"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

sabato 28 dicembre 2013

Armi Silenziose per Guerre Tranquille (Psy-War) - David Icke

di D. Icke
Estratto dal libro di prossima uscita:
Il Tradimento della Percezione
Traduzione di Anticorpi.info

"Guarda senza vedere, ascolta senza udire, tocca senza sentire, mangia senza gustare, si muove senza consapevolezza fisica, inala senza sentire l'odore, e parla senza pensare."
Leonardo da Vinci sulla mente umana.


Il mondo è clinicamente pazzo e dobbiamo al più presto prendere atto di questa pura verità. Questo deve essere il punto di partenza di ogni indagine sulla natura di questa 'realtà'. Inizia altrove, e la trama è talmente lunga da non non poter essere più ricostruita. Quindi ecco la 1 lezione: il mondo è impazzito ... andato, sbarellato. Nessuna rockstar è mai stata anche solo lontanamente così fuori.

Una volta compreso fino in fondo questo concetto, la vita diventa più facile da affrontare. Simili prese di coscienza sono necessarie, se si tenta di dare un senso a qualcosa che è del tutto folle al punto di tradursi in una vita di continuo smarrimento.

'Sarà un problema mio', ho udito dire a qualcuno. 'Il mondo non può essere così folle; è evidente che quello idiota, quello, beh, clinicamente pazzo, devo essere io.'

No, no. Questo è il grande errore. Non sei tu. Quello sbroccato di brutto è il mondo. Servirebbe un esercito di psichiatri per risolvere la cosa; peccato che tutti gli psichiatri che ho incontrato avessero bisogno a loro volta di assistenza psichiatrica.

Immagina di essere nato in un manicomio, e poi cresciuto per tutta la vita all'interno delle sue mura, senza mai incontrare il mondo esterno. A quel punto saresti portato a pensare che la vita che si conduce tra quelle mura sia la 'normalità' in senso assoluto, in quanto ciò che noi definiamo 'normale' è in realtà solo una parola che definisce tutto ciò che abbiamo sempre conosciuto. Nulla è più relativo del concetto di 'normalità.'

Scie chimiche e Microbi di complesso medico industriale

In OGNI eccesso bisogna saper riconoscere QUALCHE Fondamento di verita '


Sei malato. Il tuo naso è chiuso. I tuoi dolori muscolari, siete sudato, tosse, starnuti e non avete abbastanza energia per uscire dal letto.
Non è l'influenza. E 'un complotto, secondo il Dott. Len Horowitz. La sua opinione non si basa sulla teoria del complotto, ma sul fatto cospirazione. Negli ultimi 10 anni, Horowitz è diventato un'autorità medica più controverso d'America. Un ricercatore medico di formazione universitaria, Horowitz, 48, carica che gli elementi del governo degli Stati Uniti stanno cospirando con le principali aziende farmaceutiche per fare grandi segmenti della popolazione di malati.
 scie chimiche-660x330 segue

I piloti della “British Airways” sono vittime della sindrome aerotossica (articolo di Ted Jeory)

+
AIFA & AGENZIA INDUSTRIE DIFESA MILITARE: FARMACI E MALATTIE RARE PER DUE MILIONI DI BAMBINI IN ITALIA
di Gianni Lannes

venerdì 27 dicembre 2013

Alcuni ricercatori pensano che la Luna sia un satellite artificiale! Se così fosse, chi l’ha parcheggiata lì?

Ciao a tutti, non posso tralasciare l'articolo con serie di documentari, molto ben eseguiti e con testimoni di non poco rilievo, guardateli: 
La Luna è molto di più di quello che sembra; l'origine della Vita umana.
Buona Lettura

Il nostro pianeta beneficia degli effetti importanti che la Luna produce su di esso. Se non ci fosse, l'asse terrestre non potrebbe essere stabile come lo è oggi e la dinamica delle maree sarebbe certamente diversa. Alcuni ricercatori sono convinti che il nostro satellite in realtà non è frutto di un fortuito caso cosmico, ma il risultato di una intelligenza che l'ha voluta: è possibile che la Luna sia una nave spaziale camuffata in orbita attorno al nostro pianeta?

Se non ci fosse, bisognerebbe inventarla! La Luna, con la sua presenza discreta, rende un servizio insostituibile al pianeta Terra e agli esseri viventi che si di esso vi abitano. Senza la Luna quasi il certamente il nostro pianeta sarebbe molto diverso da come lo conosciamo. Se essa non ci fosse, il fenomeno delle maree sarebbe del tutto stravolto. L’acqua degli oceani sarebbe distribuita diversamente, occupando equamente le regioni equatoriali e quelle polari. Così, alcune correnti oceaniche non sarebbero mai sorte, impedendo la regolazione termica del pianeta e la formazioni delle nubi e quindi la circolazione atmosferica su scala globale.

Come spiega l’INAF, un altro fondamentale ruolo della Luna è la stabilizzatore dell’asse di rotazione. Attualmente il valore medio dell’inclinazione di questo asse rispetto al piano dell’eclittica è di 23 gradi e mezzo, e questo valore oscilla sì ma in un intervallo di meno di due gradi e mezzo nell’arco di circa 41 mila anni. Se non avessimo la Luna ad orbitarci attorno, questa forbice sarebbe molto più elevata, fino a raggiungere valori prossimi a 90 gradi. In pratica, significherebbe che, seppure nel corso di milioni di anni, le calotte polari potrebbero migrare fino in prossimità dell’equatore!

"Farai sesso con me una volta a settimana". Il contratto shock tra assessore e segretaria

C'era un contratto sessuale in vigore negli uffici della Regione Abruzzo. Un documento vero e proprio. Lo aveva redatto e sottoscritto - nero su bianco - l'assessore regionale alla Cultura, Luigi De Fanis. E in quel contratto, il politico del Pdl, 53 anni, medico, eletto alla Regione a suon di voti, pretendeva sesso dalla sua segretaria. La donna doveva "stare insieme" all'assessore - è scritto testualmente nel documento - almeno quattro volte in un mese. Per fare "l'amore". Così è riportato nell'accordo in vigore da diversi mesi. Tutto avveniva in cambio di denaro: trentaseimila euro annui.
E lei, Lucia Zingariello 32 anni, giovane e avvenente componente dello staff di De Fanis, che già aveva ottenuto da lui l'incarico di componente della sua segretaria particolare (da 1.200 euro al mese) per altro senza vincere nessun concorso, quell'ulteriore contratto - questa volta sessuale - lo aveva firmato. E ne teneva una copia in casa.
Ed è proprio lì che, un mese fa, gli agenti della polizia giudiziaria della Procura di Pescara l'hanno trovato, seppur strappato in mille pezzi. Quando hanno varcato la soglia della casa della donna che si trova in un piccolo paese della provincia di Chieti, Guardiagrele, per notificarle un ordine d'arresto (con l'accusa di essere complice dell'assessore nel chiedere tangenti ai piccoli operatori culturali), gli agenti del Corpo Forestale dello Stato hanno notato subito quei foglietti strappati e buttati nel cestino.
Ci sono poi volute alcune settimane per rimettere insieme i pezzi e valutare con attenzione il contenuto di quella "prova" e il suo reale significato. E la scoperta è stata sorprendente.

COSA C’E’ DI “CIVILE” IN TUTTO QUESTO?

di Gianni Tirelli

“La società civile, scrive Hegel, è l’organizzazione finalizzata a soddisfare i bisogni dei singoli, assicurarne la libertà etica, e in essa raggiungere un equilibrio armonico…”

Nelle civili democrazie occidentali, esistono leggi, norme, regole, un fiume di ispettori, enti e organi di controllo, deputati al compito di farle rispettare, previa le sanzioni del caso, e le condanne penali relative alla gravità dei comportamenti illeciti commessi. Tutti ì costi, relativi a una tale organizzazione, gravano sulla comunità.
C’è allora da chiedersi, come sia stato possibile che nell’arco di pochi decenni, le società moderne si siano trasformate in cloache maleodoranti e discariche tossiche (e loro effetti sulla salute), con la facilità e la velocità di chi ottempera ad un diritto naturale? Cosa ci sia di “civile” in tutto questo, non ci è dato sapere!

Centinaia di milioni di persone nel mondo, vivono alla soglia della miseria più nera, e altrettante muoiono causa mal nutrizione, malattie (vere e indotte) e per condizioni igienico/sanitarie inenarrabili, e impensabili in un mondo, che ha preteso il marchio di “società civile”. Nel frattempo la NASA sta buttando alle ortiche miliardi di dollari per un viaggetto su Marte: il pianeta rosso del tutto ostile ma assolutamente da colonizzare. I motivi ci sono oscuri! Cosa c’è di “civile” in tutto questo?
La contaminazione industriale, una tragedia che da decenni compromette in maniera irreversibile, le acque e il territorio, si ridurrebbe drasticamente se, in maniera esemplare, venissero colpiti e condannati tutti i responsabili di quella serie infinita di violazioni e abusi che caratterizzano la vita sociale, pubblica e politica degli stati, e che concorrono massicciamente a decretarne il loro declino economico e la deriva morale. Solo così, saremmo in grado di dare alla locuzione “società civile”, la sua (da troppo tempo contraffatta), più corretta interpretazione storica ed etimologica.

Voltare pagina attraverso il "frammento"...

Triangolazione

Le vie del destino sono davvero difficili a comprendersi. Se non ci fosse una qualche compensazione nell'aldilà, allora questo mondo sarebbe davvero una beffa crudele.

Arthur Conan Doyle
È chiaro, assodato, certo ed univoco (per SPS) che… tutto quello che esiste e, persino, che “non esiste” (ma in un certo modo, che è stato “previsto/raggiunto” a livello mentale) nelle 3d… è un “fake” (un falso, una contraffazione, una imitazione, una finzione… una limitazione contenuta).
Le intere 3d e la loro “storia” (storia deviata) sono state pre(confezionate) ad hoc, al fine di “intrattenere l’individuo”… ossia, quel “portatore sano” di frammento animico.

CONTINUA SU SPS

L'Uruguay è il paese dell'anno. Cresce e ottiene riforme eclatanti in tempi brevi: legalizzazioni e austerity alternativa, verso il progresso. SERVI DEL DIO SERPENTE ...

l’Uruguay ha un’antica tradizione di paese pioniere nel terreno dei diritti civili e politici. Nel 1913 è stata la prima nazione in America Latina ad approvare il divorzio, nel 1927 la prima ad introdurre il voto femminile nel Sud America; nel 2007 sono state riconosciute le unioni civili di coppie omosessuali, due anni dopo sono state autorizzate le adozioni e adesso anche il matrimonio tra persone dello stesso sesso (vigente già in Argentina dal 2010).
Da Daily Storm
Legalizzazione della marijuana e delle nozze gay e l’idea di un’austerity “alternativa”: la “rivoluzione Uruguay” del 2013 parte da una nuova politica

Alla faccia nostra, della nostra austerity e dell’avida inadeguatezza della nostra politica.
Eleonora Cosmelli



Postato da Gianna Bonacorsi

RIFORMA CORAGGIOSA - L’undici dicembre l’Uruguay ha legalizzato la marijuana. Questo lo sappiamo tutti. Quel che non tutti sanno è fin dove questo “esperimento” (così è stato definito dal Presidente Pepe Mujica) si sia spinto. Infatti, mentre la notizia di questa piccola rivoluzione faceva il giro del mondo, l’Organo internazionale per il controllo degli stupefacenti (INCB) dichiara la manovra “una violazione del diritto internazionale”. Questo piccolo Paese ai confini dell’occidente ha in qualche modo inceppato gli ingranaggi della grande macchina delle relazioni internazionali, dichiarando la propria autonomia legislativa e politica. Al di là di tutti i commenti che possa sollevare la regolamentazione del commercio e dell’uso delle droghe leggere, probabilmente questa rimane la conseguenza più importante di questa famosa legalizzazione: l’Uruguay si è rivelato un esempio di Paese ex coloniale che si dimostra capace di “ragionare con la propria testa”, muovendo i primi passi addirittura contro le aspettative dei Paesi abituati a imporsi sul Sud America. 

Il futuro secondo Google? Un bel microchip nel cranio

Fonte: libreidee.org

Scott Huffman, direttore tecnico di Google, preconizza unmondo in cui i microfoni di Google, inseriti nel soffitto, ascolteranno le nostre conversazioni intercettando le risposte verbali date a qualunque domanda sia posta. Il futuro di un business da 300 miliardi di dollari dipende dal successo nel riuscire a prevedere, automaticamente, le necessità di ricerca degli utenti, per poter presentare loro i dati di cui hanno bisogno. «La capacità di calcolo sta diventando così poco costosa che è inevitabile che prima o poi avremo una completa ubiquità di sistemi connessi tra loro attorno a tutti noi», dal microfonino personale attaccato al bavero della giacca fino all’abitacolo della nostra auto e persino ai Google Glass, gli occhiali muniti di un mini-computer ottico.
Google ti ascolta: un piccolo microfono appeso al soffitto, abilitato a rispondere a interrogazioni verbali al motore di ricerca, eliminerebbe la necessità di tenere un’agenda, “ricordando” impegni e orari.

Huffman, scrive Adam Sherwin sull’“Independent”, è l’uomo che più di ogni altro ha lavorato, negli ultimi quindici anni, per raffinare il funzionamento dei motori di ricerca. Secondo lui, l’atto fisico dell’usare una tastiera per compilare il campo di ricerca della pagina di Google andrà gradualmente scomparendo. Le informazioni necessarie potrebbero essere rese disponibili tramite «un piccolo sistema indossabile, che potrebbe avere un piccolo schermo, e con cui si interagirà semplicemente attraverso la nostra voce, forse con qualche piccolo tocco, e nient’altro».

CAPITAN HARLOCK - il futuro è gia' passato

giovedì 26 dicembre 2013

Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla!"

Il mistero del Tempo

Ma il tempo è reale oppure è soltanto una nostra percezione ? Nel film "32 Dicembre" di Luciano De Crescenzo che come al solito in questo periodo è trasmesso da molte tv locali, si sostiene che "Il passato non esiste in quanto non è più, il futuro non esiste in quanto non è ancora. Il presente, come separazione tra due cose che non esistono come fa ad esistere ?" 
Il film è una vera chicca per chi come me è affascinato dalla relatività del tempo.
Noi ci accorgiamo del tempo che passa attraverso il cambiamento. E siccome ogni cosa su questo mondo evolve in continuazione, tutto cambia niente è per sempre compresi noi stessi, ce ne dobbiamo per forza accorgere. La percezione del tempo però non è una cosa cosi semplice come potrebbe apparire in un primo momento. Essa è molto soggettiva, nel senso che spesso è legata ai nostri stati d'animo e di umore. Per esempio quando siamo felici abbiamo la sensazione che il tempo vola, mentre quando siamo tristi invece il tempo è come se non passasse mai. Sembrano luoghi comuni ma se facciamo attenzione ci accorgiamo che effettivamente il tempo è strettamente connesso alla nostra emozione predominante.
La scossa sismica del 1980 in Irpinia durò all'incirca 90 secondi, ma i racconti di quei tragici 90 secondi possono durare anche per delle ore. Effettivamente il tempo in quei frangenti è come se si dilatasse. 90 secondi vissuti in modo intensissimo possono durare un'eternità.
Il concetto stesso di eternità poi è davvero paradossale. Per noi è quasi impossibile comprenderlo, dal momento che nella dimensione in cui viviamo ci muoviamo nel tempo e nello spazio. Eternità non è un tempo infinito ma piuttosto assenza di tempo. Tutto accade nel medesimo istante, non esiste passato e non c'è futuro. Impossibile per noi comprenderlo.
A complicare le cose poi ci si è messo pure Einstein che con il suo famoso Paradosso dei due gemelli ha ingarbugliato una situazione che già era complessa di suo.
Il paradosso spiegato in maniera semplice semplice è questo:
Ci sono due gemelli: Uno dei due gemelli parte per un viaggio nello spazio viaggiando ad una velocità prossima a quella della luce. Al suo ritorno troverà il suo gemello rimasto sulla terra più vecchio di lui.
La teoria della relatività ristretta dice che più grande è la velocità di un corpo in movimento più il suo spostamento nel tempo rallenta, addirittura poi alla velocità della luce, il tempo si fermerebbe.
Quindi se supponiamo che abbia viaggiato vicino alla velocità della luce, per lui sono passati pochi istanti, mentre per il fratello a terra anni!
Ci saranno quindi due fratelli gemelli, con età diverse! Certo si tratta di un paradosso che è possibile farlo solo in teoria e non in pratica ma è pur sempre sbalorditivo.
Ultimamente poi a confonderci ancora di più sono arrivati gli studi di uno scienziato tedesco alquanto rinomato, un certo Schumann. Questo tizio ha condotto ricerche dal 2000 fino ad oggi e dice che il pianeta ha aumentato la velocità della sua rotazione. Così il giorno che viviamo è in realtà più breve di quanto pensiamo, perchè la terra
impiega meno tempo a girare su se stessa ed intorno al sole. Addirittura sostiene che il giorno ha adesso solo 16 ore anziché 24. Secondo lui, per secoli la terra girava sul proprio asse a 7.8 hz. ma dal 1980, quel numero è cambiato, è aumentato molto rapidamente negli ultimi 6 anni fino a raggiungere i 12 hz.
Chi lo sa!? Forse sarà per questo che abbiamo l'impressione che il tempo oggi è così accelerato.

Buone Feste

link immagine
Padova, arriva la repressione contro i clochard. Siccome vivere in strada, mangiare gli avanzi frugando nei cassonetti della spazzatura e vivere mendicando non bastava, il Comune di Padova ha pensato bene di dare vita ad una squadra contro i senzatetto: anziché aiutarli, mettere loro a disposizione strutture per farli dormire su un letto, hanno pensato bene di svegliarli e allontanarli, nasconderli insomma. segue

Il parroco a Messa rivela: Babbo Natale non esiste!
- Segue


Storie e sfumature sul Natale.
Il paradosso di Moore è un paradosso formulato nel 1942 da George Edward Moore che tratta dell'assurdità di affermare una proposizione e contemporaneamente affermare di non crederci. segue
SPESSO

mercoledì 25 dicembre 2013

L'influenza del satanismo sulla cultura occidentale

 Allegato a questo non può mancare ciò che segue:
E non dimenticate mai che la bibbia che avete in casa è sempre un "loro" prodotto, voi adorate miti ebraici ... o forse shum, sumeri? hahahahaa, la grande risata!!! 
Cito Biglino nel grande documentario, dove appare anche Malanga e altri studiosi del tema Governo Occulto
Mistero della Fed, il super-potere che domina il mondo
<<le banche centrali, Fed in testa, anche grazie a questa crisi sono oggi il potere principale a livello politico ed economico>>. Leggi qui
Ed in fine:
LA BIOLOGIA DEI PEDOFILI E LA LORO PRESENZA AI VERTICI DEL POTERE
Ora l'articolo del titolo, buona lettura.
Satana non esiste mai satanisti si e vogliono anche governare il mondo. 
Probabilmente per satana vale la stessa cosa che Nietzsche sosteneva per dio, ovvero, non esiste se non per i nostri bisogni spirituali. 
Eppure, oggi, 2013, ci troviamo ai vertici di comando degli stupidi, criminali, invasati e lobotomizzati satanisti, i quali parassitano i popoli del pianeta e godono di ogni bene senza mai aver lavorato. Politici, banchieri e clero uniti nel far il male del popolo, e con i soldi che ricevono dal popolo, interdetto. Lo so, è una barzelletta se la raccontate in giro: Il Papa e la Circonvenzione di incapace.
Abbiamo un parassita gigante che tiene fermo lo sviluppo del pianeta al medioevo, riflettici prima di pagare il prossimo pizzo ...
Buona Lettura
baphomet disegnato da eliphas levi
«Il rock è sempre stato una musica demoniaca. Penso che il rock'n'roll sia pericoloso e che stiamo diffondendo qualcosa di più forte di noi. Esso è sempre stato la musica del diavolo e non potrete farmi credere il contrario».- David Bowie, in Rolling Stone, del 12 febbraio 1976.

«La nostra società è guidata da persone folli che perseguono degli obiettivi demenziali. Penso che siamo governati da degli esaltati che perseguono fini maniacali e credo di avere alcune probabilità di essere considerato come un matto per avere denunciato tutto questo».
- John Lennon, in un'intervista rilasciata il 6 giugno 1968.

«Il nostro complotto verrà rivelato, le nazioni si rivolteranno contro di noi animate da uno spirito di rivincita e il nostro dominio su di esse non sarà mai realizzato».
- Albert Pike, massone di alto Grado.

«Alcuni credono che (noi Rockefeller) facciamo parte di unacabala segreta che manovra contro gli interessi degli Stati Uniti, definendo me e la mia famiglia come "internazionalisti", e di cospirare con altri nel mondo per costruire una più integrata struttura politico-economica globale, un nuovo mondo, se volete».
- David Rockefeller, Memoirs, pag. 405.


l Gli Illuminati: la Nobiltà nera

La Società Segreta dell'Ordine degli Illuminati è stata fondata il 1º maggio 1776 da un docente bavarese, Adam Weishaupt (1748-1830), un ebreo convertito al cattolicesimo che aveva beneficiato dell'insegnamento dei gesuiti. Questa organizzazione raccoglie tutt'oggi un'élite che continua a fare proseliti nel mondo intero. Il progetto di cospirazione degli Illuminati è generato dalle forze del male. Gli Illuminati si definiscono i pastori e gli iniziati della luce che serve Lucifero. Infatti, essi hanno accettato il piano luciferino descritto del termine greco Luciferos che significa «portatore di luce». Organizzati in dinastie, gli Illuminati sono convinti che un giorno il loro «signore» trionferà. I membri di questo Ordine tentano di condurre l'umanità verso un Nuovo Ordine Mondiale e preparano l'avvento dell'Anticristo.

UFO INTORNO ALLA TERRA?

SIAMO STATI FREGATI, TUTTAVIA...LE VIBRAZIONI STANNO CAMBIANDO, IL RISVEGLIO SI ESTENDE!

Nel seguito una sintesi tradotta del video:
"Una nuova consapevolezza sta emergendo, per decodificare un NUOVO MONDO. Questo cambio vibrazionale sta entrando nei luoghi oscuri delle società segrete, nelle fogne del sistema di controllo, che sta andando verso la sua fine. Pensiamo che il sistema di controllo stia aumentando il suo potere e si, in superficie cosi' appare... ma in realtà sta gettando le sue ultime carte. La verità è che non ha chance di sopravvivenza, perchè c'è una nuova energia che è stata "soffiata" in questo sistema di controllo, che sta anzando a pezzi.
Si, in questo processo di risveglio, non è ancora la maggioranza, ma il numero di coloro che si stanno risvegliando è fantastico.
Mentre veniamo colpiti da questa nuova energia... non deve esserci piu' paura e complicità sottomessa. Ecco perchè tutta questa gente del sistema di controllo, data la loro arroganza e apparente potere, è terrorizzata dal risveglio della umanità. Il predatore è terrorizzato dal risveglio umano.
"Loro" possono vedere oltre la timeline (la linea del tempo) e sapevano percio' che questo tempo sarebbe arrivato. In passato l'umanità non sapeva di essere controllata da quella forza, che poteva percio' andare avanti in modo indefinito.
Ma quel che è successo è che... sapendo che questo cambiamento vibrazionale sarebbe arrivato ... ora "loro" cercano di buttare tutto all'aria. Ecco anche perchè stanno manipolando il nostro campo magnetico: per far deviare la frequenza di questo cambiamento che ci risveglierà.
OGM, medicine, microchip, inquinamento magentico, cellulari... tutti sono per destabilizzare il nostro computer-corpo, per impedirci di ricevere le nuove frequenze di questo bellissimo cambiamento che si sta dispiegando.
I nostri figli e nipoti non vivranno in uno stato orwelliano, in una dittatura globale fascista. Questo è il periodo in cui tutto questo se ne sta andando.: se ne sta andando una base informativa (una serie di infomazioni inscritte, ndt).
Quel che penso è che questa tecnologia HAARP , con base iniziale in Alaska e ora diffusa anche in altre parti del mondo, quel che essa fa... è far rimbalzare le onde radio oltre l'atmosfera, nei suoi strati superiori, per poi ritornare sulla terra. Si, si puo' manipolare il clima ed anche creare terremoti ed altro, ma lo scopo primario per cui esiste è per essere di supporto alla soppressione del cambo vibrazionale della terra, cosi' da impedirci ancora di ricevere l'impatto di questa energia di cambiamento.
Anche con le scie chimiche cercano di creare una realtà, che funga da barriera per quelle vibrazioni di cambiamento.
Il cambio è epocale ed è arrivato naturalmente. Questo cambio vibrazionale, queste vibrazioni ti guariscono dentro e quindi guariscono la scissione nella psiche umana, che ha causato cosi tanto caos e che si manifesta nella olografia delle guerre, delle liti, delle ossessioni, dell'affamare un mondo di abbondanza, della frustrazione, ed è questa scissione su cui si basa questo meccanismo di controllo"
QUI altro video di Icke sul tema
sintesi e traduzione: Cristina Bassi, www.thelivingspirits.net

BUON NATALE


BUON NATALE 2013!!! ITALIA: SEMPRE PIU' MISERIA, PRIVILEGI E DISUGUAGLIANZA SOCIALE






martedì 24 dicembre 2013

Astronomy Domine By umoremaligno


Il 2013 se ne sta andando, come un po’ tutti noi. Nel frattempo, Akab ci regala una speciale classifica relativa all’anno appena trascorso.

Top Ten Droghe 2013
10 – Cocaina
La cocaina non mi è mai piaciuta. È buona per parlare ma non per lavorare. Utile per gli incontri in pubblico e le retrospettive nei cinema d’essai.
9 – Anfetamina
Simile alla coca ma più divertente. È la droga adatta per pulire casa o fare un trasloco.
8 – Mescalina
Se sei un tipo visivo, ed io lo sono, questa è perfetta per passare 8 ore a fissare una macchia sul muro trovandoci l’universo.
7 – MDMA
La droga dei timidi e dei presi male. Per qualche ora ti fa sembrare la gente sopportabile, ma quando finisce ti stanno sul cazzo più di prima. Utile per i compleanni o le cene con i parenti.
6 – Ketamina
La ketamina di per se è una stronzata. La dissociazione corpo mente non ha nulla da insegnarti, ma se i pianeti sono a favore e hai la caparbietà di esagerare arriva il K-hole, e quello è tutta un altra storia. Tra le più mistiche.
5 – LSD
In cartone è stata la droga preferita della mia gioventù. In maturità ho scoperto le gocce ed è un upgrade che mi sento di consigliarti.
4 – DMT
È il sacro Graal della droga. Lavora sulla ghiandola pineale spedendoti a conversare direttamente con gli antichi. Molto difficile da reperire.
3 – Oppio
L’oppio è la fine di tutto. La droga dopo tutte le altre droghe. Si. È la mia preferita. L’avrei messa al primo posto se non costasse come i diamanti.
2 – Marijuana
Quando l’autore\coltivatore è di grande valore non esiste confronto. Solo annusandola può portarti alla mente le più pregiate confetture della dispensa di Dio. Ma è una droga solare, estroversa, festaiola, presobenista. Non sono il suo target pur riconoscendone la grandezza.
1 – Hashish
Amore di una vita. Un rapporto quotidiano che tra alti e bassi dura da più di 20 anni. Capacità unica di escludere tutto il resto e farti mettere a fuoco dettagli altrimenti invisibili. Per i creativi dovrebbe essere obbligatoria e gratuita, come per i malati terminali e gli uomini di buona volontà.
0 – Facebook
Dà l’illusione di partecipare ad un carnevale infinito dove tutti possono essere quello che non sono. Inclassificabile.
Speciale Natale.

Anche quest’anno Natale cade di 25 Dicembre.

Tutto, alternativa compresa...


Cosa è esattamente la Pnl?
Una… “incredibile scienza che studia ciò che funziona”…Quello che Richard Bandler e John Grinder hanno studiato e messo in pratica negli ultimi 40 anni.
I più grandi geni, comunicatori, terapeuti, leader, venditori e coloro che eccellono nel loro settore sono stati studiati e modellati allo scopo di estrarre da loro le tecniche e le strategie che fanno la differenza...
Bruno Editore

Ok. Da che punto di vista, tutti questi “grandi geni”, sono stati “analizzati”? E che “cosa” si è estrapolato dai loro comportamenti “eccellenti”?

Chieditelo una buona volta per tutte.

Queste “tecniche e strategie che fanno la differenza”… che differenza fanno, in termini auto realizzativi, dal punto di vista della Spiritualità, dell’Essere?
Ebbene… ognuno può utilizzare come meglio crede tutto ciò, tuttavia, questa forma di libertà è del tutto presunta, poiché “non esiste” in termini tanto accessibili. Perché l’individuo, nello stato in cui versa, è del tutto incline al seguire il raggio traente del paradigma in corso d’opera, per cui… tenderà ad andare dove subliminalmente verrà spinto dalla “corrente” (moda, tendenza, legge, abitudine, pastore, etc.).

I principi della Pnl, quindi, sono un estratto che, mediamente e massivamente, viene utilizzato per uniformarsi al lato potenzialmente “aurifero” (avere, attaccamento), che queste personalità di spicco hanno lasciato intendere di loro, o meglio, che “altri” hanno distillato (sezione) dal loro “agire, fare, pensiero, opera”…
Tutto ciò viene poi messo nuovamente in scena, attraverso ogni atto umano, molto distante dall’essenza del significato più sottile, che si potrebbe (re)interpretare.

Forconi ammansiti da Francesco... (la storia si ripete e la rivoluzione può attendere)


È arrivata il 23 dicembre 2013, all'Angelus, la benedizione di Francesco ai Forconi.

Dialogo "respingendo le tentazioni dello scontro e della violenza",questo l'invito alla delegazione presente in piazza S. Pietro con bandiere e striscione.
Che Sua Santità abbia letto la scritta dall'alto e,conseguentemente si sia pronunciato,mi sembra davvero improbabile. Certo,lui ha tante risorse ma dall'alto come faceva ?
Piú realistico pensare che fosse tutto organizzato. I Forconi avendo avvisato che "i poveri non possono aspettare" hanno permesso al Pontefice di dire la sua sull'argomento.
Oddio, sono decenni che persone ed associazioni di buona volontà sostengono e portano avanti questo assioma.
Alcuni hanno avuto fortuna ed hanno trovato spazio tra le istituzioni (Boldrini, per tutti). Altri non se li è filati proprio nessuno,anzi sono stati pure tacciati di sedizione.
Fatto sta che poveri ed affini aspettano da sempre,chi e cosa non è chiaro neppure a me.
Però Francesco, grande comunicatore ed interprete degli stati d'animo della gente, si è reso conto che pure in Italia tira una brutta aria. Gli ultimi vedono sempre piú vicini i penultimi (proprio così,non è un errore di prospettiva),mentre primi e secondi sono spariti dalla vista della gente comune.
Lo spettro della miseria è reale, Bergoglio lo ha ben conosciuto in Argentina (figurativamente, non che abbia patito la fame).
Un Papa che deve dire ?
Gli ultimi saranno i primi, secondo dottrina. Ma questo nell'aldilà,in terra nessuno ci sta a crepare di fame,specie in Italia. Ecco quindi opportuno riconoscimento ai Forconi. I quali, malgrado lo strumento che richiama Belzebù, sono più pacifici di una guardia svizzera. Vediamo così saldarsi,senza voler offendere nessuno,l'asse Bergoglio-Forconi.
Protestare e dialogare senza violenza.
Ricordando, lo faccio io, che lui (Bergoglio) "non è di destra" e, conseguentemente, tanto meno lo possono essere i Forconi.
Eh, già... Mariano Ferro ha da tempo preso le distanze da quanti "di destra" portano avanti le stesse tematiche da sempre.
Peraltro lui, legato in altri periodi al democristiano Lombardo,
in effetti cosa può sapere di quella che, impropriamente, definisce "destra" ?
Sostengo tutt'ora che,alla nascita di fenomeni popolari di protesta,sia un bene non offrire al governo in carica la scusa della presenza di "fascisti" conclamati.
Già bastano i presunti "mafiosi" per gridare al lupo.
Ma dubito fortemente di quanti,senza specifica preparazione in materia e strutturalmente formati per il compromesso,
possano riuscire a "mandare a casa" i politici che hanno rovinato l'Italia.
Presumo stiano, litigando tra di loro, cercando proprio un "posticino al sole" della repubblica. Ovviamente democratica ed antifascista.
Ferro.... senza fuoco, questo ha voluto certificare Bergoglio.
La rivoluzione sarà per un'altra volta.
Grazie per l'attenzione e buone feste a tutti.


Vincenzo Mannello

EQUITALIA VA CHIUSA: DEVE RISARCIRE CITTADINI E IMPRESE PER STROZZINAGGIO, USURA, ABUSI DI POTERE E ISTIGAZIONE AL SUICIDIO.


di Gianni Lannes

Il 4 dicembre 2013, dopo solo 8 anni e la denuncia di 27 cittadini, finalmente la Corte costituzionale ha annunciato che la legge 270/2005 (definita altresì “porcellum” dal suo stesso ideatore, l'insigne giurista lombardo (sic!) della Lega Nord, di mestiere odontoiatra, al secolo Roberto Calderoli), entrata in vigore il 31 dicembre 2005, è incostituzionale. Sul piano giuridico, ossia in punta di diritto ne discende che tutti gli atti legislativi varati da ben cinque governi nel corso di tre legislature (XV, XVI, XVII) sono nulli, ossia non validi. Tradotto per i parassiti della casta: assolutamente illegali. Infatti, e non a caso, il presidente emerito della Consulta, Capotosti, in una recente dichiarazione pubblica ha confermato tale assunto, ossia la decadenza del governo in carica, del Parlamento ed infine del capo dello Stato, in sintonia, appunto, con il diritto costituzionale. Appena, la sentenza sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale (entro gennaio 2014) ci sarà un terremoto ai piani alti del potere per conto terzi. Inoltre, dettaglio non trascurabile, i titolari di ben cinque Governi se opportunamente denunciati dovranno risarcire in soldoni sonanti, i cittadini danneggiati illegalmente dal Fisco.

Per la cronaca giudiziaria: anche il diritto tributario è fonte normativa secondaria rispetto alla Costituzione cui deve assolutamente allinearsi, pena la nullità degli atti. Sorpresa effimera, se non fosse già abbastanza il cappio di chi lavora realmente: secondo la legge di stabilità appena varata dall'eterodiretto ed abusivo governo Letta, i contribuenti considerati da chi comanda meri italidioti dovranno pagare 1,1 miliardi di tasse in più nel 2014. Nel Belpaese si continuano ad esentare i patrimoni, mentre si massacrano di tasse fuorilegge chi suda dalla mattina alla sera per sopravvivere dignitosamente. Tanto per non dimenticare: perché lo Stato tricolore non esige il pagamento di ben 98 miliardi di tasse evase più gli interessi non pagati, dai concessionari del gioco d'azzardo? C'è per caso qualche indicibile affare in comune?
Equitalia è la società pubblica (51% Agenzia delle Entrate, 49% INPS) italiana incaricata della riscossione dei tributi su tutto il territorio, ad eccezione della Sicilia, che ha preso vita nel 2007.

L’interesse

Dove vien meno l'interesse, vien meno anche la memoria.
Johann Wolfgang Goethe
Dunque, che cosa abbiamo qua, quest’oggi? Si tratta dell’interesse. Ossia, di quella “corrente tendenziosa, che attira/veicola le simpatie umane verso qualcosa/qualcuno"…


Una vera e propria calamita. Chi può dire, però… se un simile magnete, sia collocato dentro o fuori dell’individuo? Cioè:
ciò che attira è quello a cui si ambisce.
E... quello a cui si ambisce, è:
un (s)oggetto che esiste esternamente (fisica/mente)?
un (s)oggetto che esiste internamente (eterica/mente)?
SPS è un’antenna: se mi lascio fluire nel segnale che giunge… nulla risulta estraneo alla trasmissione, persino il fruscio e l’interferenza; questa è la forza derivante dalla totalità della propria Presenza (pienamente raggiungibile per chiunque sia "pronto").

Senza possibilità di errore, perché l’errore è eventualmente parte stessa della comunicazione.

Con chi/cosa si è instaurata la comunicazione? Non lo so, ma preferisco credere che sia la mia Anima, mediante il suo frammento innestato nel campo energetico del corpo fisico ibrido umano…

Il (s)oggetto è nel mirino dell’interesse: di quella forza magnetica che muove il Mondo, individuo per individuo. L’interesse, allo stesso modo della comunicazione, è un vettore ispirato da un livello superiore dell’appartenenza.

La mente tende a macinare logica secondo loop/convinzioni/abitudini/programmazione/credo:
ciò che stai leggendo è una diretta derivazione del campo mentale, perché la mente è una telescrivente che “riceve e stampa”.

Chi l’ha detto che la mente “elabora” anche il segnale?
http://sacroprofanosacro.blogspot.it/2013/12/linteresse.html#more

NASA: ecco come avviene l’inversione dei Poli Solari (video)

Rieccoci a parlare di Spazio e Astronomia per segnalarvi l’ultimo e interessante video rilasciato dalla NASA riguardo l’inversione dei Poli Magnetici Solari; un fenomeno a dir poco imponente se pensiamo su scala terrestre, visto che il sole ha un diametro di 1.390.000 km.
Come sicuramente saprete anche il Sole funziona a cicli, per la precisione cicli di 11 anni che corrispondono al minimo e al massimo solare, quindi con periodi di calma e di grande e violenta attività. Durante il massimo (che è arrivato all’apice questi ultimi due anni) assistiamo ad un numero maggiore di eruzioni e tempeste solari oltre all’inversione dei Poli Magnetici.
L’inversione è un processo abbastanza complesso che può richiedere alcuni mesi per divenire definitivo, anche se in alcune occasioni può durare leggermente di più visto che non avviene contemporaneamente nei due emisferi. Durante questa fase le macchie solari e fenomeni violenti come i brillamenti aumentano di numero e di intensità, rilasciando nello spazio anche una quatità enorme di energia. Attualmente dovremmo essere nella fase conclusiva dell’inversione dei Poli a cui seguirà un lungo periodo di calma.
Fonte tratta dal sito .

lunedì 23 dicembre 2013

La Rivoluzione Silenziosa ( La Risposta di un Commercialista #9dicembre )

Nota di Rischio Calcolato: la parte più bella nel mestiere di blogger quella di creare comunità di persone intelligenti e in buona fede che commentano e magari poi si conoscono attraverso il sito. A volte i commenti stessi sono dei post di prima categoria e questo è senza dubbio il caso dell’utente alexzanda. Le domande che facevo nel post La Rivoluzione Silenziosa (L’altra Faccia di #9dicembre ) erano queste:
Cari Commercialisti, che diavolo sta succedendo?
Siamo davvero alla rivolta fiscale, o meglio no. Neppure una rivolta, ma al momento di una scelta, cioè se indebitarsi con le banche o pagare le tasse, oppure se mangiare o pagare le tasse. Perchè questa sarebbe la vera rivoluzione. La fine dei giochi.
Rispetto all’anno scorso, quale è la percentuale di imposte e tasse dovute ma NON versate dai vostri clienti al Dicembre?

Consiglio a tutti di leggere con estrema attenzione.
Ecco la risposta di alexzanda, che vale la pena di riportare:

Confermo da commercialista che qualcuno inizia a non pagare, più perchè non ce la fa che per ribellione.
In genere iniziano cercando di salvare i dipendenti, pagando i loro stipendi piuttosto che le tasse, pensando di recuperare e ravvedere i versamenti omessi, poi quando le omissioni diventano troppe non ce la fanno più e si ritrovano fregati: chi ha qualcosa intestato lo perde irrimediabilmente (ed automaticamente come detto daSvicolone61).
I più cercano almeno di evitare il penale ma dopo un pò, quando l’arretrato di iva e contributi è diventato troppo grande e irrecuperabile, si rassegnano, e allora si entra in un nuovo stadio, l’imprenditore ha perso tutto (o sta per perderlo tramite ipoteca della casa o fermo del veicolo da parte di equitalia), sa che non riuscirà a pagare, sa che arriverà anche la denuncia penale, sa che perderà la proprietà della casa magari, ma sa anche che ormai è nullatenente, che probabilmente non lo sfratteranno da casa sua pignorata, che difficilmente qualcuno la vorrà comprare all’asta finchè c’è dentro lui ad abitarci, e quindi incomincia anche a fregarsene…….. vende l’auto ad un parente e paradossalmente si toglie delle soddisfazioni anche, perchè smette del tutto di pagare tasse, contributi e tutto quello che non gli ritorna in forma di servizi diretti, multe ad esempio, inail, assicurazioni, etc.

Dando tempo al tempo queste situazioni aumenteranno sempre più e porteranno ad una economia stile africano, terzo mondo puro: ad esempio in africa pochissimi assicurano l’auto per i danni che guidando accidentalmente potrebbero causare agli altri, ma va invece valutato se assicurare l’auto con una kasko per rimettere a posto i danni che i terzi non assicurati e nullatenenti possono fare a te, perchè se te li fanno e non ti pagano tu perdi l’auto che magari è l’unico bene che hai e con cui ci vivi…….
e chi è di napoli lo conosce bene questo modo di ragionare, solo che purtroppo adesso sta prendendo piede anche in tutto il resto del paese.  E VA BENISSIMO! dioniso777


Stiamo assistendo allo spettacolo dell’impoverimento progressivo, con una parte della popolazione che nemmeno se ne accorge persa com’è nelle nebbie del socialmente corretto.

Le prostitute italiane non esistevano da 40 anni, mentre ora basta andare in qualsiasi discoteca e si trovano delle 20enni ITALIANE che lo fanno, in forma discreta, senza dire chiaro che sono prostitute ma di fatto facendo quello.

NATALE 2013

A Milano arrivava, per noi bambini, Gesù Bambino.
Sono stato un bambino fortunato: ero il più piccolo della famiglia e godevo della posizione privilegiata. In più, a quei tempi, la famiglia era Famiglia.
Non sto a descrivervi l’emozione dell’avvicinarsi, in pigiama, all’Albero, ai cui piedi, radici magiche, risplendevano le carte colorate dei pacchetti portati dal Bambino. Era felicità pura, ed, onestamente, non fui mai deluso nelle aspettative.
Non mi tornava una faccenda, però. La mamma mi indicava alcuni pacchetti: “Questo è il Gesù Bambino della zia Chicca, quello è della zia Bianca….”. Il dubbio che ci fossero più Gesù Bambini mi sfiorava e non quadrava. Ma i giocattoli annullavano i dubbi che la ingenua e pura logica infantile proponeva e mi godevo le novità, in attesa del pranzo famigliare, sempre diverso e sempre un’avventura, con mamma brava cuoca ed il papà buona forchetta..
Mi sono dilungato nel ricordo per cercare di trasmettere l’atmosfera di speranza, di coesione, di famiglia, di umanità certa che si respirava insieme alla nebbia milanese, “el noster nebiùn!”.
Oggi sono vecchio, ne ho viste tante e tante onestamente ne ho fatte. Ma il Natale di oggi, al di là delle fedi, delle credenze di ciascuno, non è neppure lontano parente di quelli della mia infanzia e giovinezza. Oggi il Natale, nella migliore delle ipotesi, è una riunione famigliare, più dovuta che sentita.
I parenti non sono più le mura difensive, sono dei tizi che bisogna incontrare per formale abitudine. Non ci sono più i “Gesù Bambino” della zia Chicca o della zia Bianca.
Ci sono solo negozi con i saldi anticipati per disperazione consumistica.
Si può mangiare pollo tutti i giorni, ma non ha lo stesso sapore del pollo domenicale di allora: oggi sa di plastica e di coda alla cassa del Supermercato.
E tutto questo non è piangersi addosso, tipico dei vecchi: è constatazione che non c’è più nulla di valido, di umano, di morale, tranne quello che ferocemente ciascuno cerca di difendere e di tramandare. E’ una forma di eroismo individuale, di chi non si arrende e che cerca di crepare in piedi, combattendo contro il nulla che avanza.
Non è solo una scelta “politica”, ché questa deriva da una presa di coscienza morale. E’ una scelta di coscienza, di etica, di forza. “O si vive come si pensa, o si finisce per pensare come si vive”: ricordo questa frase dettaci da un professore al Liceo.
E questo è il mio augurio di un Natale che non mi appartiene più: che ciascuno possa vivere come “pensa”, come la sua coscienza gli dice, e non si lasci condizionare dalle formalità, vuote e piene di cose inutili, come questa società del 2013 ci ha abituato a vivere.
Buon Natale, intimo e vero, a tutti: che la serenità e la felicità che tanto formalmente si augurano in questi giorni discendano veramente nei cuori di tutti, soprattutto nei cuori di chi mi è caro ed a cui mando questa grama ragnatela di parole.
Auguri.
Fabrizio Belloni
http://accademiadellaliberta.blogspot.it/2013/12/natale-2013.html

De (poco) Profundis

Un post personale e colloquiale, rivolto ai miei pochi ma lucidi lettori.

Mi riesce ormai assai difficile occuparmi con continuità di informazione alternativa. Da una parte non saprei che effetto aspettarmi dall’inerzia sorda delle persone delle quali invochiamo spesso, ed invano, l’attenzione; dall’altra il gioco degli specchi, ben alimentato in tutti i settori della conoscenza, sta logorando lentamente le mie capacità intuitive di selezione. Proverò qui di seguito a spiegarmi meglio.

Scrivere su temi censurati dai media di regime e diffondere informazioni proibite è una lodevole occupazione che necessità (in chi la promuove) di coraggio, intelligenza e capacità non comuni di tenacia. Opporsi alla censura inquisitoria del potere temporale è infatti impresa davvero ardua. La selezione delle informazioni non è mai cessata nella storia dell’uomo ed il vertice al potere ha sempre tenuto saldamente in mano le redini di tutta la cultura cosiddetta popolare, notizie ovviamente comprese. Pensare è sempre stata una colpa, parlarne pure.

In questo quadro temo di aver perduto un qual slancio iniziale, quando l’impellenza mi premeva a lanciarmi nella mischia, pur conscio delle mie modestissime capacità combattive ed intellettuali. La perdurante azione di condivisione si è arenata presto in logori e brevi dialoghi con persone spesso in altre faccende affaccendate, magari esasperate dalla crisi economica indotta e nevrotizzate dai conti che, artatamente, non tornano mai.

La patente di ‘complottista’ non mi ha mai pesato più di tanto. Mi sono anche divertito a sondare gli animi altrui e valutarne spessore e capacità autocritica. Sono andato nelle piazze a ‘volantinare’, in alcune sale a parlare, non tirandomi mai indietro di fronte alle solite sciocche domande di chi non avvertiva (e non avverte ancora) l’incommensurabile rischio che stiamo correndo.

domenica 22 dicembre 2013

L’elettrone è come una biglia

Oggi arriva la misura in assoluto più precisa sulla forma dell’elettrone: dal momento di dipolo elettrico, i ricercatori di ACME Collaboration hanno osservato che la particella ha una forma più sferica rispetto a quella prevista dalla Supersimmetria. Così, per stavolta vince il Modello Standard
di Viola Rita

L’elettrone somiglia di più a una biglia che a un uovo: la particella è infatti quasi perfettamente sferica. Ad affermarlo, oggi, i fisici delle particelle di Yale e Harvard della ACME Collaboration, che hanno riportato la misura più precisa mai ottenuta sulla “forma” dell’elettrone. Lo studio è stato appena pubblicato su Science Express. Il team ricerca gli stessi tipi di particelle cercate anche negli esperimenti del Large Hadron Collider (LHC) al CERN di Ginevra, e lo fa utilizzando metodi sorprendentemente differenti. In particolare, ACME Collaboration sta cercando la presenza di nuove particelle (dunque di nuova fisica) attraverso la misurazione degli eventuali loro effetti sulla forma dell’elettrone, una particella elementare che orbita all’interno di ogni singolo atomo.

Alcune teorie fisiche, come la Supersimmetria (SUSY), introducono l’esistenza di nuove particelle, che finora non sono mai state osservate e non sono previste dal Modello Standard, il modello teorico che da 50 anni descrive tutte le particelle esistenti e dunque l’universo conosciuto. In generale, la Supersimmetria è un modello teorico che introduce un partner supersimmetrico per ogni particella esistente, e i due partner della coppia differiscono per una proprietà fisica chiamata spin (se una particella è di spin intero la sua compagna è di spin semintero). “Sappiamo che il Modello Standard non racchiude tutto”, ha affermato il fisico David DeMille di Yale, che insieme a John Doyle e Gerald Gabrielse di Harvard guida il team di ACME. “Come i colleghi dell’LHC, stiamo cercando di osservare qualcosa in laboratorio che sia differente dalle predizioni del Modello Standard”.

In questi modelli, le nuove particelle, come nuvole intorno all’elettrone, potrebbero modificare la sua “forma”, o più correttamente (dato che l’elettrone è una particella indivisibile e senza struttura interna) la simmetria delle sue interazioni con i campi esterni, cioè con altre cariche. In questo modo l’elettrone acquisirebbe un “momento di dipolo elettrico” (eEDM), una grandezza che in generale quantifica la separazione tra due cariche di segno opposto e, in questo caso, l’asimmetria dovuta a queste interazioni con altre cariche. I ricercatori hanno misurato proprio questo momento di dipolo elettrico. Come? Utilizzando elettroni all’interno di una molecola polare – con una carica positiva da un lato e una carica negativa dall’altro – chiamata monossido di torio. Le proprietà di questa molecola amplificano la deformazione dell’elettrone e diminuiscono la possibilità di effetti che potrebbero ingannare sulla presenza di una falsa deformazione.

SCIE CHIMICHE: LA FOLLIA POLITICA DI MATTEO RENZI

Liguria (dicembre 2013): 
scie chimiche – foto GF

SE IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINO QUELLO CHE CI ASPETTA è UN FUTURO DA INCUBO!
Renzi, è quel personaggio politico improbabile a capo del Partito Demoncratico, diretto e controllato da poteri sovranazionali - link 1

Renzi ha definito coloro che hanno evidenziato gli aerosol chimici spruzzati da aerei militari, dei malati di mente da ricoverare. Non ha parlato minimamente del pericolo letale per il genere umano e per l’intero pianeta di tale diabolica e truffaldina pratica- link 2

Ha fatto passare la legge che favorisce le bische e gioco d’azzardo in Italia (e che immiserirà circa un milione200.000 persone secondo le stime di un deputato di M5S) e non contento, condannerà i Comuni che tentassero di opporsi.http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/italia-una-bisca-dello-stato-norma-di.html

Adesso si appresta a legiferare per i matrimoni fra finocchi ed alla loro adozione di poveri bambini abbandonati (o prelevati d’imperio a genitori che non vogliono vaccinazioni ed altre vessazioni ai loro figli). Tutti sanno che per far perpetrare la pedofilia, questo è il modo giusto, giusto per distruggere il futuro di bambini innocenti. http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/leuropa-loms-e-la-sessualita-dei.html

Sul fronte interno intanto aumenta sempre più la disponibilità per gli extracomunitari, in primis quelli di Al Qaida, provenienti dalla Libia. Mentre i giornalisti servi in coro gridano allo scandalo per l’accoglienza spartana dedicata agli immigrati a Lampedusa, tacendo ed anzi sostenendo, come tutto questo ed il precedente governo, illegittimi, l’eccidio, la guerra infame che ha prodotto centinaia di migliaia di morti in Siria, come fu in Libia ed in Iraq.

L’eliminazione delle provincie corona infine un vecchio sogno dei mondialisti che vedono così attuarsi la dissoluzione delle identità locali, provinciali e regionali. La distruzione della nostra nazione sarà completata con la vendita di ogni bene nazionale in nome del moderno gioco del mercato da immolare nella bisca finanziaria di FMI e BCE.

La lenta eutanasia dello stupore

Fonte: RaiUno. Quiz preserale, 12 dicembre scorso. La domanda: “In che anno Adolf Hitler viene nominato cancelliere?” Quattro opzioni, ché ormai i quiz si fanno col multiple choice, così dove non arriva la preparazione, può arrivare la buona stella. Ma la buona stella latitava. Così i quattro concorrenti, persone giovani, presumibilmente con un titolo di studio, inanellano assurdità: 1948? No. 1964? No, e il conduttore è bastevolmente basito. 1979? No. Resta l’ultima opzione, 1933. Ma il conduttore sente la necessità di sottolineare, bonariamente, con un: “Ragazzi, Adolf Hitler…” A nessuno dei quattro sembra accendersi una lampadina davanti al nome di uno dei protagonisti della storia del XX secolo.

Facebook, settimana scorsa. Rimbalza nelle condivisioni lo status di una ragazza. Non ne conosciamo l’età. Dalla foto si direbbe maggiorenne, ha un nome e un cognome, ma non è questo l’importante. Scrive: “Onestamente penso che anziché dare così tanta importanza a dei coglioni che hanno scritto due righe decenni fa e che ora sono morti e sepolti, dovremmo conoscere e parlare più spesso delle persone che stanno salvando il mondo… Persone come Alessandra Amoroso o Justin Bieber oppure Miley Cirus o One Direction. Persone che nella loro vita hanno avuto più sconfitte e dolore di un Manzoni, ma ovviamente la maggior parte delle persone questo non lo sa.” Lo status è molto più lungo di così ed è troppo ben scritto, con accenti, virgole e tempi verbali giusti, per essere stato digitato da una persona che pensi quello che sta dicendo. I commenti sono stati tra l’ironico e il rassegnato, pur con tutto il rispetto per le vicissitudini umane, che “ovviamente” ignoriamo, dei divi e divetti pop citati.

Ancora RaiUno, ancora quiz pre serale. E va detto che un gioco che prevede una vasta conoscenza delle parole della nostra lingua è pur sempre un benemerito nel deserto culturale che ci affligge. Peccato però che la novità introdotta dagli autori in questa edizione, ovvero una serie di domande basate sui tempi verbali, abbia portato a galla la macroscopica ignoranza di uomini e donne, di varia età, che nel presentarsi declinano curricula universitari. Ricordiamo una ragazza, chiamata a scovare il congiuntivo presente dei verbi all’infinito citati dal conduttore. Non solo non li conosceva, neanche uno. Ma quando il conduttore glieli rivelava, per poi ripartire nella sequenza, li dimenticava all’istante. Quel video andrebbe recuperato come prova, posto che di prove avessimo ancora bisogno, del fallimento della scuola italiana. Per non parlare del quiz, sempre introdotto quest’anno dagli speranzosi autori, basato sulle tabelline. La cosa che spaventa non è che non si riesca a coniugare un congiuntivo o a rispondere col numero esatto alla domanda “quanto fa 6 x 9?”.

Ciò che colpisce, e colpisce duro, è la mancanza di reazione. È che appaia normale. Anche a fronte di un neoeletto senatore grillino che, interrogato su quanti fossero i membri del Senato, sparò un numero a caso. Non paghi di aver ucciso la cultura, ci hanno assassinato lo stupore.

Si veda anche questo post:

La maggior parte dei trattamenti medici non è basata su valide prove scientifiche


Clinical Evidence (Evidenza Clinica) è una sezione del sito del prestigioso British Medical Journal (una delle riviste più rinomate in ambito medico-scientifico assieme a The Lancet, New England Journal of Medicine, Journal of American Medical Association.

In un recente articolo intitolato What conclusions has Clinical Evidence drawn about what works, what doesn't based on randomised controlled trial evidence? (Quali conclusioni ha tratto Clinical Evidence su quello che funziona, su quello che non è basato su esperimenti randomizzati col gruppo di controllo?) vengono tirate le somme di un lavoro di indagine sulla validità delle terapie in uso nel nostro occidente moderno.

Il risultato è decisamente sconsolante: su 3000 trattamenti sottoposti a valutazione tramite esperimento randomizzato con gruppo di controllo (ovvero valutando l'efficacia del trattamento paragonando un gruppo di pazienti che vengono trattati ed uno - di simile numero e composizione - che non vengono trattati) è stato verificato che:
  • Il 50% dei trattamenti è di sconosciuta efficacia.
  • Il 24% pare che siano benefici.
  • L'11% sono benefici.
  • Il 7% stanno in una zona limbica tra l'effetto benefico ed il danno.
  • Il 5% probabilmente non sono benefici
  • Il 3% pare che siano inefficaci o dannosi.
Al di là di alcune sottigliezze su cui si potrebbe arzigogolare per arrampicarsi sugli specchi nel tentativo di difendere questo tipo di medicina poco scientifica, abbiamo qui l'ennesima conferma che i trattamenti medici sono ben poco basati sulla solida scienza, e che i vaccini non sono l'unico tipo di terapia mai sottoposta a verifica.
Se a questo aggiungiamo l'enorme conflitto di interessi che coinvolge molti medici di alto livello e professori universitari, per non parlare di vere e proprie forme di corruzione (vedi le denunce dell'ex direttrice del New England Journal of Medicine), si evidenzia come questo tipo di medicina ufficiale moderna sia una costruzione alquanto inconsistente.
PUBBLICATO DA
http://scienzamarcia.blogspot.it/

Le banche rubano ed i politici fanno il palo. La filosofia di Hitler attuata dai governi, ma accettata da tutti. L'ITALIA SI SVEGLIA? L'ULTIMA VERITA' SUGLI ILLUMINATI ANUNNAKI E GLI UFO

IL MODO MIGLIORE PER CONTROLLARE LA GENTE E CONTROLLARLA TOTALMENTE, È PORTAR LORO VIA, POCO A POCO, LA LIBERTÀ; ERODERE I LORO DIRITTI CON MIGLIAIA DI PICCOLE E IMPERCETTIBILI RIDUZIONI.
IN QUESTO MODO LA GENTE NON VEDRÀ CHE QUEI DIRITTI E QUELLE LIBERTÀ, SONO STATE TOLTE QUESTO FINO AD ARRIVARE AL PUNTO IN CUI QUESTI CAMBIAMENTI DIVENTANO IRREVERSIBILI.

A. Hitler, Mein Kampf
La gente è così innamorata della uguaglianza che preferirebbe essere uguale nella schiavitù che diseguale nella libertà.

L'ITALIA SI STA SVEGLIANDO
link IMMAGINE

L'ANNO ORRIBILE CHE ATTENDE LE BANCHE ITALIANE
Dunque, vediamo sommariamente quel che potrebbe riservarci il 2014, che è ormai alle porte, tanto per capire contro quale iceberg potremmo sbattere.

Le sofferenze bancarie sono a livelli record.   segue

L'ULTIMA VERITA' SUGLI ILLUMINATI ANUNNAKI E GLI UFO

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...