"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

sabato 22 febbraio 2014

NUMERO VERDE ANTICRISI PREVENZIONE SUICIDI: FACCIAMOLO CONOSCERE!

UN'ASSOCIAZIONE DI CUI FANNO PARTE ANCHE I FAMILIARI DI ALCUNE VITTIME DI "SUICIDI PER CRISI" HANNO CREATO UN NUMERO VERDE DI SOSTEGNO PSICOLOGICO PER AIUTARE CHI è DISPERATO: FACCIAMOLO SAPERE NOI A TUTTI !!! E' IMPORTANTE, PUO' SALVARE DELLE VITE !!!
Su Facebook l'immagine la trovi QUI: condividila!
Fonte:
informatitalia.blogspot.it

Neve di "plastica" cade dal cielo anche in Italia

Alta Pressione Artificiale e Siccità

Nel seguente articolo ben illustrato di Jeff Rense, si fa notare come venga mantenuto da mesi un colossale ‘muro’ di alta pressione artificiale al largo delle coste occidentali degli Stati Uniti, per impedire l’arrivo delle consuete perturbazioni pacifiche piovose. Mantenendo il sottile procedere dubitativo dell'articolo di Jeff Rense, ricordo come tale fenomeno (a quanto ci mostra questo sito) sarebbe osservabile anche in Europa ove, al largo della Spagna, si assisterebbe ad un operazione simile, volta probabilmente a mantenere sul paese iberico uno stato costante di siccità. Quest'ultimo aspetto, farebbe decadere l’improbabile alibi dell’impedimento dell’arrivo delle letali radiazioni provenienti dalla centrale atomica di Fukushima,riportato invece da Rense. Alle ipotesi sulle siccità in Califonia e Spagna, andrebbero poi associati i rovinosissimi cataclismi alluvionali in altre zone dell’entroterra statunitense ed europeo. La regia sembrerebbe quindi la stessa: causare i maggiori danni possibili, deviando le perturbazioni per creare siccità, concentrandole invece in altre zone per generare alluvioni. L’esplicito articolo di Jeff Rense, con eloquenti fotografie satelltari:

Siccità e Distruzione delle Perturbazioni Pacifiche Fredde (Jeff Rense)

Grazie alle foto satellitari del meteo, siamo stati in grado di osservare un sistema di alta pressione persistente (quasi permanente ed enorme) che sta bloccando le perturbazioni potenzialmente piovose al largo della costa occidentale degli Stati Uniti, negli ultimi due mesi e per la maggior parte dei mesi di Novembre, Dicembre e Gennaio.

Armi Psicotroniche ed ElettroMagnetiche: Progetti segreti per il Controllo del Sistema Nervoso Umano

di Mojimir Babacek
Nel marzo 2012 il Ministro della Difesa russo Anatoli Serdjukov disse:
“Lo sviluppo di armamenti basati sui nuovi principi della fisica, armi ad energia diretta, armi geofisiche, armi a onde di energia, armi genetiche , armi psicotroniche etc., fa parte del programma di approvvigionamento delle armi di stato per gli anni 2011-2020,”
Voice of Russia.
Articoli Correlati:
CIBERNETICA: CELLULE CEREBRALI CHE CRESCONO SUL CHIP DI SILICIO ! Transumanesimo ExAgente MI5: Armi Psicotroniche,Onde Scalari,Microonde,WiFi - La Nuova Lobotomia - Sub ITA
RFID-Chip Impiantabile e Tecnologia Portatile = Sorveglianza Massiva" - Tutti Intercettabili (video)ELETTROSMOG: LE MICROONDE CI STANNO UCCIDENDO - VIDEO DENUNCIA Frances Fox

Il mondo dei media reagì a questo accenno sull’uso “aperto” di armi psicotroniche pubblicando gli esperimenti degli anni ’60 dove onde elettromagnetiche vennero usate per trasmettere semplici suoni nel cervello umano.

Tuttavia la piu’ parte di queste pubblicazioni non disse che quella ampia ricerca scientifica è stata portata avanti in tutto il mondo. Solo un quotidiano columbiano , El Spectador, pubblico’ un articolo che copriva tutta la gamma dei risultati ed avanzamenti in questo campo.
Il britannico Daily Mail, altra eccezione, scrisse che la ricerca nelle armi elettromagnetiche è stata portata avanti segretamente dagli USA e dalla Russia dagli anni ’50 e che, una precedente ricerca ha mostrato che onde o raggi a bassa frequenza , possono influenzare le cellule cerebrali , alterare stati psicologici e rendere possibile trasmettere condizionamenti e comandi direttamente nel processo di pensiero dell’individuo. ( si veda :”High doses of microwaves can damage the functioning of internal organs, control behaviour or even drive victims to suicide.”: “alte dosi di microonde possono danneggiare il funzionamento di organi interni, controllare il comportamento o persino portare le vittime al suicidio“).

Hartz: "giovani disoccupati? deportiamoli in Germania"...

Tutti sono concentrati su Matteo renzi, i suoi rapporti ambigui con Berlusconi, la litigate notturne con Angelino Alfano, i suoi “pilastri” democristiani (Graziano Delrio e Lorenzo Guerini), le “slinguazzate” dedicategli dai media...

Mentre Giavazzi e Alesina descrivono sul Corriere quel che dovrà fare in campo economico (“tagliare la spesa”, adootare la legge Ichino sul contratto unico a tute inesistenti”, “eliminare la cassa integrazione”, ecc) e Peter Harz viene intervistato (stesso giornale) per presentare il suo “piano per l'occupazione giovanile in Europa”, che sarà oggetto di un apposito convegno continentale a Saarbrucken, tra qualche mese.

Harz? Quello che ha inventato i “mini-job” in Germania – al tempo di Schroeder – e condannato una generazione di tedeschi (e le successive) a un futuro di precarietà perenne pagata due soldi? L'ex dirigente della Volkswagen? Proprio lui.

Il suo “piano” sembra perfetto per mr. Renzi: “la disoccupazione può essere ridotta riallocando temporaneamente i giovani senza lavoro in un altro paese europeo che li ospiti per l'addestramento e l'impiego”. Una bella deportazione “temporanea”, insomma, è passa la paura. Anzi, come direbbe John Elkann, così imparano a stare “furi di casa” e a nutrire qualche ambizione. Come quella di sopravvivere, magari.

Questo piano vi ricorda qualcosa di già visto nella storia?. Magari quelle infornate di “lavoro straniero” nella Germania nazista? Beh, in effetti, decine di migliaia di “giovani” lavoratori italiani (e altrettanti di altri paesi) si fecero le ossa in quel modo, contribuendo all'esplosione industriale del Reich e quindi alla preparazione della seconda guerra mondiale.

Anche guardando la cartina d'Europa che il Corriere affianca all'intervista ad Harz restano pochi dubbi: tutti i paesi del vecchio continente hanno una disoccupazione giovanile paurosa. L'Italia, lo sappiamo, al 41,6%, la Spagna al 54,3, i francesi non stanno benissimo (25,6), e anche Gran Bretagna (20%) o Svezia (22,6) non sembrano aver molto posto per “ospitare” giovani disoccupati altrui. La Germania, invece, con quel 7,4% appena di giovani “pigri”, sembra davvero l'unica destinazione possibile.

Il “piano Harz” è insomma una piano di deportazione di forza lavoro giovanile (“fresca”) in Germania, a prezzi stracciatissimi e a tempo determinato, per alimentare un'economia a sua volta “depressa” ormai dalle stesse politiche imposte al resto d'Europa.

Gli occhi vedono solo ciò che è limitato

"Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda col tuo intelletto, e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola."
Richard Bach

LA REINCARNAZIONE E' UN FATTO

Il caso che segue è il caso meglio documentato nei tempi moderni.
Molte persone hanno esaminato questa storia, se fosse frutto di un inganno, sarebbe stata smontata già da molto tempo, ma la storia è reale.
La storia di un ragazzino Americano di nome James Leininger di Lafayette, Louisiana. Nato nel 1998, e la sua attrazione per gli aeroplani-giocattolo, dalla sua più tenera età,
James Leininger non aveva ancora 2 anni quando iniziò ad avere incubi terribili. I suoi genitori ebbero sempre la sensazione che avrebbero affrontano qualcosa di più grande di loro, le urla del loro bambino li spaventava.
Quando andavano nella sua stanza, spesso lo trovavano girato di schiena, che tirava calci all’aria, e si affannava, come se stesse cercando di scappare da una finestra immaginaria, gridando parole incomprensibili che i suoi genitori non potevano capire.
Quando aveva tre anni, la mamma di James un giorno sentì le parole del figlio che dicevano: “Airplane crash. On fire! il piccolo uomo non può uscire!
James aveva giocato con aeroplanini giocattolo, ma non aveva mai fantasticato su di loro in questo modo. Non aveva mai visto film di guerra in televisione o al cinema. I suoi genitori erano perplessi. Gli incubi del ragazzino sembravano essere iniziati poco dopo che suo padre lo portò a visitare un museo di volo a Dallas, contenente alcuni velivoli d’epoca, quando aveva solo18 mesi.
L’attrazione verso i modellini di aeroplano continuò, e così di fatto anche i suoi incubi.
I suoi genitori pensavano che con il tempo avrebbe trovato altri interessi, ma così non fù. Notarono che quando si avvicinava al suo aeromobile giocattolo eseguiva un giro di controllo tutto intorno ad esso, prima di salire proprio come un vero pilota. Una giorno la madre gli comprò un modellino di aeroplanino con quello che sembrava essere una bomba sul lato inferiore. Quando la madre lo fece notare al figlio subito la corresse, dicendole che era un “serbatoio a goccia.”
“Non avevo mai sentito parlare di un serbatoio sganciabile disse la mamma, io non sapevo cosa fosse un serbatoio a goccia.”
Quando James superò i tre anni, i suoi genitori decisero di portarlo da un terapeuta specializzato per la cura dei bambini in difficoltà. James veniva incoraggiato a parlare delle cose che ricordava poco prima di dormire, fu allora che la sua storia sorprendente iniziò a rivelarsi.
Tra le cose incredibili James disse ai suoi genitori che lui era un pilota, e feceva volare un aereo Corsair. Inoltre ricordò di essere stato assegnato ad una nave chiamata “Natoma” e che era stato “abbattuto” dai giapponesi nella battaglia di Iwo Jima! Inoltre ricordò che aveva servito con un amico di nome “Jack Larson.”

Il limone, la medicina naturale per combattere il cancro.

seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity

Il limone, la medicina naturale per combattere il cancro.


Ho ricevuto una e-mail contenente queste informazioni che vorrei condividere con tutti voi, andando cauto naturalmente. Ma sento che non è proprio una di quelle voci bizzarre e fuorvianti che circolano sul web, ma anzi la metto a disposizione di tutti in modo che chi di voi sia più esperto, possa intervenire commentando e analizzando insieme questo articolo che sembra aver trovato una cura naturale contro i tumori, come molti sostenevano già da tempo.

Istituto di Scienze della Salute, 819 N. L.L.C. Charles Street Baltimore, MD 1201.

Questa è l’ultima in medicina, efficace per il cancro!
Leggere attentamente e siate voi stessi a giudicare.


Il limone (Citrus) è un prodotto miracoloso per uccidere le cellule tumorali. Essendo 10.000 volte più forte della chemioterapia.
Perché non ne sappiamo nulla? Perché ci sono laboratori interessati a creare una versione sintetica delle sostanze naturali, traendone enormi profitti, rivendendo i loro prodotti sotto nomi diversi a prezzi esagerati.

Il succo di limone è utile nel prevenire la malattia. Il suo sapore è gradevole e non produce gli effetti terribili della chemioterapia. L’albero di limone è noto per la sua varietà di limoni e limette. Si può mangiare il frutto in diversi modi: si può mangiarne la polpa, premere il succo, preparare bevande, sorbetti, pasticcini, ecc .. E ‘merito di tante virtù, ma la più interessante è l’effetto che produce su cisti e tumori.

venerdì 21 febbraio 2014

Suicidi a catena tra i banchieri della J.P. Morgan

Le piramidi dell'Antartide

La notizia non è nuova, risale a circa 3 anni fa, ma in questi ultimi giorni, come spesso succede, sta di nuovo rimbalzando nel web.

Ricordiamo che un autore, Thomas Greanias, nel 2005 scrisse un romanzo "La piramide di Atlantide" (Raising Atlantis) nel quale un archeologo scopriva una piramide in Antartide, copia esatta di quella di Cheope.
Ma molto prima ancora, nel 1968, René Barjavel scrisse "La nuit des temps" (La notte dei tempi), un romanzo di fantascienza nel quale narra della scoperta, sempre in Antartide, di indecifrabili ruderi, testimoni dell'esistenza di un'antichissima civiltà.
Nel 2000 il romanziere e saggista Colin Wilson scrisse, in collaborazione con Rand Flem Ath, antropologo e studioso della mitica Atlantide, un saggio: "Gli eredi di Atlantide" (The Atlantis Blueprint), nel quale viene sviluppata, in modo magistrale, l'idea che Atlantide sia situata proprio in Antartide, prima che uno slittamento della crosta terrestre ne cancelli le tracce.
La lista ovviamente non è esaustiva; il tema desta non poca curiosità.
E intanto le ipotetiche piramidi dell'Antartide, che nel frattempo sono diventate 3, fanno parlare di nuovo.
Che ci sia del vero?
Catherine ..

Lo scioglimento del ghiaccio in Antartide sta rivelando delle Piramidi

In Antartide sono state scoperte, da un team di scienziati statunitensi ed europei, tre antiche piramidi. Due sono state scoperte a circa 16 chilometri verso l’interno, mentre la terza si trova molto vicino alla costa.

COSI GIUSTO PER FARE UN PICCOLO RIPASSO!!!!

Charles Bukowski:"La differenza tra dittatura e democrazia è che in democrazia prima si vota e poi si prendono ordini, in dittaturanon dobbiamo sprecare il nostro tempo andando a votare"
Mark Twain:"Se votare servisse a qualcosa, non ce lo farebbero fare"

P.S: Come mai lor signori per mano dell'USA ed alleati spendono cosi tanti miliardiper imporre con la armi, le bombe ed i mercenari taglia gole la "democrazia"!!??     http://accademiadellaliberta.blogspot.it/
DANIEL ESTULIN: IL PIANO BILDERBERG, PER ANNIENTARE L'UMANITA' da Intelhub.com
Traduzione di Cristina Bassi, by Dave Hodges, 

----------------
Ho di recente intervistato Daniel Estulin autore di cio’ che sarà un prossimo bestseller, TransEvolution: The Coming Age of Human Deconstruction. [lett:TransEvoluzione: in arrivo l’era della Decostruzione Umana]
Estulin ha scritto questo libro basandosi soprattutto su un documento Bilderberg, “trafugatogli” da un insider Bilderberg.
Il documento risulta ricco di informazioni che decretano la fine della razza umana come la conosciamo.
Hollywood prepara il pubblico Americano all’inevitabile
Hollywood ha fatto milioni su film comeTerminator, Blade Runner, per citarne solo alcuni. Estulin afferma che dei cyborgs o uomini-macchina saranno il futuro in un mondo post-umano. Si avete letto correttamente, potremmo presto trovarci a vivere in un mondo post-umano.

Regole per Te ma non per Me

Di fronte a tanto orrore è normale che la gente neghi

"In psicoanalisi, la rimozione è un meccanismo psichico che allontana dalla coscienza desideri, pensieri o residui mnestici considerati inaccettabili e intollerabili dall'Io, e la cui presenza provocherebbe dispiacere."
http://it.wikipedia.org/wiki/Rimozione

"Un meccanismo di difesa entra in azione con modalità al di fuori della sfera della coscienza: di fronte a una situazione che genera eccessiva angoscia, per esempio, l'Io ricorre a varie strategie per fronteggiare l'estrema portata ansiosa dell'evento, con lo scopo preminente di escludere dalla coscienza ciò che è ritenuto inaccettabile e pericoloso."
http://it.wikipedia.org/wiki/Meccanismo_di_difesa

Salviamo l’Europa: liberiamola dall’euro prima di una guerra + Morti di Spread DI VALERIO PASSERI

Morti di Spread
DI VALERIO PASSERIECCEZIONALE INTERVENTO DEL PROF RINALDI IN FRANCIA: ”SALVIAMO L’EUROPA, LIBERIAMOLA DALL’EURO PRIMA DI UNA GUERRA”.
Un video sconvolgente sulla battaglia di Kiev, quel che le nostre TV non trasmettono
È possibile vivere senza l’euro?, e come? Si è posto gli interrogativi il prof Rinaldi durante gli “EFP Parlamentary Days” a Parigi. Benessere degli europei, democrazia, crisi identitaria ed economica saranno al centro delle tavole rotonde organizzate dalla coalizione di euroscettici EFP, per capire in che direzione deve e può muoversi l’Unione Europea nel prossimo futuro anche senza la moneta unica…
Ecco la relazione tenuta da Rinaldi.

Sarò estremamente realistico in questa mia analisi. La gravità della situazione che si è determinata in molti dei Paesi membri dell’Unione Europea e in particolare in quelli che hanno adottato la moneta comune, mi legittimano nel fare delle considerazioni che non avrei mai voluto fare. L’Euro è ormai divenuto il principale elemento di contrasto in Europa, costituendo un insormontabile ostacolo all’unione e alla coesione, mentre invece paradossalmente sarebbe dovuto essere il mezzo di principale d’integrazione e aggregazione. Un progetto frettolosamente messo in atto per una scelta prettamente politica al fine di creare nuovi equilibri dopo il dissolvimento dell’Unione Sovietica, non è riuscito però nel suo originario scopo.

Chi credeva che una stessa moneta fosse la conditio sine qua non per realizzare l’assioma “one market, one money” è rimasto profondamente deluso. Nulla è stato fatto affinché si mutuassero le diverse esigenze determinate dalle inevitabili asimmetrie fra economie e strutture nazionali molto diverse fra loro e dopo 22 anni da Maastricht, Bruxelles non è riuscita neanche ad uniformare stesse aliquote IVA (VAT) per stessi beni merceologici e servizi. Come possiamo pertanto ragionevolmente credere che ci sia una effettiva volontà di procedere verso rapide unioni politiche e fiscali se neanche il gradino più basso per facilitare la libera circolazione dei beni e servizi, non è stato mai costruito? Nella realtà, nell’ambito dei Paesi membri, il mercato comune si è rivelato essere una vera e propria farsa e non perché non si è realizzata la prima conditio nell’ottimizzare i due principali fattori produttivi indispensabili capitale e lavoro, ma perché le regole a supporto della moneta unica sono state esclusivamente utilizzate come mezzo coercitivo per estraniare sempre più i paesi dalle loro rispettive residue Sovranità. A chi fanno riferimento e a chi rispondono coloro i quali hanno avocato a sé questi poteri lasciando all’euro l’esclusiva funzione di sottomettere la maggioranza dei paesi eurodotati alle volontà di una eurocrazia autoreferenziale e soprattutto senza alcun mandato popolare?L’euro si è tristemente dimostrato a nostro danno non una reale moneta, ma un accordo di cambi fissi la cui irrevocabilità e le sue regole sono state utilizzate come un subdolo metodo di governo con cui imporre decisioni fuori dalle democratiche legittime istituzioni dei Paesi membri.

E’ pertanto inutile sforzarsi nel cercare di modificare o correggere l’attuale impianto dei Trattati e dei Regolamenti su cui si regge la moneta unica: risulterà impossibile raggiungere qualsiasi compromesso che possa essere considerato accettabile e i tentativi non faranno altro che procastinare l’agonia a cui siamo inesorabilmente tutti condannati.

Ma come si è arrivati a questa situazione che ha gettato l’intera eurozona non solo nella più severa crisi economica dopo quella del ’29, ma anche sospendendo i più elementari principi della democrazia?

Il Non-giudizio

Vi ricordo che giudichiamo gli altri solo perchè non sopportiamo innanzitutto delle parti di noi (Legge dello Specchio). E' indispensabile che impariamo a osservare noi stessi con amore se vogliamo sottrarci al circolo vizioso del giudizio.
- Domanda: Io non riesco a non giudicare, è più forte di me. A volte penso che non diverrò mai un'illuminata perchè mi arrabbio di continuo e sento la competitività molto forte dentro me stessa.
- Risposta: Non si tratta di non giudicare. Non ho mai detto di non giudicare, l'Esoterismo non dice questo. Ho detto che dobbiamo osservarci fino a identificarci con quell'ente che non giudica mai: l'anima. E' molto diverso. Se io provo a non giudicare qualcuno che mi ha truffato, per farlo sono costretto a reprimermi, e questo mi danneggia. Posso invece richiamare tutte le mie energie per essere presente mentre la mia personalità giudica, rubandole così un pò di energia che poi io utilizzo per la costruzione dell'anima, ossia per la costruzione di me stesso.
Noi abbiamo solitamente un'idea alquanto falsata e stereotipata dei cosiddetti "illuminati", o "maestri". Ad esempio siamo convinti che non si arrabbino mai, che vivano tutto il giorno ostentando un sorriso ebete sulla faccia. Non è vero: una persona risvegliata è presente mentre si arrabbia, ma non reprime la sua rabbia. Si arrabbia, come è giusto che sia, ma poi non porta rancore, tutto comincia e finisce lì, perchè vive nel qui-e-ora. Non entra nell'immaginazione negativa per ore e ore e non si sente male dopo aver espresso la sua emozione. Si vede bello anche mentre si arrabbia, perchè ormai si è accettato totalmente, senza riserve e senza limiti morali.
SALVATORE BRIZZI

Chomsky: si credono padroni dell’umanità, hanno ucciso l’Europa. I prodromi della terza guerra mondiale

15 febbr – Si credono i padroni dell’umanità, e purtroppo lo stanno diventando: la politica democratica ha cessato di resistere loro, spianando la strada alla dittatura incondizionata dei poteri forti, economici e finanziari, che ormai dettano le condizioni della nostra vita pubblica. Parola di Noam Chomsky, considerato il maggior linguista vivente, autore del capolavoro “Il linguaggio e la mente”. ...segue

giovedì 20 febbraio 2014

Scismi e scissioni tra paradigmi dominanti ed emergenti. Una prospettiva junghiana.

Tricefalus versus Serpens Quadricornutus: ossia la Trinità verso l'antiTrinità, visione giudaico-cristiana contro paganesimo-ellenistico e mondo antico-classico. Questo scisma che si ripropone nell'hybris così come nella teoria-clinica introduce la lotta contro la secolarizzazione e la secolarizzazione stessa come pervenuta contrapposizione tra spirito moderno e classico, tra coscienza dominante ed anticonvenzionalità o potremmo dire tra modello dominante e paradigma ubiquo, in tal senso tra mainstream psicodiagnostico ed approccio alternativo alla psicosi, dove tra i paradigmi clinici rileveremo l'alchimia quale matrice diagnostica per approfondire l'interiore lotta tra il Tre ed il Quattro, la loro scissione e ricomposizione quali opposti psichici.
La contrapposizione oriente ed occidente, ebraismo e componente giudaico-cristiana o docetismo ed ortodossia rileva il suo scisma interno tra il regno del princeps huius mundi e la visione del mondo antico che comunemente definiamo pagana. Ma se la crocifissione o l'interna "cristificazione" (Il Libro Rosso) getta luce su ciò che Hillman considera la croce dell'anima, il ritorno ad una instauratio Christi deve essere per forza o per fede psicologica, quel ritorno alla visione paleocristiana o direi gnostica come prepotente ritorno al mondo degli antenati. Dove i paradigmi urtano con l'analogia di un tertium, cioè con l'inclinazione di un dogma rivelato, la luce moderna è alle porte quale figlio et filioque pretendendo l'emancipazione diretta dal regno del padre, stravolgendo i dogmi e la dominante collettiva sostenuta dai vecchi codici dominanti. Uno stravolgimento che come rileva Erich Neumann (1949) si costituisce nell'individuo stesso. Che rientri nel genio di un Cristo o nel contromovimento riformista di un santo quale Gioacchino da Fiore e l'ordine degli Spiritualia, questa componente vige quell'autoctona rivelazione del mondo degli antichi per proporsi nel gettito della fede e di una lux moderna all'interno di un caos di scismi. E dalla componente scismatica si fonda l'individuo stesso che nella bidimensionalità di una forza mediatrice regga le sorti del gioco, la presa di coscienza e la lotta contro il regno dei padri, per instaurare la croce nell'avvento del Judex mundi libero dalla presa di un auctor rerum, il padre onnipotente. Questa separazione che fu più precipuamente attuata da Lucifero, dall'angelo del signore getta nell'ambito della lux moderna che è in Cristo quel processo di compensazione che fu l'emersione del mondo classico destituito a ragion pagana. Come artefice della classicità C.G. Jung riportò in vita lalux moderna degli antichi ricongiungendola attraverso la tensione di logos al verbo giudaico-cristiano, demistificando così tutta una serie di parametri dionisiaci che l'ordinaria scienza e psichiatria definivano psicosi (Bleuler) e riconducendola in via etiogenetica a quel paradigma haeckeliano della filogenesi umana le cui evidenti tracce dell'inconscio collettivo Jung importò nella psicoanalisi.

Probabilmente non c'è nessun Dio

Testo di Stephen Hawking

Alla gente che mi chiede se fu Dio a creare l’universo, rispondo che la domanda in sé non ha senso. Il tempo non esisteva prima del big bang, quindi non c’era un tempo in cui Dio potesse creare l’universo, è come chiedere indicazioni stradali per il confine della Terra: la Terra è una sfera, non ha i bordi di una tavola, dunque cercarli sarebbe assolutamente inutile. Ciascuno di noi è libero di credere ciò che vuole. Dal mio punto di vista la spiegazione più semplice è che non ci sia alcun Dio, nessuno ha creato l’universo e nessuno decide il nostro destino. Questo mi porta a una rivelazione profonda: probabilmente non esiste il paradiso né una vita ultraterrena, abbiamo solo questa vita per apprezzare il grande disegno dell’universo, e io di questa vita sono estremamente grato.
 link

Kiev, la foto degli agenti fatti prigionieri

L'avevo accennato nel post precedente ... beh certe foto parlano più di mille parole! Lo scatto sicuramente rende bene l'idea di quanto drammatica sia la situazione a Kiev in queste ore!
foto via la Stampa
dal profilo twitter di max seddon

Vedi anche:
- Kiev, è un massacro! I morti sono almeno 50! (foto)

Clima Impazzito? “No! Da sette anni è iniziata la Guerra Climatica e l’Ambiente è l’Arma!” (Generale Mini)

Gennaio 2014, s arriannaeditrice, appare un articolo intitolato “Il Generale Mini: la guerra climatica è già cominciata” che riporta fedelmente il pensiero del Generale Mini espresso alla conferenza di Firenze il 28 Novembre 2012, un approfondimento di quanto già divulgato dal Generale con l’articolo su Limes nel 2007 “Owning the Weather in 2025”. segue

Il neoliberismo è ormai un pericolo planetario - Pensiero di Noam Chomsky
“L’elemento primordiale del controllo sociale è la strategia della distrazione……deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti……mantenere l’attenzione del pubblico imprigionata da temi senza vera importanza……mantenere il pubblico occupato, occupato, occupato, senza nessun tempo per pensare…." Noam Chomsky - link

Ultimi rantoli satanici di un giudeo-cristianesimo perverso tronfio di malvagità e bugia

Dopo tanto peregrinare in cerca di giustizia, è arrivata l’ora del Giudizio anche per la Chiesa Cristiana Cattolica.

Si, avete capito bene, questa volta le accuse provengono non dalla fantasiosa ed accomodante Giustizia Italiana o dal Tribunale Europeo dove le lunghe mani del Potere fanno sparire intere cartelle di accuse, ma nientedimeno che dall’ONU, l’Organizzazione mondiale delle Nazioni Unite.
Le varie segnalazioni inviate nel tempo alla Curia, al Vicariato e all’Osservatore Romano, con preghiera di girarle al Vaticano, invitandolo ad una seria correzione del sistema, sono rimaste senza risposta e l’olio che frigge nella pentola si scalda sempre di più sino a raggiungere temperature catastrofiche.

La temperatura dell’olio ha valicato i mari in varie direzioni, informando Governi, Associazioni e Organizzazioni mondiali in difesa dei diritti umani, con danni indescrivibili sino ad arrivare al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite.
Qualcosa incomincia a muoversi con un rapporto di sedici pagine datato 5 febbraio 2014 presentato al Vaticano, relativo ad un insieme di segnalazioni infuocate che raggruppano tantissime accuse pervenute al Comitato delle Nazioni Unite, per il momento relative ai diritti per la difesa del fanciullo, contro i comportamenti della Chiesa Cristiana nel mondo.

Questa prima ventata di accuse riguardano i diritti dei fanciulli mentre i diritti umani calpestati dalla Chiesa relativi ai più grandi, donne, uomini, ed intere famiglie, forse dovranno attendere un altro po’ di tempo prima di essere considerati dalla Giustizia dei rispettivi Stati e dai Comitati delle Nazioni Unite, seminando nel frattempo amare e costose conseguenze.
Le accuse contenute nel rapporto, sono alquanto pesanti e si limitano ad una sola fra le tante piaghe che coinvolgono la Chiesa Cristiana da tantissimi anni, e riguardano il comportamento degli abusi sui minori in cui sono coinvolti sacerdoti e religiosi di vari livelli, nell’ordine di numero di parecchie centinaia di migliaia di fatti accertati in differenti Paesi, dove operano il Clero e la Curia Cristiana Cattolica, in Europa, Africa, Asia, le Americhe, salvando momentaneamente l’Australia .

UN PAESE AL CONTRARIO....GJTirelli

UN PAESE AL CONTRARIO
Quando guardo questo paese, non credo ai miei occhi!
Accadono cose talmente aberranti, inverosimili e inenarrabili, da credere sia il Flashback di un acido fatto in gioventù, di una canna troppo caricata, i postumi di una solenne sbornia: un incubo!! Poi capisco che è tutto vero, reale, e ogni aggettivo appartenente al lessico corrente, non è in grado di descriverne la portata; la sua degenerazione morale, etica, e socio/ambientale.
Viviamo in un mondo al contrario, dove i posti di responsabilità si raggiungono per demeriti – dove vige il nepotismo, la raccomandazione – dove la capacità di mentire, il mercimonio della dignità, la corruzione, e la propensione a tradire, sono divenute pratiche relazionali e comportamentali: le inedite credenziali per avere accesso al mondo del lavoro e garantirsi così la tanto agognata stabilità economica.
Questi sono i fondamentali del Sistema – un dogma – una pre/condizione venendo a mancare la quale, ogni possibilità di migliorare il nostro status ci è preclusa per sempre.
Il concetto di “merito”, che oggi si vuole sdoganare come parametro atto a selezionare la competenza, è l’ennesima impostura del Sistema Paese che, opportunamente, facilita il servilismo.
Una persona di buon senso, colta e intelligente, ancorata a solidi principi e valori, è vista dal Sistema Potere come elemento disturbatore, capace di destabilizzare le logiche perverse che, da tempo, regolamentano la società italiana.
E il tuo curriculum, mio caro giovane, che con orgoglio (viste le ottime e lodevoli esperienze professionali) ti appresti a sottoporre al giudizio dell’ennesimo filibustiere di turno, sappi che paradossalmente è quella indelebile macchia nera che farà carta straccia di ogni tua ambizione e speranza, al fine di entrare nel mondo del lavoro – Ma se diversamente, sei in grado di produrre una fedina penale all’altezza della situazione, dove i reati per corruzione, appropriazione indebita, peculato, riciclaggio, si alternano allegramente all’associazione mafiosa, fino alla rapina a mano armata, ti puoi considerare già assunto, e così partecipare al grande business confortato dalla protezione e dalla stima dei tuoi benemeriti padrini.
Se poi sei donna, giovane e attraente, hai tutte le porte aperte, ma non prima di avere soddisfatto i pruriti sessuali del tuo futuro datore di lavoro. A questo punto hai la strada spianata per intraprendere una carriera di tutto rispetto.
La nostra società è così marcia e corrotta in ogni sua cellula, che se per assurdo, si riuscisse ad imporre regole ferree e pene certe, lo stesso Sistema Socio Economico Finanziario imploderebbe in breve tempo. E’ questa la cruda, terribile e sconcertante realtà del nostro paese! E non c’è modo di contrastarla, né tanto meno di cambiarla.
Siamo le cavie di un Sistema che sa fare tutto, tranne ciò che serve veramente all’uomo – un Sistema cancerogeno che, da mezzo secolo, rastrella soldi ai cittadini in nome della ricerca, senza mai avere trovato uno solo dei rimedi, in grado di sconfiggere una sola di tutte le vergognose patologie che caratterizzano quest’epoca necrofila.
Solo quando questa inedita società moderna, mi dimostrerà di sapere produrre una sola cosa di tutto quell’infernale Luna Park tecnologico dell’orrore, che non danneggi l’ambiente, la qualità della vita, e sia priva di ogni controindicazione ed effetto collaterale, allora, e solo allora, ci sarà consentito parlare di progresso e di civiltà, nel loro più corretto significato etimologico.
Per tanto, mio caro e onesto giovane, che dopo tanti sacrifici e rinunce ti appresti a traghettare le tue capacità, eccellenze e competenze nel mondo del lavoro, sappi che questo percorso sarà disseminato di ostacoli, lungo e doloroso, perché in cambio di quel posto, dovrai sacrificare la tua dignità e il culo.
Potremo dunque educare i nostri figli nel migliore dei modi, e insegnare loro tutto il bene del mondo, ma quel giorno, la fuori, “questi banditi al governo del paese” faranno carta straccia di tutto il nostro lavoro, impegno e sacrificio.
Per tutti questi motivi (scriveva Corrado Alvaro),
“la disperazione più grande che possa impadronirsi di una società, è il dubbio che vivere onestamente sia inutile”.


GJTirelli

mercoledì 19 febbraio 2014

Qui Nietzsche ascoltò Zaratustra

DI OLIVIERO PLUVIANO – 18 FEBBRAIO 2014
PUBBLICATO IN: BRASILE
TRADUZIONE DI ITALIADALLESTERO.INFO
Per cominciare l’anno nuovo nel migliore dei modi, dedico questa rubrica ad un luogo incantevole, Portofino

Voglio cominciare il 2014 con l’immagine di un luogo a me molto caro. Tutti abbiamo un posto che rappresenta il nostro ombelico del mondo. Per Salvador Dalí era la stazione ferroviaria di Perpignan, nella Catalogna francese. Per me è Portofino, o per meglio dire, il promontorio di Portofino, u munte, come è chiamato nel dialetto della vicina Genova, principale porto italiano.

Juca Chaves [musicista brasiliano che, negli anni ‘70, fuggì dalla repressione del regime dei generali e trovò rifugio in Italia, N.d.T], quando arrivò in Italia esiliato dalla dittatura, fece ridere il pubblico della buona gente con una canzone tipicamente brasiliana e dedicata al suo naso (ascoltate su Youtube O Naso Mio), definito un “grande promontorio che ricorda Portofino”. Attraverso i sentieri che vanno da Camogli a Santa Margherita, passando per San Fruttuoso, Portofino e Paraggi, arroccato sopra una enorme roccia di puddinga (la strana roccia vulcanica che ricorda un budino di sabbia arrotondato) alta 600 metri, Friedrich Nietzsche creò il suo capolavoro Così parlò Zaratustra. Lì la giovane Alma Mahler avrebbe baciato per la prima volta il pittore Gustav Klimt, prima di cominciare la sua carriera di femme fatale dei geni che la portò ad amare il compositore Gustav Mahler, l’architetto Walter Gropius e l’enfant terrible dell’arte austriaca Oskar Kokoschka. Anche io, dal mio angolino, posso raccontare che baciai il mio primo amore sulla punta di Portofino: un ricordo indelebile.

Cure dentistiche: SSN inadeguato e dentisti privati troppo costosi

L'immagine su Facebook la trovi QUI

QUESTA IMMAGINE, con allegato l'articolo che segue, la avevamo pubblicata in data 19/04/2013, rilanciando i DATI ALLARMISTICI secondo i quali 1 famiglia su 3 NON PUO' PORTARE IL PROPRIO FIGLIO DAL DENTISTA, in quanto non possono sostenere le costose cure.

Dopo il caso della 18enne MORTA pochi giorni fa a causa di un ascesso trascurato per l'impossibilità economica di curarlo (vedi: http://www.nocensura.com/2014/02/trascura-ascesso-dentale-perche-senza.html) riteniamo DOVEROSO risollevare la questione, consapevoli che per 1 caso che arriva alle cronache ce ne sono almeno 10 che passano inosservati.

Secondo i DATI UFFICIALI oltre 4 milioni di persone versano in una condizione di assoluta indigenza (vedi: http://www.nocensura.com/2013/10/lo-tengono-nascosto-ma-e-ufficiale.html) e almeno 5 MILIONI di italiani COSTRETTI A TRASCURARE LA SALUTE per motivi economici: http://www.nocensura.com/2014/02/per-5-milioni-di-italiani-la-salute-e.html

Nel caso specifico delle cure dentistiche, questo dato - cioè l'impossibilità economica di accedere alle cure - è probabilmente più alto che in altri ambiti sanitari, in quanto anche una semplice otturazione ha costi esorbitanti, per non parlare di cure dentistiche più complesse, che richiedono l'ausilio di "apparecchi" e altro.

Astronomi tengono lezioni sugli UFO in Canada

di Antonio De Comite

Gli astronomi del David Dunlop Observatory di Richmond Hill, Ontario (Canada) affermano che gli UFO sono reali, almeno in riferimento agli oggetti volanti non identificati che sono stati visti nei cieli. Tuttavia, la loro serie di corso di lezioni si è concentrata sul “se esista o meno la vita su altri pianeti“. Questa è una domanda che credono sia ancora senza risposta. Dal 24 gennaio 2014 al 14 febbraio 2014 al David Dunlap Observatory Defenders (DDOD) si sono tenute una serie di conferenze sugli UFO e la vita extraterrestre da un punto di vista scientifico. I docenti sono stati gli astronomi Dr. Ian Shelton (immagine di apertura articolo) e la Dr. Tuba Koktay, una squadra composta da marito e moglie, che hanno lavorato entrambi in passato presso l’osservatorio. Koktay ora è una ricercatrice e Shelton insegna astronomia presso l’Università di Toronto.

Alla prima lezione, che come detto pocanzi è iniziata il 24 gennaio 2014, hanno invitato il pubblico a portare la loro migliore evidenza in tema UFO, tra cui video e testimonianze. Shelton ha dichiarato: “cerchiamo di essere onesti e con la mente aperta, non ci limitiamo a scartare, perché noi [gli scienziati] non sappiamo tutto“. Shelton inoltre afferma che anche se possiamo spiegare la maggioranza degli avvistamenti UFO, ciò non significa che non possano esistere gli extraterrestri. E dichiara che “stiamo imparando cose nuove ogni giorno“. Egli fa notare che 15 anni fa non si era ancora sicuri se i pianeti al di fuori del nostro Sistema Solare esistessero. Ora, oltre 1.000, ne sono stati trovati.

Incredibile articolo del Fatto Quotidiano da far girare!

Alex Collier: “La Visione Andromediana su di Noi”

Il punto di vista degli Andromediani sul nostro mondo

Contattato regolarmente dal 1964, Alex Collier è un personaggio misterioso, enigmatico e affascinante nello stesso tempo. Una forza ed un magnetismo particolari vengono emanati dal suo sguardo profondo.

Afferma di essere stato numerose volte in contatto con gli extraterrestri della costellazione di Andromeda e di essersi ritrovato a più riprese a bordo di una delle loro immense astronavi sigariformi.

Nel corso degli anni, ha stabilito relazioni particolari con due di loro, anch’essi umani, ma con la differenza che comunicano soltanto con il pensiero ed hanno una pigmentazione epidermica di un colore insolito: tra il bianco e l’azzurro pallido.

Alex Collier è sempre rimasto un po’ in disparte dai media, distanziando le sue dichiarazioni e accordando poche interviste.

I rari video dedicati a lui sono disponibili soltanto in inglese ma sono di un interesse eccezionale e meritano tutti di essere tradotti, perché a differenza degli altri contattati, egli non teme di affrontare argomenti da una prospettiva cosmica pur non esitando a denunciare con veemenza coloro che sostengono la nostra ignoranza e le nostre illusioni.

Ho riunito alcuni dei suoi commenti sulla situazione dell’Umanità e del nostro Pianeta, secondo la visione olografica che gli Andromediani possono avere del nostro mondo dalla loro lontana costellazione, la cui stella principale, a noi nota come Alphératz o Sirrah, si trova a 96 anni-luce dalla Terra.

bbc-perche-voglio-il-microchip/

Questo chip, realizzato nei primi anni 2000 da una società chiamata VeriChip, memorizza le informazioni mediche personali.

Ti piacerebbe avere un microchip RFID impiantato sotto la pelle? Se siete come me, non avreste mai permesso una cosa del genere, ma molti altri, soprattutto tra le giovani generazioni, vedono le cose in modo molto diverso.

Gli impianti RFID microchip e altre forme di “tecnologia indossabile”, sono sempre più visti come “cool” e “trendy” da parte dei giovani che intendono “migliorare” se stessi e, naturalmente, i media mainstream sono tutti a favore di queste “innovazioni tecnologiche”.

Ad esempio la BBC, ha appena pubblicato un pezzo intitolato Perché voglio un impianto microchip. In questo articolo ci viene detto che tali impianti potrebbero risolvere tutta una serie di problemi sociali.

Il furto d’identità e le frodi tramite carta di credito, sarebbero quasi eliminati del tutto e molte altre forme di criminalità sarebbero notevolmente ridotte, i bambini non sarebbero mai dispersi e non dovremo ricordare una vasta gamma di password e codici PIN, come facciamo ora. Ci viene detto che se adottiamo questa tecnologia, la nostra vita sarebbe molto meglio. Ma è davvero così?

Visto che la nostra società diventa sempre più integrata con il digitale, i tecnici ci dicono che sarà “inevitabile” che la tecnologia indossabile diventerà comune come i telefoni intelligenti lo sono oggi. L’articolo della BBC, appena citato, è molto ansioso sull’arrivo di quel giorno:

In definitiva, i microchip impiantati, offrono un modo per rendere il vostro corpo fisico leggibile dalla macchina. Attualmente, non esiste un unico standard per comunicare con le macchine che sono alla base della nostra società, ma ci sono una varietà infinita di sistemi di identificazione: strisce magnetiche, password, numeri PIN, domande di sicurezza, e dongle. Tutti questi sono tentativi di colmare il divario tra la vostra identità digitale e quella fisica, che se dimenticati o persi, si viene improvvisamente tagliati fuori dal proprio conto in banca, la propria palestra e molto altro ancora. Un chip impiantato, al contrario, potrebbe agire come nostro token di identità universale per navigare nel mondo regolato dalle macchine.

Per alcune persone, quel giorno, è già arrivato:

LOVE: DUE RIFLESSIONI

Nel seguito qualche stimolante riflessione sull’Amore, proposta da Ingrid Naiman, erborista americana di cui negli anni ho tradotto alcuni articoli su questo sito.
--------------------------

“Credo che la piu’ parte delle anime sia giunta sulla terra da luoghi distanti dell’universo. Su questo tema ci sono ovviamente molti punti di vista ed a volte a me piace mettere a confronto delle idee perché cosi vediamo quanto è condizionato il nostro pensiero.

Ereditiamo un corpo di conoscenza di coloro, che ci “hanno lasciato una impronta” , a partire forse dalla famiglia e dalla religione; poi le nostre realtà vengono quindi costruire attraverso l’ interazione con gli altri, che provengono da retroscena , etnie e credi diversi.

Siamo poi sottoposti a delle presentazioni della realtà che sono sempre piu’ autoritarie e la nostra creatività ne soffre di conseguenza. Succede poi che ci dimentichiamo di chi siamo e perchè siamo qui.

In questo stato patetico , non siamo solo persi ma anche privati del tipo di riscontro che ci necessita per sentirci “validati”, legittimati, autenticati e celebrati dagli altri esseri.

Se siamo fortunati abbiamo dei compagni animali, a noi molto devoti e forse un giorno anche qualcuno, che guarderà profondamente nei nostri occhi per vedere l’anima, che mette in secondo piano il corpo.

martedì 18 febbraio 2014

NELLE PROFONDITÀ DELL’IRAQ SONO NASCOSTI I SEGRETI DEL MAESTOSO PASSATO DEI SUMERI E DELL’UMANITÀ

Da quando si è cominciato a scavare nel territorio dell'Iraq, gli archeologi hanno scoperto sempre più elementi sull'antica civiltà dei sumeri, portando numerosi elementi che potrebbero offrire indizi sul passato dell'umanità. Eppure, meno dell'1per cento è stato finora portato alla luce. Una prossima campagna di scavi potrebbe portare nuovi importanti elementi per aiutare a ricostruire il passato remoto della civiltà umana.
ziggurat ur sumeri
L’odierno Iraq si trova nel territorio dove tutto è cominciato, nella cosiddetta ‘culla della civiltà’.
Tanto basta per immaginare la ricchezza di storia conservata tra le rovine che non sono state ancora scavate e che potrebbero offrire elementi preziosi sul passato dell’umanità.

“Meno dell’1 per cento in Iraq è stato scavato e studiato”, rivela il dottor Robert Killick, archeologo britannico che ha lavorato in Iraq per oltre un decennio e poi nel resto della regione per altri due decenni. “Le informazioni principali sulla verità del passato del genere umano sono ancora nascoste sotto il paesaggio dell’Iraq, specialmente nei resti di antiche città, borghi e cascine”.
“Contrariamente a quanto la gente crede sullo stato attuale dell’Iraq, la maggior parte dei siti antichi non è stato affatto distrutto dalla recente guerra”, continua Killick.

Branchi di morti viventi si iniettano overdosi di tutto quello che è possibile

Vogliamo dominare, modificare, cambiare e ci stiamo allontanando, ogni giorno di più. Da noi stessi, dalla natura e ci stiamo trascinando dietro il mondo.

Come se fosse questo il cammino che ci spetta, lo seguiamo, come se questa fosse la verità in cui credere, ci fidiamo, come se davvero tutto ciò ci stesse arricchendo in qualche modo o fosse quantomeno utile alla nostra crescita, continuiamo a farlo giorno dopo giorno.

Il denaro ha sostituito il valore delle cose e delle persone, ha distrutto l’etica e trasformato uomini nobili in schiavi dell’avidità.

Il possesso ed il potere dominano ormai incontrastati, la nostra società è una farsa e tutti viviamo ogni giorno condividendo invidia, ignavia ed ignoranza.

La volontà di cambiare lo status quo è assopita, forse addirittura morta, suicida, od ammazzata da persuasione e corruzione, che succhiano e disperdono la nostra energia vitale.

Avere, apparire, volere, invidiare, copiare, siamo persone incapaci di decidere, non ci conosciamo e siamo incapaci di attuare per un fine più alto, che non si riduca al soddisfacimento dei propri bisogni bestiali o ad un tornaconto economico. Siamo persi ed ingabbiati.

Italia, 37 persone su 100 non hanno mai usato un pc e internet!

Secondo uno studio basato su rilevazioni Eurostat del 2012 (decima edizione speciale dell'Annuario Scienza Tecnologia e Società 2014 di Observa Science in Society, curato da Massimiano Bucchi e Barbara Saracino), ben 37 Italiani su 100 non hanno mai usato un computer in vita loro, peggio di noi (in Europa) solo Bulgaria, Grecia (entrambe al 41%) e, fanalino di cosa, la Romania con il 43% della popolazione che non ha mai utilizzato pc e quindi navigato su internet.
A far da contraltare al poco prestigioso primato, i dati sulle ore giornaliere di "consumo televisivo" in cui siamo ai primissimi posti (stranamente eh?) tra i paesi dell' Ue, con una media di 4,2 ore giornaliere passate davanti alla scatola parlante, ci posizioniamo al quinto posto tra i paesi del vecchio continente!

Fini-Giovanardi incostituzionale: un passo avanti, ma non basta!

LA SCANDALOSA, VERGOGNOSA, INDEGNA E INCOSTITUZIONALE LEGGE FINI-GIOVANARDI è STATA FINALMENTE RICONOSCIUTA COME TALE: ma migliaia e migliaia di giovani hanno pagato con il CARCERE il forcaiolismo insulso di alcuni politici... la Fini-Giovanardi ha ROVINATO migliaia di giovani, spediti dietro le sbarre per pochi spinelli o piante di marijuana: la Consulta ci ha messo una pezza, seppur dopo troppi anni, ma la politica deve affrontare la questione, non sfruttarla per fare propaganda sfruttando l'ignoranza ed i preconcetti di una parte della popolazione.

Staff nocensura.com

PS: Con tutto questo forcaiolismo, il cielo non lo guardano mai immagino ...

POLANSKI E' ROSEMARY'S BABY ??? (WEB RADIO BORDERNIGHTS 18-02-2014)

BUONASERA, SALVE A TUTTI, BENVENUTI NELLA TERZA PUNTATA DELLA MIA RUBRICA SU BORDER NIGHTS, OGGI VOLEVO PARLARVI DEL FILM ROSEMARY’S BABY, CAPOLAVORO DI POLANSKI, PRESENTANDOVI UN ARTICOLO DEL MIO BLOG DATATO OTTOBRE 2010, DAL TITOLO:
POLANSKI E’ ROSEMARY’S BABY???


Il tema della setta SEGRETA è molto affascinante e nei film di Polanski è molto evidente, ed anche il tema del complotto ritorna sempre ossessivamente nelle sue sceneggiature...
ROSEMARY'S BABY ha veicolato messaggi subliminali al pubblico ben precisi, sono LORO che hanno voluto mostrarsi, forse per rendersi visibili e far capire alla massa che esistono e sono un potere reale, non di fantasia, per essere meglio metabolizzati ed accettati dalla massa come nuovi/vecchi capi. INSOMMA, SI SONO FIRMATI...
Penso che Polanski sia coinvolto in qualche setta satanica o protomassonica, l'avrebbero già fatto fuori in caso contrario, infatti nel Film viene mostrata in maniera palese l'infiltrazione dei loro membri ovunque, viene anticipato e narrato il fatto che LORO si vogliono sostituire ai vecchi culti, per mostrare la vera faccia del culto, ovvero quella più materialista e anti spiritualista, modernista ed affarista. Protocapitalista e piccolo borghese...
ROSEMARY'S BABY, ci svela la fecondazione da parte del RETTILE/DEMONE su una donna ariana, l’attrice Mia Farrow, e come dice il buon Icke, i rettiliani, metaforicamente i potenti, si incrociano con donne bianche arie, perché il loro DNA discenderebbe dalle loro prime ibridazioni ancestrali sull'uomo.

Video – Ungheria: parlamentari buttano via le bandiere UE: “Stanchi di questa dittatura”


18 febbraio – Clamorosa protesta nel parlamento ungherese: i parlamentari Tamás Gaudi-Nagy e Balázs Lenhardt hanno preso le bandiere dell’Unione Europea presenti in aula e le hanno buttate via.
“Il popolo ungherese si deve ribellare da questa dittatura. Per lo spirito libero dei nostri padri rivendichiamo il diritto di decidere il nostro destino!“, ha dichiarato in aula Gaudi-Nagy.


Fonte: http://www.altrainformazione.it/wp/2014/02/18/video-ungheria-parlamentari-buttano-via-le-bandiere-ue-stanchi-di-questa-dittatura/#sthash.VN46d64Y.dpuf

La Fiat assesta un colpo all’orgoglio dell’Italia

DI PABLO ORDAZ – 17 FEBBRAIO 2014
PUBBLICATO IN: SPAGNA
TRADUZIONE DI ITALIADALLESTERO.INFO


Per vedere una Vespa a Roma bisogna rifarsi a quella guidata da Gregory Peck con Audrey Hepburn, insieme ai manifesti colorati (si è mai vista una tale eresia? ) che vendono i pachistani nei dintorni della Fontana di Trevi o del Colosseo, anche loro testimoni di un paese che crolla. L’Italia che in questi giorni guarda con preoccupazione alla fuga della Fiat (non esiste metafora più dolorosa della caduta dell’impero industriale italiano) aveva già deciso da molto tempo che i motorini giapponesi, con le ruote più grandi e i prezzi più bassi, sono più affidabili quando si tratta di fronteggiare quotidianamente la pazzia del traffico.

Per questo motivo, sommerso fino al collo dalla piena della globalizzazione, Donato Costa, 59 anni, esodato, padre di un giovane laureato disoccupato e zio di un’ingegnera che è dovuta emigrare in Germania, assicura che la fuga della Fiat non è un problema di sentimenti nè di patriottismo ferito. “A me – dice mentre aspetta nella stazione Termini un treno ritardato dal temporale – non importa molto che la nuova sede sia in Olanda, che paghi le tasse in Inghilterra o che sia quotata a New York. Quello che veramente mi preoccupa è che per mantenere gli stabilimenti che rimangono qui ci obbligano a essere pagati come polacchi.”

E’ molto curioso che domandando quà e là, leggendo un po’ i giornali, praticamente nessuno attribuisce tutta la colpa ai manager della Fiat, né a John Elkann, l’erede di Gianni Agnelli nato a New York, né a Sergio Marchionne, l’amministratore delegato italocanadese nemico delle cravatte, sulla decisione di andarsene. La fusione con la Chrysler consolida il gruppo come il settimo costruttore mondiale di automobili, e davanti ad opportunità così, nessuno si sarebbe aspettato che i padroni del capitale avrebbero esitato a spezzare una storia che era iniziata nel 1899 con la nascita della Fabbrica Italiana Automobili Torino (FIAT) o che ringraziassero lo Stato Italiano di tutti i soldi spesi per salvare gli stabilimenti in decadenza.

Una sana paranoia.


Solo perché sei paranoico non significa che non ti stiano addosso.
Kurt Cobain
Potremmo azzardarci ad affermare che l'isteria è la caricatura di una creazione artistica, che la nevrosi ossessiva è la caricatura di una religione, che il delirio paranoico è la caricatura di un sistema filosofico.
Sigmund Freud
La paranoia è solo la realtà su una scala più sottile. 
Philo Gant

Paranoia; il termine (che deriva dal greco παράνοια, "follia, insensatezza") … nel significato corrente più abituale, in uso soprattutto nella letteratura psichiatrica anglosassone… indica una contingenza di disturbo mentale lucido, caratterizzato dalla convinzione delirante del paziente di essere perseguitato (o, più specificatamente, dall'ideazione che qualcuno o qualcosa abbia intenzione di nuocergli).

Questa condizione è spesso caratterizzabile come una degenerazione patologica di alcuni tratti caratteriali come la diffidenza, l'inclinazione al pregiudizio o l'insicurezza. Il sistema di credenze di tipo persecutorio viene elaborato dal paziente in modo lucido e sistematico, ovvero non viene in generale a mancare la funzione razionale. In questo senso la paranoia si può descrivere come un caso particolare di disturbo delirante…
Link

La mia persona, per tramite di SPS, è considerabile come “paranoica”?

In pratica… scrivo da anni sempre della stessa “cosa”:
segue alla fonte o sotto se volete trovare trovare miei scritti sul tema di oggi, olografico diciamo ;)

RENZI è solo un ....

Philip Seymour Hoffman e il complesso militare, terroristico, bancario e della droga. FONTE

Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality
Così, l'attore, Philip Seymour Hoffman è morto per un'overdose di eroina. E giornali ricamano sulla notizia-tragedia. L'orrore. E, di certo lo è per la sua famiglia e non solo.

L'eroina oggi è più conveniente e più facilmente ottenibile degli antidolorifici per cui serve la prescrizione e il cui uso è stato limitato dalle leggi federali e statali. Un sacchetto di eroina si vende per circa $10 a Long Island, mentre la quantità equivalente di Vicodin costa $30, Reynolds ha detto.
"Se si chiude l'offerta e non pensi alla domanda, le persone si rivolgono all'eroina", ha detto al telefono. Il livello nazionale di consumo di eroina è aumentato del 79 per cento dal 2007 al 2012 , con 669.000 persone negli Stati Uniti che hanno usato la droga, secondo l'indagine nazionale sul consumo di droga rilasciato nel 2013.
Perché l'eroina è diventato meno costoso e più accessibile?
Per il terzo anno consecutivo, l'Afghanistan occupato dalla NATO ha coltivato un numero record di papaveri da oppio.
Quello del link sopra è un grande articolo sul tema "oppio" e guerra dell'oppio, mi affascina l'argomento, e sapete perché?Afghanistan, 2001, torri gemelle, guerra al terrorismo, cosa vi fanno venire in mente? ... sotto con l'articolo dedicato al nuovo burattino, il Renzino-Fonzie, lo spiegano bene in che quantità son spariti i "soldi" e che danni hanno procurato all'economia mondiale, appunto!
HANNO molto più di quel che credete in comune questi due articoli. 
Buona lettura

RENZI è solo un pupazzo pompato e fallira' come un CRETINO qualsiasi
L’EUROZONA HA GIA’ UCCISO IL GOVERNO RENZI.
Tragica cosa per le persone di questo Paese, non per sto egocentrico servo della finanza europea. Renzi fallirà come un cretino qualsiasi. Perché neppure può provarci.
Non sto provocando, è che la sua è una missione impossibile. Se non fosse sto pupazzo pompato che è, se conoscesse l’Eurozona e la macroeconomia, non si sarebbe cacciato in questo pasticcio (e badate che sto dicendo che pure i suoi padroni speculatori ci smeneranno il muso, perché sto gioco di creare una moneta unica per distruggere mezza Europa e fare un gran banchetto si è già ritorto contro chi l’ha pensato. Gli speculatori ci hanno fatto un po’ di fortune per pochi anni, ma sta finendo)....

Anche Intel si prepara ad impiantare un CHIP sul nostro corpo?

Sconcerta la nuova campagna pubblicitaria della Intel 'Make it Wearable' (Rendilo Indossabile). Il video promozionale dell'azienda colosso nella produzione di processori per computer, lascia intendere che in un futuro praticamente immediato, la tecnologia informatica sarà del tutto indossabile, fino a poter inserire un piccolo chip nel proprio corpo per controllare le apparecchiature informatiche... o per fare in modo che esse controllino noi?
Continua a leggere...»

Civiltà dei consumi, tutto è appeso ad un filo ... quello della corrente elettrica

Tutto è appeso ad un filo

Spingi l’interruttore ed ecco si accende la luce; attacchi la presa ed ecco, frigo, freezer, lavatrice, lavastoviglie, televisione, computer, tutto funziona a meraviglia.

Giri una levetta ed ecco la casa è calda alla temperatura giusta.

Giri un rubinetto ed ecco che esce acqua potabile pronta da bere, ma volendo, anche calda per fare una doccia.

Scendi di casa, giri la chiave ed ecco l’automobile, ruggente, pronta a partire.

Nella nostra civiltà (ma non in tutto il mondo, ricordiamocelo) queste sono certezze quotidiane di cui nemmeno ci rendiamo conto. Diamo per scontato che una cosa funziona, spesso senza neanche sapere come è fatta e cosa c’è dietro. Non pensiamo, per esempio quando facciamo il pieno, da dove viene la benzina, come è estratto il petrolio, men che meno come si è formato o se qualche militare in “missione di pace” fa la guardia per consentirci di girare in auto.

E nemmeno quando accendiamo la luce o uno dei tanti, ed a volte inutili elettrodomestici, ci chiediamo da dove venga l’energia e come sia stata prodotta.

L’ importante è che acqua, elettricità e benzina siano sempre disponibili.
Ma sarà sempre così? La nostra civiltà così perfetta, non è altrettanto fragile ed attaccabile?
Ma vediamo cosa sta accadendo in Italia; sì in Italia, non in Bangladesh.
Cortina, la perla delle Alpi e buona parte del Cadore, per giorni sono stati senza corrente elettrica a causa di una intensa nevicata; e in questi giorni la situazione si è ripetuta.
Cosa ha voluto dire per i residenti ed i turisti?

Declassificazioni Top Secret: NSA divulga intercettazione di messaggi Alieni

L’ NSA (National Security Agency) ha finalmente rilasciato un file che chiarisce se gli alieni esistono o meno. Ebbene si, esistono e non è da prendere come uno scherzo, non si chiarisce se le forme di vita siano i temuti grigi o meno. Ben 31 messaggi extraterrestri declassificati come Top Secret, provenienti dallo spazio sono stati intercettati dagli enti NSA e resi noti al pubblico che aspettava da tempo questa notizia.

La National Security Agency (NSA) ha declassificato le relazioni Top Secret che descrivono i tentativi di decifrare ciò che l’NSA stessa descrive come un “messaggio radio” ricevuto dallo spazio.

Il documento su “Comunicazioni extraterrestri” del Dr. Howard H. Campaigne, descrive gli sforzi NSA di decodificare matematicamente ed interpretare il messaggio.

H. Campaigne afferma:

“Recentemente sono stati intercettati una serie di messaggi radio proveniente dallo spazio. La trasmissione non è continua ma è stata tagliata da pause, in pezzi che potrebbero essere interpretate come unità, perché sono state ripetute più e più volte. “

Il rapporto include la trascrizione NSA del messaggio, utilizzando le lettere dell’alfabeto come segnaposto designati per le diverse varianti del messaggio.

“Ogni messaggio ad eccezione del primo è stato trasmesso solo una volta. È stato fornito il numero di serie del messaggio per ogni riferimento.” Correliamo ogni dettaglio del documento con tanto di possibile interpretazione del messaggio extraterrestre. Ogni passo verso la soluzione del messaggio e correlato da un possibile significato.”

Personalizzare il vuoto.

Squinzi: “Terrorizzati dall'economia reale. Ci sono problemi che rimangono irrisolti dall'inizio della crisi”…
Link
Ci sono perlomeno due dimensioni (facce), relative alla stessa realtà, che il discorso economico, affrontato per mezzo dei Media, evidenzia per contrasto; un qualcosa che emerge indirettamente dal/nel contesto “realtà e rappresentazione simbolica della realtà”.

l’economia reale è quella che vede le famiglie impegnate ad “arrivare a fine mese” (sopravvivere)
l’economica “altra” è quella che ruota attorno ad una certa “alchimia finanziaria”, che esiste al di là della sfera concreta e delineata dall’economia regolata dai limiti della Fisica.
In un caso:
esiste un mutuo (contratto) attivato per comprare una casa (fisica), a fronte di un pagamento (rata), derivante dal lavoro (fisico) del “compratore”.
Nell’altro caso:
esiste il punto sopraesposto, al quale vengono agganciate formule e prodotti “eterei” (a leva), basati su una certa “creatività” permessa, nemmeno tanto tra le righe, dalla legge.
È un doppio binario, corrispondente a due vere e proprie dimensioni, connesse tra loro in maniera non paritetica ed esprimenti un peso diverso, in termini di “direzione, spinta, effetto, dipendenza”.

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...