"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

venerdì 22 marzo 2013

Cosa sta succedendo in politica?


da Il blog di Paolo Franceschetti

1. Premessa. Lo scenario contraddittorio. 2. Lo scenario dal punto di vista pratico. 3. Lo scenario dal punto di vista simbolico. 4. Lo scenario a breve termine. 5. Lo scenario a lungo termine.

1. Premessa. Lo scenario nuovo e contraddittorio.

In questo periodo lo scenario politico presenta una serie di contraddizioni che possono essere ricomposte solo se si ha una visione a lungo e medio termine, e diverse novità che tali non sono.
Da una parte abbiamo un Papa che inneggia alla povertà e ha preso il nome di Francesco, il che sembra deporre a favore di un rinnovamento della Chiesa nel senso che molto fedeli auspicano da tempo (secoli?).
Anche in politica abbiamo un'ondata di novità apparentemente positiva. L'entrata in politica di decine di grillini inserisce nello scenario non solo nomi e volti nuovi e più giovani, ma soprattutto un'onda di moralizzazione e maggiore trasparenza rispetto al passato.
L'elezione di Pietro Grasso e di Laura Boldrini come presidenti delle camere segna un'altra novità. Grasso rappresenta l'antimafia, lì dove in passato alcuni nomi rappresentavano senza mezzi termini la mafia; la Boldrini rappresenta un volto nuovo e viene da un'istituzione che si occupa di diritti umani e pace nel mondo.
Nonostante queste apparenti novita', ci sono delle contraddizioni: il paese e' senza governo, il papa e' un gesuita e rappresenta quindi la fazione piu' potente della Chiesa e quindi a fronte di novita' importanti ci sono anche segnali molto negativi.
Questo quadro va analizzato sia da un punto di vista pratico che da un punto di vista simbolico, per capire come nulla di nuovo c'e' sotto il sole.

2. Lo scenario dal punto di vista pratico.

Cominciando da quello pratico, in realtà non c'è alcun rinnovamento, ma anzi un rafforzamento di quei poteri criminali che hanno da sempre governato il nostro paese.
Il Papa è infatti un gesuita e rappresenta quindi la fazione vaticana più potente, quella che ha dato una spallata a Ratzinger, vicino alla fazione opposta dell'Opus Dei.
Grasso rappresenta quanto c'è di peggio in Italia: si tratta infatti di una persona che da decenni fa la lotta alla mafia ma, come è possibile evincere dal suo libro ''Liberi (muratori) tutti'', non si è mai reso conto che per essere capi della 'ndrangheta occorre essere in massoneria, e non si è mai accorto che tutti i boss di Cosa Nostra sono anche massoni, e che il commercialista di Riina, Mandalari, era un massone tra i più potenti in Italia.
Le sue analisi politiche sono così bislacche che è arrivato a dire che a Berlusconi bisognava dare un premio per l'impegno antimafia.
Insomma, con una persona così, se avessi un cliente con problemi di mafia lo sconsiglierei sicuramente di andare a presentare una denuncia nel suo ufficio. Il rischio è come minimo che la persona venga colta da un malore proprio nel suo ufficio, un po' come succede a quelli che andavano nell'ufficio di Caselli ("è stato un triste tragico incidente", fu la frase standard recitata da Caselli dopo la morte del capo dei vigili del fuoco che doveva testimoniare per il rogo della Thyssen Krupp, e subito dopo il suicidio del maresciallo dei carabinieri Lombardo).
La Boldrini viene da un'istituzione che rilascia passaporti diplomatici a ex terroristi, che nomina piduisti e terroristi ai vertici di istituzioni preposte alla difesa dei bambini e dei poveri del terzo mondo.
In questo quindi non c'è nulla di nuovo rispetto alla vecchia politica e al vecchio papato.
Cambia solo la facciata, a cui viene data una ripulita.


3. Lo scenario dal punto di vista simbolico.


Dal punto di vista simbolico, con l'elezione del Papa (che ha scelto di portare non la croce d'oro ma quella che egli usa da diverso tempo, che reca come simbolo una colomba rovesciata molto simile a quella che compare nel simbolo dell'OTO) viene ufficializzata la vittoria dei Gesuiti nell'ambito delle varie fazioni di potere interne al Vaticano.
Questa fazione si salda, anche simbolicamente, con la fazione Casaleggio-Grillo, da diversi punti di vista.
In primo luogo Grillo e Casaleggio sono legati saldamente alla Gran Loggia degli Illuminati: e ricordiamo che il fondatore storico degli Illuminati, Adam Weishaupt, era un gesuita.
Grillo poi, il cui movimento è stato fondato il 4 ottobre, il giorno di San Francesco, nel suo libro uscito a febbraio auspicava proprio un papa di nome Francesco, e si ritrova - guarda tu che caso - proprio un Papa con quel nome.



Grasso al senato rappresenta un segnale anche nei confronti della mafia, e rappresenta probabilmente un futuro giro di vite contro la manovalanza mafiosa. Questo, ovviamente, non perché si voglia veramente fare la lotta alla mafia, ma perché ormai la mafia non serve più. Col giro di vite autoritario che sta per essere impresso al paese, la mafia diventerà superflua, e anzi verrà darà un'immagine forte del governo con l'arresto di numerosi mafiosi. Nei prossimi mesi assisteremo quindi con molta probabilità ad importanti operazioni antimafia.
La Boldrini rappresenta invece quell'istituzione che era il sogno di Comenio e dei Rosacroce: il mondo unito, il Nuovo Ordine Mondiale. Dal punto di vista simbolico indica quindi che siamo vicini (in termini di pochi decenni) al risultato finale, auspicato dai Gesuiti e dalla Massoneria: un nuovo ordine mondiale, quel nuovo ordine mondiale cui hanno accennato il Papa precedente, Napolitano, i Presidenti degli USA e molte altre cariche di rilievo internazionale.

4. Lo scenario a breve termine.

Tutti questi cambiamenti sono funzionali allo scenario che sta per arrivare.
Per reagire alla crisi si nominerà un governo tecnico o simil tecnico (di larghe intese, si chiama in gergo politichese; nel linguaggio comune si chiamerebbe inculatura), quindi Monti o un'altra persona che provenga da istituzioni bancarie, a cui i partiti daranno l'appoggio per senso di solidarietà.
Il nuovo governo insediato porterà a termine una serie di provvedimenti distruggi-Italia: prelievi forzosi sui conti correnti, inasprimento dei controlli fiscali a commercianti e piccoli bottegai, aumento delle tasse, e repressione della violenza che si scatenerà (artificiosamente, e ad opera dei nostri servizi segreti) per protesta.
A fronte dell'Italia più povera, ci penserà il Papa a dire a tutti di non preoccuparsi, che in fondo pure lui va in giro su un'auto più modesta e richiamerà l'insegnamento di San Francesco sulla povertà. Nessuno protesterà per i provvedimenti del nuovo governo, trattandosi di una coalizione di larghe intese, quindi legittimato dal popolo sovrano.
La colpa dello sfascio ovviamente non sarà data al governo in carica, ma a quelli precedenti, troppo rissosi e corrotti, e alla mafia, contro cui i govermi precedenti non avevano fatto abbastanza. E il governo che verrà, chiederà nuovi sacrifici agli italiani, arresterà mafiosi su larga scala, e arresterà poveri cristi che per caso si troveranno invischiati nelle manifestazioni di protesta (non sia mai che venga arrestato un black block, per carità; quelli, come abbiamo spiegato in un nostro articolo precedente, sono costituiti direttamente dai nostri servizi segreti). E legittimato dalle facce pulite di Monti, Grasso, della Boldrini, e dal Papa con i suoi inviti a non preoccuparsi della povertà ma di farne un dono del Signore, porterà il paese allo sfascio definitivo, sotto lo sguardo sgomento dei grillini che, non capendo nulla di politica, troppo tardi si renderanno conto che non basta essere in parlamento per poter fare qualcosa per il paese. Anzi, talvolta è proprio da lì che ti riducono al silenzio in modo definitivo. E se da parlamentare nazionale qualcuno di loro rompesse troppo le palle, fanno sempre in tempo a mandarlo al parlamento europeo per toglierlo definitivamente dalle scatole e renderlo completamente inerme.

5. Lo scenario a lungo termine.

Se a breve termine i giochi sono fatti, e decisi ormai da tempo, senza alcuna speranza di ripresa, discorso diverso vale per il lungo periodo.
Sul lungo periodo saranno stati introdotti concetti nuovi e importanti, da cui non si potrà tornare indietro facilmente.
Nella Chiesa l'introduzione del concetto di povertà francescana rappresenta un'innovazione senza precedenti e destinata a lasciare il segno. Basti pensare che nel 1200 i Catari vennero sterminati a causa della loro presunta eresia, ma soprattutto perché diffondevano un messaggio di povertà vicino a quello di San Francesco.
Nella politica i grillini in parlamento sono il chiaro segnale che la gente si sta stancando dei giochi della politica e della corruzione, mentre Grasso alla presidenza del senato significa comunque un chiaro segnale (solo formale, sia chiaro) di rottura rispetto alle precedenti figure che erano in palese contiguità con la mafia stessa.
Nuove tendenze, che provocheranno un piccolo, piccolissimo cambiamento in positivo, i cui risultati si vedranno solo tra molte generazioni. Per adesso, ci aspetta il caos, ma dopo il caos, come insegna il motto massonico presente anche nella moneta da un dollaro, viene l'ordine: ordo ab chao.
Peccato che l'ordine che noi ci auspichiamo verrà solo tra parecchi secoli.

fonte
http://paolofranceschetti.blogspot.it/2013/03/cosa-sta-succedendo-in-politica.html#more

1 commento:

Salvatore Santamaria ha detto...

Grillo e Casaleggio, come i nazisti e come i fascisti, hanno usato ed usano la COMUNICAZIONE ATTRAVERSO L'AZIONE (anche con l'ausilio dei social-network) che gli altri non usano bene o non usano affato...

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...