriale”.



Tecnologia orwelliana: schiavi e fieri di esserlo!


“BIG BROTHER IS WATCHING YOU”
[George Orwell - 1984]


di Italo Romano

Siamo così succubi e dipendenti dal sistema che ci rinchiudiamo da soli nella cella e buttiamo la chiave.
Una volta per conoscere i nostri movimenti e i nostri gusti ci spiavano, oggi siamo noi a comunicare tutti i nostri spostamenti ed a condividere i nostri interessi, i nostri acquisti ed i nostri desideri.

Il nuovo iPhone sarà dotato di un chip di 170 micron che legge a 360 gradi gli strati sottocutanei con definizione a 500 dpi. In parole povere, un sistema di riconoscimento delle impronte digitali Touch ID, che permette di sbloccare l’iPhone 5S ed effettuare anche acquisti o effettuare il log-in con applicazioni ad-hoc.
Quindi,se ne deduce che con tale telefonino l’impronta sará abbinata al conto bancario. Una buona “scusa” in più per usare e promuove la moneta elettronica.
Chissá cosa ne pensano gli “io non ho nulla da nascondere…”

Se tutto questo è in una tecnologia commerciale, pensate cosa possono avere in mano i servizi di intelligence.

Oggi, come in “1984″ distopico romanzo di George Orwell, possiamo affermare senza mezzi termini che “l’ortodossia consiste nel non pensare — nel non aver bisogno di pensare. L’Ortodossia è inconsapevolezza”.
Riprendendo un noto motto della suddetta opera: “la libertà è schiavitù”.

http://www.oltrelacoltre.com

Specie Umana - Progetto 3M (E-book completo)


Un ebook gratuito sull'alimentazione

SECONDA edizione aggiornata:
è stata revisionata anche con precisazioni scientifiche fondamentali,
per cui è essenziale diffondere
ESCLUSIVAMENTE questa SECONDA edizione.


Questo libro, ormai ampiamente diffuso in tutto il mondo da anni,
è stato scritto col metodo intertestuale moderno,
cioè con la formattazione derivata dall'interazione
tra molte centinaia di scienziati specialisti
nelle singole discipline scientifiche provenienti da tutto il pianeta
(diverse decine di essi, a seconda dell'argomento, per ogni capitolo,
paragrafo o singolo settore di quest'ultimo) che hanno unito i risultati
delle ricerche scientifiche più avanzate in assoluto.

Per la libera diffusione di questo libro in tutto il mondo,
nessuno può porre su di esso (o su una sua parte)
qualsiasi forma di diritto d'autore (o copyright, o analoghi).

[Disclaimer: le informazioni scientifiche o di qualsiasi altro tipo contenute nel presente libro sono a puro titolo informativo e non sostituiscono in alcun modo l'attività del medico (o diversa figura professionale ufficiale relativa alle predette informazioni), che deve essere sempre prima consultato, agendo poi sotto la sua esclusiva responsabilità, oltre che quella propria personale; gli autori declinano ogni responsabilità, diretta o indiretta, in merito alle scelte fatte conseguentemente alla conoscenza delle informazioni di qualsiasi tipo contenute in questo libro]. segue

Per scaricare il LIBRO INTERO cliccare qui

Fonte: http://specieumanaprogetto3m-nuovaedizione.blogspot.it/


LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...