"THE END"

sabato 8 ottobre 2011

Per lavorare devi pagare!

Oggi mi sento il tafano che punge un cavallo dormiente.....

Ciao a tutti, girando per la rete ho scovato questo bel video di due minuti, carico di significato.


Hai visto il nostro mitra? Hai visto la pistola? Tu vuoi lavorare? Devi pagare, devi pagare noi che non lavoriamo, bla, bla, bla...


Non so chi sia questo personaggio, ma di certo ha capito come vanno le cose, azz se l'ha capito!
Dovete lavorare! E venire irrorati di veleni ogni santo giorno dell'anno, ammalarvi e ancora pagare! Oh, le medicine mica le danno gratis, vogliono guarire e nel frattempo fate anche le cavie, (che poi ogni medicinale preso causa effetti collaterali per cui ne devi assumere altri e via di seguito, W la Big Pharma!). Devi pagare le tasse, l'Iva, le imposte, la benzina, alla fine devi anche indebitarti perché si devono seguire le mode e consumare, consumare, per "MAGARI" prenderti un bel cancro alla fine, così frutti ancora soldi, fate delle ricerche sullo sterminio di massa che stanno eseguendo con la chemioterapia ed il business che c'è dietro, volete alcuni link interessanti a riguardo? Eccoli: UNO, DUE, TRE e potrei andare avanti all'infinito Guardatevi il documentario di due ore "Cancro le cure proibite" lo trovate su www.luogocomune.net, altro che il buon vecchio capitano Adolfo. Poi vi rimando al tanto letto articolo "Perché lavoriamo, facciamo due conti", ma si parla tanto di rivolta, ribellione, cambiare le cose e bla, bla, bla:"Provate a non lavorare più per qualche settimana, forse vi accorgerete che siete vivi, e poi vediamo chi manda avanti la baracca!"


PS: Baracca che fa schifo tra l'altro, fosse almeno bello il sistema che tenete in piedi ogni giorno, guardate, se avete il coraggio, questo video, ecco cosa è diventata la vita per noi paesi civili ed evoluti, (si a passo di gambero ci siamo evoluti!), guardate cosa producete ogni giorno! Video 1. Video 2. Su, forza, guardate, non girate la testa dall'altra parte. E ricordate che esiste il 

Reato omissivo improprio, perciò nessuno può dire sono innocente!

art. 40 ultimo comma, del Codice penale italiano. Tale norma precisa che "non impedire un evento che si ha l'obbligo giuridico di impedire equivale a cagionarlo". Fonte



Dioniso777

La mente collettiva di Internet


giovedì 6 ottobre 2011

Inviamo una email al "caro" Alfano

Forse siamo arrivati al dunque, alla resa dei conti. Questa gentaglia vuole chiudere la Rete. Non può farlo per decreto e allora crea leggi su leggi per limitare, circoscrivere, oscurare. L'annuncio di Wikipedia che chiude il suo sito alla consultazione è una reazione a un atto gravissimo che limita la libertà di opinione. La legge Alfano, noto da tempo per la super porcata del Lodo Alfano, è un atto di guerra contro l'informazione libera, peggio delle leggi fasciste, peggio di tutto. Se chiudono la Rete nessun dialogo sarà più possibile e non ci sarà alcuna alternativa alla piazza.
Fate conoscere la vostra opinione al ministro Alfano inviandogli una email.

su http://www.beppegrillo.it/ trovate la mail di Alfano, che mai leggerà probabilmente, ha altro da fare, salvare il premier e stroncare la libertà, oltre che violare la

Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo

Articolo 27 

«Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico e ai suoi benefici. 

Ogni individuo ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria e artistica di cui egli sia autore.»


PS: Non so a cosa servirà visto che siamo ancora a livello della legge della giungla, il più forte vince, scendiamo in piazza? Ci manganellano a sangue, protestiamo? Ci ignorano visto che siamo considerati degli "outsider rompiballe". Unico sistema sarebbe "FERMARSI" e riflettere, far collassare il sistema che li rende ricchi, ma sin da bambini ci inoculano il virus obbedire ai superiori:"Nessuno mai si fermerà purtroppo", tranne uno su mille forse, ci porteranno al macello con il nostro consenso. Vediamo per esempio lo sterminio della chemioterapia? E chi si ribella? Nessuno! Siamo, o meglio siete delle marionette lobotomizzate e pronte a tutto pur di rendere felice il vostro padrone. Io non ho padrone, e non ho scarpe: come cantava la meravigliosa Mannoia nella canzone "L'amore con l'amore si paga". "Chi non ha scarpe non ha padroni", purtroppo le masse hanno padroni che gli dicono cosa fare in ogni momento della loro giornata.


Ciao a tutti, statemi bene, per quello che bene potete stare e pensate sempre a quello che siete.

Dal sito di Barnard: MARIARCA TERRACCIANO E’ IL MIO SINDACATO




MARIARCA TERRACCIANO E’ IL MIO SINDACATO.

LO SARA’ PER SEMPRE E SARA’ L’UNICO.

RIPUDIO OGNI ALTRO SINDACATO, CGIL, CISL, UIL, CONFSAL, RDB, CUB… LI RIPUDIO E DOVETE RIPUDIARLI ANCHE VOI, PER SEMPRE.

CI HANNO VENDUTI.

RAGAZZA, RAGAZZO, DONNA, UOMO CHE MI LEGGETE, SIAMO SOLI. NON C’E’ PIU’ NESSUNO LA’ FUORI A DIFENDERCI. SIAMO SOLI, PERCHE’…

I POTERI FINANZIARI DI UNIONE EUROPEA E STATI UNITI CI STANNO DISTRUGGENDO IL FUTURO DEL LAVORO COME NON POTETE IMMAGINARE
(l’inchiesta coi fatti, le prove, i colpevoli qui Il Più Grande Crimine)

ESSI HANNO SOTTRATTO ALL’ITALIA…

457 MILIARDI DI EURO IN 2 ANNI…

… PIU’ DI 20 FINANZIARIE SPARITE DAL TUO STIPENDIO E DAI TUOI SERVIZI ESSENZIALI… IN 2 ANNI. MENTRE NOI PER MILLE EURO IN BUSTA PAGA DOBBIAMO SUPPLICARE…

O MORIRE

MARIARCA HA DATO IL SUO SANGUE IN UNA LOTTA DISPERATA CONTRO QUESTO SCEMPIO ED E’ MORTA…

PER ME, PER TE, PER VOI.
(la sua storia Youtube)

NEL SUO SANGUE HANNO GRIDATO LE VOCI DI MARTIN LUTHER KING, DEL MAHATMA GANDHI, DI MALCOM X, DI PEPPINO IMPASTATO, DI STEVE BIKO, DI KEN SARO WIWA… DEGLI EROI DI TUTTI I TEMPI

MARIARCA ERA…

IL RADICALISMO DEI DIRITTI DI CHI LAVORA, CHE E’ L’UNICA ARMA RIMASTACI. SENZA, SIAMO FINITI.

IL POTERE LO SAPEVA, E NEL 1975 LA COMMISSIONE TRILATERALE DI STATI UNITI, EUROPA E GIAPPONE SANCI’ LA MORTE DEL RADICALISMO E DEL LAVORO, CON QUESTE PAROLE: Quando esso perde forza, diminuisce il potere dei sindacati di ottenere risultatiLa concertazione produce disaffezione da parte dei lavoratori, che non si riconoscono in quel processo burocratico e tendono a distanziarsene, e questo significa che più i sindacati accettano la concertazione più diventano deboli e meno capaci di mobilitare i lavoratori, e di metter pressione sui governi”…  ERA IL 1975.

mercoledì 5 ottobre 2011

Chi e cosa siamo?



Sono un essere composto dal vuoto sostanzialmente. Si dice che in un corpo umano di 70Kg vi siano all’incirca 75 mila miliardi di cellule, composte da atomi a sua volta, e che ogni sette anni queste cellule si sono ricambiate tutte, ossia morte e sostituite delle nuove. Facendo un calcolo approssimativo muoiono e rinascono qualche migliaio di cellule al minuto. Strano, assurdo, non trovate? Come è altrettanto strano che la struttura dell’atomo sia questa:

Praticamente vuoto!

Vuota al 90%. 

Io ogni giorno mi sveglio e non sono MAI, ribadisco mai, la persona del giorno precedente, non lo sono ne a livello psicologico,  perché avrò imparato o provato emozioni ed esperienze nuove che vanno a riprogrammare tutto il mio essere, il mio software celebrale, ne lo sarò a livello fisico e materiale, poiché miliardi di cellule sono morte e altrettante sono nate. A questo punto come si può vivere ripetendo ogni giorno le stesse azioni quando ogni giorno noi siamo persone differenti? Noi non siamo robot,  per forza poi c’è questo malessere generale, vi comportate come degli automi quando dentro di voi c’è un universo che smetterà di mutare solo quando il vostro corpo, il vostro vestito non sarà più utilizzabile, ossia quello che si chiama morte comunemente. A proposito, non è particolarmente strano che la struttura del nostro sistema solare sia questa:

Anche qui il vuoto la fa da padrone....


Anche la materia da noi visibile, percepibile dai nostri sensi è solo del 10%, il rimanente 90 si chiama materia oscura dell'universo, in realtà io direi semplicemente:”Non ho la più pallida idea di cosa cavolo sia!”

Il velo di Maya. Gli antichi orientali lo conoscevano molto prima di noi(*1), l’illusione di essere un qualcosa, l’illusione che appare ai nostri occhi noi sbagliando, la consideriamo la realtà. Bisogna che l’uomo, questo essere caduco, finito e nullo diventi qualcosa di completamente diverso, che non sia più nient’affatto uomo, ma che divenga consapevole di se come qualcosa di completamente diverso. In quanto vive, in quanto è uomo e non si deve sentire solo consegnato alla morte ed al peccato come i bravi preti ci inculcano nel cervello sin da bambini cercando solo di rovinarci perché ritorniamo utili poi da adulti al loro tornaconto personale(*2), ma deve sentirsi consegnato soprattutto all’illusione, niente è più reale di questa illusione. La Maya degli Indiani, su di essa si fondano tutti i nostri desideri, le nostre brame e le nostre paure, che a loro volta non sono che l’espressione della vita, come la vita non è che l’espressione dell’illusione: in quanto viviamo, siamo uomini, vogliamo vivere da uomini e l’illusione diventa realtà, la verità per noi. Solo alla coscienza migliore apparirà com’è veramente, e cioè: “inganno dei sensi”.

Riguardatevi bene le immagini che ho messo sopra, e ricordatevelo ogni minuto quello che siete in realtà.

(*1) Gli orientali sono tutt’oggi più saggi di noi, pensate se Cina e India, due miliardi e mezzo di persone si fossero comportati nella storia come ci siamo comportati noi Europa e USA, (arriviamo a 7\800 milioni?), che sarebbe rimasto di questo mondo? Vero il dio denaro ha infettato anche loro ai giorni nostri, ma non sono ancora ridotti come noi, soprattutto in India. Poi penso sempre un'altra cosa: La polvere da sparo viene dalla Cina, loro l’hanno scoperta e noi abbiamo massacrato popoli interi, come mai non lo hanno fatto loro?

(*2) Avete mai visto un prete senza casa, senza macchina e precario? No, sono sempre circondati da oro, soldi e sesso,

 altro che noi, che al massimo siamo andati a prostitute!
Vi rimando a questoarticolo Io che sono Anticlericale sino al midollo.


Ciao a tutti e statemi bene,e che la pace sia con voi :-)!!! Era una battuta e che la pace sia con voi!

Dioniso777

martedì 4 ottobre 2011

CHIESA CATTOLICA E PEDOFILIA


Questo è il commento che ho scritto una volta letto l'articolo:"Hanno preso troppo alla lettera le parole di Gesù:"Lasciate che i pargoli vengano a me".Ma vedere che Piazza San Pietro si riempie ogni giorno è schifoso ancor di più!Io farei loro quello che loro hanno fatto a chi non la pensava come faceva comodo alla prima forma di mafia esistita, i preti. Eretici e donne,(è un vizio prendersela con i più deboli?), per secoli nelle piazze di tutta Europa sono stati scuoiati, torturati e dati alle fiamme!". Iniziamo a fare il contrario...    
Fonte 
.
La volontà di appartenere o di affiancarsi ad un qualche movimento religioso, oppure a filosofie di ispirazione mistica, è di per sé un sintomo di voler estrinsecare le proprie prerogative intellettuali, legate ad ancestrali richieste di spiritualità, che sono insite all'interno di ogni essere umano.
.
La richiesta di “contatto” con una qualsiasi delle entità propagandate dalle diverse religioni, rappresenta un segnale di come l'animo umano sia, a volte, insufficiente a sostenere da solo, l'onere del progredire quotidiano.
.
Le difficoltà della vita, così come la mancanza di amore, oppure una sensibilità particolarmente sviluppata, o altri mille motivi, inducono le persone a rivolgere la propria attenzione verso il mondo del misticismo, dei profeti, e delle entità divine che dir si voglia.
.
.... La possibilità di individuare un riferimento ancestrale a cui fare riferimento interiormente, come un faro che indica la via da seguire, rappresenta per milioni di persone una dichiarazione di intenti, in cui si manifesta la volontà di aggregarsi, di pregare, di collaborare, di vivere, di amare, alla ricerca di una gratificazione intrinseca dal sapore mistico.
.
Forse per questo, Karl Marx scrisse, equivocando, la sua famosa dichiarazione :
.
“ La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito.
.
E' l'oppio dei popoli.
.
Marx ha evidentemente approfittato del coinvolgimento globale delle coscienze mondiali, per esautorarne lo spirito di fratellanza generale, individuabile nelle retrospettive culturali di riferimento, e ha semplificato una analisi che, in realtà, va molto oltre queste semplici ma esplicative parole.
.
In realtà, solamente l'ultima frase ( la religione è l'oppio dei popoli) può, in qualche modo, trovare corrispondenza, forse, nella simbiosi tra gli esseri umani e le divinità, qualunque esse siano.
.
La definizione, però, deve discostarsi dal contesto dell'intera frase di Marx, in quanto si possono riscontrare elementi di difformità notevoli, soprattutto nella sua allusione ad un mondo senza cuore e mancante di spirito.
.
E' esattamente il contrario, e lo provano la palese contestualità di milioni di fedeli appartenenti al mondo della spiritualità stessa, le intime preghiere rivolte a Divinità di riferimento, e la fervente propositività di coloro che si offrono totalmente alla meditazione e allo spiritualismo.
.
Talora, le coscienze possono però essere manipolate, e divengono quindi ostaggio di movimenti religiosi che, interpretando a proprio comodo le prerogative insite nella dottrina in questione, ne stravolgono gli assiomi e le finalità ultime.
.
E' il caso dell'integralismo islamico, che estremizzando a suo comodo certe interpretazioni del Corano, istiga le masse alla violenza, così come annichilisce anche il ruolo della donna nella società, rifiutando l'occidente, e considerandolo come un mortale nemico da distruggere a qualunque mezzo.
.
A volte, però, il nemico della Religione stessa, in quanto tale, è da ricercare molto vicino ai suoi medesimi insegnanti, quando non, addirittura, all'interno delle Chiese e dei luoghi di culto.
.
In particolare, mi riferisco ai ministri del culto cattolici, ai Sacerdoti e ai Vescovi, oppure ai Cardinali, che a volte trovano corrispondenze di collusione con episodi di inqualificabile squallore.
.
Sempre più di frequente, infatti, le cronache dei quotidiani riportano le sintesi di vicende che si rifanno a pratiche aberranti compiute dai religiosi verso minori innocenti, e che sono da catalogare sotto il nome di pedofilia.
.
Questa grave e maniacale distorsione della psiche, è già di per sé nefasta e ignobile, ma diventa ancor più ripugnante allorquando gli interpreti di tale pratica sono i preti, cioè i rappresentanti, le guide, e i capi carismatici del “gregge” di anime che dovrebbero “pascolare”.
.
Il loro operato, in presenza di atteggiamenti pedofili, diventa l'antitesi stessa del ruolo di apostolato che dovrebbero interpretare, finendo per identificarli invece come apostati.
.
Appare quindi abbastanza strano che la Chiesa, intesa come istituzione ufficiale, abbia spesso tentato di nascondere i responsabili di questi criminidisgustosi, erigendo veri e propri muri difensivi e ostacolando addirittura le indagini della magistratura.
.
Sembra che il fenomeno dei preti pedofili finora emerso, a livello planetario, rappresenti solo la punta di un enorme iceberg sommerso, che ingloba al suo interno una moltitudine di avidi profittatori sessuali di bambini innocenti.
.
A supporto di queste mie affermazioni, indicherò, di seguito, una serie di esempi, tratti da Internet e dalle cronache mediatiche.
.
Leggetele, se siete forti di stomaco !
.
p.s. Ho potuto citare solamente alcuni esempi, dal 2000 al 2008, riferiti ad episodi avvenuti in Italia, perchè, diversamente, se avessi dovuto allargare l'argomento, sarebbero occorse centinaia di pagine in più.
.
Il fenomeno è infatti veramente enorme, spropositato...
.
Nostra Madre Chiesa ha veramente toccato il fondo, e si può tranquillamente affermare che questa situazione, fuori controllo, è seconda solamente a quella della “Santa Inquisizione.”)
.
~ ~ ~
.
anno 2000
.
DON GIORGIO MAZZOCCATOè stato condannato a 6 anni di carcere, per abusi e violenze a 10 bambine e bambini quando era parroco ad Arpinova (Fg).
.Oggi lavora nella parrocchia di Castelluccio dei Sauri.
.
__
.
DON GIUSEPPE RASSELLO, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi, ridotti a 2 nel processo di appello, per abusi sessuali su un 14enne del rione Sanità, a Napoli.
Il parroco, forse conscio delle nefandezze compiute, si è poi suicidato.
.

lunedì 3 ottobre 2011

Il genio è colui che collega


  Il genio è colui che collega l’impossibile con il possibile. Ma questo lo fanno anche i pazzi, ed io mi ritengo della seconda specie :-)

Ora propongo filmati diversi filmati, tirate un po voi le somme...

E poi ripropongo...


Non sono riuscito, ma cercate la parte II, ha molte più rivelazioni interessante direi, su Youtube la trovate facilmente, ma a me non la da su inserisci filmato....

Italia governata dalla Sicilia, infatti mica entrarono dalla Calabria nel continente, dopo questo video molti capiranno il perché....

A chi in tutto questo non vede una mano nascosta che tira i fili...auguri, oppure aprite gli occhi amici miei, però il primo filmato spiega il motivo per cui la gente non riesce a muoversi, siamo radiocomandati!

Dioniso777

GLI INNOMINATI e L'ignoranza ai tempi del liberismo


Copio e incollo due articoli scritti da Gianni Tirelli, una persona che leggo e ammiro, molto interessanti entrambi!


Contro di loro, nessuno punta il dito.
La marmaglia politica, e la Chiesa degli orrori, li acclama benefattori della patria.
I mezzi di comunicazione, tutti, servi compresi, si genuflettono davanti alloro indiscusso e sconfinato potere, assolvendoli in toto da ogni lororesponsabilità, relativa alla tragedia sociale, ambientale, umana, etica e politica, che attanaglia in maniera globale la nostra cara Madre Terra.

“No! loro sono i primi della classe, sono quelli del progresso, della civiltà. Senza di loro saremmo persi. Loro ci alimentano e ci dissetano; scandiscono i minuti della la nostra esistenza e ci liberano da quella solitudine esistenziale che, diversamente, avrebbe fatto di tutti noi un branco di zombi.
Di loro non si può dire nulla, se non parlarne bene!
Come potremmo esistere senza di loro? In quale altro modo riusciremmo a scorgere un futuro?
Come sapremmo sfamare i nostri figli, e a quale altro punto di riferimento rivolgere le nostre speranze? Forse a Dio?
No, Dio è un concetto troppo bislacco, obsoleto, fuori moda. Loro ci sono: reali, pragmatici, senza fronzoli.
Loro sono di fatto la riconversione moderna del Creatore: in cielo, in terra e in ogni luogo.
Loro sono cattolici, e a loro facciamo quotidiani sacrifici umani. perché abbiano pietà di noi, per delle nostre miserie e debolezze.”

I rifiuti hanno sommerso la regione Campania, ma molto presto, il problema sarà globale.
I portavoce di Satana, parlano di responsabilità: dei cittadini, della camorra, dei sindaci, dei governatori, dei prefetti, dei commissari, di San Gennaro e dei miracoli che, il vecchio Dio, non riesce più a fare.
Si cercano soluzioni, risposte, si cerca solidarietà e partecipazione!
:<<Costruiremo mille inceneritori, belli, puliti, alti e slanciati, come obelischi egizi:>>
Domanda:<< Professore Veronesi, lei cosa ne pensa degli inceneritori?>>
V. << guardi, gli inceneritori non creano alcun problema; sono sicuri. La percentuale di diossina rilasciata nell’atmosfera, è di gran lunga inferiore a quella….glielo ripeto, sono sicuri, soprattutto quelli di ultima generazione:>>

Come non credere ad un uomo così garbato, che ha trascorso la sua vita a lottare contro il cancro, quel male venuto dal cielo a terrorizzare la nostra gia misera esistenza!!!!!
 Domanda:<< Professore Veronesi, quali passi sono stati fatti in tutti questi anni, e a che punto siamo con la ricerca?>>
V. << Siamo a un buon punto, molto prossimi ad un risultato; chiaramente teorico!!! C’è bisogno di investimenti, di continua ricerca, ma sono molto ottimista sul risultato finale:>>

Anche il grande Veronesi non accenna a loro. Loro, gli INNOMINATI, non sono parte in causa! Loro cosa centrano con il cancro? E con i rifiuti? Lorosono dei benefattori; é grazie a loro che guadagnamo la “pagnotta, che sbarchiamo il “lunario” e che ancora respiriamo!!!

CHI SONO LORO??????

Loro sono quelli che avvelenano l’aria delle nostre città
-quelli che hanno trasformato fiumi, laghi e mari in fogne a cielo aperto,
-quelli che hanno fatto terra bruciata di milioni e milioni di ettari di foreste,
-quelli che hanno prodotto l’estinzione di migliaia di specie animale e vegetale.
Sono loro i trafficanti di organi, i produttori di droghe, gli spacciatori.
Loro sono quelli dell’uranio impoverito e delle bombe intelligenti,
-quelli che hanno trasformato la democrazia nel mercato delle menzogne
-quelli che hanno detto:<< esportiamo democrazia in cambio di petrolio:>>
-quelli delle guerre, quelli della fame nel mondo, dell’omicidio Moro.
Loro so quelli che sciolgono i ghiacciai,
-quelli che che causano l’effetto serra e il buco dell’ozono
-quelli dei cambiamenti climatici, sconvolgimenti etici, e delle stragi di Stato.

Loro sono quelli delle TV commerciali, un tempo “libere” e oggi padrone,
-quelli della pubblicità pestilenziale, degli “sponsor”, delle beffe
-quelli che prima avvisano, poi minacciano, ricattano, e alla fine uccidono.
Loro sono quelli del precariato, dei licenziamenti, della licenza e della schiavitù
-quelli dell’arroganza, dell’ignoranza, della tecnologia e dell’ipocrisia
-quelli delle merendine, delle cremine, delle polverine, della chimica
-quelli della chirurgia estetica, della clonazione, dei trapianti, degli OGM
-quelli del delitto Pasolini, Falcone, Borsellino
-quelli degli inceneritori.

Sono loro quelli dei rifiuti in Campania; loro quelli del cancro.
Sono loro i veri e soli responsabili di queste tragedie
Sono loro che producono tutta questa infinita montagna di spazzatura infetta
Sono loro i soli ad avere l’obbligo di smaltirla; loro a non produrla.
Sono loro gli illusionisti che minano la nostra esistenza e il domani dei nostri figli, loro, di cui nessuno parla, verso i quali nessuno punta il dito, sono loro gli innominati: imprenditori e industriali.

Gianni Tirelli, tanto tempo fa!



L ignoranza ai tempi del liberismo



Gianni Tirelli



L’ignorante, partorito dai miasmi soporiferi del liberismo consumista, è come un rivolo di petrolio fra le acque immacolate di un torrente di montagna, è come una bestemmia nel religioso silenzio di un tempio buddista, è come una lattina di Coca Cola fra le sacre rovine di un tempio etrusco, è come una flatulenza nel giardino dei gelsomini, come uno sbadiglio nell’opera di Dio, uno scarabocchio sulle labbra della Gioconda. L’ignorante contemporaneo, è come una macchia di sangue sulla bandiera della pace, un muro insormontabile che separa il presente dal futuro, l’indecenza nel cuore di un bambino, una mano assassina sull’angelo della libertà – un imputato impostore e spergiuro che proclama con la forza del savio la sua innocenza e, fra le lacrime di un pianto indotto, accusa del suo delitto, puntandogli dritto e fermo l’indice inquisitore, il suo vecchio benefattore.

La totale assenza del pudore, del senso della misura e, l’incapacità di un giudizio autocritico e analitico, sono le caratteristiche che portano l’ignorante, a percorrere strade, un tempo, battute da uomini giusti e onorabili. La modernità relativista e opportunista, ha spianato la strada all’homo indoctus che, oggi, detiene il potere assoluto sul mondo...



L’intelligenza, è un valore che, oggi, in molti credono di possedere, peggiorando, ulteriormente, la loro condizione di somari. Furbizia non è intelligenza ma la sua contraffazione.

Il colpo del ko va sferrato prima che le scimmiette si rendano conto....




 Lettera segreta catastrofe manifesta



di Marco Cedolin

Sta tenendo banco in queste ore, dopo che il testo ha trovato pubblicazione sui giornali, la lettera "segreta" a firma Mario Draghi e Jean-Claude Trichet che la BCE ha inviato al governo italiano il 5 agosto scorso per impartire ai camerieri di turno gli ordini relativi ad un menù a base d’Italia e d’italiani, deputati a trasformarsi in leccornie prelibate al desco della grande finanza, prima di defungere nel cassonetto della spazzatura sotto forma di rifiuti organici.

Le parole contenute nella missiva che intima alla classe politica la direzione da intraprendere, sono senza dubbio assai interessanti, così come sono interessanti l’indignazione e lo stupore manifestati nel leggerle, da parte di tanti benpensanti (soprattutto a sinistra) che da sempre difendono strenuamente l'euro , la UE, la BCE e tutta l’accozzaglia politico/mafiosa che da Bruxelles sta tirando le fila dello stato unico monoculturale (ma all’insegna del multi) e globalizzato.

Una sorta d'inferno in superficie, dove i cittadini verranno trasformati in tante scimmiette ammaestrate, …

… che scimmiottano il modello americano e lavorano ad interim con paghe da fame, mangiano ad interim cibo spazzatura, vivono ad interim dentro a qualche tugurio fatiscente, ma votano regolarmente (non ad interim) uno dei due candidati del monopartito unico, con il convincimento di essere scimmiette con un’esistenza ad interim, ma in possesso di solidi valori di destra o di sinistra che li rendono scimmiette migliori…..

Tornando alla lettera, i novelli salvatori della “patria” Draghi e Trichet propongono una ricetta invero estremamente semplice e non potrebbe essere diversamente trattandosi di una demolizione controllata. Ricetta naturalmente votata ad aumentare il potenziale di crescita, laddove per crescita s’intende l’indice del pil, rappresentativo di tutti gli esborsi monetari a carico dei cittadini.

Liberalizzate tutto e tutti, facendo si che lo stato non abbia più voce in capitolo in nessuna questione, lasciando ai vari cartelli (lobby, oligopoli travestiti) mafiosi la tranquilla gestione di qualsiasi attività.

Eliminate qualsiasi tutela concernente la contrattazione del lavoro e qualunque ostacolo alla flessibilità, affinché tutti i lavoratori si trasformino al più presto in un gregge di precari senza coordinate che accettano ogni tozzo di pane rancido venga loro gettato con magnanimità dalla mano che li farà sopravvivere.

Riducete i salari dei dipendenti pubblici, e conseguentemente anche di quelli privati, facendo si che tutti costoro non abbiano di che vivere e il sistema bancario possa agevolmente prendere possesso delle case e dei risparmi accumulati dalle generazioni precedenti.

Scagliate la folgore dal cielo attraverso un decreto legge che la renda immediata e fatelo seguire da una modifica costituzionale che lo blindi per i secoli a venire e gli doni una patente di legalità.

Ma soprattutto fate in fretta, il colpo del ko va sferrato prima che le scimmiette si rendano conto di essersi trasformate in gamberoni che galleggiano nell’acqua della bollitura, altrimenti ci toccherà rivedere le stime di produttività dell’intera operazione e spendere un sacco di soldi per foraggiare i macellai dell’Eurogenfor ed i benpensanti di cui sopra, che già hanno iniziato a criticarci, nel tentativo di mostrarsi coerenti con il personaggio che si sono costruiti e riuscire ad orientare il dissenso laddove non possa farci del male.

Perciò datevi una mossa, vi paghiamo per questo no?

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...