"THE END"

giovedì 24 febbraio 2011

I fatti quotidiani ed il nostro strano comportamento

Intanto vi consiglio di vedere questo GRANDE EDUARDO che parla della nostra civiltà, poi proseguo con dei semplici ragionamenti sul comportamento umano davanti alle nefandezze che propinano e ci addossano.

http://www.youtube.com/results?search_query=eduardo+galeano+ordine+criminale&aq=o

Un monologo di Eduardo Galeano sulla nostra economia CRIMINALE, che riduce il mondo in un MANICOMIO pieno di criminali....esagero? Non credo proprio...la nostra civiltà sta esagerando!Ci comportiamo da criminali MA PREDICHIAMO LE BELLE FAVOLE COME GIUSTIZIA, UGUAGLIANZA, DIRITTI UMANI, IL VALORE DELLA VITA...etc etc
GUARDATE IL VIDEO SU YOUTUBE E POI DITEMI, SIAMO SANI DI MENTE?

E poi ci vengono a parlare di giustizia, dei tre gradi della procedura processuale, per la quale DELL UTRI ci governa...la libertà, la democrazia, la legge è uguale per tutti, abbiamo tutti gli stessi diritti....e bla bla bla
E NOI A FARCI PRENDERE PER IL CULO ED OGNI GIORNO COMPIERE AZIONI PRO-SISTEMA. 
MA ALLORA 
1) SIAMO VERAMENTE IMBECILLI E QUESTE SONO LE CONSEGUENZE DEL NOSTRO ESSERE INETTI E COME TALI VANNO ACCETTATE (non mi sembra…)
2) CI PRENDONO IN GIRO IGNI GIORNO DELL'ANNO, NOI SGOBBIAMO PER MANTENERLI RICCHI (E PER DIVENTARE POVERI) E SIAMO FELICI DI QUESTO (non mi sembra…)
3) LA MASSA è PAZZA (questo mi sembra!)
4)Oppure si può anche dire che le persone attorno a noi non sono per niente contente del loro stile di vita, del poco tempo che si ritrovano a disposizione per le loro passioni, per la loro famiglia, le paghe basse che non ti permettono di vivere 30 giorni, il lavoro che è diventato un utopia, lavori precari e anti-dignità, mututi per abitazioni di pochi metri quadri che ce li portiamo appresso per 30\40 anni…insomma i malcontenti delle nostre azioni quotidiane si possono elencare a decine:”Noi Italiani non abbiamo una vita gratificante”.
Ma dall’altra parte vediamo che questo nostro stile di vita che non gratifica,e quindi delude, lo perpetriamo senza MAI avere un bubbio. Mi spiego meglio, non vi è mai una mattina che si dica oggi no, oggi non esco, oggi voglio prendermi del tempo e riflettere.
La nostra cara riflessione a cosa si riduce? Ai conti da far quadrare per fine mese? Alla discussione sulla cena di ieri? A come spendere i soldi che arriveranno? Se è giusto o no andare a prostitute quando si hanno i soldi? A quanti soldi vorrei oggi per fare questo o quello?
Cioè, ditemi a cosa la mente viene spinta a pensare, a riflettere. Secondo me coloro che riflettono arrivano per forza ad una decisione, un atto che sia contrario al loro malessere. Perché sono solo in pochi a farlo? La dote fondamentale del cervello non è forse il ragionamento? Ed allora non lo usiamo per il motivo che siamo sempre piazzati davanti alle televisioni, ai giornali i quali parlano di mondi differenti dal nostro nella maggior parte dei casi.
Sentivo una battuta che diceva:”Ieri sera alle 20 ho guardato una puntata di star trek su canale5”.Risposta:”Ma a quell’ora c’è il tg5?”. “Esatto e parlano di un mondo sconosciuto dove i giovani non vogliono lavorare, dove fanno la fila per acquistare i gioielli di…, dove la politica è sempre buona se recente e male se è un eredità della vecchia casta(che poi i nomi sono sempre gli stessi)
Bertrand Russel, grande scrittore del 1900 aveva previsto che :”Quando la psicologia avrà analizzato per bene il comportamento umano e della mente, io tremerò per l’utilizzo che i governi ne potranno trarre per schiavizzare i popoli”
Lo diceva nel 1920 circa, vi sono esperimenti che anche Rai3 ha mandato, dove mostravano animali con chip addosso che diventavano docili o aggressivi semplicemente premendo un “bottone”, questi erano del 1950. Ed oggi a che punto siamo? Non oso immaginarlo.....leggevo il contratto sociale di JJ Rosseau, ed in uno dei passaggi dicevia più o meno questo:"Se un uomo decide di vendere la propria vita e diventare schiavo per il cibo o altro è da capire, ma se lo fanno i popoli allora si parla di pazzia"

...andate a leggere anche questo

http://www.meetup.com/Gli-Amici-di-Beppe-Grillo-di-Torino/boards/thread/1888017/10/

Progetto MK ULTRA, tra delirio è realtà, made in USA

Prima di tutto voglio ringraziare due siti in particolare
http://www.anticorpi.info/
http://infoliberaevera.blogspot.com
http://ilrisvegliodellacoscienza.blogspot.com
Mi scuso se ne ho dimenticano qualcuno...e dico che tra tutti gli autori della rete, troviamo articoli molto più interessanti e sopratutto intelligenti rispetto a quelli propinati dai media. I giornali poi andrebbero chiamati con il nome "La pubblicità del giorno" Non i fatti.
La teoria del complotto che sia vera o no non lo possiamo dire, affermarlo è pericoloso, ma ricercando abbiamo molte notizie da svariate fonti, riflettiamoci.



di Andrew (Off The Grid)
Traduzione di Anticorpi

Anticonformismo e pensiero indipendente sono una malattia mentale? Secondo l'ultima edizione del DSM-IV (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali), lo sono senza alcun dubbio.

Il manuale identifica una nuova malattia mentale denominandola 'disturbo oppositivo provocatorio', oppure 'ODD.' Definito come un "modello di atteggiamenti disobbedienti, ostili e provocatori", i relativi sintomi includono la messa in discussione della autorità, la negatività, l'atteggiamento di sfida e di polemica, e la facilità nello infastidirsi.

Il DSM-IV è il manuale utilizzato dagli psichiatri per diagnosticare malattie mentali e, con in ogni nuova edizione, descrive decine e decine di nuove malattie mentali.

Stiamo diventando sempre più malati? Sta diventando sempre più difficile essere mentalmente sani?

Gli autori del DSM-IV affermano che oggigiorno sono in grado di individuare molte malattie perché la scienza odierna possiede gli strumenti adeguati per farlo. I loro detrattori sostengono invece che lo fanno perché non sanno come passare il tempo.

Le nuove malattie mentali individuate dal DSM-IV includono arroganza, narcisismo, creatività superiore alla media, cinismo e comportamento antisociale. In passato questa roba rientrava negli elementi definiti "tratti della personalità", ma oggi sono delle malattie.

E naturalmente esistono delle terapie farmacologiche per ognuna di esse. Tutto ciò è estremamente emblematico della nostra cultura iper-diagnostica ed iper-sanitaria.


Negli ultimi 50 anni le malattie mentali elencate nel DSM-IV sono cresciute da 130 a 357. La maggior parte di queste nuove malattie colpirebbero i bambini. Sebbene il manuale sia considerato un importante strumento diagnostico per la industria psichiatrica, esso è stato anche responsabile di numerosi cambiamenti sociali.

L'aumento del disordine bipolare e della depressione nei bambini sono stati in gran parte diagnosticati per via della descrizione di alcuni sintomi tracciata nel DSM.

Un articolo del Washington Post ha osservato che, se Mozart nascesse oggi, gli sarebbe diagnosticato un ADD e "sarebbe ricondotto alla normalità attraverso una serie di cure."

Secondo il DSM-IV, le linee guida per diagnosticare un disturbo oppositivo provocatorio si riferiscono a soggetti di giovane età, sebbene sia indubbio che anche gli adulti possano facilmente soffrire di tale patologia. Tali affermazioni dovrebbero sollevare più di una preoccupazione in ogni libero pensatore statunitense.

Il regime Sovietico si servì delle nuove "malattie mentali" per la repressione politica. Agli individui che non accettassero i principi del Partito Comunista si diagnosticava un nuovo tipo di schizofrenia. Venivano isolati e medicalizzati coattivamente allo scopo di riportarli alla ragione.

Da quando la ultima edizione del DSM-IV ha individuato i sintomi di diverse nuove malattie mentali nei bambini, ha avuto luogo unaescalation nelle diagnosi e nei trattamenti terapeutici sui bambini.

Alcuni stati hanno promulgato leggi che consentono ad agenzie preposte di 
imporre con la forza un regime terapeutico, e che criminalizzano la mancata assunzione di farmaci prescritti giudiziariamente.

Tutto ciò dipinge un quadro agghiacciante per coloro i quali tra noi sono anticonformisti e dissidenti.

Sebbene gli autori del manuale affermino che la individuazione del nuovo disturbo sia stata effettuata senza alcun secondo fine, l'etichettatura del libero pensiero e dello anticonformismo come malattie mentali, cova un enorme potenziale di abuso. Potrebbe facilmente diventare una arma nello arsenale di uno stato repressivo.

Articolo in lingua inglese pubblicato sul sito Off The Grid
Link diretto all'articolo:
Frankpro

Intendo fare una premessa all'articolo che segue ed ho tradotto.

Mi associo innanzitutto a quanto affermano gli altri autori di Anticorpi circa la veridicità delle conoscenze qui riportate: ognuno le giudichi col suo proprio parametro, visto che ad oggi non è  possibile ottenere alcuna verifica effettiva delle fonti d'informazione che soggiacciono all'articolo.

In merito però al tema del controllo mentale, ho da dire che un pò ci credo ... e lo affermo dopo essere stato per l'ennesima volta utente di notizie, recentissime, di improvvisi assassinii, tanto in Italia che all'estero.
Inutile che vada a riportare quelle notizie, se le legga chi non lo ha fatto, le metta da parte chi vuole auto-tutelarsi.

Perchè però (occorre domandarselo) accadono queste stragi della follia?

Forse la domanda è mal posta. Proviamo dunque con: cosa ottengono coloro i quali controllano la mente degli assassini? (se l'articolo di cui sotto è vero).

Non è difficile dare almeno un paio di risposte a questo quesito:

1) far si che la frequenza della paura si amplifichi nella media della gente. Cosa pensate che vendano tutti i telegiornali che siamo quasi costretti a sorbettarci ogni santo giorno? La risposta è una sola: p-a-u-r-a. Più stiamo nella paura e più siamo lontani dalla Luce. Più siamo nella paura e più lasciamo campo libero a chi impera. Più siamo nella paura e più ci rifugiamo nei beni e servizi, anziché nella fiducia nelle persone.

2) “loro” hanno per le mani delle “armi umane” che colpiranno i target stabiliti, col fine esatto di creare disgregazione sociale: vedesi il gioco infinito israelo-palestinese-arabo. Qui siamo cioè nella applicazione letterale del “divide et impera”.

La logica di queste stragi, compiute ad opera di folli (o di kamikaze, tipo in Pakistan, ecc) è, a mio parere, dettata solo da quanto sopra, per le finalità di cui sopra.
Concludo la mia premessa citando per un attimo un film di pochi anni fa, La Giuria, con un simpatico e gagliardo John Cusack, in cui il tema era proprio la condanna sociale (e giuridica) dei produttori di armi, che in quel caso avevano armato la mano di un un lavoratore che si era vendicato del licenziamento, facendo una strage di colleghi proprio con quelle stesse armi.
Per cui s'era davanti alla dualità di scelta se condannare le imprese di armi da fuoco o solo l'assassino. Ebbene, per quanto La Giuria sia un bel film, credo abbia mancato (volutamente o meno) il bersaglio: gli esecutori / mandanti non andavano ricercati né nelle imprese di armi, né nell'unico assassino, in base a quanto scritto di seguito.

La Giuria, infine, la dice lunga sul potere che potrebbe avere la gente quando diventasse per un attimo il centro vero del Sistema.

Mi auguro davvero che quanto sotto sia solo frutto di pura fantascienza.

Buona lettura.

--------

Controllo mentale e terrore
di K. Adachi

Traduzione di Anticorpi

Il tema del controllo mentale è elaborato, multisfaccettato e multilivello.Per il lettore casuale può diventare oscuro in un attimo, sovreccitandogli i sensi e creando in lui un desiderio di fuga dallo argomento: ma evitare questo tema è la cosa più folle che tu possa fare, dal momento che le tue sole possibilità di sopravvivere a questa insidiosa agenda nascosta, che mira a tenere la gente in schiavitù e che ad oggi tratta virtualmente l'intera umanità, è di capire invece come funzioni e fare alcuni passi per ridurre la tua vulnerabilità.Il piano per creare una società di lavoratori la cui mente sia controllata è stata messa in campo già da lungo tempo.L'attuale tecnologia emerse dagli esperimenti che i nazisti cominciarono a svolgere prima della II guerra mondiale, e poi intensificarono durante il periodo dei campi di concentramento, quando un illimitato approvvigionamento di giovani e adulti era disponibile per le sperimentazioni.Abbiamo già sentito degli esperimenti medici disumani condotti nei campi di prigionia, ma nessuna parola è mai stata menzionata nei media e nei documentari TV sugliesperimenti di controllo mentale.Ciò infatti non doveva essere divulgato al pubblico americano.Le tecnologie di controllo mentale possono essere approssimativamente suddidivise in due sotto-sistemi: quelli basati sulla induzione dei traumi (trauma-based) e quelli basati sull'uso della elettronica (electronic-based).
La prima fase dello sviluppo del controllo mentale governativo, venne fuori dalle antiche tecniche occulte che richiedevano la esposizione della vittima a ripetuti traumi psicologici e fisici, solitamente iniziati nella infanzia, di modo da causare alla psiche della vittima uno svettamento in migliaia di “personalità altre” che potevano essere riprogrammate per 'installarvi' qualsiasi tipo di compito.

Ciascuna personalità altra è separata e distinta dalla personalità frontale.

La personalità frontale non  ha alcuna consapevolezza della esistenza e delle attività delle sue personalità altre.
Le personalità altre possono essere portate alla luce dai programmatori o dai manipolatori usando speciali codici, parole o azioni conosciute in gergo come 'triggers' .

La seconda fase dello sviluppo del controllo mentale è stata messa a punto in una base sotterranea sotto Fort Hero (Montauk), Long Island, a New York, conosciuto appunto come “Progetto Montauk.”

I primi adolescenti, vittime dello “stile Montauk”, chiamati proprio "Montauk Boys”,vennero programmati usando le tecniche trauma-based, ma quel metodo fu poi abbandonato in favore di processi ad induzione totalmente elettronici, i quali potevano essere installati in termini di giorni (o addirittura di ore) anziché di molti anni, come richiedeva il completamento di un programma di tipo trauma-based.

Il Dottor Joseph Mengele, la cui notorietà è legata ad Auschwitz, fu il principale sviluppatore del “Progetto Monarch” e dei programmi di controllo mentale Mk-Ultra della Cia.

Mengele e all'incirca altri 5000 alti funzionari nazisti furono segretamente trasportati negli Stati Uniti ed in sud america nel secondo dopoguerra, con una operazione chiamata Paperclip.

I nazisti continuarono il loro lavoro sul controllo mentale e le tecnologie dei razzi in basi segrete sotterranee.

L'unica cosa che ci fu detta in proposito riguardava il lavoro sulla propulsione ad opera del celebre ufficiale nazista Werner Von Braun.

Gli assassinii, le torture e le mutilazioni di umani innocenti furono tenute pubblicamente ben in disparte, mentre occupavano a tempo pieno le attività delle strutture militari sotterranee Usa, che gradualmente divennero la casa di centinaia di migliaia di ragazzi, acchiappati letteralmente in mezzo alla strada (si stima circa un milione all'anno), e sistemati poi in gabbie con sbarre di ferro, stipate dal suolo fino al soffitto, come parte integrante del loro “addestramento”.

Questi giovani sarebbero stati usati poi per raffinare e perfezionare le tecnologie di controllo mentale di Joseph Mengele.

Alcuni ragazzi selezionati (almeno quelli che sopravvissero al training) sarebbero diventati successivamente i futuri schiavi, controllati mentalmente, che potevano essere usati per migliaia di lavori diversi, ed operare in tanti modi: dalla riduzione in schiavitù di tipo sessuale, fino agli omicidi veri e propri.

Una porzione considerevole di questi ragazzi, che furono considerati “sacrificabili”, fu intenzionalmente massacrata di fronte (e con il contributo) degli altri ragazzi, di modo da traumatizzare i prescelti ad una assoluta conformità e sottomissione.

Singoli individui mentalmente programmati.

I pistoleri solitari, in merito ai quali ci capita di ascoltare notizie di assassinii, tentativi di omicidio, sparatorie nelle scuole, ecc. sono individui mentalmente controllati, che sono stati programmati per portare a termine queste missioni.


Ted Bundy, David 'Son of Sam' Berkowitz, Oswald, Timothy McVeigh, gli uccisori di Columbine, Chapman, Sirhan Sirhan, etc erano individui programmati per portare a compimento i loro omicidi.

Decine di migliaia di giovani sono stati rapiti e spinti a compiere un programma di controllo mentale chiamato progetto Montauk iniziato attorno alla fine del 1976.

Al Bielke, sotto controllo mentale, fu impiegato in molte aree del progetto segreto Montauk.

Dopo un lento recupero la sua memoria cominciò a riemergere attorno alla fine degli anni '80, periodo in cui arrivò a realizzare come ci fossero almeno 250 mila "Montauk Boys”, controllati mentalmente, creati in venticinque differenti basi simili alla base sotterranea di Montauk, Long Island.

Molti di questi ragazzi stavano per diventare “dormienti”, cioè individui programmati per entrare in azione in una data successiva, quando saranno appropriatamente  “richiamati” ed innescati per compiere azioni distruttive o dirompenti.

Altri Montauk Boys sarebbero stati invece inseriti nella fabbrica mainstream del “sogno americano”, in qualità di giornalisti, personalità radio e televisive, uomini d'affari, avvocati, medici, giudici, procuratori, poliziotti, militari, ecc

Controllo mentale elettronico mondiale attraverso le torri cellulari.

Sta arrivando il giorno in cui le tecnologie di controllo mentale del governo saranno dirette a te, al tuo vicino, e ai tuoi cari.

Queste apparecchiature sono erette ed installate in questo paese quotidianamente, col proposito occulto di esercitare il controllo mentale sulla intera popolazione.

Ovunque in questo paese (e oltremare) vengono installate le Elf, ovvero torri di trasmissione di microonde.

Le antenne in genere sono costituite da quattro placche verticali  leggermente ricurve, di due piedi di lunghezza, sistemate in 3 o 4 quadranti attorno alla torre, sollevate dal suolo.

Basta che diate un'occhiata in giro per vederle.

E ne noterete molte di più quando ci presterete attenzione: nessuno vi dice niente, ma voi ritenete che siano per i telefoni cellulari! (ma veramente pensate che abbiamo bisogno di tutta questa potenza di trasmissione per i cellulari, ad ogni tot numero di palazzi? Riuscite a realizzare quanta poca energia viene usate invece dai nostri apparecchi? Ciò nonostante queste torri sono in grado di tirar fuori livelli di energia che superano di gran lunga  le necessità dei cellulari di un ampio margine).

Queste tecnologie di controllo mentale sono installate già da lungo tempo. Non è un caso che la banda di frequenza scelta per i telefoni cellulari, guarda un po' ...   combaci proprio col secondo ordine di onde che Wilhelm Reich scoprì nei tardi anni '40, e che ha effetti sulla trasmissione sul pensiero, e permette alla mente di essere manipolata ad insaputa della vittima!

Reich lavorò segretamente a questo progetto per oltre 5 anni, dal 1947 al 1952, finchè non realizzò che la Cia stava programmando di usare il controllo mentale sul popolo americano.

Offeso dal fatto di essere stato ingannato e sfruttato per questi motivi, giurò che non avrebbe più cooperato con la Cia, l'Fda, ecc.

Reich fu ucciso sotto copertura in una prigione federale nel '57, appena poche settimane prima di essere di fatto rilasciato, dopo essere stato in prigione per 2 anni, a seguito di una accusa inventata che si fece oltretutto  beffe di un precedente legale.

Venne pubblicamente dichiarato che avesse avuto un attacco di cuore, sebbene di lui si dicesse che fosse forte come un bue.

Fu assassinato solo 2 settimane prima di essere rilasciato.

Il suo ultimo libro, scritto in prigione, non fu mai ritrovato, almeno per poterlo riconsegnare alla sua famiglia.

E' stato scoperto un metodo che disattiva le torri Elf del controllo mentale attraverso la semplice installazione di un apparecchio conosciuto come “generatore orgone”, da sistemare entro il raggio di 1300 piedi da queste torri.

Tali torri vengono usate insieme ad Haarp per agire non solo sul controllo del pensiero subliminale ma anche per controllare la meteorologia.

Attualmente (parliamo del 2007) l'induzione di condizioni di forte piovosità sono prevalentemente influenzate dalle operazioni di rilascio delle scie chimiche che hanno luogo ogni giorno nei cieli degli Stati uniti e in quelli di molti altri paesi.

Patrick Flannagan ricorda anche una intervista in un talk-show del 30 giungo del 2003 in cui Jeff  Rense offrì importanti informazioni su come queste apparecchiature di controllo elettronico ci irradiano, attraverso il cablaggio elettrico proprio delle nostre case e dalle torri di microonde, affermando che fossero informazioni che egli aveva ben studiato.

(….)

--------

L'articolo continua ancora alcune righe, ma di proposito mi fermo qui, sia perchè ritengo che quanto scritto in seguito non apporti ulteriori conoscenze utili, sia perchè va a parare su “piani” e personaggi che preferisco non citare per evitare anche di fargli un favore.

Cercando cioè di non comportarmi come il Tg1, che riportando la notizia delle scritte sui muri di Torino che offendono ora questo ora quel personaggio, di fatto dà  voce agli scribacchini.

Link all'articolo.
Nota di Educate Yourself:
Serge Monast [1945 - 1996] è il secondo giornalista che indagando sul Project Blue Beam è deceduto per "infarto."

I decessi si sono verificati l'uno a poche settimane dall'altro, e nessuno dei due aveva mai denotato problemi cardiaci.

Serge era in Canada. L'altro giornalista - un canadese - si trovava in visita in Irlanda. Prima della sua morte, la figlia di Serge fu rapita dal governo canadese, nel tentativo di dissuaderlo dal proseguire le sue ricerche in merito al Progetto Blue Beam. Sua figlia non fece più ritorno a casa.

Aggiornamento di Ken Adachi - 17 Febbraio 2009:
solo oggi inizio a cogliere pienamente la portata dei contributi donati alla collettività dall'opera di Serge Monast, ed il coraggio incredibile di cui diede prova pubblicando le rivelazioni incredibili che ottenne anonimamente da uomini politici 'pentiti', militari, o membri di organizzazioni di intelligence dotati di coscienza e umanità.

di S. Monast

Traduzione di Anticorpi

L'infame "Blue Beam Project" - architettato dalla NASA in tre differenti fasi operative - si prefigge di accelerare l'instaurazione di una nuova religione mondiale di stampo naturalistico - satanistico.

La diffusione di una nuova religione "unica" è considerata dalle elite un imprescindibile  basamento ideologico su cui fondare il cosiddetto "Nuovo Ordine Mondiale."

La mancata unificazione di tutti i credo religiosi - infatti - costituirebbe un ostacolo insormontabile rispetto ai piani di unificazione politica e sociale della intera popolazione planetaria.

La prima fase operativa riguarda il "ritrovamento" di antichi reperti archeologici in alcune precise zone del pianeta (in alcuni casi a seguito di sommovimenti geologici provocati artificialmente), reperimenti talmente rivoluzionari da sancire la definitiva smentita di tutte le "certezze religiose" coltivate fin'oggi dalle popolazioni mondiali (i fossili di dinosauro?). Ogni nazione dovrebbe così essere indotta a credere di avere male interpetrato per secoli la propria dottrina religiosa. La preparazione psicologica rispetto a tale primo segmento è riscontrabile in numerosi film e documentari atti a sostenere la sostanziale "infondatezza" della cosmogonia creazionistica e l'incompatibilità dei tradizionali dettami religiosi con la natura umana (tra i tanti: Zeitgeist, Religious, Sex Crimes and Vatican, il Codice Da Vinci ed il recente Codice Genesi).

Di seguito un videoclip tratto da un recente, strano documentario realizzato da National Geographic (n.d.t.).
In definitiva, obiettivo del primo segmento operativo è quello di distruggere le convinzioni (argomento approfondito nel post "Vaticano Sotto Assedio" n.d.t.) di cristiani e musulmani anche mediante alcune "prove inconfutabili" provenienti da un remoto passato.

La seconda fase operativa prevede l'apparizione nei cieli di numerose località sparse intorno al mondo, di enormi immagini "divine". Il tutto sarà realizzato sfruttando la teconologia degli ologrammi tridimensionali proiettati mediante raggi laser e resi "parlanti" mediante sofisticati strumenti di proiezione del suono. La proiezione sarà effettuata direttamente dai satelliti orbitanti, usando come "schermo" uno strato di sodio fluttuante a circa 100 chilometri dalla superficie terrestre. La stessa tecnologia sarebbe già stata adoperata per fare comparire almeno una parte dei numerosissimi oggetti volanti non identificati.
Obiettivo di tali messe in scena sarà quello di fare apparire il "nuovo messia" - Maitreya, il maestro illuminato - che con le sue parole inaugurerà l'istituzione della nuova religione mondiale.
In ogni parte del pianeta i fedeli di ogni religione assisteranno alla trasfigurazione della propria divinità adorata (Gesù, Maometto, Buddha, Krishna, ecc.) nella figura della nuova divinità. Costei spiegherà che il fine della religione sia quello di unire i popoli, e non di separarli, e di come i dettami della antiche scritture e tradizioni siano stati fraintesi ed equivocati, conducendo fratelli a combattere contro fratelli. Le antiche religioni dovranno perciò essere abolite, in quanto menzognere, e sostituite da una nuova, unica religione universale.

L'evento appena descritto si verificherà in un momento di diffusa anarchia, incertezza e paura scatenata da una enorme catastrofe "naturale" (asteroide? tempesta solare?) verificatasi su scala mondiale.

La terza fase operativa avrà a che fare con le nuove tecnologie di comunicazione telepatica: le microonde ELF (extremely low frequency), VLF (very low frequency) ed LF (low frequency). Attraverso un bombardamento di impulsi di radiazione ogni singolo individuo del pianeta sarà persuaso di avere un rapporto di comunicazione diretta con il nuovo dio. Il bombardamento sarà effettuato mediante satellite, e provocherà una profonda interazione con il pensiero individuale, formando il fenomeno attualmente denominato "pensiero diffuso artificiale."

Lo studio e l'utilizzazione delle tecnologie anzidette, adoperate anche per il famigerato programma "MK-Ultra" sono stati dimostrati in numerose occasioni.


A tal proposito, è utile citare una conferenza che ebbe luogo nel gennaio 1991 presso l'Università dell'Arizona, dal titolo "Ricerche avanzate della Nato in materia di sistemi biomolecolari." Alcuni argomenti affrontati dalla conferenza scatenarono le proteste degli astanti, spaventati dal potenziale abuso che i governi avrebbero potuto fare delle tecnologie presentate. In quella occasione gli scienziati accennarono alla capacità acquisita da parte degli Stati Uniti, di rendere cieche, sorde o mute le persone solo mediante la trasmissione di determinati impulsi magnetici. 

Alcune delle anzidette tecnologie sono 
attualmente operative ed utilizzate dalla CIA, la NSA e l'FBI per scopi politici e militari, compresa la creazione di "candidati manciuriani."Esse si basano su una metodologia del tutto nuova di studio del cervello e del sistema neuro-muscolare, ed agiscono mediante impulsi di radiazione trasmessi a bassissime frequenze. La sperimentazione dei sistemi biomolecolari continua ad avere luogo sui detenuti di Stati Uniti,  Canada, Gran Bretagna, Finlandia, Australia, Germania, Francia (Arancia Meccanica, film di Stanley Kubrick del 1971 trattava questo argomento n.d.t.).

E' utile riportare quanto dichiarato nel 1970 dallo psicologo James V. McConnel in una intervista rilasciata alla rivista "Psychology Today."
"
Presto giungerà il giorno in cui saremo capaci di combinare la deprivazione sensoriale con l'azione ipnotica di alcune droghe ed il meccanismo "educativo" basato sulla dicotomia ricompensa-punizione. A quel punto potremo raggiungere un controllo pressochè assoluto sul comportamento di un individuo, ed ottenere molto rapidamente ed efficacemente un "positivo" lavaggio del cervello che ci consentirà di riprogrammare indole e  personalità di qualsiasi individuo."

Quanto appena detto, sta alla base della filosofia sociale delle Nazioni Unite, secondo la quale nessuno dovrebbe potersi dire "possessore" di una propria personalità.
Qualsiasi personalità "antisociale" dovrebbe  considerarsi "abusiva" e dunque suscettibile di "miglioramenti" impositivi da parte degli enti preposti. Tutto ciò - naturalmente - per poter soddisfare le esigenze "collaborative" richieste dal nuovo ordine mondiale.

Vi suggerisco di prendere seriamente in considerazione tali informazioni, prima di respingerle come frutto di un fanatico cospirazionista. Vi suggerisco di 
informarvi circa il chip trasmettitore prodotto dalla compagnia Loral Electro-Optical System con sede in Pasadena, California. Tale trasmettitore, che opera sulle stesse frequenze del sistema nervoso umano,  fu commissionato dal generale Leonardo Perez in nome e per conto della aviazione militare statunitense, che era alla ricerca di un'arma che fosse in grado di trasmettere impulsi di sfiducia nella mente del nemico ed impulsi di fiducia in quella delle truppe amiche.

Si sospetta che la tecnologia ELF sia stata 
adoperata nel 1970 contro una donna britannica la quale protestava troppo "animosamente" contro l'installazione di missili cruise presso la base militare di Greenham Common (se è per questo esiste la possibilità che tali sperimentazioni siano già in corso d'opera da molti anni in tutto il mondo, e più precisamente dal momento in cui persone completamente normali hanno iniziato ad uccidere per futili motivi i propri congiunti, famigliari e vicini di casa, casi ormai molto frequenti, di cui sentiamo parlare quotidianamente in tutti i notiziari - n.d.t.) .

Questa arma è in grado di causare la totale deprivazione sensoriale di un individuo, al punto che il soggetto non sia più in grado di udire i propri stessi pensieri. 
La metodologia scientifica utilizzata dalla tecnologia ELF è stata descritta in moltissime pubblicazioni del Dipartimento della Difesa statunitense, tra cui uno intitolato "Spettro elettromagnetico e conflitto a bassa intensità", stilato del capitano Paul E. Tyler, comandante medico della marina degli Stati Uniti, incluso in una raccolta di saggi dal titolo "Bassa intensità e moderne tecnologie di modifica", a cura del tenente colonnello David G. Dean. La raccolta è stata pubblicata nel 1986 da parte delle edizioni "Air University Press."

Nel suo libro 
"The Body Electric", il candidato premio Nobel Robert Baker descrive una serie di esperimenti condotti nel 1960 dallo scienziato Allen Frie, in cui il funzionamento della manomissione mentale è stato pienamente dimostratoCosì come gli esperimenti condotti nel 1973 dal dottor Joseph Sharp, che vi si sottopose personalmente, dimostrando di poter udire e comprendere messaggi inviatigli in una eco-camera attraverso una serie di audiogrammi ad impulsi a microonde. Baker concludeva il libro con alcune considerazioni circa il pericolosissimo potenziale di una tal sorta di tecnologia, che potrebbe "fornire istruzioni non rilevabili ad un assassino inconsapevole e programmato in tal senso." Allen Frie ha inoltre notato come sia possibile accelerare, decelerare o arrestare il battito cardiaco di una rana sincronizzando il fascio di impulsi a microonde con il ritmo del cuore dell'animale. Un altro libro del 1978, scritto da James C. Lynn ed  intitolato "Microwave Auditory Effect and Application" descrive come sia possibile trasmettere delle voci perfettamente udibili, diretttamente nella mente di un individuo.

Nel corso della 
campagna elettorale del 1988, il candidato alla presidenza degli Stati Uniti Michael Dukakis accusò il suo avversario George Bush Sr. di avere utilizzato tecnologia a microonde al fine di compromettere le sue performance in alcuni comizi, dopo che i primi sondaggi di opinione avevano dimostrato il vantaggio accumulato da Dukakis nella corsa presidenziale. Sostenne inoltre che la stessa tecnologia fu usata contro Kitty Dukakis (sua moglie n.d.t.), spingendola sull'orlo del suicidio.

Nel dicembre 1980 venne pubblicato sul periodico "US Army Journal" un articolo dal titolo: "
The New Mental Battlefield: Beam Me Up, Spock", a cura del tenente colonnello John Alexander. Scrive Alexander:
"... Numerosi esempi dimostrano
 incredibili progressi in tali aree. Il trasferimento di energia da un organismo all'altro; la capacità di trasmettere o guarire una malattia a distanza; la capacità di indurre la morte a distanza in modo tale che non sia riscontrabile una causa apparente del decesso; la modificazione del comportamento mediante strumenti telepatici, che consente di indurre uno stato ipnotico fino ad una distanza di 1000 chilometri, questi sono tutti obiettivi già conseguiti." Alexander conclude: "Se sarà possibile alimentare il pensiero artificiale multigenico mediante satellite, a quel punto il controllo mentale dell'intero pianeta sarà a portata di mano."

Ecco, tornando al Blue Beam Project, la terza fase a cui accennavamo paragrafi eddietro è denominata proprio "
Electronic Telepathic Two Way Communication."


Fintanto che la gente non si renderà conto che questo genere di tecnologia non è fantascienza, ma esiste realmente, essa correrà un gravissimo pericolo. Perchè arriverà la notte in cui nel cielo compariranno immagini meravigliose e sconvolgenti, che preannunceranno l'avvento del nuovo messia, ed in molti non saranno adeguatamente preparati ad affrontare la situazione, vedere il tranello, e salvarsi la vita.


Articolo in lingua inglese pubblicato dal sito 
Educate Yourself 
link all'articolo originale:
http://www.educate-yourself.org/cn/projectbluebeam25jul05.shtml
Quando poche persone desiderano controllare e dirigere la massa del genere umano, devono poter contare su determinati ed importanti punti fermi. Questi ultimi valgono anche se stai cercando di manipolare un individuo, una famiglia, una tribù, una città, un paese, un continente o un pianeta.

Innazitutto si devono fissare delle "norme", ossia ciò che è considerato giusto o sbagliato, possibile o impossibile, sano o insano, buono o cattivo. La maggior parte delle persone si atterrà a quelle norme senza discutere a causa della loro mentalità da pecore, che da almeno qualche millennio prevale sulla mente umana collettiva.

In secondo luogo, 
bisogna rendere la vita molto spiacevole a coloro che sfidano le "norme" da voi imposte. Il modo più efficace di fare ciò è, in effetti, quello di trasformare la diversità in un crimine. Così quelli che seguono un'altra campana o danno voce ad un'opinione diversa, a una diversa versione della "verità" e a un diverso stile di vita, si configurano come pecore nere all'interno del branco umano. Una volta condizionato quel branco ad accettare quelle norme della realtà, con arroganza ed ignoranza vengono ridicolizzati e condannati quelli che hanno una visione diversa della vita. Ciò spinge questi ultimi a conformarsi e serve da monito per tutti gli altri che, all'interno del branco, pensano di ribellarsi. C'è un detto giapponese che dice: "Non fare il chiodo che svetta tra tutti gli altri, perchè sarai tu il primo ad essere colpito."

Tutto questo crea una situazione per cui i pochi controllano le masse, i cui membri si sorvegliano e si controllano a vicenda. Le pecore diventano il cane pastore all'interno del branco. E' come un prigioniero che cerca di scappare mentre gli altri suoi compagni di cella accorrono per fermarlo. Se ciò accadesse diremmo che quei prigionieri sono pazzi, come potrebbero fare una cosa del genere?

Ma è esattamente questo che gli esseri umani si fanno l'un l'altro ogni giorno, pretendendo che ognuno si conformi alle norme a cui essi ciecamente si conformano. Questo non è altro che fascismo psicologico - 
la polizia del pensiero con agenti in ogni casa, dappertutto

Agenti a tal punto condizionati da non sospettare minimamente di essere controllori mentali non retribuiti. "Sto solo facendo ciò che è bene per i miei figli", li sento dire. No, ciò che siete stati programmati a credere che sia bene per loro, anche sulla base del fatto che ritenete di sapere cose che gli altri non sanno. Ricordo di aver discusso con un ex capo rabbino del Regno Unito presso il gruppo di discussione della Oxford Union, che non riusciva a capire la differenza tra istruzione e indottrinamento. Era una cosa incredibile.

Ogni giorno ritroviamo questi stessi temi nelle nostre esperienze quotidiane con persone in uniforme e con altre appartenenti alle masse ma promosse per comandare le masse. Ciò è ben sintetizzato nella versione satirica dell'inno del Partito Laburista britannico: La bandiera rossa, che dice: "La classe operaia può baciarmi il culo, finalmente sono tra i numeri uno." Tutto questo rientra nella strategia "dividi e soggioga", che è fondamentale per far si che il branco si controlli da solo. Ognuno riveste un ruolo preciso per l'imprigionamento mentale, emotivo e fisico di qualcun altro.Tutto quello che i controllori devono fare è muovere i fili giusti al momento giusto e far si che i loro burattini umani danzino sulla giusta melodia.

Per realizzare ciò, essi dettano ciò che viene impartito da quella che noi coraggiosamente chiamiamo "istruzione" e da quelle che i mezzi di comunicaizone in loro possesso ci presentano come "notizie." In questo modo possono dettare al branco che non fa domande e non discute, ciò che esso deve credere di se stesso, delle altre persone, della vita, della storia e degli eventi attuali.
Una volta che sono state stabilite alcune norme all'interno della società, non c'è più alcun motivo di controllare ogni giornalista o reporter o funzionario governativo. I media e le istituzioni offrono la loro "verità" sulla base di quelle stesse norme e, perciò, ridicolizzano e condannano di riflesso chiunque offra un'altra visione della realtà. Una volta che hai il controllo su ciò che è considerato "normale" e possibile, l'intero sistema praticamente si gestisce da solo.
.
(...)
.
Il controllo poliziesco che il branco umano esercita al suo interno va ben al di là dei soldati in divisa o degli amministratori di governo. Comincia da genitori condizionati che impongono ai figli il proprio condizionamento e li spingono a seguire le loro norme religiose, politiche, economiche e culturali.

Non c'è esempio più estremo di quelle persone che continuano a costringere i propri figli ad accettare matrimoni combinati sulla base delle norme della loro assurda religione; o i figli dei testimoni di Geova a cui vengono negate trasfusioni di sangue che potrebbero salvar loro la vita, perchè i loro ottusi genitori continuano a uniformare ogni aspetto della loro vita alle norme contraddittorie di un libro che presenta storie di pura fantasia.

La creazione della prigione mentale ed emotiva che bracca il 99% dell'umanità procede minuto per minuto in modi sempre più subdoli. Ci sono figli di genitori cristiani, ebrei, musulmani o induisti che non accettano la religione, ma continuano a seguirla per non dare un dispiacere alle loro famiglie. Poi 
c'è la paura quasi universale di ciò che la gente potrebbe pensare di noi se proponessimo una diversa concezione della realtà o vivessimo in maniera diversa.

Notate che la paura che nutrono coloro che vorrebbero uscire dal recinto di pecore non è la paura di ciò che gli Illuminati penseranno di loro. La maggior parte della gente non sospetta minimamente dell'esistenza di questa rete (degli Illuminati - n.d.r.). No, 
essi hanno paura di ciò che penseranno le loro madri e i loro padri, o i loro amici, o i loro colleghi di lavoro - quelle stesse persone che sono condizionate dallo stesso sistema a rimanere dentro il recinto. Le pecore controllano le altre pecore e avvelenano la vita a tutti quelli che cercano di fuggire.

E' così facile per un  piccolo gruppo di famiglie che si sono tra loro incrociate controllare la vita - in altre parole la mente - di miliardi di individui, una volta 
collocate al posto giusto le "istituzioni" che si occupano di "informare", come accade da migliaia di anni. Questi manipolatori e i loro tirapiedi non sono abbsatanza per controlare fisicamente la popolazione, così hanno dovuto creare una struttura in cui gli esseri umani si controllano a vicenda attraverso imposizioni mentali ed emozionali.
Una volta che la mentalità da branco esercita funzioni di controllo all'interno dello steso branco, si entra nella terza fase di questo imprigionamento della coscienza umana. Si creano fazioni all'interno del branco e le si spinge alla guerra l'una contro l'altra. Ciò si ottiene creando diversi sistemi di credenze (che non sono affatto diversi l'uno dall'altro) e spingendoli al conflitto. Questi sistemi di credenze sono noti come religioni, partiti politici, teorie economiche, paesi, culture e "ismi" tra i più svariati. Queste credenze vengono percepite come "opposte", quando, come ho sottolineato nel mio libro "Io Sono Me Stesso, Io Sono Libero", sono due facce della stessa medaglia. La visione che si ha della realtà e della possibilità all'interno del recinto è così limitata da non contenere alcuna alternativa. Tuttavia l'elite deve creare la percezione di tali alternative per diffondere le divisioni che le permettono di dividere e soggiogare.

Qual'è - insomma- la differenza tra un vescovo cristiano, un rabbino ebreo, un sacerdote musulmano, uno induista o un seguace di Buddha, quando tutti impongono le loro credenze ai bambini e al prossimo? Non c'è differenza, poichè mentre la fede che cercano di inculcare può presentare una qualche differenza, spesso molto lieve, rispetto alle altre, il tema di fondo è sempre lo stesso - 
l'imposizione del credo di una persona su un'altra.
Pensate ai finti opposti in politica. L'estrema sinistra, rappresentata da Joseph Stalin in russia, ha introdotto il controllo centralizzato, la dittatura e i campi di concentramento. Il suo "opposto" è rappresentato dall'estrema destra, simboleggiata da Adolf Hitler. Cosa ha realizzato costui? Il controllo centralizzato, la dittatura militare e i campi di concentramento.

Eppure questi finti opposti si dichiararono guerra l'un l'altro nell'ambito di una propaganda che li dipingeva come opposti. 
L'unica differenza tra l'Unione Sovietica e il cosiddetto "Occidente" durante la Guerra Fredda fu che l'Unione Sovietica era apertamente controllata dalla minoranza, mentre l'Occidente era segretamente controllato dalla stessa minoranza. E se si arriva al vertice della piramide, si ritrova la stessa minoranza che controlla entrambi gli schieramenti. La stessa forza che opera attraverso Wall Street e la City di Londra ha finanziato tutti i conflitti mondiali, e tutto ciò è documentabile (vedi "E la Verità Vi Renderà Liberi").

 Tratto dal saggio "Figli di Matrix", di David Icke (2002),
 pubblicato in Italia da 
Macro Edizioni.
IO combatto, tu combatti, egli regna

Com'è possibile che agli albori del XXI secolo gli stati continuino ad agire come se l'unico modo di risolvere i dissidi internazionali sia quello di trucidarsi a vicenda? E che le popolazioni non si ribellino a questo stato di coseriversandosi nelle strade e facendo il necessario per fermare questa barbarie?

Incominciamo dalla superficie.
La sola industria bellica - al netto dell'indotto - negli USA muove un giro di 800 miliardidi dollari l'annoMiliardi che gli stati belligeranti possono spendere grazie ad enormi prestiti che ottengono da parte delle banche centrali, le quali si arricchiscono finanziando tutti i paesi coinvolti nel conflitto.




Distruzione inoltre vuol dire ricostruzione, e quindi ulteriori enormi prestiti elargiti dalle banche per finanziare la ricostruzione dei paesi coinvolti nelle belligeranze.

Quello economico tuttavia non è che il "secondo livello" esegetico del fenomeno bellico,  e si colloca immediatamente dopo le motivazioni "ufficiali" propagandate dai mass media, quelle aventi per oggetto concetti come patria, terrorismo e difesa del territorio e della democrazia.

Se ci si inoltra in una analisi più approfondita, magari documentandosi attraverso fonti "alternative", ecco che inizia a disvelarsi la sua 
utilità recondita, le motivazioni rettiloidi che inducono le elite planetarie (individui del tutto disinteressati al lucro in quanto posizionati assai al di sopra dell'economia e della politica) a patrocinarlo ed istigarlo.

Atto divisivo per eccellenza, la guerra rinnova quotidianamente nella coscienza collettiva la percezione di una umanità in perenne conflitto. La continua riproposizione su scala globale di concetti come quello di patria, etnia, bandiera, confine, conflitto, non è che  uno strumentoun mezzo di persuasione con il quale le elite fin dalla antichità sono riuscite ad assolvere la prima regola del perfetto regnante:  divide et impera.

La propaganda sistemica è strutturata in modo tale da alimentare e rimarcare ogni tipo di suddivisione umana. 
Nazioni, etnie, razze, sessi, generazioni anagrafiche, classi sociali, credo religiosi, culture, ideologie politiche, imprese commerciali, tifo sportivo. A prima vista ci sembrano suddivisioni più che lecite. Questo perchè fin dalla nostra nascita il Sistema si è adoperato per farcele percepire come tali. Se invece ci soffermiamo a riflettere, ecco che dopo un pò realizziamo che queste suddivisioni sono nient'altro che sovrastrutture culturali che ci sono state inculcate arbitrariamente e cheesistono solo nelle nostre menti.

L'unica verità assoluta è che siamo esseri umani nati su un territorio chiamato Terra.Tutto il resto, le divisioni, le differenze, le classificazioni, i confini, le dogane, i passaporti non esistono in natura. Siamo anime che condividono un'esperienza corporea finalizzata alla crescita, all'evoluzione, ma che purtroppo sempre più frequentemente il Sistema ci induce a percepire come qualcosa di insensato, effimero e materialistico.

La guerra è l'atto divisivo per eccellenza. Non ve ne sono di più sfacciati. Persone che accettano di farsi macellare sul campo di battaglia per qualche soldo, una motivazione farlocca e la convinzione di stare servendo questa micidiale illusione culturale chiamatapatria.

Le guerre hanno sempre gli stessi vincitori e vinti. Qualsiasi sia il loro esito dal punto di vista politico, coloro che le hanno fomentate vincono, ed il popolo perde. Sempre. L'idea della diversità, della antiteticità, risulta rafforzata nella coscienza collettiva.

Ciò detto, 
come è possibile che le persone continuino a bersela?
Come fa la gente a non capire quanto assurdo ed ingiustificabile sia un atto come la guerra? Come fanno i cittadini ad accettare che i loro stessi figli siano mandati a morte dai cosiddetti "rappresentanti" politici? Che i governi (si dice) eletti dal popolo distruggano centinaia di migliaia di famiglie, le stesse famiglie che dovrebbero rappresentare, garantire e proteggere? Come si fa ad accettare l'ipotesi  anche remota che una squadriglia di bombardieri possa radere al suolo la nostra casa, o un'arma chimica sterminare i nostri cari, magari come diretta conseguenza di qualche folle atto imperialistico organizzato da un branco di omuncoli esaltati e corrotti?

Eppure ogni volta che si annuncia l'invio di qualche contingente armato in giro per il mondo, la maggioranza dei cittadini non batte ciglio. A molti bastano poche stupide motivazioni recitate di fronte una telecamera, come la scandalosa distinzione tra missioni di guerra e missioni di pace con cui Italia e USA usano aggirare i principi antibellici sanciti dalle rispettive costituzioni.

Perchè accade tutto ciò? Come mai il dissenso, la rabbia, le proteste vengono delegate solo e sempre agli altri, le poche migliaia di creature semiangeliche che manifestano ai G8 ed in giro per il mondo, che fanno il pieno di manganellate e gas lacrimogeni solo perchè angosciati da un mondo che galoppa a briglia sciolta verso l'autodistruzione? Possibile che molti cittadini esprimano enorme sdegno per qualche vetrina infranta, ma non si sentano minimamente responsabili per le centinaia di migliaia di innocenti trucidati in Iraq, Afghanistan, Libano, Palestina ... ?

La guerra è una situazione demenziale.
Non è mai esistita una seppur minima valida ragione per uccidersi a vicenda. Noi poveri idioti ci facciamo la guerra affinchè le elite possano controllarci e schiavizzarci più agevolmente. Ci hanno ipnotizzati e poi ci hanno ordinato di gettarci giù dal balcone. E noi lo abbiamo fatto, e tuttora continuiamo a farlo.


Fin dalla antichità le elite hanno avuto un terribile bisogno che percepissimo la guerraper ciò che in realtà non è, nè mai potrà essere, ossia un atto di valore, di eroismo.Perciò inventarono la letteratura epica (tuttora studiata nelle scuole) con i suoi eroi mitici, le imprese gloriose e la relativa, infinita sfilza di clichè brutali e belluini.  Inventarono le medaglie al valore. Strutturarono i libri di storia in modo tale che gli studenti apprendessero che il cammino dell'umanità sia stato scandito da unainevitabile successione di conflitti violenti. Instillarono nella coscienza collettiva l'idea che la competitività e la belligeranza siano tratti intrinseci dell'indole umana. Che l'uomo sia aggressivo, egoista e individualista per natura.

Infine - come ciliegina sulla torta - introdussero i
 giochi di guerra.
Ti sei mai chiesto perchè - oggi come 2000 anni orsono - qualsiasi individuo di sesso maschile fin dalla più tenera età sia indotto a 
intrattenersi con giochi come i soldatini e le armi giocattolo? Come mai qualsiasi giovane generazione maschile abbia mitizzato la propria personale schiera di eroi storici, letterari, fumettistici e cinematografici, tutti rigorosamente armati? Come mai gli attuali videogiochi più gettonati siano quelli che contemplano la simulazione di una serie di atti bellici? Come mai in edicola continuino a proporre collezioni a fascicoli settimanali di modellismo bellico, documentaristica bellica, oggettistica bellica?

Ebbene, credo che la risposta sia alla portata di chiunque abbia la forza di vederla.

"La guerra consiste in molte persone che non si conoscono e si massacrano per conto di poche persone che si conoscono ma non si massacrano."
Anonimo

E ORA CHIEDO a VOI: Avete mai avuto esperienze in cui sentivate il vostro pensiero soffocato da voci provenienti da chissà dove? Avete mai conosciuto una persona che abbia provato queste situazioni? Io si, due persone per essere esatti e vi rimando ai link sopra se volete sapere di più....
Il progetto MK ULTRA ovvero la scienza come crimine
category internazionale | repressione | opinioni author mercoled 26 settembre, 2007 22:28author by Marco Sacchi
MK ULTRA OVVERO LA SCIENZA COME CRIMINE 
QUANDO GLI ESSERI UMANI DIVENTANO CAVIE
 
ALLE ORIGINI DEL PROGETTO

Sin dal seconda guerra mondiale, i nazisti iniziarono a svolgere le ricerche coadiuvate dall’Istituto Medico Kaiser Wihelm di Berlino sul controllo mentale indotto da trauma. Grazie al Progetto Paperclip,con il quale il governo statunitense promosse la risistemazione di circa 2000 nazisti d’alto livello negli U.S.A., gli studi sulla tecnologia di programmazione del controllo mentale avanzarono rapidamente.
A partire dal secondo dopoguerra, industrie private, strutture militari, e gli apparati politici degli U.S.A. e dell’ex U.R.S.S. hanno finanziato e gestito esperimenti occulti sul controllo delle masse.
Il 1° giugno 1951, alti ufficiali dell’esercito e dell’Intelligence degli Stati Uniti, Canada e Gran Bretagna, convocarono un piccolo gruppo di psicologi ad un meeting segreto all’Hotel Ritz-Carlon di Montreal, per discutere le “tecniche comuniste di controllo del pensiero”. I ricercatori occidentali erano convinti che il successo comunista dovesse essere il frutto di alcune misteriose e sensazionali scoperte scientifiche. Fu così che nel successivo mese di settembre, gli scienziati americani, pianificarono un programma top secret sulla modificazione del comportamento umano: MK ULTRA

IL PROGETTO MK ULTRA

Il progetto Mkultra consisteva in tutta una serie d'attività svolte dalla CIA tra gli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso che avevano come scopo quello di influenzare e controllare il comportamento delle persone (controllo mentale).
Uno degli scopi del progetto fu quello di modificare il livello di percezione della realtà di alcune persone, costringendole a compiere atti senza rendersene conto; un altro degli scopi del progetto era quello di creare degli assassini inconsapevoli (candidati Manciuriani).
Nel 1977, grazie alla legge sulla libertà d'informazione, furono derubricati alcuni documenti che testimoniavano la partecipazione della CIA al programma.
Il progetto fu portato all’attenzione dell’opinione pubblica per la prima volta dal Congresso degli Stati Uniti e da una commissione chiamata Rockfeller Commission. Tale commissione pubblicò un documento che diceva: “Il direttore della CIA ha rilevato che oltre 30 università sono coinvolte in un programma intensivo di test che prevede l’uso di droghe su cittadini non consenzienti appartenenti a tutti i livelli sociali, alti e bassi, nativi americani e stranieri. Molti di questi test prevedono la somministrazione di LSD. Almeno una morte, quella del Dr. Olson, è attribuibile a queste attività”.
Il progetto MK ULTRA fu ordinato dal direttore della CIA Allen Dulles il 13 aprile 1953, nel 1964 fu rinominato MK SEARCH poiché si stava specializzando nella creazione del cosiddetto siero della verità, sostanza che sarebbe stata poi usata per interrogare gli appartenenti al KGB. Dato che quasi tutti i documenti riguardanti l’MK ULTRA sono stati distrutti è in pratica impossibile poter ricostruire tutte le attività svolte nell’ambito di questo progetto.
I documenti recuperati fanno presupporre, con sufficiente margine di certezza, che la CIA abbia usato radiazioni e LSD al fine di controllare le menti delle cavie. Le vittime erano dipendenti della CIA, personale militare, agenti governativi, prostitute, pazienti con disturbi mentali e gente comune; il tutto con lo scopo di verificare che tipo di reazione avessero queste persone sotto l’influsso di droghe e altre sostanze.
Il Dottor Sydeny Gotlieb, l’ideatore di tutti gli esperimenti, era solito anche torturare le vittime aggiungendo alla normale dose di droga anche rumori molesti o costringendoli ad ascoltare frasi offensive.

GLI ESPERIMENTI

Ormai è noto che dalla fine della seconda guerra mondiale negli U.S.A., la Commissione per l’Energia Atomica, il Dipartimento della Difesa, le Forze Armate, la CIA e le altre agenzie si sono serviti di detenuti, tossicodipendenti, pazienti psichiatrici, studenti di college, militari e gente comune, in una serie impressionante di esperimenti per valutare gli effetti delle radiazioni, dell' LSD e del gas nervino, fino a l’applicazione di violenti shock elettrici e prolungati “stati di deprivazione sensoriale”. Solo poche, di queste cavie umane, sapevano a cosa andavano incontro; la maggioranza ne era totalmente inconsapevole e non immaginava neppure di far parte di un esperimento.
In seguito il programma MK ULTRA diventerà noto, per i suoi studi pionieristici sull’LSD, spesso condotti su detenuti o frequentatori di bordelli organizzati e gestiti dalla CIA. Gli esperimenti nei bordelli, noti come Operation Mindnight Climax, prevedevano l’uso di specchi semitrasparenti che permettevano agli agenti di osservare gli effetti dell’LSD sul comportamento sessuale. Ironia della sorte, nell’ambito del programma di tanto in tanto i funzionari governativi aggiungevano LSD ai drink dei colleghi e uno dei risultati sarà il suicidio per psicosi del dottor Frank Olson.
In un' udienza del 1977, l’allora direttore della CIA Stanfield Turner disse di aver constatato l’uso di sperimentazioni deprecabili e promise che la CIA stessa avrebbe fatto tutto il possibile per rintracciare ed informare le persone, una ad una, utilizzate negli esperimenti. La verità è che memorandum interni e deposizioni rese da agenti della CIA in un processo contro l’agenzia hanno rilevato che delle centinaia di “soggetti da esperimento” usati nel programma CIA di controllo della mente, noto come MK-ULTRA, solo 14 furono informate e solo uno fu risarcito. A queste 14 persone, a loro insaputa, era stato somministrato LSD dagli agenti della CIA, nel novero di test sugli effetti di questa droga in uno scenario “realisticamente operativo”.
Negli anni ’50 Cameron 1°, aveva sviluppato un metodo per trattare gli psicotici utilizzando quello che chiamava “rimodellamento” e “ricondizionamento psichico”. Cameron richiese alla Society for the investigation of Human Ecology (un ente di copertura della CIA creato per supportare la ricerca sul controllo del comportamento) l’approvazione di una procedura consistente nella distruzione di modelli continuativi del comportamento dei pazienti per mezzo di elettrochock particolarmente intensi (rimodellamento) e, in alcuni casi, con massicce dosi di LSD. Il trattamento prevedeva sedute consistenti nell’ascolo forzato (16 ore al giorno per sei o sette giorni) di messaggi registrati, mentre il paziente era tenuto in parziale isolamento sensoriale. Nella sua petizione, Cameron, proponeva di provare una varietà di droghe, incluso il curaro da paralisi, come parte di una nuova tecnica di “disattivazione del paziente”.
La CIA attraverso l’Human Ecology Society, fornì una sovvenzione di 60.000 dollari. Nove pazienti ricoverati per cure antidepressive, alcolismo e altri problemi c/o l’Allan Memorial Institute intentarono una causa contro la CIA nel 1979. Una paziente, Rita Zimmerman, fu “rimodellata” con 30 sedute di elettroshock, seguite da 56 giorni di sonno indotto da droghe, il che sfociò in una sindrome da incontinenza. Altri soggetti invece, subirono danni permanenti al cervello, persero il lavoro o in ogni caso la loro salute peggiorò.

GLI ESPERIMENTI NELLE FORZE ARMATE USA

Indicativo è il caso di L. Gamble ufficiale dell’aeronautica statunitense, nel 1957 volontariamente prese parte ad un test dell’Army Chemical Warfare Laboratories (i lavoratori militari). Era stato informato che avrebbe provato maschere antigas e dispositivi di protezione. Invece, come poi apprese nel 1975, a lui e ad altri 1000 soldati era stato amministrato l’LSD. Gamble cominciò ad accusare perdite di memoria, periodi di grande depressione, ansia e comportamento violento. Tentò il suicidio nel 1960, perse il suo nullaosta di sicurezza top-secret e si congedò anticipatamente nel 1968.
Quando poi venne a sapere che aveva ingerito LSD, chiese di essere risarcito. Il Dipartimento della Giustizia rifiutò la sua richiesta perché non pervenuta in tempo utile, l’Amministrazione dei Veterinari gli negò i contributi d’invalidità, perché l’uomo non presentava segni d’invalidità permanente.
Il governo USA addusse diverse motivazioni per giustificare gli esperimenti, da progetti tesi al discredito di politici stranieri, all’addestramento di speciale personale militare. Le forze armate hanno esposto 3000 soldati al BZ, un potente allucinogeno allora sviluppato come arma chimica, una droga che attacca il sistema nervoso, causa vertigini vomito e paralisi.
I primi esperimenti sul controllo del comportamento facevano parte di un progetto della Marina del 1947, chiamato Operation Chatter per individuare e testare “i sieri della verità”, simili a quelli usati nell’U.R.S.S. per interrogare le spie. Tra i farmaci provati su soggetti umani, la mescalina e la scopolamina, un depressore del sistema nervoso centrale. Nel 1951 questo progetto fu rinominato Artichoke con l’avvio di esperimenti medici su soggetti umani per provare su soggetti umani l’efficacia di LSD, il pentotal e l’ipnosi negli interrogatori.
In uno studio realizzato nel 1952 dalla commissione governativa Psychological Strategy Board. Si predispose un programma di ricerca sul controllo del comportamento. Gli esperti, dopo avere definito il lavaggio del cervello adoperato dai comunisti “una serie minaccia alla specie umana”, sollecitarono l’impiego di droghe e shock elettrici negli studi clinici da condurre in condizioni di segretezza. Nello studio si discuteva persino il potenziale uso della lobotomia arguendo che “se fosse stato possibile sperimentarla sui membri del Politburo, la Russia non sarebbe stata più un problema”, nonostante vi si sottolineasse che le cicatrici chirurgiche rendessero il suo impiego proibitivo.
Nel 1955, le Forze Armate promossero una ricerca alla Tulane University attraverso la quale nel cervello di individui affetti da turbe psichiche furono introdotti elettrodi per misurare gli effetti di droghe psichedeliche. In altri esperimenti, dei volontari furono tenuti in camere di deprivazione sensoriale per almeno 130 ore, bombardati con rumori di fondo e messaggi subliminali fino all’insorgere in loro dei primi sintomi allucinatori. Tutte questo aveva l’obiettivo di “riconvertire” gli individui sottoposti a questo trattamento.

Il PROSEGUIMENTO DEL PROGETTO

Nel 1966 la CIA avvia il progetto MK SEARCH per sviluppare e provare non solo tecniche di uso di materiali biologici, chimici e radioattivi nelle operazioni segrete, ma anche farmaci in grado di generare cambi prevedibili nel comportamento e nella psicologia dell’uomo.
La CIA e l’Edgewood Arsenal Research Laboratories avviano un ampio programma per creare farmaci in grado di influenzare il comportamento umano. Il programma include i progetti OFTEN (che studia tossicologia, trasmissione ed effetti comportamentali dei farmaci sugli animali e l’uomo) e CHICKWIT (che raccoglie informazioni sullo sviluppo di farmaci europei e asiatici).

LE RILEVAZIONI UFFICIALI

Le vittime da tempo denunciarono tutto quello che avevano subito. Alla fine sembrava che qualcosa cominciasse a muoversi quando nel 1994 Clinton creava l’ACHRE (Advisory Commission on Human Radiation Experiments) che nel suo ACHRE Report rileverà i terribili esperimenti condotti nel periodo della cosiddetta Guerra Fredda 3°.
Il 15 marzo 1995, dinanzi all’ACHRE, le vittime, comprese quelle che erano state usate in età infantile, fornirono testimonianze raccapriccianti e affermarono che durante gli esperimenti della CIA furono sottoposte a radiazioni e/o lavaggio del cervello, ipnotizzate, drogate torturate psicologicamente, minacciate e persino violentate. Le raccapriccianti dichiarazioni includono:
- la testimonianza di Cristina De Nicola, secondo cui il “dottor B” aveva condotto a Tucson (Arizona) esperimenti sul controllo della mente usando, farmaci, iniezioni e rappresentazioni postipnotiche ed esperimenti di irradiazione sul collo, gola e utero. Gli esperimenti erano cominciati quando Cristina aveva 4 anni.
- La testimonianza di Claudia Mullen, secondo cui il dottor Sideny Gottlieb (sempre lui) aveva usato prodotti chimici, radiazioni, ipnosi, farmaci, isolamento in vasche di acqua, privazione del sonno, scosse elettriche, lavaggio del cervello e abusi emotivi, sessuali e verbali nel quadro di esperimenti sul controllo della mente che avevano l’obiettivo di trasformarla, da quando era solo una bambina, in una “spia perfetta”. Secondo le dichiarazioni rese al comitato, i ricercatori avevano giustificato gli abusi dicendole che stava servendo il suo paese “nel suo coraggioso sforzo di combattere il comunismo” (è proprio vero l’anticomunismo ,come una volta il patriottismo, è il rifugio delle canaglie).
- la testimonianza di Suzzane Starr, secondo cui “un dottore, ritirato dall’esercito, aveva prelevato bambini dalle montagne dl Colorado per esperimenti”. Poiché parte del gruppo Suzanne era stata sottoposta a esperimenti che includevano privazioni ambientali fino alla psicosi forzata, iniezioni, abusi sessuali, frequenti sedute di elettroshock e controllo della mente. “Ho lottato contro messaggi programmati autodistruttivi per suicidarmi, so che cosa è un messaggio programmato e non lo seguo”, dichiarò al comitato a proposito degli effetti a lungo termine, anche in età adulta, degli esperimenti.
L’ex presidente degli Stati Uniti d’America Clinton, nel 1995, dopo le proteste del Comitato dei sopravvissuti agli esperimenti di controllo mentale su esseri umani ha chiesto pubblicamente scusa al paese ed alle vittime di questi esperimenti, affermando che non se ne sarebbe più fatto uso.

ALTRE RILEVAZIONI: LA PROGRAMMAZIONE DI ASSASSINI

Il capitano John McCarthy delle Forze Speciali dell’Esercito U.S.A., che a Saigon conduceva gli squadroni della morte della CIA durante la guerra del Vietnam, disse ad un suo amico, Mike Ruppero del Dipartimento di Polizia di Los Angeles, che MK ULTRA è un acronimo della CIA che ufficialmente significa Manufacturing Killers Utililizing Lethal Tradecraft Requiring Assasination (Creazione di assassini con l’utilizzo di omicidi necessitanti destrezza letale), l’ossessione della CIA di produrre assassini programmati tramite MK ULTRA conteneva più di 149 sottoprogrammi che spaziavano in diversi campi quali la biologia,la farmacologia, la psicologia fino alla fisica laser e all’ESP (Extra Sensoria Perception).
Recentemente, nuove prove inducono a credere che le tecniche di programmazione indotte da trauma comprendano l’induzione deliberata di Disordine da Personalità Multipla (MPD) in soggetti non consenzienti ovvero in cavie umane.
L’MPD è stato riclassificato dall’American Psychiatric Association in Disordine di Identità Dissociativa (DID). La bibbia degli psichiatri il DSM/IV lo descrive come:
- la presenza di due o più stati di personalità distinte;
- almeno due di queste personalità o stati di personalità assumono ricorrentemente il controllo del comportamento dell’individuo;
- incapacità di richiamare alla memoria importanti dati personali la quale è tropo radicale per poter essere spiegata da normale smemoratezza;
- il disturbo non è dovuto agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione sanitaria generica.

L’MPD prevede la creazione di personalità alter - personalità alternativa o loro frammenti che possono essere utilizzati per compiti specifici, personalità per attività illegali quali consegna di droga, messaggi (corrieri) o omicidi. Questi alter, sono racchiusi e compartimentati nella mente delle vittime tramite l’utilizzo di armi stordenti, droghe e ipnosi, che isolano i ricordi delle relative esperienze.

NON E’ FINITA

L’orrore degli esseri umani usati come cavie, per esperimenti nello stile di Mengel, non e finita, un esempio tra i tanti: nel 2004 nel documentario dal titolo Guinea Pig Kids, il reporter Jamie Dioran rileva che i bambini degli ospizi di New York sono stati usati dal 1988 come cavie inconsapevoli per sperimentare i farmaci per l’AIDS.
In un documento che ha dell’incredibile (pubblicato da Nexus New Times edizione italiana. 6 Luglio-Agosto 1996), si elenca tutta una serie di fatti per una causa contro la NSA ( L’originale del documento, avverte la rivista, è depositato presso la Corte di Washington DC) intentata da Hohn St Clair contro la NSA, Ft George G. Mead, Maryland (Causa Civile 92-0449).
Nel documento si afferma: “Il DOMINT della NSA ha la capacità di condurre operazioni di controllo psicologico occulto… tiene sotto controllo tutti i PC e altri computer venduti negli USA …(…). La NSA dispone di attrezzature elettroniche esclusive che analizzano a distanza l’attività elettrica negli esseri umani (…) la NSA registra e decodifica mappe del cervello individuali (relative a centinaia di migliaia di persone)…. (…) Discorsi, suono a 3D ed audio sublimali possono essere inviati alla corteccia del cervello del soggetto… e immagini.. alla corteccia visiva: l’RNM può alterare le percezioni, gli stati d’animo ed il controllo motorio…>.
Sembra fantascienza, ma ormai è noto che la CIA fece degli studi sulla psico-elettronica. Questo tipo di esperimenti interessò il ben noto neurofisiologo (e nazista democratico) Delgado che affermò nel 1966, che: “il movimento, le emozioni e il comportamento potevano essere controllati da forze di natura elettrica” il che di conseguenza comporta l’osservazione (da criminale qual’era) che “gli esseri umani possono essere controllati come i robot, premendo dei bottoni”. Il successivo salto di qualità portò alle microonde e al loro impiego per ottenere effetti più marcati di influenzamento della mente umana.
L’orrore continua perché la situazione attuale caratterizzata dalla crisi generale del capitalismo, dal ricorso alla guerra imperialista di predazione, e dalle guerre popolari (a partire da quella guidata dal Partito Comunista del Perù) come segno più avanzato della rivoluzione proletaria mondiale, diventa una necessità da parte della Borghesia Imperialista di un maggior controllo sociale all’interno dei paesi imperialisti. Dicevano Philippe Labarde e Bernard Maris in un loro libro: “La predizione di Marx (una grande società monopolista in ogni settore, una per l’auto, una per la TV ecc. e un mondo costituito da Bidonville) non è tanto stupida. Pensiamo a Alvine Tofler, secondo cui il XXI secolo assisterà alla trasformazione del mondo in una bindoville e a una senzazionale crescita delle disuguaglianze. E confidiamo che i chip elettronici faranno regnare l’ordine meglio di quanto facessero la truppa a guardia dei pozzi ai tempi di Germinal.” (pag. 109 ,"O la borsa o la vita", la grande manipolazione dei piccoli azionisti, Ponte alle Grazie, 2001, P. Labarde B. Maris).

NOTE

1° Donald Ewen Cameron, psichiatra-genetista scozzese diresse il reparto psichiatrico dell’Allen Memorial Institute. Diventerà famoso nell’ambito del progetto MK ULTRA.

2° La lobotomia è una forma di psicochirurgia conosciuta anche come leucotomia. Consiste nel recidere le connessioni della corteccia prefrontale dell’ecenfalo. Può essere eseguita con la variante dell’asportazione o distruzione diretta di esse. Il risultato più riscontrato è il cambiamento radicale della personalità. Alla compagna Ulrike Meinhof tentarono un'operazione di lobotomia, essere rivoluzionari significa essere disturbati e avere un cattivo carattere.
3° Questo accadeva non certo perché Clinton era più “democratico” degli altri Presidenti U.S.A. ma perché in quel periodo tra le notizie che stavano emergendo, vi erano quelle delle sperimentazioni nucleari negli U.S.A. sugli esseri umani negli anni ’50 e 60’. Problema del governo U.S.A. era quello di gestire queste notizie, per evitare potenziali effetti devastanti rispetto alla popolazione statunitense. In questo periodo riemergevano notizie agghiaccianti che erano già state date in un libro di Howard del 1981 Soldati atomici, che parlava delle migliaia di militari che negli anni ’50 furono mandati a compiere esercitazioni all’ombra delle esercitazioni nucleari.
In un rapporto, richiesto al General Accouting Office dal Senatore Jonn Glenn, si diceva che negli impianti di Hanford e Oak Ridge (dove i militari lavoravano uranio e plutonio), nei laboratori di Los Alamos (dove si progettavano le testate nucleari) e nel deposito dell’esercito di Dugway nello Utah, vi furono almeno una dozzina di rilasci intenzionali nell’atmosfera di materiale radioattivo con l’intenzione di acquisire dati epidemiologici sulla pelle degli ignari cittadini americani.
Nel rapporto sul sito di Hanford si stima che almeno 270.000 persone furono esposte ad un totale di 685.000 Curie di Iodio 131 e che un dato simile lo si può stimare per l’impianto di Oak Ridge.

(Un’articolo su quest’argomento uscì sul Manifesto del 4 gennaio 1994 dal titolo “Cavie umane per la guerra segreta del dott. Stranamore”).

----------------------------------------------------------------------------------------

FONTI

http://it.wikipedia.org/wiki/Progetto_MKULTRA
http://www.isolachenonce-online.it/et/tabloid/inprimopi...della...
http://www.comedonchisciotte.org
http://www.alfa.it/collabot/velodimaya/controllomente.htm
http://cosco-giuseppe.tripod.com/storia/scienza.htm 

E ORA CHIEDO a VOI: Avete mai avuto esperienze in cui sentivate il vostro pensiero soffocato da voci provenienti da chissà dove? Avete mai conosciuto una persona che abbia provato queste situazioni? Io si, due persone per essere esatti e vi rimando ai link sopra se volete sapere di più....

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...